Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ratchet & Clank: Armi di Distruzione

Ratchet & Clank: Armi di Distruzione

stanno tornando...

A cura di del
Prima apparizione next-gen di una delle accoppiate più note ai fan del mondo videoludico, Ratchet & Clank: Armi di Distruzione è il secondo titolo sviluppato da Insomniac Games per PlayStation 3. Su PlayStation Store è stata resa disponibile una demo del gioco, che permette di provarne un assaggio in prima persona.

Un nuovo inizio
La demo ha inizio a Metropolis, pianeta Kerwan, nel momento in cui i due protagonisti Ratchet e Clank, rispettivamente un Lombax ed un robottino pluriaccessoriato, stanno riparando (o almeno cercano di farlo) un velivolo. Ad un certo punto, i due vengono interrotti da una comunicazione di Capitan Qwark, strambo personaggio della serie, contraddistinto dalla capacità innata di cacciarsi nei guai, che li informa di un attacco al Centro di Difesa Planetaria ad opera di un grande esercito di creature robotiche. Ratchet e Clank si avviano subito in soccorso dell’amico, ma la scadente abilità di Ratchet come meccanico fa sì che il velivolo smetta di funzionare, e lasci a piedi i due eroi sui tetti di Metropolis, nel bel mezzo di un attacco alla città.

Vecchie conoscenze e nuovi arrivati
Giocando la demo del titolo, gli appassionati della serie si sentiranno semplicemente a proprio agio, dato che Insomniac ha mantenuto inalterate le peculiarità della serie: azione, umorismo ed armi a dir poco strane. Ratchet può come sempre eseguire numerose azioni, come saltare, eseguire un doppio salto, attivare l’elica di Clank per planare, sferrare un attacco con la fida chiave inglese ed utilizzare le varie armi a disposizione.
Parlando delle armi, vero e proprio punto di forza della serie Ratchet & Clank, Insomniac ha cercato ancora una volta di dare sfogo alla creatività dei propri game designer: nella demo sono infatti presenti il Combustore, arma da fuoco standard di Ratchet, la Granata a Fusione, in grado di eliminare più nemici contemporaneamente, il Transmorpher, che trasforma i nemici colpiti in innocui pinguini, ed il Discotron, una palla stroboscopica che obbliga i nemici a farsi prendere dal ritmo, ed a ballare (in modo diverso a seconda della tipologia di nemico) permettendo a Ratchet di eliminarli con comodo. Queste sono soltanto alcune delle armi che saranno disponibili nel gioco completo, ma se il buongiorno si vede dal mattino, il divertimento è assicurato.
Sono presenti ancora una volta i Bolt, che rappresentano la valuta corrente nel mondo di R&C e permettono di acquistare munizioni e potenziamenti, ma nella demo non è presente questa possibilità.
I nemici che tenteranno di ostacolarci sono delle specie di piccole lumache, all’interno di grandi tute robotiche, il cui scopo non è ancora ben chiaro, ma dai dialoghi in-game è possibile sentire riferimenti ad un Imperatore, senza dubbio il cattivone di turno. Minacciosi all’interno delle loro armature, questi esseri diventano innocui una volta distrutto il loro supporto robotico, esibendosi in smorfie di dolore a dir poco demenziali.

Anche in questo episodio dovremo esibirci in alcune sezioni acrobatiche, utilizzando i GrindScarponi di Ratchet che gli consentono di scivolare lungo le rotaie presenti nei vari livelli. Precisamente, nella demo saremo coinvolti in una sezione di “scivolamento” mentre siamo inseguiti da nemici ed astronavi, ed al tempo stesso intorno a noi i palazzi crollano… un momento adrenalinico e divertente.

Una delle novità di Armi di Distruzione sono le sezioni che utilizzano i sensori di movimento del controller Sixaxis. Nella demo è presente una di queste sezioni, in cui dovremo far planare Ratchet evitando il traffico cittadino, costituito da automobili e veicoli volanti.

Tecnicamente…
Per quanto riguarda l’aspetto tecnico del gioco, anche se si tratta di una demo, è quasi doveroso un applauso ai ragazzi di Insomniac, che con un solo gioco sono riusciti a realizzare qualcosa di veramente distante dal loro titolo di prima generazione per la console Sony, Resistance, offrendoci per alcuni aspetti una delle migliori grafiche viste finora su PlayStation 3.

Il salto di qualità è veramente notevole, con una grafica “cartoonosa” e coloratissima, che mostra molti oggetti, tutti ben realizzati, sullo schermo e numerosi effetti visivi. Gli ambienti metropolitani della demo non sono molto vasti, per quanto riguarda la superficie effettivamente esplorabile, ma sullo sfondo sfrecciano numerosi veicoli, e dal cielo piovono i colpi dell’esercito nemico. Tutto questo avviene senza il minimo rallentamento, e senza alcuna traccia di aliasing. Il lavoro di Insomniac si può inoltre notare dal modello di Ratchet, ottimamente realizzato fino al singolo pelo sulle buffe orecchie del protagonista, che fra l’altro ballonzolano in modo molto buffo durante i suoi movimenti.

Il comparto audio è difficile da giudicare da una semplice demo, ma le musiche e gli effetti sonori sembrano buoni; nella demo è comunque possibile apprezzare il doppiaggio italiano dei vari personaggi, pur trattandosi di una demo destinata agli utenti nord americani.

Da questa demo, Ratchet & Clank: Armi di Distruzione si rivela essere un ottimo successore next-gen dei precedenti capitoli, offrendo il mix di azione-platform ed umorismo che ha sempre contraddistinto la serie, unito ad un ottimo comparto grafico, che dovrebbero essere in grado ancora una volta di regalare svariate ore di divertimento. Non ci resta che attendere l’uscita del gioco completo, prevista per il prossimo mese.
0 COMMENTI