Recensione di Batman Arkham VR

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS4
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Rocksteady
  • Data uscita:

     13 Ottobre 2016
- Storia intrigante
- Gotham non è mai stata così vicina
- Numerose comparse per la gioia dei fan
- Esperienza breve
- Rigiocabilità scarsa
Loading the player ...
A cura di (Dark Nightmare) del

Dopo averci deliziato con la trilogia dedicata al cavaliere oscuro conclusasi con Batman: Arkham Knight nel 2015, Rocksteady torna alla carica con un nuovo capitolo dedicato all’uomo pipistrello, pensato esclusivamente per la realtà virtuale. Prima di partire nel nostro viaggio a Gotham, una doverosa premessa: trattandosi di un gioco per VR, come tale verrà valutato, sia in termini visivi che in termini di esperienza. Paragoni con le odierne produzioni su console sarebbero fuori luogo e deleteri.Detto questo, siete pronti a tornare a Gotham, stavolta in prima persona?



Va tutto bene, Bruce
Il gioco si apre con un breve flashback: un uomo e una donna vengono rapinati ed uccisi in un vicolo buio di Gotham, mentre il loro figlio, da noi impersonato, non può che assistere impotente alla scena. Non serve essere fan di Batman per capire che ci troviamo di fronte all’episodio della morte dei genitori di Bruce Wayne, scena iconica tanto quanto la morte dello zio Ben per Spiderman. Per la prima volta, però, vedremo la scena come se fossimo noi stessi a viverla e, credeteci, l’esperienza è completamente diversa rispetto a vedere la scena sullo schermo. Rivivere l’origine di Batman in realtà virtuale è qualcosa di nuovo, coinvolgente così come tutto il resto dell’avventura. Dopo questo breve ricordo verremo catapultati nella villa del nostro eroe, dove il maggiordomo di fiducia Alfred ci garantirà l’accesso alla Bat-Caverna. Ed è qui che le potenzialità grafiche del visore si rivelano: la caverna è maestosa da vedere, e l’immersione garantita dal visore non fa che aggiungere valore al tutto, facendo passare in secondo piano i difetti grafici della produzione, come un certo effetto blurry degli oggetti. Un problema da sistemare, che non colpisce però solamente il titolo Rocksteady, è che le scritte, siano esse presenti nel mondo di gioco o anche i sottotitoli, spesso diventano troppo sfocate per essere lette, ed è necessario qualche secondo perché vengano messe a fuoco. In un gioco dove c’è spesso da leggere questo difetto risulta davvero pesante e, se l’avventura non fosse così breve, comprometterebbe parecchio l’esperienza. Nella caverna dovremo seguire un breve tutorial che servirà sia per calibrare la camera ed eventualmente i controlli. A questo proposito, è vivamente consigliato giocare il titolo con due controller Move: la sfortunata periferica di PlayStation 3 risorge qui come la proverbiale araba fenice, portando un ulteriore livello di immersione a confronto del normale Dualshock.



Elementare, Alfred
Per chi si aspettasse una produzione in linea con gli altri titoli della serie Rocksteady, freniamo subito ogni entusiasmo: Batman Arkham VR è un gioco investigativo, in cui non vi è alcuna traccia di combattimenti o di corse in batmobile. Nei panni dell’uomo pipistrello, dovremo investigare sulla scomparsa di Nightwing e Robin, raccogliendo indizi nel percorso che ci porterà a scoprire la sorte dei nostri compagni. Non vi diremo altro sulla (breve) storia, per evitare ogni tipo di spoiler che, in un’esperienza così incentrata sulla componente narrativa, andrebbe inevitabilmente ad inficiare sul godimento del tutto. Basti dirvi che la trama riesce a coinvolgere dal primo all’ultimo minuto, complice una regia davvero eccellente che ci catapulterà come non mai nel mondo di Gotham.
Ci muoveremo in prima persona, ma gli spostamenti non avverranno tramite analogico, bensì con la pressione di un tasto, che ci farà, per così dire, teletrasportare da un posto all’altro. Fare un passo nella realtà corrisponderà inoltre ad un passo all’interno del gioco, ma questo metodo di spostamento è altamente sconsigliato visto che si finirà inevitabilmente contro qualche ostacolo (reale).
Ad aiutarci nella nostra indagine avremo tre gadget, tutti tenuti nella nostra fida cintura: uno scanner, un rampino ed i batarang. Lo scanner ci servirà per la raccolta di indizi; il rampino verrà usato per spostarci in location particolarmente lontane; i batarang, infine, potranno essere lanciati per colpire bersagli lontani. L’interattività con l’ambientazione è piuttosto limitata, dunque non potremo divertirci a distruggere oggetti con i nostri gadget. Per spostarci nella città, invece, useremo i mezzi più classici di Batman, a partire dalla famosa Batmobile. Purtroppo, però, non ci sono sessioni all’interno di questi mezzi: una volta selezionato il veicolo di spostamento, ci ritroveremo a destinazione senza alcuna sequenza d’intermezzo. Un vero peccato perché sfrecciare per Gotham sarebbe stata un’esperienza aggiunta alla produzione.



Film o gioco?
Inutile negarlo: Batman Arkham VR si propone più come un’esperienza da vivere che come un gioco vero e proprio. Sebbene l’avventura abbia bisogno della nostra interazione per proseguire, il titolo scorre più come un vero e proprio film davanti ai nostri occhi. Ad aumentare la sensazione di trovarsi di fronte a una pellicola contribuisce la durata del gioco: un’ora basterà per portare a termine l’indagine ed arrivare a vedere i titoli di coda.
Certo, sono presenti sfide extra: potremo scovare gli enigmi dell’Enigmista per sbloccare modelli dei nemici e dei mezzi di Batman, ma questo è forse troppo poco per rivivere un’avventura che si è già vissuta. Per questi motivi, non è possibile valutare Batman Arkham VR senza tenere conto del prezzo a cui viene venduto: il costo di 20 euro è ciò che rende il titolo un’esperienza godibile ed onesta, laddove un costo maggiore avrebbe influito pesantemente in negativo sulla nostra recensione, vista la brevità dell’esperienza qui proposta.
Per concludere, qualche consiglio su come giocare il titolo: potrete giocare sia da seduti che in piedi (sarà il gioco a chiedervi la vostra preferenza all'inizio), e ci sarà spesso bisogno di voltarsi di 180° per vedere tutto. Per questo motivo, è altamente consigliato di munirsi di una sedia girevole nel caso si voglia giocare da seduti.

Recensione Videogioco BATMAN ARKHAM VR scritta da DARK NIGHTMARE La valutazione, numerica e non, di Batman Arkham VR non può essere avulsa da quelli che sono gli obiettivi del titolo ed il suo costo. Non stiamo parlando di un gioco che vuole farci divertire, ma di un’esperienza da vivere in prima persona, più vicina ad una pellicola che al normale format videoludico. Il basso prezzo di lancio ci permette di promuovere una produzione che riesce in quello che si propone: farci vivere l’esperienza di Batman in prima persona, tagliando fuori però il menare le mani tipico del personaggio.

Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 23 - Visualizza sul forum
  • thehetrom
    thehetrom
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ciao a tutti !!! Avendo PLAYSATION VR, PLAYSTATION MOVE e BATMAN ARKHAM VR, mi permetto di esprimere la mia personale opinione. Non parlerò degl'altri visori, perchè non li ho provati. Premessa: a chiunque pontifica senza aver provato ne la VR, ne i Move e nemmeno Batman VR, consiglio di sperimentare entrambi e puoi esprimere la propria opinione. Non si può commentare sulla base di video visti su youtube, dove viene rappresentato non la visuale del VR, ma quello che si vede sulla TV. Infatti sul televisore viene riportata una semplificazione del gioco, che rappresenta solo una delle due lenti del VR e dove chiaramente non si percepisce ne il 3D e ne i 120 frames virtuali del VR. Il design e i materiali del VR sono strepitosi. L'installazione non è complicata. Il VR si indossa e si adatta bene alla testa. Consiglio di investire un po' di tempo per le regolazioni, in modo da indossarlo in modo perfetto, altrimenti rischierete di avere alcuni angoli un po' sfuocati. Se lo regolerete correttamente la vostra esperienza ludica sarà perfetta. Io lo uso con i miei occhiali e non ci sono problemi. Agli auricolari compresi nella scatola darei voto 6, per i più esigenti consiglio di usare degl'auricolari più performanti. Per chi usa le cuffie consiglio di provarle prima. Padiglioni molto grandi potrebbero dare fastidio o non si indosserebbero correttamente a causa dell'ingombro laterale posteriore del VR. Gli effetti 3d dell'audio sono buoni e danno bene l'idea della direzione del suono. La definizione del VR non è esagerata, ma dopo 5 secondi il 3D prende il sopravvento e ti sembra di essere dentro il gioco. A questo punto della grafica, dei frames, dei processori e delle memorie e soprattutto di quanto hai speso, non te ne frega più nulla. SEI BATMAN, PUNTO !!! Tra l'atro questo gioco non da grossi problemi di nausea, comunque credo sia un discorso di abitudine. Vi consiglio 15 minuti di gioco massimo, e poi prendetevi una pausa, altrimenti non distinguerete più la finzione dalla vita reale. Adesso parliamo dei MOVE, che potrebbero sembrare due attrezzi ridicoli da avere in mano, ma vi assicuro che non è così. All'interno del gioco saranno le vostre mani e tramite un grilletto ed un tasto potrete interagire all'interno della realtà virtuale in modo fantastico. Il gioco parte con il settaggio del VR: in piedi o seduti, corretta distanza dalla telecamera ed infine, altezza del visore rispetto alla telecamera. Occorre un po' di tempo per settare distanza ed angolazione della telecamera, ma una volta fatto tutto siamo pronti. Il gioco è un gioco investigativo, con qualche piccolo enigma da risolvere. Non è un gioco d'azione, ma per certi versi è più simile ad un'avventura punta e clicca alla MONKEY ISLAND (concedetemi la licenza). Purtroppo la storia è troppo corta, anche se il finale è strepitoso (da trip acido !!!). Una volta finito bisogna rigiocare a tutti i capitoli e risolvere gl'enigmi dell'ENIGMISTA per sbloccare veicoli e modelli dei personaggio. Effettivamente la seconda volta si gusta di più, perchè si colgono tutti i dettagli dell storia. Non so se il costo è adeguato alla durata del gioco, forse 10/15 euro sarebbero stati più giusti, ma nel gioco ci sono molte chicche che non hanno prezzo. Essendo uno dei primi giochi per VR, tutto sommato, non è male e soprattutto fa capire le potenzialità del connubio PS4/VR e della realtà virtuale. Il PLAYSTATION VR è un passo nel futuro nei videogiochi. Da oggi dobbiamo parlare di una nuova qualità che deve avere un gioco: l'IMMERSIBILITA'. VOTO PLAYSTATION VR: 8 VOTO PLAYSTATION MOVE: 9 VOTO BATMAN ARKHAM VR: GRAFICA 6,7 - EFFETTI 3D 8 - SONORO 8 - LONGEVITA' 5,5 - IMMERSIBILITA' 8,5 CIAO A TUTTI !!!
  • xerxes73
    xerxes73
    Livello: 4
    Post: 187
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Lothar

    IL visore viene valutato negativamente mentre Batman prende 8. Qualcosa non torna. Perché, se Batman prende 8 significa che su questo visore i giochi, se ben sviluppati, possono essere degli ottimi giochi, poiché il visore svolge la sua funzione degnamente ed è un prodotto tecnicamente valido. Se poi anche tutti gli altri giochi usciti dovessero avere un voto negativo (e lo vedo difficile, ma potrebbe essere) ciò non può essere colpa del visore, ma di chi li ha sviluppati non sufficientemente bene perché abbiamo la prova certa che c'è un gioco, appunto Batman, che funziona splendidamente. Quindi mi chiedo come il Ps Vr possa essere stato valutato in questa maniera e gli sia stato affibbiato un voto che evidemente non deve essere dato a lui ma al gioco/giochi che su questo visore funzionano male.
    Perchè chi ha valutato il visore non è in grado di vedere più in là del proprio naso, così come tutti gli haters che infestano questo sito augurando la fine prematura di qualsiasi cosa non sia di loro gusto o non sia della loro console/pc... Comunque, consiglio questo gioco per una prova soft della VR, non da la minima motion sickness (ne danno veramente poca anche EVE e Rigs, paradossalmente il gioco che mi ha dato un po' fastidio è Here They Lie che ha i movimenti più lenti)
  • overminder78
    overminder78
    Livello: 3
    Post: 187
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    comunque ho visto i primi 12 min di gameplay sul Tubo e m'è venuto il mal di mare... e non avevo il visore. Inoltre la grafica è appena accettabile - ma è comprensibile, visto che gira in VR - non è fluidissmia ed effettivamente, ai lati, si nota una perdita di dettaglio. Odioso poi il fatto di vedere le mani volanti, tipo Famiglia Addams!!! secondo me, il casco abbinato alla PS Camera e ai Move rende male... un titolo di questo tipo avrebbe reso meglio con una camera come il Kinect: avremmo potuto evitare di tenere due dildo tra le mani
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Lothar

    IL visore viene valutato negativamente mentre Batman prende 8. Qualcosa non torna. Perché, se Batman prende 8 significa che su questo visore i giochi, se ben sviluppati, possono essere degli ottimi giochi, poiché il visore svolge la sua funzione degnamente ed è un prodotto tecnicamente valido. Se poi anche tutti gli altri giochi usciti dovessero avere un voto negativo (e lo vedo difficile, ma potrebbe essere) ciò non può essere colpa del visore, ma di chi li ha sviluppati non sufficientemente bene perché abbiamo la prova certa che c'è un gioco, appunto Batman, che funziona splendidamente. Quindi mi chiedo come il Ps Vr possa essere stato valutato in questa maniera e gli sia stato affibbiato un voto che evidemente non deve essere dato a lui ma al gioco/giochi che su questo visore funzionano male.
    Nella recensione VR hanno analizzato il design,il lato tecnico,i problemi che puó causare il VR e i giochi disponibili,dalla summa di questi é uscita la recensione.Questa invece é l'analisi di un singolo gioco che sembrerebbe funzionare bene ma non é mica il singolo gioco ben fatto che può spostare di molto il giudizio visto che parliamo di un singolo fattore in una valutazione che ha tenuto conto di un sacco di altri aspetti(tra l'altro bisogna vedere anche gli altri giochi che a sentire alcune opinioni non sembrerebbero granché).
  • Lothar
    Lothar
    Livello: 1
    Post: 161
    Mi piace 13 Non mi piace -3
    IL visore viene valutato negativamente mentre Batman prende 8. Qualcosa non torna. Perché, se Batman prende 8 significa che su questo visore i giochi, se ben sviluppati, possono essere degli ottimi giochi, poiché il visore svolge la sua funzione degnamente ed è un prodotto tecnicamente valido. Se poi anche tutti gli altri giochi usciti dovessero avere un voto negativo (e lo vedo difficile, ma potrebbe essere) ciò non può essere colpa del visore, ma di chi li ha sviluppati non sufficientemente bene perché abbiamo la prova certa che c'è un gioco, appunto Batman, che funziona splendidamente. Quindi mi chiedo come il Ps Vr possa essere stato valutato in questa maniera e gli sia stato affibbiato un voto che evidemente non deve essere dato a lui ma al gioco/giochi che su questo visore funzionano male.
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 1 Non mi piace -5
    Originariamente scritto da Kyra Keyser

    Recensire una piattaforma, periferica o quel che sia, è una strònzata a prescindere. Ma in qualche modo i click devono farli, è comprensibile.
    I principali siti italiani(ma anche quelli esteri)hanno pubblicato una recensione sulla PlayStation VR quindi così assurda come cosa non é.
  • Kyra Keyser
    Kyra Keyser
    Livello: 4
    Post: 15862
    Mi piace 13 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da Pers

    Certo e' da dire,che da un visore che in recensione ha preso 5.5,poi vedere giochi che prendono 7/8/ecc... e che regalano ottime esperienze,be'...stride un poco.
    Recensire una piattaforma, periferica o quel che sia, è una strònzata a prescindere. Ma in qualche modo i click devono farli, è comprensibile.
  • Capt.Hook
    Capt.Hook
    Livello: 3
    Post: 239
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Scusate ma non avevate detto che voltarsi di 180° dava diversi problemi ai sensori del VR che di fatto interrompevano la connessione video con il display? Se il gioco prevede di questi movimenti come viene aggirato l'inghippo?
  • Valthiel
    Valthiel
    Redattore
    Mi piace 6 Non mi piace -8
    Originariamente scritto da Pers

    Certo e' da dire,che da un visore che in recensione ha preso 5.5,poi vedere giochi che prendono 7/8/ecc... e che regalano ottime esperienze,be'...stride un poco.
    Ti anticipo che ci saranno giochi che prenderanno anche meno di quanto ha preso il visore, quindi no, non stride affatto. Batman Arkham VR è con ogni probabilità uno dei pochissimi titoli di lancio orientato su questo tipo di valutazione, ma avrai modo di leggere di volta in volta i giudizi nelle diverse recensioni
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 2 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da Pers

    Certo e' da dire,che da un visore che in recensione ha preso 5.5,poi vedere giochi che prendono 7/8/ecc... e che regalano ottime esperienze,be'...stride un poco.
    No visto che il giudizio sul visore é il giudizio sul visore,il giudizio su un gioco é il giudizio su un gioco(tra l'altro forse quello che riesce a sfruttare meglio la nuova tecnologia per il momento anche se la cosa non vuol dire granché).
  • Pers
    Pers
    Livello: 3
    Post: 489
    Mi piace 10 Non mi piace -8
    Certo e' da dire,che da un visore che in recensione ha preso 5.5,poi vedere giochi che prendono 7/8/ecc... e che regalano ottime esperienze,be'...stride un poco.
  • Pers
    Pers
    Livello: 3
    Post: 489
    Mi piace 4 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da Dark Nightmare

    La nausea dipende dal gioco, in Batman non si sente affatto, in altri si sente al punto dal rendere il titolo ingiocabile. Aspetta e vedrai.
    Ho giocato a molti giochi con l'oculus e anche li,alcuni mi hanno fatto star male e altri no.Il problema(che poi dipende dalla persona) e' di tutti i visori e varia anche dal titolo che si prova.
  • Dark Nightmare
    Dark Nightmare
    Moderatore
    Mi piace 3 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da VincentValentine92

    cioè avete denigrato il vr in sede di recensione a causa del tracking, la nausea ecc... ed adesso lo elogiate nella recensione di arkham mha.
    La nausea dipende dal gioco, in Batman non si sente affatto, in altri si sente al punto dal rendere il titolo ingiocabile. Aspetta e vedrai.
  • VincentVa...
    VincentVa...
    Livello: 5
    Post: 7384
    Mi piace 9 Non mi piace -8
    cioè avete denigrato il vr in sede di recensione a causa del tracking, la nausea ecc... ed adesso lo elogiate nella recensione di arkham mha.
  • Marabbio
    Marabbio
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da gg8907

    Sarò sbagliato io, ma per pagare 20 euro un'ora di gioco devono puntarmi una pistola
    Con gli enigmi dell'enigmista arrivi agilmente a 3 ore e mezza. E sono tutti belli a livello di gameplay e logica
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.