Recensione di Super Rub-a-Dub

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS3
  • Costo:

     €4.99 (fino al 23 maggio)
- Implementazione del SIXAXIS
- Prezzo contenuto

- Troppo ripetitivo
- Si porta a termine in meno di un'ora
- Alcuni livelli sono frustranti
- Musica di sottofondo noiosa
A cura di (Garese) del
Sono passati ormai due anni dall’E3 2005, quando Phil Harrison mostrò ai presenti e al mondo intero una delle più famose tech demo per Playstation 3: una vasca con una paperella di gomma. La demo era mirata a mostrare le capacità di gestione della fisica della console, con un’acqua molto realistica, che fuoriusciva dalla vasca quando la sua capacità superava il limite, e centinaia di paperelle che collidevano fra loro mano a mano che Harrison ne aumentava il numero facendole cadere dall’alto nella vasca.
Evidentemente, in questi due anni alla Sony non hanno perso la passione per le paperelle di gomma, tanto da trasformare quella tech demo in un gioco vero e proprio, ed ecco quindi Super Rub-a-Dub, scaricabile da Playstation Store.

La dura vita dell’anatra
Il concept del gioco è molto semplice: nei panni (o meglio, nelle piume) di un’anatra, dovremo superare ogni livello, liberando entro un tempo limite quanti più anatroccoli possibile dalle bolle in cui sono intrappolati, per guidarli verso lo scarico della vasca.
Dirigendo la nostra anatra verso una bolla contenente un anatroccolo, quest’ultimo verrà liberato, e seguirà ogni nostro movimento; potremo così creare un’enorme fila di anatroccoli al nostro seguito, con una meccanica di gioco simile al famoso Snake.
Una volta completato un livello, al tempo effettivo impiegato per completarlo verrà aggiunto un secondo per ogni anatroccolo perduto, e sottratto mezzo secondo per ogni anatroccolo della “catena” più grande che siamo riusciti a realizzare. A seconda del tempo risultante potremo vincere una medaglia, ed il nostro risultato verrà inserito nelle classifiche online.

Ad ostacolare le nostre imprese, saranno presenti ostacoli materiali e nemici.
Col progredire dei livelli, le semplici vasche rettangolari cederanno il posto a vasche sempre più complesse, contenenti muri, bordi mancanti che rischieranno di farci precipitare, correnti d’acqua e vortici.
Faranno la propria comparsa anche i più minacciosi predatori di ogni vasca da bagno: i temibili squali caricati a molla, che non esiteranno a divorare i nostri pargoli, o addirittura noi stessi. Inizialmente ne incontreremo un numero limitato, e dalle dimensioni ridotte; questo tipo di squali può essere momentaneamente fermato facendo sobbalzare la vasca, che ne causerà il ribaltamento per alcuni secondi, dandoci la possibilità di completare il livello, o addirittura di farli cadere dalla vasca. Ma nei livelli più avanzati, alcune vasche saranno popolate da uno squalo molto più grande, che al contrario dei suoi simili non potrà essere fermato.

Procedendo nel gioco, tutte queste minacce verranno progressivamente integrate fra loro in un’unica vasca, rendendo sempre più arduo il nostro compito.

Anatre a sei assi
In Super Rub-a-Dub, il nostro unico modo di interagire sarà il sensore di movimento del controller SIXAXIS, con il quale inclineremo la vasca, facendo quindi muovere la nostra anatra verso il punto del livello desiderato.
Muovendo il controller verso l’alto, invece, faremo sobbalzare la vasca, permettendo così alla nostra anatra di saltare, magari per oltrepassare un ostacolo o per passare ad un'altra sezione della vasca. Così facendo, inoltre, causeremo un ribaltamento a pancia in su degli squali presenti (solo quelli più piccoli), che li renderà inoffensivi per alcuni secondi.
Questo semplice sistema di controllo è illustrato all’inizio del gioco, da un breve ma efficace video-tutorial, che una volta visionato ci renderà pronti ad iniziare.

La rilevazione dell’inclinazione dei controller risulta generalmente precisa, anche se alcune volte potrà sembrare il contrario; è infatti necessario rendersi conto che il controller regola l’inclinazione della vasca, con il conseguente movimento dell’acqua e degli oggetti al suo interno, e non il movimento della nostra anatra.
Un altro piccolo, ma marginale difetto è la necessità di tenere sempre il controller parallelo al suolo: non sarà raro, infatti, fallire un livello a causa di una scorretta posizione del controller. Con un minimo di pratica, sarà comunque un problema che si ripresenterà sempre più raramente.

Divertimento assicurato…almeno per un po’
Super Rub-a-Dub è un gioco adatto a tutti coloro i quali vogliono passare una decina di minuti di spensierato divertimento, per sessioni più lunghe, purtroppo, potrebbe risultare monotono data la poca varietà di situazioni disponibili.

I sessanta livelli, divisi in tre gruppi (Facile, Medio e Difficile) da venti ciascuno, si distinguono discretamente l’uno dall’altro, specie al livello di difficoltà più elevato, ma tale differenza non necessita di un vero e proprio cambio di strategia da parte del giocatore, che procedendo per tentativi troverà il percorso ideale da far compiere all’anatra per completare il livello. Ogni cinque livelli, affronteremo inoltre un livello bonus, nel quale dovremo controllare uno squalo e cercare di mangiare quanti più anatroccoli possibile in un minuto, ma ciò non costituisce una vera variante al gameplay, che si rivela essere praticamente identico ai livelli tradizionali del gioco.
Sessanta livelli, ma tutti dalla durate inferiore al minuto. E ciò penalizza ulteriormente il gioco, dato che è possibile portarlo a termine in meno di un’ora.

È presente anche una modalità multiplayer fino a quattro giocatori, per la quale è sufficiente un solo controller. A turno, infatti, i giocatori affronteranno un certo livello, ed il vincitore verrà scelto in base al minor tempo impiegato per completarlo.

Al completamento del gioco, in base al tipo di medaglie guadagnate, vinceremo un’anatra alternativa da utilizzare (ad esempio, vincendo tutte le medaglie di bronzo, sbloccheremo l’anatra di bronzo), ma ciò non sembra avere rilevanza al di fuori dell’aspetto visivo.

Tecni-QUACK!
Sicuramente, la parte più curata dell’aspetto tecnico del gioco è l’acqua, realizzata con cura e dotata di un’ammirevole fisica. Correnti, spruzzi ed onde, caratterizzeranno infatti ogni movimento della vasca e degli oggetti al suo interno.
Anche anatre e squali sono ben realizzati, con un look simpatico e ben dettagliato, anche se l’inquadratura un po’ troppo distante utilizzata dal gioco permette di apprezzarli al meglio solo durante i replay alla fine di ogni livello.

Il comparto audio risulta invece abbastanza deludente. Il gioco ha infatti un’unica musica di sottofondo per tutti i sessanta livelli, tra l’altro troppo monotona per la tipologia di gioco, interrotta solo dai “QUACK!” delle anatre, e dall’eventuale suono che emetteranno gli squali dopo aver avvistato le nostre anatre (che, unito al vistoso punto esclamativo sopra le teste dei predatori, rappresenta un’evidente citazione a Metal Gear Solid).
Recensione Videogioco SUPER RUB-A-DUB scritta da GARESE Super Rub-a-Dub è un gioco senza troppe pretese, adatto a qualche breve sessione fra una partita e l’altra a giochi più “consistenti”. Probabilmente lo giocherete con il volume a zero, pur di non ascoltare la noiosa traccia audio che fa da sottofondo al gioco, ma la grafica piacevole, unita allo sfruttamento del controller SIXAXIS, potrebbero regalarvi alcuni momenti di spensierato divertimento. Un gioco da prendere a piccole dosi, data la longevità quasi inesistente e la giocabilità assolutamente ripetitiva.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.