Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Uncharted: The Lost Legacy

Uncharted: The Lost Legacy

Chi ha bisogno di Nathan Drake?

Anteprima
A cura di del
È ormai da molto tempo che Naughty Dog aveva annunciato di essere al lavoro su un DLC single player per il suo Uncharted 4. Negli ultimi tempi si sono seguiti numerosi rumor, volti soprattutto ad identificare il protagonista di questa nuova avventura. Al Playstation Experience 2016 abbiamo finalmente avuto la nostra risposta.

Una coppia improbabile
Che non sarebbe stato Nathan Drake il protagonista della nuova storia era abbastanza prevedibile: l’avventura del cacciatore di tesori ha avuto la sua degna conclusione nel titolo principale, e sarebbe stato difficile riutilizzare il suo personaggio senza andare ad intaccare il suo perfetto arco evolutivo, descritto nel corso della tetralogia. Molti avrebbero voluto vedere Sam Drake come protagonista, ed è difficile dare loro torto: il carismatico fratello di Nathan, ritrovato solamente in A Thief’s End, potrebbe avere ancora molto da dire, visto che l’indole avventuriera sembra scorrere anche nel suo sangue.
Meno persone, forse, avrebbero pensato di vedere Chloe Frazer prendere, almeno per il momento, l’eredità di Nathan Drake: sarà lei, infatti, il personaggio che andremo a controllare nel corso di questa espansione. Avevamo lasciato la vecchia fiamma di Drake durante gli eventi di Uncharted 3: Drake’s Deception, ma nonostante gli anni passati (il gioco sarà ambientato circa un anno dopo A Thief's End, il che significa che sono passati sei anni da Drake's Deception) sembra che Chloe non abbia perso il vizio di mettersi in pericolo. La cacciatrice di tesori è infatti sulle tracce di un misterioso artefatto, la Zanna di Ganesh, missione che la porterà ad inoltrarsi tra i monti dell’India e ad esplorare antichi templi, come da tradizione per la serie. Si sa, però, che i nostri esploratori amano la compagnia: è così che, al fianco di Chloe, vediamo comparire Nadine Ross, l’autoritaria comandante della compagnia Shoreline che abbiamo già incontrato in Uncharted 4. La sua inclusione non può che farci piacere: Nadine era uno dei personaggi più interessanti di Uncharted 4 e sicuramente uno di quelli con più possibilità di evoluzione. Da un punto di vista prettamente narrativo, dunque, The Lost Legacy si propone di approfondire due personaggi lasciati forse in secondo piano dalla serie, e sicuramente Naughty Dog vorrà approfittare dell’occasione per giocare sulla chimica tra le due donne, ciascuna dotata di un carattere forte e deciso, ma al contempo profondamente diverse: inevitabilmente ci saranno delle scintille, e Chloe e Nadine dovranno imparare a conoscersi per trovare l'equilibrio che le porterà a compiere la loro missione e, soprattutto, a rimanere intere.





Il vecchio e il nuovo
Trattandosi di un’espansione, peraltro nata inizialmente come DLC, possiamo aspettarci un gioco molto simile a quello che è stato Uncharted 4, cosa d’altronde già confermata dagli stessi Naughty Dog, che hanno parlato di come gli elementi caratteristici della serie faranno il loro ritorno, veicoli inclusi. Ci saranno però anche delle novità: Nathan e Chloe non sono differenti solo nel carattere, ma anche nel modo di affrontare le situazioni e i combattimenti, con gli sviluppatori che hanno promesso un feeling piuttosto differente rispetto al passato, in modo da sottolineare il cambio di protagonista anche con il pad alla mano. Sempre stando alle parole degli sviluppatori, il gioco sarà “leggermente più ampio” rispetto al titolo principale: quanto e come questa intenzione verrà rispettata è tutto da vedere, ma almeno le intenzioni di proporre qualcosa che riesca a differenziarsi da A Thief's End ci sono.
Sicuramente, dal punto di vista visivo The Lost Legacy pesca a piene mani dal suo predecessore, il che è solo un bene, visto che Uncharted 4 è ancora oggi uno dei titoli che più fanno pendere la mascelle tra quelli presenti nella line-up di PlayStation 4, e l'incantevole volto di Chloe risalta ancora di più che in passato (ma chi conoscere già la cacciatrice di tesori sa che non deve farsi trarre in inganno dalla sua bellezza). Per quanto riguarda invece la longevità, il passaggio dalla definizione di DLC a quella di espansione stand-alone fa pensare ad un gioco dalla durata quantomeno rispettabile, ipotesi che sembra essere confermata dalle parole dei Naughty Dog, che parlano di un tempo di gioco superiore rispetto al loro ultimo DLC (parliamo di The Last of Us: Left Behind) ma inferiore a quella di Uncharted 4: una definizione ancora vaga, ma già da questo possiamo ipotizzare che il titolo supererà in scioltezza le cinque ore di gioco.
  • [+] Chloe e Nadine sono personaggi estremamente interessanti
    [+] Promette di differenziarsi dal capitolo principale
    [+] Visivamente impressiona ancora

I Naughty Dog sembrano non sbagliarne mai una, ed anche questo Uncharted: The Lost Legacy sembra colpire nel segno, proponendo un’avventura che pesca a piene mani da Uncharted 4 ma che cerca al contempo di proporre anche qualcosa di nuovo, avvalendosi del cambio di protagonista non solo a scopi narrativi ma anche ludici. Le premesse per trovarci di fronte ad un altro, importante tassello della saga di Uncharted ci sono tutte, adesso non ci rimane che aspettare e fremere disperatamente nell’attesa di tornare a sentirci novelli Indiana Jones.

0 COMMENTI