Recensione di Nioh

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS4
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Team Ninja
  • Lingua:

     Italiano (testi)
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     8 febbraio 2017
- Sistema di combattimento vario, profondo e appagante
- Personalizzazione completa del proprio stile di gioco
- Molto impegnativo e ricco di missioni secondarie
- Qualche problema di bilanciamento
- Sono presenti alcune incertezze tecniche
Loading the player ...
A cura di (Valthiel) del
Rimasto per lungo tempo in un limbo da cui non riusciva più uscire, Nioh ha trovato la sua identità dopo il boom dei soulslike portati alla ribalta da From Software. Nato come un progetto di cui non si intravedevano i contorni e che pareva essersi definitivamente arenato, il titolo di Team Ninja è riuscito infine a imboccare una direzione per certi versi sicura, spianata dal successo di un sottogenere che partendo dall'essere di nicchia, è riuscito nel tempo a fare un gran numero di proseliti. Ciononostante, Nioh dimostra di avere la forza per proporre al pubblico non solo un prodotto valido e in grado di accontentare gli estimatori dei soulslike, ma anche una formula capace  di differenziarsi e mettere in risalto le proprie unicità.


Straniero in terra straniera
Nioh è ambientato in una versione dark-fantasy del Giappone del 1600, nel periodo di guerra civile che precede lo shogunato di Tokugawa e l'inizio del periodo Edo. Il protagonista è William Adams, primo inglese realmente sbarcato in terra nipponica e divenuto uno dei pochi samurai occidentali. Il gioco segue alcune delle vicende storiche legate a questa figura, mescolandole ad altre fittizie e legate al folklore e alla mitologia del Paese, in questo caso funestato dall'apparizione di demoni chiamati yōkai
Sebbene sia interessante lo spunto narrativo, nel corso dell'avventura non si ha mai la sensazione di essere pienamente coinvolti, complice una trama non esattamente in grado di lasciare il segno e tutto sommato poco organica, relegata alla presentazione di momenti pseudo-storici talvolta sfilacciati tra loro. Oltretutto, l'epica rappresentata nei filmati viene ridimensionata da quelli che sono in ultima battuta gli scontri effettivi e la gestione degli eventi.
Al di là di ciò, Nioh riesce a proporre un sistema di gioco che si configura come una commistione tra un action tecnico e un soulslike, incorporando al suo interno diversi elementi di grande interesse, soprattutto per quanto riguarda il combat system. È dunque facile riconoscere alcuni tratti molto familiari, in Nioh, che si configurano come elementi classici dei soulslike: un tempio al posto dei falò per salvare i progressi, Amrita al posto delle anime e tutta una serie di consuetudini che gli estimatori di questo genere apprezzeranno senz'altro.
Nonostante il level design di Nioh ricalchi in parte quello dei soulslike, con strade ramificate, antri in cui trovare tesori o brutte sorprese, e scorciatoie che danno una forma precisa alla conduzione di gioco all'interno dei livelli, va specificato che non sarete di fronte a un mondo tentacolare e idealmente senza vincoli di spostamento. Al contrario, Nioh presenta una struttura a missioni singole che determina in modo chiaro la natura più action dell'opera, dove dovrete affrontare i nemici presenti nelle diverse aree e sconfiggere i boss per far avanzare la storia. Questo, perlomeno, è ciò che accade nelle missioni principali. Quelle secondarie e quelle crepuscolari sono invece delle riproposizioni spesso parziali delle stesse aree già visitate, in cui dovrete soddisfare le richieste che vi verranno recapitate di volta in volta. 
Sebbene sia apprezzabile la volontà di dare più varietà e offrire dei momenti di respiro, che si rivelano essere in realtà delle scuse per favorire il farming e la crescita del personaggio, sono ben poche le missioni in grado di dare importanti stimoli, al di là della più ovvie necessità di rafforzarsi per affrontare i boss più ostici. Boss che, tra le altre cose, sono mal bilanciati tra di loro: capiterà infatti di ucciderne qualcuno al primo tentativo, quando per quello precedente ne avrete impiegato almeno una decina andati a male. E ciò mette in luce uno dei problemi più evidenti di Nioh, che sa essere brutale in alcuni frangenti, estremo in altri e abbordabile per larghi tratti, ma senza soluzione di continuità. Vale a dire, in sostanza, che anziché avere una curva di difficoltà regolare, spesso incapperete in un saliscendi non sempre piacevole, che potrebbe costringervi ad abbandonare anzitempo una missione per passare a quelle secondarie, perdendo di fatto i progressi interni dei livelli che presentano le maggiori asperità. Le patch future, in tal senso, potrebbero sistemare alcune delle criticità riscontrate poco prima del lancio. Fino ad allora, per completare tutto gli utenti dovranno cimentarsi in un'avventura appassionante, che supera agevolmente le cinquanta ore di gioco.


Giappone demoniaco
Il fiore all'occhiello della produzione è senza dubbio il sistema di combattimento, che è stratificato, complesso e non semplice da padroneggiare alla perfezione, vario e in grado di lasciare al giocatore la libertà di poter esprimere al meglio il proprio stile. Basti considerare che sono presenti cinque tipologie di armi diverse, che ognuna di esse ha tre stance (bassa, intermedia e alta) e che dispongono di diverse combo, a cui vanno aggiunte le abilità (attive e passive) che determinano il modo di approcciarsi ai combattimenti. E ancora, si consideri la presenza delle magie per infliggere danni elementali e status alterati, la fabbricazione di oggetti speciali, l'uso degli spiriti guida che potenziano sensibilmente gli attacchi e un sistema di crescita ben implementato. Non esistono delle classi di base, ma considerata la grande flessibilità concessa dal sistema di crescita, non si sente in effetti la necessita di aderire a uno schema predefinito. Oltretutto, esiste anche la possibilità di redistribuire i punti ottenuti, di mantenere la propria arma preferita e potenziarla dal fabbro (tramite un opzione chiamata "affinità d'anima"), e di variare continuamente l'approccio alle battaglie a seconda delle caratteristiche degli avversari. 
Gli scontri sono molto rapidi, tecnici e bisogna alternare con disinvoltura la parata, la schivata e gestire la stamina attraverso quello che viene definito Ritmo Ki. Si tratta di un sistema che prevede la pressione di un tasto nel momento in cui una luce attornia il personaggio (o quando l'alone della barra lo permette), usando grande tempismo per non rimanere inermi nel momento del bisogno. A questa grande abbondanza di alternative viene però controbilanciata una non perfetta gestione delle schivate, il cui raggio appare troppo ristretto contro nemici con attacchi di grande portata o contro quelli che continuano ad attaccare indefessi nonostante subiscano dei colpi; ciò può portare, in alcune sezioni particolarmente ostiche, a un po' di frustrazione.
Non perfetta la gestione del drop rate degli oggetti e dell'armamentario: continuamente in esubero e il più delle volte poco utili alla causa, diverranno ben presto la merce più proficua per lo scambio con le Amrita.
Anche tecnicamente Nioh risulta non essere al top, e a fronte di una buona realizzazione artistica si registrano alcune incertezze come qualche calo di frame rate, diverse texture poco definite e una palette cromatica sin troppo tendente allo scuro, che in alcune zone crea problemi di discernimento tra l'area di progressione e certi elementi di contorno. Tra le tre opzioni disponibili, inoltre, quella in grado di garantire la maggiore stabilità è la modalità azione; quella "cinema"(con risoluzione stabilizzata e 30 fps) e quella "cinema con frame rate variabile" fanno un po' più di fatica, complice anche il motore grafico non eccelso. Anche in questo caso, qualche patch potrebbe sistemare la situazione in tempi brevi. Molto fluido invece l'online, che durante la nostra prova non ha mai tentennato: è possibile organizzarsi con un altro giocatore per completare una missione o collaborare con altri utenti casuali. Dalla metà in poi, inoltre, verrà sbloccata una funzionalità che è di fatto la base del PvP; rivelatasi sin da subito interessante, siamo curiosi di capire in che modo la community vorrà farla crescere e quale sarà la direzione che verrà intrapresa. Si tratta insomma di un ottimo soulslike che saprà ritagliarsi il suo spazio, grazie soprattutto a diverse caratteristiche distintive che danno a Nioh un'identità ben precisa, tutto sommato differente da quella considerata ormai uno standard.
Recensione Videogioco NIOH scritta da VALTHIEL Nioh getta le basi per quella che potrà essere una serie di successo, capace di differenziarsi con stile e buone intuizioni dalla saga che è di fatto il punto di riferimento del genere da molti anni. Nonostante dei difetti tecnici e di bilanciamento, e senza una storia in grado di sedurre fino in fondo, quella di Team Ninja è un'opera da prendere in considerazione dagli amanti dei soulslike, delle ambientazioni orientali dark fantasy e da tutti coloro che esigono un livello di sfida davvero degno di nota.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 79 - Visualizza sul forum
  • Calimdor
    Calimdor
    Livello: 4
    Post: 116
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Qualcuno vuole fare le missioni crepuscolo? Potete aggiungermi sul psn come : Ultimakatana
  • Maxcalzone
    Maxcalzone
    Livello: 5
    Post: 355
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ho fatto le prime due missioni principali e le relative quattro missioni secondarie. Imnpressioni? Buone, anche se è anche fin troppo action e frenetico per i miei gusti (purtroppo non sono mai stato un grande amante delle combo dove ricordarsi tutta una serie di tasti da premere). La struttura base del gioco con il santuario, le amrita, il Ki e il sistema di progressione del personaggio prende a piene mani dai Souls, ma poi il gameplay e la struttura delle missioni si discostano completamente dai lavori di From Software. Per adesso confermo i problemi di bilanciamento della difficoltà, con alcune missioni facilissime ed altre veramente ai limiti della frustrazione (per esempio la missione secondaria dove devi eliminare il monaco yokai, livello consigliato 18, io l'ho giocata con William a livello 33 e ho patito le pende dell'inferno per portarla a termine)
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 1 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da theburg89

    dico da quello che ho potuto vedere,trailer,immagini ecc non mi piace il gioco
    Mi dispiace tanto per te, credimi, ma ognuno è libero di avere pessimi gusti.
  • Ringhio83
    Ringhio83
    Livello: 4
    Post: 143
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Penso andrò a recuperarlo più avanti visto quello che uscirà prossimamente... Scusate poi se vado OT, ma tutta la discussione attorno a voto e paragoni vari con Lords of the fallen ed esclusive Sony mi sembra ridicola. 1) Val non dice certo che siamo di fronte ad un capolavoro 2) Lords of the Fallen su questo sito non è stato stroncato, ma ha degli innegabili difetti che non mi sembra siano presenti in Nioh leggendo la recensione 3) Bloodborne forse non ha venduto come FIFA e COD, ma ragazzi averne di giochi così... Detto questo rilassatevi e godetevi i vostri giochi preferiti siano essi Soulslike oppure no XD
  • Gene
    Gene
    Livello: 4
    Post: 135
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Per quanto riguarda il PvP, esiste lo stesso concetto dei soul con altri giocatori che invadono, oppure non è prevista l'invasione?
  • Dust11
    Dust11
    Livello: 3
    Post: 70
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    a molti non è chiaro che questo non è un action game, è un gioco, che rientra nella categoria "souls like", quindi va paragonato ai vari dark souls, bloodborne etc, e per nulla a giochi come DMC, se piace il genere lo si apprezza, altrimenti no, questo tipo di giochi o li ami o li odi, non c'è via di mezzo.
  • kaiman
    kaiman
    Livello: 1
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace -6
    una sorta di DMC giappo style non male devo dire ma dopo averlo solo provato e non giocato per + di 1 ora....
  • gold
    gold
    Livello: 2
    Post: 509
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da pino cammino

    E' un giocone perchè esce su ps4
  • The Elder...
    The Elder...
    Livello: 6
    Post: 717
    Mi piace 5 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da theburg89

    dico da quello che ho potuto vedere,trailer,immagini ecc non mi piace il gioco
    Lo devi finire tutto per giuducarlo, almeno così dicono, per questo non esistono più le demo, la gente compra la console solo per questo gioco!!LOL!!!
  • theburg89
    theburg89
    Livello: 1
    Post: 0
    Mi piace 4 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da makino

    ah ma quindi lo hai giocato tutto vedo...
    dico da quello che ho potuto vedere,trailer,immagini ecc non mi piace il gioco
  • makino
    makino
    Livello: 4
    Post: 3977
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da theburg89

    non mi piace nier automata...non mi piace nulla di sto gioco(personaggi,nemici,ambientazioni,mostri ecc) gradisco il gameplay rapido e veloce ma un action deve piacere anche la storia e i personaggi enn fa per me...ripeto,preferisco devil may cry(tranne il rebbot),ninja gaiden e bayonetta..assolutamente i migliori del genere
    ah ma quindi lo hai giocato tutto vedo...
  • pazzo91
    pazzo91
    Livello: 4
    Post: 366
    Mi piace 6 Non mi piace -1
    So che la grafica non è tutto, ma da un'esclusiva Ps4 mi aspetto una realizzazione tecnica migliore. Che poi sia un ottimo titolo, non discuto
  • svap27
    svap27
    Livello: 3
    Post: 281
    Mi piace 5 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da SL/\Yer

    a leggere la recensione non mi sembra un giocone da 8,5
    infatti. È un giocone da 88 di metacritic ! Ancora meglio !!
  • pino cammino
    pino cammino
    Livello: 6
    Post: 2295
    Mi piace 7 Non mi piace -15
    Originariamente scritto da SL/\Yer

    a leggere la recensione non mi sembra un giocone da 8,5
    E' un giocone perchè esce su ps4
  • theburg89
    theburg89
    Livello: 1
    Post: 0
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da FasatoPlasma40.0

    Non sanno cosa sia il videogioco...io in genere consiglio di giocare a God Hand , VANQUISH, Resident evil 4 , Bayonetta , No More Heroes , E compagnia bella.... poi si può dire di sapere cos'è un videogioco
    vanquish è una perla....lo giocai senza riporre fiducia in quel gioco ma appena lo provai mi prese fin da subito
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.