Recensione di Blast Factor

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS3
  • Genere:

     Sparatutto
  • Costo:

     4.99 Euro
- Azione frenetica
- Giocabilità semplice e divertente
- L'uso del Siaxis
- Sonoro scadente
- Ripetitivo a lungo andare
- Mancanza dell'opzione multiplayer online
A cura di (Falconero) del
Nonostante il mercato videoludico sia attualmente dominato da giochi dotati di un comparto tecnico strabiliante, negli ultimi tempi, con l’introduzione dei vari, Marketplace, Virtual Console e Playstation Store per le console di nuova generazione, sono stati riproposti titoli tecnicamente sorpassati, che grazie ad una significativa ottimizzazione grafica e a dei prezzi interessanti, sono riusciti ad attirare l’attenzione di molti videogiocatori. Il primo tra questi giochi “old-gen” proposto da Sony nel suo PStore, è “Blast Factor”, un interessante sparatutto bidimensionale, che ricorda il famoso Geometry Wars, sviluppato dalla “Blue Point Games”.

Non fatevi contagiare !
In questo titolo, avrete come unico obbiettivo quello di ripulire sette sistemi cellulari, denominati “specimens”, dalla presenza ostile di numerosissimi virus; per raggiungere il vostro obbiettivo, dovrete prenderete il controllo di una sorta di nano-macchina, chiamata “G-18 Nanite Interceptor”, dall’aspetto molto simile a quello di una piccolissima navicella spaziale che, grazie all’ausilio di un piccolo cannone al plasma, potrà fronteggiare al meglio la minaccia batterica che vi si opporrà durante la vostra avventura. Ogni livello sarà caratterizzato da una schermata statica, raffigurante una cellula del micro-sistema imbevuta di in liquido trasparente, che vi sarà chiesto di bonificare per poter proseguire al livello seguente. Questo avanzamento, controllato dalla “Self Adjusting Difficulty”, sarà determinato dal vostro grado di rendimento e vi permetterà di affrontare nemici più o meno impegnativi in base alla vostra abilità, con conseguenti variazioni di percorso, lungo il vostro viaggio all’interno dello specimens corrente; sono infatti presenti circa 100 schermate alle quali potrete accedere solo rispettando determinati requisiti. Al termine di ogni sistema cellulare, come da tradizione dei giochi “vecchio stampo”, dovrete affrontare un Boss finale, che vi permetterà di concludere la vostra avventura.

Un’arma chiamata Siaxis
Per quanto riguarda il gameplay di Blast Factor, il nuovo joypad Sony, il Siaxis, avrà un ruolo fondamentale; sfruttando questa tecnologia, eseguendo delicate inclinazioni a desta o a sinistra, avrete la possibilità di controllare manualmente gli spostamenti delle cellule, con una conseguente variazione della posizione del flusso liquido al loro interno. Queste onde, scaturite dai vostri movimenti, oltre a permettervi di raggruppare i nemici in determinati punti della cellula in modo da concentrare i vostri attacchi in un'unica zona, saranno fondamentali in determinate situazioni visto che, alcuni batteri, per essere sconfitti, dovranno essere necessariamente ribaltati. Inoltre scuotendo vigorosamente il sixaxis, la cellula subirà una specie di onda d’urto che stravolgerà la posizione di tutti i virus al suo interno; questa “mossa” sarà fondamentale per uscire vivi dalle situazioni più difficili, quindi tenetela bene a mente!
A parte queste interessanti novità di controllo, il titolo offre un gameplay semplice ed immediato; con il movimento dello stick analogico destro vi sarà possibile controllare i movimenti della navicella, mentre con quello sinistro, dovrete direzionare i colpi della vostra arma. Mediante l’ausilio del tasto R2 invece, azionerete il “repellente”, un’arma che permetterà di rallentare vistosamente il tempo, in modo da poter eseguire attacchi molto più accurati contro i nemici.
Nel corso dell’avventura saranno disponibili vari potenziamenti per quanto riguarda il vostro armamento, come per esempio bombe, o missili teleguidati che, nonostante non siano molto frequenti, vi regaleranno grandissime soddisfazioni nell’opera di bonifica.
Al contrario di molti titoli, dalla meccanica di gioco simile a quella di Blast Factor, la varietà dei nemici è molto ampia; alcuni batteri esploderanno causandovi gravi danni, mentre altri potrebbero immergersi temporaneamente nel liquido cellulare, per evitare di essere colpiti. Inoltre le loro reazioni cambieranno in base a come deciderete di fronteggiarli; dopo aver sfruttato l’uso del sixaxis per creare piccole onde d’urto, potreste trovarvi di fronte ad un virus rabbioso pronto a caricarvi!

Tecnicamente parlando
Dal punto di vista grafico questo titolo è sicuramente ben realizzato; l’opzione a 1080p in modalità HD rende il tutto ben definito e la cura dei dettagli, per ciò che concerne la vostra navicella ed i nemici, per un gioco di questo genere, è sicuramente di buona fattura. Purtroppo gli scenari, nonostante siano anch’essi di buon livello, si rivelano particolarmente schematici e soprattutto estremamente ripetitivi.
Per quanto riguarda il comparto audio dobbiamo sottolineare che si tratta dell’aspetto peggiore di questo titolo. La totale mancanza di una qualsiasi musica di sottofondo, che possa accompagnarvi nel corso del gioco, rende l’atmosfera non molto coinvolgente e gli effetti sonori, seppur davvero piacevoli e divertenti, non bastano a sopperire a questa grave mancanza.
Recensione Videogioco BLAST FACTOR scritta da FALCONERO In conclusione Blast Factor si presenta come un discreto titolo che grazie ad una giocabilità immediata e divertente, caratterizzata da un atmosfera decisamente frenetica, potrebbe meritare di far parte della vostra collezione virtuale; inoltre il prezzo abbordabile (4,99€), lo rende alla portata di tutti. Purtroppo il principale aspetto negativo, è sicuramente la scarsissima longevità che a causa di un’esigua varietà di opzioni di gioco disponibili, rende il fattore “rigiocabilità” è praticamente assente. Vi basterà poco tempo per portare a termine la modalità principale e, nonostante la possibilità di sfidarsi in multiplayer locale, vista la totale mancanza di un opzione on-line, se non per la tradizionale “Classifica Mondiale”, potreste trovarlo troppo ripetitivo con il passare del tempo. Ad ogni modo è consigliato a tutti coloro che sono alla ricerca di un titolo assolutamente non impegnativo né frustrante, che possa regalare qualche ora di sano relax.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.