Recensione di Zen Pinball

Copertina Videogioco Zen
  • Piattaforme:

     PS3
  • Genere:

     Azione
  • Sviluppatore:

     Zen Studios
  • Data uscita:

     Primavera 2009
- Design dei flipper ispirato
- Modalità online fino a quattro giocatori
- Solo quattro diversi flipper
- Una sola modalità per il giocatore singolo
A cura di (Dr. Frank N Furter) del
Il Flipper è stata un’icona per diverse generazioni di persone, questo strumento d’intrattenimento è stato involontariamente protagonista di tante situazioni, simbolo degli anni passati ora salvaguardato come un cimelio dai soli collezionisti. I ragazzi di Zen Studios hanno dunque pensato di farci rivivere quelle emozioni d’un tempo, quando da piccoli si andava al bar e quel marchingegno tutto luminoso, pieno di intricati sentieri, pulsanti e luci (quasi a rappresentare una città microscopica), esercitava un fascino irresistibile, il quale costringeva chiunque a lanciare una pallina. Dopo questa introduzione zeppa di nostalgia andiamo a vedere come il titolo degli Zen Studios cerca di conquistare i nuovi e i vecchi giocatori.

Non servono più monetine …
L’incubo era sempre quello: finire i soldi per continuare la partita. Nel 2009 invece, dopo aver acquistato il gioco dal Playstation Store, non si hanno più questi problemi, anzi, si può addirittura scegliere su quale flipper poter giocare, tutto comodamente seduti in poltrona. Veniamo al dunque ed esaminiamo passo dopo passo quello che offre il lavoro degli Zen Studios. In primis abbiamo la modalità Giocatore Singolo dove potrete affrontare uno dei quattro tavoli messi a disposizione dal gioco puntando a migliorare sempre di più il punteggio finale. Di seguito c’è la modalità Multigiocatore disponibile sia per l’off-line sia per l’online. Nel primo caso avrete modo di sfidare fino ad altre tre persone in una gara a chi accumulerà più punti: in questo caso vi basterà possedere un solo controller poiché, ad ogni pallina persa, il giocatore successivo prenderà il controllo della partita utilizzando sempre lo stesso device. Una scelta apprezzabile la quale semplifica moltissimo le cose andando incontro ai molti utenti sprovvisti di più pad. La componente online funziona allo stesso modo con l’unica differenza che tutti i giocatori, per motivi ovviamente tecnici e logistici, giocheranno tutti insieme in contemporanea con una barra in alto a indicare i punteggi dei partecipanti. Infine troviamo i Tornei, questi non sono disponibili da subito ma solo nel momento in cui ne sarà organizzato uno, in quel caso la scritta lampeggerà per avvertirvi e invitarvi a partecipare. Chiudono le immancabili Opzioni e il Tabellone Punteggi. Nelle settings, l’unica cosa degna di nota è la possibilità di calibrare la fisica del gioco, come la forza dei respingitori e la velocità della pallina. Il nostro consiglio è quello di lasciare il settaggio al suo stato di default poiché dei cambiamenti radicali snaturerebbero l’essenza del gioco stesso. Il Tabellone dei Punteggi, come il nome suggerisce, è una raccolta dei vostri dati comprendente tutte le partite effettuate, oltre alle classiche graduatorie settimanali e quella generale, troverete voci come “maggior numero di punti in un minuto”, “velocità massima della pallina” e “multiplayer ranking”.

Il fascino della sfera d’acciaio
Lo scopo principale di un gioco come Zen Pinball è quello di ricreare l’atmosfera magica che solo il flipper riusciva a trasmettere. Purtroppo, un po’ per l’interfaccia estremamente diversa e una scarsa varietà di modalità, il gioco presto diverrà noioso all’inverosimile. Il primo difetto è l’esiguo numero di flipper disponibili, solo quattro, senza parlare del single player supportato da una sola modalità. Una volta giocati tutti i tavoli ci si chiede cosa si può fare oltre ad incrementare il proprio punteggio. A malincuore vi diciamo che non c’è davvero nulla da giocare se non buttarsi a capofitto nel multiplayer ma, anche in quel caso, non è stata pensata nessuna modalità alternativa per allungare la longevità del titolo. Eppure delle idee buone ci sono, e sono tangibili anche all’interno dei vari flipper. Ad esempio, per sbloccare i trofei e ottenere più punti, bisognerà centrare delle zone di gioco ben precise in modo da iniziare una vera e proprio mini avventura all’interno del flipper. In Eldorado sarà importante indirizzare la sfera nella bocca di una statua circolare, in questo modo ne uscirà fuori una seconda, una terza e poi la quarta, così facendo guadagnerete tantissimi punti e vi sarete divertiti cercando di mirare la statua senza perdere la pallina. Nel corso di una partita avrete tre tentativi più due salvataggi automatici da parte della intelligenza artificiale, senza contare i vari bonus da poter attivare come i salva-sfera o, addirittura, la doppia pallina, proprio come succedeva nel gioco reale. In alto a sinistra sarà costantemente presente l’indicatore del punteggio il quale, nel modo più tradizionale possibile, visualizza le vostre imprese sfoggiando piccole e divertenti animazioni.

Un bel vedere …
Uno degli aspetti migliori del titolo è sicuramente il design dei vari flipper disponibili. Ognuno di essi ha una sua personalità ben precisa con tanto di speaker personalizzato in base alla provenienza territoriale. Tesla rappresenta un laboratorio pieno di macchine strane e congegni strampalati ispirati ai lavori del celebre scienziato serbo. Eldorado evoca il leggendario luogo dove è possibile trovare un tesoro immenso, difatti l’ambientazione della giungla non poteva essere più azzeccata di questa. Shaman, da come suggerisce il nome, è influenzato dalla cultura delle popolazioni antiche del Sud America. In ultimo, ma non meno importante, troviamo V12 un flipper di stampo americano con pezzi di motore sparsi per il tavolo da gioco e donnine sdraiate sui cofani di macchine sportive extra lusso.
Il sistema di controllo è davvero semplice: con il tasto X si lancia la pallina mentre con i dorsali R1 ed L1 si controllano le due levette. La telecamera dispone di tantissime visuali, starà a voi scegliere quella più consona al vostro stile di gioco. Aggiungiamo inoltre la possibilità di ascoltare la propria musica durante le partite, la funzione “slow motion”, la quale vi permette di colpire la sfera con calma e precisione e la chat vocale disponibile sia quando giocate da soli sia in multiplayer.
Recensione Videogioco ZEN PINBALL scritta da DR. FRANK N FURTER Zen Pinball è un gioco adatto solo agli appassionati del vecchio e caro flipper. Purtroppo non sono state studiate modalità in grado di intrattenere il giocatore per un periodo soddisfacente, anche in rapporto al prezzo del download. Inoltre c’è da sottolineare lo scarso numero di flipper disponibili e dei caricamenti eccessivamente lunghi prima di poter iniziare una partita. Il titolo degli sviluppatori Zen Studios ha dalla sua parte il fascino e la nostalgia per un oggetto di culto ormai scomparso dai nostri bar, soppiantato dai videopoker e dimenticato dai più.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.