Recensione di Gravity Rush 2

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS4
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Data uscita:

     19 gennaio 2017 JAP - 20 gennaio 2017 USA - 18 gennaio 2017 Europa
- Stile grafico unico
- Giocare con la gravità ha sempre il suo fascino
- Kat in abito da sera
- La visuale è difficile da gestire con i sensori di movimento
- Tecnicamente a metà tra portatile e casalinga
- Storia che non decolla pur avendo interessanti presupposti
Loading the player ...
A cura di (DjPralla) del
Quando si parla di piattaforme Nintendo si finisce sempre a tirare in ballo la trinità Mario, Zelda e Metroid, ricordandosi solo in un secondo momento di quanto l’offerta di prodotti sviluppati direttamente dalla grande N sia composta anche di Pokémon, Fire Emblem, Animal Crossing e le cinquanta sfumature del sopracitato idraulico italiano. Nonostante la quantità e la qualità, si finisce sempre a discutere di come sia strettamente necessaria la presenza dei titoli terze parti perché la console in questione venda. In casa Microsoft e Sony, invece, la disquisizione è diametralmente opposta, dove il fulcro della discussione è proprio la mancanza di giochi first party che facciano piegare l’ago della bilancia. Ognuna delle due compagnie ha scelto una via ben precisa, e quella di Sony prevede anche il ritorno di una faccia dimenticata, quella di Kat.


Ben tornata Kat
Nell’ormai lontano 2012 PlayStation Vita stava ancora cercando di mettere in mostra le proprie qualità, al fine di poter mostrare al mondo quella che fosse la potenza e la versatilità della piattaforma. Il titolo che più cercò di salvare la portatile Sony al tempo fu per l’appunto Gravity Rush, un ambizioso gioco d’azione open world originariamente pensato per PS3, dove il gameplay orbitava attorno al concetto di gravità, il quale però andava a scontrarsi con la difficoltà nella gestione dei comandi impartiti tramite il giroscopio. Dopo una lunga attesa, finalmente Kat, Dusty e Raven tornano in una storia che riprende immediatamente dopo il corto d’animazione Ouverture (che serve da collante tra i due capitoli) e porta avanti la narrazione verso nuove città, nuovi volti e nuovi problemi. Quella di Gravity Rush 2 è, di nuovo, una storia di lotta contro le istituzioni colluse, di divisioni sociali e di rivolte popolari; un setting dal gusto squisitamente europeo, come molti dei tratti con cui sono disegnati personaggi e gli agglomerati architettonici, che richiamano lo stile fumettistico franco/belga, pur con una mano pesante da mangaka. Come successo in parte col primo capitolo, però, col passare delle ore vi renderete conto che la storia e gli stravaganti personaggi, sono solo un’espediente poco più che banale con cui far proseguire le vicende e farvi esplorare nuove zone, senza che si venga a creare un vero legame affettivo con la protagonista e chi la circonda, ma soprattutto non viene esplorato più nel profondo il problema sociale, che diventa quasi macchiettistico.


Nuove città stessi governi
La nuova città, Jirga Para Lhao, è anch’essa un insieme di isole fluttuanti su cui si è diffusa un’urbanizzazione incontrollata e totalizzante. A differenza di Hekseville, luogo in cui si sono svolti i fatti del primo capitolo (che torna anche nella seconda parte di Gravity Rush 2), la città dei Lhao è molto più colorata e viva: aggirarsi nella parte del mercato, magari usando la visuale in prima persona, vi farà spalancare la bocca mentre guardate bancarelle gremite e venditori che attirano i clienti. Purtroppo però l’esaltazione è condannata a durar poco, in quanto le promesse del director Toyama vengono per lo più disattese: in fase di promozione si è parlato di una città che risponde a Kat, fatta di persone che possono interagire con la protagonista e sostenere delle conversazione; nella realtà dei fatti il tutto si risolve in semplici scambi di gesti, solamente quando si è in precise missioni che richiedono di raccogliere informazioni dalla folla. Missioni che, tra l’altro, smorzano di molto il ritmo del gioco e in quanto chiedono al giocatore di perdere del tempo interagendo con dei passanti che sono poco più che manichini semoventi.


Calci rotanti volanti
Ad ogni modo, buona parte del gameplay è incentrato sul combattimento e in questa nuova avventura Kat può contare su tre novità: le prime due sono nuovi stili di gravità, dove quella lunare vi darà la possibilità di scagliare attacchi più veloci, mentre quella gioviana vi garantirà maggiore potenza. Alternando i tre stili disponibili allo sfioramento del touchpad, potrete dare un bel pizzico di varietà ad un sistema di combattimento che sostanzialmente si basa sul tirare grandi calci mentre si fluttua in aria. Purtroppo però tutta la danza di calci volanti dipende dall’inquadratura dei nemici attraverso i sensori di movimento all’interno del Dual Shock 4, facendo così ricadere il gioco nel più grave problema del primo capitolo, ossia l’imprecisione dei controlli. In aiuto dei giocatori dallo stomaco più debole viene in contro la terza novità, ossia il campo gravitazioanle: grazie a questo potere Kat può far orbitare attorno a se degli oggetti che può all’occorrenza scagliare contro i nemici. Una tecnica che si rivela sin da subito estremamente efficace, tanto da mettere in dubbio l’utilità del sistema di combattimento classico.
Come nel primo capitolo torna anche qui la possibilità di migliorare le abilità di Kat utilizzando le gemme che si possono raccogliere in giro per la città, o molto più facilmente tramite le apposite missioni in miniera. È invece nuovo il sistema di talismani, che consente di utilizzare le pietre per creare dei modificatori, come più energia o maggiore resistenza; purtroppo questa meccanica non viene più di tanto espansa e anche la possibilità di mescolarli viene concessa troppo in là nella storia per diventare veramente rilevante.


La dura vita di una cassa di legno
Come detto il gioco è ambientato nelle due città fluttuanti, dove soprattuto Jirga Para Lhao è strutturata su tre diversi strati, divisi da centinaia di metri d’aria e ovviamente da un restrittivo sistema di classi sociali. Dovendo coprire così lunghe distanze e avendo la possibilità di volare, l’esplorazione a piedi è ridotta all’osso e di conseguenza le enormi e labirintiche città passano in secondo piano, lasciando al giocatore la possibilità di rivederle durante le missioni secondarie o alla ricerca dei collezionabili. Accostando la vastità della mappa alla qualità degli asset, diventa evidente il passaggio che da console portatile a casalinga che ha subito il gioco. Da questo punto di vista diventa anacronistica la scelta di narrare il tutto solamente tramite fumetti statici e testo scritto, riutilizzando quindi la lingua fittizia per le parti parlate. Si sarebbe potuti passare a sequenze animate e doppiate, mette così a maggior agio i giocatori da salotto. D’altro canto, invece, la più grande novità dal punto di vista tecnico è la distruttibilità ambientale che, specialmente in alcuni punti fa esplodere il mondo in particelle. Ovviamente questa caratteristica non si applica a tutte le strutture, ma solamente ad alcuni elementi selezionati e a tutto ciò che fa da contorno, come casse, barili e bancarelle. Negli scontri più movimentati, magari contro giganteschi robotti, mentre si è in pieno centro abitato e si utilizza il campo gravitazionale, a schermo dominerà il caos di pezzi di legno o lamiera che volano da una parte all’altra.
Recensione Videogioco GRAVITY RUSH 2 scritta da DJPRALLA Gravity Rush 2 fa parte di quel filone di progetti utili a rimpinguare la lista dei titoli esclusivi, in cui solitamente Sony investe per far contenti gli appassionati e far parlare il più possibile della propria piattaforma. Se avete apprezzato il primo capitolo e dichiarereste il vostro amore a Kat in abito da sera, in questo sequel troverete una versione più grossa e ricca di quello che avete apprezzato cinque anni fa. Se già al tempo avete avuto difficoltà con i controlli e non amate i concerti jazz, potete posare il vostro sguardo altrove
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 47 - Visualizza sul forum
  • notteincubo
    notteincubo
    Livello: 1
    Post: 13738
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Ma che vi siete fumati? I controlli con i sensori sono integrati benissimo e se a uno proprio non piacciono sono regolabili o disattivabili(ma si perde parecchio), grafica a metà fra portatile e casalinga? Ma se sembra di giocare un'anime in movimento!!! Una delle più belle esclusive per ps4 per quanto mi riguarda.
  • PSGamer94
    PSGamer94
    Livello: 2
    Post: 223
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Phate289

    A mio parere non c'è l'intento di screditare il gioco a priori, al massimo penso ad una recensione fatta velocemente e con poca attenzione, ma recensire un gioco senza giocarlo e/o spalare sterco su un titolo per partito preso sono due cose che mi rifiuto di pensare possano accadere in un sito professionale.
    In ogni caso sarebbe gradita una risposta del recensore che ci spieghi come mai ci sono alcune omissioni effettivamente gravi nella recensione.
    Hai giocato il primo? Se sì sappi che questo gli è tipo 10 volte superiore, e già il primo pur con i suoi difetti era un bel gioco che portava una ventata d'aria fresca in termini di gameplay. Ora, questo secondo capitolo gli è enormemente superiore in tutti gli aspetti, sia ovviamente in termini di ricchezza grafica, ma soprattutto a livello di contenuti. Se il genere piace e il gioco lo si è giocato abbastanza, è impossibile non reputarlo un titolo di alta qualità. La recensione a parte omettere cose importanti, da come è scritta, cerca di scoraggiare i potenziali acquirenti dall'acquistarlo. E' palesemente fatta controvoglia, di fretta e con poca cura. E ho più di un dubbio sul fatto che il recensore il gioco l'abbia veramente finito. I recensori devono essere il più imparziali e obiettivi possibili, senza lasciarsi influenzare da preferenze personali. In attesa di giocare Horizon ZD, è l'esclusiva Playstation che più mi è rimasta impressa in questa generazione. Ma capisco che questo è soggettivo.
  • Phate289
    Phate289
    Livello: 5
    Post: 591
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da DoubleBarrel

    Trovami un'altra spiegazione che giustifichi omissioni su parti rilevanti, tono continuamente svilente ed imprecisioni del calibro di voler far credere che il gioco sarebbe scomodo da giocare a causa dei controlli di movimento che invece sono del tutto opzionali. L'unica altra spiegazione possibile sarebbe averlo recensito senza neanche aver preso il pad in mano, perchè una persona che lo avesse giocato abbastanza da poterlo recensire neanche volendo avrebbe potuto mancare la cosa. Quale delle due teorie preferisci, sabotaggio deliberato e scientifico o recensione di fantasia con sabotaggio incluso ?
    A mio parere non c'è l'intento di screditare il gioco a priori, al massimo penso ad una recensione fatta velocemente e con poca attenzione, ma recensire un gioco senza giocarlo e/o spalare sterco su un titolo per partito preso sono due cose che mi rifiuto di pensare possano accadere in un sito professionale.
    In ogni caso sarebbe gradita una risposta del recensore che ci spieghi come mai ci sono alcune omissioni effettivamente gravi nella recensione.
  • PSGamer94
    PSGamer94
    Livello: 2
    Post: 223
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Pessima recensione con diverse omissioni che non starò qui a scrivere perché l'hanno già fatto prima di me. Una delle peggiori su questo gioco a mio parere. Il gioco l'ho finito e platinato, quindi so quello che dico. Il vostro lavoro o lo fate bene o è meglio che non lo fate affatto. Questa è la prima recensione disinformativa che ho letto, e non credevo fosse possibile leggerne una. Sequel da applausi, sono riusciti a migliorare ogni singolo aspetto del primo capitolo, che tra l'altro ho apprezzato molto pur con i suoi difetti. Il gameplay di base è perfezionato (perfezionamenti non presenti nella demo) e l'aggiunta dei 2 stili gravitazionali aggiungono varietà al gameplay. Una buona trama che esplode nelle ultime quest, e badate che ho detto ULTIME. Senza fare spoiler dico solo che la storia non finisce arrivati ai primi titoli di coda. Al termine dei primi titoli di coda e ripreso il controllo di Kat noterete l'assenza di quest principali aprendo la mappa, dovrete fare una cosa abbastanza ovvia per sbloccare le quest finali. Ho voluto specificare perché è pieno di persone che credono di finire il gioco prima del tempo, basta andare su YouTube e vedere quanti spacciano per finale quello che non lo è. Abbiamo anche una varietà di gran lunga superiore a quella del primo capitolo, e la si nota soprattutto facendo le ottime quest secondarie, tutte con sottotrame. Abbiamo anche una soundtrack di altissimo livello, e un uso del cell shading spettacolare. Graficamente è ottimo non capisco come si possa dire il contrario. Il livello artistico è altissimo, e spesso vi fermerete a contemplare le ambientazioni per qualche secondo. Il comparto online è carino ed originale. La longevità tra quest primarie, secondarie e sfide si attesta sulle 40 - 50 ore circa. Dare meno di 8 a questo gioco è una bestemmia, nel complesso non è un capolavoro, anche se ci va vicino, ma è una delle migliori esclusive di questa generazione, e purtroppo non venderà niente a causa del suo "essere di nicchia" e di recensioni come questa, che invece incentivarne l'acquisto sottolineando il più possibile i pregi, fanno passare la voglia di acquistare il sequel anche a chi il primo è piaciuto. La gente chiede spesso idee di gameplay nuove e poi snobba le poche perle, che come Gravity Rush, le portano. Nonostante al termine della storia abbiano lasciato una piccola finestra aperta per un terzo capitolo, questo al 99% non vedrà mai la luce, purtroppo.
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Phate289

    senza entrare nel merito, dato che il gioco non l'ho giocato, mi sento di dire giusto una cosa: nel 2017 leggere persone che ancora credono che dei redattori professionisti facciano il tifo per questa o quella console o casa di sviluppo mi fa' proprio ridere...
    Trovami un'altra spiegazione che giustifichi omissioni su parti rilevanti, tono continuamente svilente ed imprecisioni del calibro di voler far credere che il gioco sarebbe scomodo da giocare a causa dei controlli di movimento che invece sono del tutto opzionali. L'unica altra spiegazione possibile sarebbe averlo recensito senza neanche aver preso il pad in mano, perchè una persona che lo avesse giocato abbastanza da poterlo recensire neanche volendo avrebbe potuto mancare la cosa. Quale delle due teorie preferisci, sabotaggio deliberato e scientifico o recensione di fantasia con sabotaggio incluso ?
  • Phate289
    Phate289
    Livello: 5
    Post: 591
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da DoubleBarrel

    (cut)...un gioco la cui superba qualità evidentemente urta il di lui ego in quanto ideologicamente esso è celatamente schierato altrove.
    senza entrare nel merito, dato che il gioco non l'ho giocato, mi sento di dire giusto una cosa: nel 2017 leggere persone che ancora credono che dei redattori professionisti facciano il tifo per questa o quella console o casa di sviluppo mi fa' proprio ridere...
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da WhiteDiablo

    Ti stai facendo tante di quelle seghe mentali a leggere i tuoi commenti,ma chi sta cercando di sminuire il gioco,chi vuole allontanare gli acquirenti o mettere in cattiva luce il gioco,stai sparando accuse senza alcun fondamento,si é analizzato il gioco per quello che é e si é ritenuto un buon gioco con delle criticità evidenti(basta leggere altre recensioni per vedere che tirano fuori gli stessi difetti),tutto qui,la recensione non deve mettere in buona luce il gioco,la recensione deve analizzare un gioco,se é un buon gioco si mette in luce da solo.Tu invece ne stai facendo quasi una questione di affronto personale manco avessero giudicato male un gioco che tu invece da come ne parli pare un capolavoro sceso in terra,"una recensione deve essere la fotografia del videogioco",peccato che é impossibile fare una cosa del genere altrimenti dovrebbero esserci recensioni tutte uguali,una recensione ha il compito di analizzare pregi e difetti di un gioco basandosi su fattori oggettivi e soggettivi,cosa che é stato fatta.Tra l'altro il termine "fazioso" che usi tanto senza però saperne il significato a giudicare da come lo usi vuol dire "persona che subordina tutto alla propria ideologia assumendo consapevolmente atteggiamenti privi di obiettività e quindi settarî", sarebbe una recensione faziosa se analizzase il gioco spacciandolo come un brutto gioco ed inventandosi difetti non esistenti,nel momento stesso in cui le altre recensioni parlano degli stessi problemi(chi più,chi meno)come fa ad essere una recensione faziosa?Molto semplicemente ti urta che non abbia giudicato il gioco come ti aspettavi esaltondolo all'inverosimile(cosa che in Italia non é stata fatta dando una lettura per i vari siti),adesso ti sfoghi sparando accuse su accuse,insomma,il classico atteggiamento da chi passa troppo tempo su Internet.
    Ma che bel giro di parole smentite da quanto palesemente presente e non presente nella pseudo-recensione. Parlare dei controlli di movimento asserendo che sarebbero "scomodi" senza citare neanche di striscio che sono del tutto opzionali<(b> la dice lunga sulla faziosità di questa recensione così come a buon diritto il non fare menzione del comparto audio, unitamente al fatto che, in una recensione seria, l'essere un'esclusiva deve essere solo menzionato senza farsi tante seghe mentali sopra.
    Conosco molto bene il significato del termine "faziosità" ed è per quello che l'ho utilizzato in questo caso, perchè il caro redattore, noncurante dell'obiettività, ha voluto colorare con le più fosche, subdole, incomplete e fuorvianti tinte personali la propria recensione di un gioco la cui superba qualità evidentemente urta il di lui ego in quanto ideologicamente esso è celatamente schierato altrove.
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da DoubleBarrel

    E da quando il "richiamo" di un gioco sarebbe indice di qualità intrinseca ?
    Benissimo, non è molto conosciuto ed è un po' di nicchia come gioco, stendiamogli sopra uno stratino di sterco, in modo da far si che la gente si interessi ancor meno. Perchè mai dovremmo metterlo in buona luce ? Perchè un pubblico più ampio possa apprezzarlo per come si merita ? Ma sia mai, cerchiamo piuttosto tutti i modi più subdoli per fare in modo che la gente gli stia lontana e, se possibile, cerchiamo anche di scoraggiare chi avesse apprezzato il primo episodio.
    Ribadisco, questa NON è una recensione, è un vergognoso tentativo di mettere in cattiva luce il gioco a prescindere da un voto medio-alto attribuito solo per cercare di donare credibilità alle infondate nefandezze scritte.
    Ti stai facendo tante di quelle seghe mentali a leggere i tuoi commenti,ma chi sta cercando di sminuire il gioco,chi vuole allontanare gli acquirenti o mettere in cattiva luce il gioco,stai sparando accuse senza alcun fondamento,si é analizzato il gioco per quello che é e si é ritenuto un buon gioco con delle criticità evidenti(basta leggere altre recensioni per vedere che tirano fuori gli stessi difetti),tutto qui,la recensione non deve mettere in buona luce il gioco,la recensione deve analizzare un gioco,se é un buon gioco si mette in luce da solo.Tu invece ne stai facendo quasi una questione di affronto personale manco avessero giudicato male un gioco che tu invece da come ne parli pare un capolavoro sceso in terra,"una recensione deve essere la fotografia del videogioco",peccato che é impossibile fare una cosa del genere altrimenti dovrebbero esserci recensioni tutte uguali,una recensione ha il compito di analizzare pregi e difetti di un gioco basandosi su fattori oggettivi e soggettivi,cosa che é stato fatta.Tra l'altro il termine "fazioso" che usi tanto senza però saperne il significato a giudicare da come lo usi vuol dire "persona che subordina tutto alla propria ideologia assumendo consapevolmente atteggiamenti privi di obiettività e quindi settarî", sarebbe una recensione faziosa se analizzase il gioco spacciandolo come un brutto gioco ed inventandosi difetti non esistenti,nel momento stesso in cui le altre recensioni parlano degli stessi problemi(chi più,chi meno)come fa ad essere una recensione faziosa?Molto semplicemente ti urta che non abbia giudicato il gioco come ti aspettavi esaltondolo all'inverosimile(cosa che in Italia non é stata fatta dando una lettura per i vari siti),adesso ti sfoghi sparando accuse su accuse,insomma,il classico atteggiamento da chi passa troppo tempo su Internet.
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da skies

    hanno semplicemente detto che si tratta di un buon titolo ma con qualche imperfezione che si poteva correggere...sul discorso che sia un esclusiva di poco richiamo direi che le vendite parliano chiaro
    E da quando il "richiamo" di un gioco sarebbe indice di qualità intrinseca ?
    Benissimo, non è molto conosciuto ed è un po' di nicchia come gioco, stendiamogli sopra uno stratino di sterco, in modo da far si che la gente si interessi ancor meno. Perchè mai dovremmo metterlo in buona luce ? Perchè un pubblico più ampio possa apprezzarlo per come si merita ? Ma sia mai, cerchiamo piuttosto tutti i modi più subdoli per fare in modo che la gente gli stia lontana e, se possibile, cerchiamo anche di scoraggiare chi avesse apprezzato il primo episodio.
    Ribadisco, questa NON è una recensione, è un vergognoso tentativo di mettere in cattiva luce il gioco a prescindere da un voto medio-alto attribuito solo per cercare di donare credibilità alle infondate nefandezze scritte.
  • skies
    skies
    Livello: 6
    Post: 569
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da notteincubo

    E qui hai centrato il punto. Se un prodotto si stacca dal resto e per lo più la casa madre lo lascia un pò in sordina dovrebbe essere compito delle testate spingerlo un pò per metterne in luce i pregi. Questo non significa non essere critichi ma avere un pò di entusiasmo sul progetto che in questa recensione MANCA completamente.
    hanno semplicemente detto che si tratta di un buon titolo ma con qualche imperfezione che si poteva correggere...sul discorso che sia un esclusiva di poco richiamo direi che le vendite parliano chiaro
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 4
    Post: 4447
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da WhiteDiablo

    Come ho già detto se leggi altre recensioni sono presenti le stesse criticità quindi come vedi alla fine tutto si riduce al classico "la sua opinione del gioco é diversa dalla mia quindi ha torto" a cui si vanno ad aggiungere complotti rettiliani(è chiaro come il sole che chi ha recensito questo gioco hai dei seri pregiudizi nei confronti del medesimo o del fatto che sia un'esclusiva Sony e pertanto che ha fatto quanto in suo potere per farlo passare come "trascurabile",potrebbe anche essere,cosa molto piú probabile,che il gioco non lo ha fatto gridare al capolavoro come sembri quasi fare tu).
    Indubbiamente non ti è chiaro il concetto di "faziosità". C'è modo e modo di descrivere le cose, una recensione dovrebbe essere una fotografia di un gioco, non una libera interpretazione a pennarello soggetta alle capacità artistiche di chi la produce, con omissioni importanti e che faccia più grande del dovuto il piccolo difetto e sminuisca in modo importante cio che di bello oggettivamente vi si possa trovare. La "parzialità" di questa recensione è semplicemente vergognosa per un "professionista del settore".
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da DoubleBarrel

    .."dimenticata Kat" .. "storia e personaggi stravaganti" descritti come "un espediente poco più che banale" .. coinvolgimento emotivo fatto passare per nullo (cosa etremamente soggettiva e quindi "opinione faziosa") .. motion-control fatto passare come se fosse obbligatorio, banalizzazione del gameplay invece molto profondo e vario, TUTTO in questa pseudo-recensione sembra voler comunicare a chi non conoscesse il gioco uno "statene alla larga", appiccicandogli un 7,5 nella speranza di rimanere credibile.
    Nessun "complotto", è chiaro come il sole che chi ha recensito questo gioco hai dei seri pregiudizi nei confronti del medesimo o del fatto che sia un'esclusiva Sony e pertanto che ha fatto quanto in suo potere per farlo passare come "trascurabile" quando, allo stato dei fatti, è, pur non cpmpletamente esente da difetti, comunque una vera perla nel panorama videoludico e neanche troppo di nicchia.
    Se per te poi tripla A volesse dire solo marketing a martello, beh, non riusciresti a capire neanche impegnandoti..
    Come ho già detto se leggi altre recensioni sono presenti le stesse criticità quindi come vedi alla fine tutto si riduce al classico "la sua opinione del gioco é diversa dalla mia quindi ha torto" a cui si vanno ad aggiungere complotti rettiliani(è chiaro come il sole che chi ha recensito questo gioco hai dei seri pregiudizi nei confronti del medesimo o del fatto che sia un'esclusiva Sony e pertanto che ha fatto quanto in suo potere per farlo passare come "trascurabile",potrebbe anche essere,cosa molto piú probabile,che il gioco non lo ha fatto gridare al capolavoro come sembri quasi fare tu).
  • notteincubo
    notteincubo
    Livello: 1
    Post: 13738
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PoPMusic

    Lo trovo splendido. Non è perfetto ovviamente ma cavolo valorizzate come stampa questi prodotti artisticamente stupendi e divertenti da giocare.
    E qui hai centrato il punto. Se un prodotto si stacca dal resto e per lo più la casa madre lo lascia un pò in sordina dovrebbe essere compito delle testate spingerlo un pò per metterne in luce i pregi. Questo non significa non essere critichi ma avere un pò di entusiasmo sul progetto che in questa recensione MANCA completamente.
  • Contra.
    Contra.
    Livello: 3
    Post: 667
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Angus

    la qualità e la competenza di questo sito mi sembrano sia calate di molto con la nuova gestione
    confermo.
  • Gianp
    Gianp
    Livello: 2
    Post: 911
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    sto gioco ha un cell shading divino , una vera gioia per gli occhi!
caricamento in corso...
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.