Recensione di Tekken 5: Dark Resurrection Online

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS3
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     Bandai Namco
  • Costo:

     €19.99 - upgrade €4.99
  • Data uscita:

     disponibile
- Tantissimi personaggi
- E' il miglior Tekken al minor prezzo
- Manca ancora qualche modalità di gioco
- Modalità online non perfettamente stabile
Loading the player ...
A cura di (Garese) del
The King of HD Fist Tournament
Tekken 5: Dark Resurrection è stato uno dei primi titoli entrati a far parte dei prodotti disponibili su PlayStation Store, ed assieme a Virtua Fighter 5 rappresenta l’unica scelta per gli amanti dei picchiaduro possessori di PlayStation 3. Già apparso su PSP, in questa versione scaricabile il gioco risulta migliore per certi aspetti, ma per altri può non convincere appieno i giocatori.

Rispetto alla versione portatile, infatti, sono assenti le numerose modalità extra; non troveremo quindi a nostra disposizione Gold Rush, Command Attack o Tekken Bowl, ma neppure le tradizionali Time Attack o Practice. Ciò è motivato dalla vera natura di Dark Resurrection, dato che non si tratta di una conversione da PSP, ma è una conversione diretta dalla versione arcade del titolo.
Le uniche modalità presenti sono Arcade, nella quale affronteremo una tradizionale serie di scontri con il nostro lottatore preferito, fino ad arrivare a sconfiggere il boss finale; Duello, che ci permetterà di sfidare un amico nella più classica tradizione del genere, e la modalità Ghost, più interessante e gratificante della semplice Arcade.
In questa modalità potremo scegliere al termine di ogni scontro il nostro prossimo avversario, ognuno contraddistinto da un proprio grado di abilità. Sconfiggendo quindi avversari di grado superiore a quello del nostro personaggio, saliremo a nostra volta di grado, guadagnando nel frattempo dei crediti che potremo utilizzare per acquistare oggetti, personalizzando così il nostro lottatore.
Se le modalità extra non sono strettamente necessarie in un picchiaduro, lo stesso non si può purtroppo dire di alcune assenti in questa versione di Tekken, come ad esempio la già citata modalità Practice, quasi indispensabile per tutti i nuovi giocatori della serie, e comunque una comoda occasione per ripassare o migliorare le proprie abilità con il proprio personaggio.

Oltre al già estremamente ampio repertorio di lottatori a disposizione, in Dark Resurrection sono presenti le “new entries” Dragunov e Lili, e anche Armored King fa il suo ritorno. Inoltre, in esclusiva per questa versione PlayStation 3, è presente anche il boss finale del gioco, Jinpachi Mishima, sbloccabile portando a termine la modalità Arcade per la prima volta.

Il motore grafico della versione da sala giochi è stato portato in alta risoluzione, donando al tutto un aspetto molto più definito, ovviamente se visualizzato su uno schermo in HD. Pur non raggiungendo, ovviamente, la qualità grafica di un gioco sviluppato per PlayStation 3, Tekken 5: Dark Resurrection si può definire graficamente un buon titolo, soprattutto in relazione alla sua natura di titolo scaricabile ed al prezzo a cui viene offerto.

Un indubbio vantaggio di questa versione rispetto a quella portatile sono i controlli: senza dubbio è molto più comodo impugnare il SIXAXIS per giocare, senza contare la comodità di eseguire anche le combo più complesse senza doversi occupare di quella sensazione di “fragilità” che si prova strapazzando i controlli di una console portatile.

Aggiornamento del 23/11 a cura di Antonello "AWesker" Buzzi
Chi ha già acquistato la precedente edizione sul PlayStation Store, potrà passare alla nuova versione semplicemente sborsando altri 4,99 euro, mentre tutti gli altri troveranno il gioco, già con il suffisso "Online", al prezzo pieno di 19,99 €.
Passiamo ora a parlare delle aggiunte.

Le novità
Sicuramente la prima cosa che salta all'occhio è data dal menù iniziale, che ora vede nella parte superiore, intorno al logo del gioco, fulmini e nubi oscure. Passando invece il cursore nelle varie modalità disponibili, ne troviamo tre inedite: "Modalità Online", "Sopravvivenza" e "Pratica". Della prima parleremo più dettagliatamente nel successivo paragrafo, spendiamo invece qualche parola relativamente alle altre due.
Sopravvivenza, come facilmente intuibile, è il classico Survival Mode già presente nella stragrande maggioranza dei picchiaduro sul mercato. Una volta scelto il proprio personaggio dovremo affrontare vari lottatori in serie; sconfiggendone uno passeremo al successivo, il quale mostrerà un'abilità maggiore del precedente e così via, finchè qualcuno non ci batterà. Alla fine ci verrà mostrato il numero di vittorie consecutive ed il tempo impiegato, visualizzando anche un piccolo commento relativo alle nostre performance, ad esempio un "devi allenarti di più" nel caso avessimo battuto solo pochi avversari.
Pratica consente ci impratichirci con i comandi ed esercitarci con le mosse a disposizione dei vari lottatori, magari scoprendone di nuove non presenti nella lista mosse. Inizialmente dovremo scegliere il nostro personaggio e uno "sparring partner". Sarà possibile inoltre selezionare la sua posizione, tra "in piedi", "Guardia alta", "Accovacciato", "Guardia bassa", Sempre in guardia", Guardia automatica", "Capriola veloce bassa", "Capriola veloce alta", "Balzo in avanti", "Capriola all'indietro" o "controller", che permette il controllo con un secondo joypad. Inoltre sono disponibili tutta una serie di opzioni per la visualizzazione del danno causato dai nostri colpi o anche la registrazione di combo. Infine, è possibile, oltre allo stile libero, anche allenarsi in situazione di difesa, nella quale selezioneremo le mosse da far svolgere al nostro avversario, in modo da imparare a contrattaccarle. Si tratta quindi di una modalità molto utile per tutti coloro che intendono raggiungere un alto livello di gioco, soprattutto in previsione di future partite online o in locale.

Ma come va l'online?
Passiamo ora alla parte più interessante: la modalità online. Il menù, che mostra sullo sfondo una cartina rossa del mondo stilizzata, contiene varie opzioni. Le prima "Incontro ottimizzato" e "Incontro rapido", permettono di cercare tra tutte le "stanze" aperte quelle più adatte a noi, in base al nostro livello di abilità raggiunto. Infatti, in base al numero di punti accumulati negli scontri, passeremo da "Principianti", a "Kyu" (dal decimo al primo in ordine crescente), a "Dan" (dal primo al decimo in ordine crescente) per poi raggiungere gradi quali Raijin, Deity, Tekken Lord e Dark Lord, destinati alle prime posizioni in classifica. Nel nostro profilo giocatore verrano infatti memorizzati il numero di incontri vinti e persi, con relativa percentuale di vittorie, il punteggio, il numero di disconnessioni, la posizione nella classifica settimanale e totale, infine la bandiera del proprio paese, il personaggio maggiormente utilizzato ed il grado.
Partita personalizzata permette di cercare delle lobby secondo vari criteri, quali il livello dei partecipanti, se i risultati degli scontri verrano considerati in classifica o meno e la presenza di chat vocale. Crea Stanza, come dice il nome stesso, consente di aprire una lobby, decidendone il livello, se i risultati delle partite verranno registrate nella leaderboard, il numero di round e i secondi, quanti giocatori massimo si possono ospitare, eventuali posti riservati agli amici e se attivare la chat vocale. A proposito di quest'ultima opzione, alla sua attivazione verrà visualizzato un avviso, che avverte il giocatore che in questa modalità la larghezza di banda richiesta aumenta in modo direttamente proporzionale al numero di giocatori presenti nella stanza, inoltre se l'host della stanza esce, essa verrà chiusa automaticamente. Decisamente una cosa negativa, visto che il gioco online permette anche di divertirsi scambiando quattro chiacchere con gli avversari e, perchè no, anche validi consigli su come migliorarsi. Completano le opzioni disponibili la possibilità di accettare gli inviti degli amici e di consultare le classifiche online relative alle tre diverse aree (Giappone, Europa e Stati Uniti), sia totali che settimanali. Davvero un peccato che i server non siano unificati, quindi potremo giocare solo con giocatori provenienti dal vecchio continente, sarebbe stato divertente riuscire a sfidare i piccoli campioni americani e nipponici.
Parlando più specificatamente del netcode, non siamo rimasti particolarmente soddisfatti. Anche nelle situazioni migliori possibili, quindi con 3-4 persone massimo nella stanza con buone connessioni e magari tutti italiani, è dannatamente difficile riuscire a svolgere partite lag free o con un minimo ritardo tanto da essere quasi indifferente, come accade in analoghe situazioni ad esempio con Virtua Fighter 5 e Dead Or Alive 4 su Xbox 360. Questo difetto va parzialmente ridotto se disattiviamo la chat vocale ma di conseguenza anche parte del divertimento va perso. Nonostante questo, mediamente si riesce a giocare in modo degno, anche se è necessario considerare un tipico ritardo, che si rivelerà cruciale durante l'esecuzione di combo e juggle complesse. Tra l'altro nelle lobby con chat vocale attivata, è abbastanza noioso vedere in continuazione la notifica di "Microfono spento/acceso" prima e dopo i vari caricamenti. Diciamo che è un buon inizio per Namco nel settore dei picchiaduro online, ma ancora da affinare, soprattutto in previsione del sesto capitolo della saga. Le partite si svolgono obbligatoriamente secondo le regole di "chi vince resta", in pratica chi vince lo scontro rimane in gioco, mentre gli altri dovranno attendere pazientemente il proprio turno in fila.
Recensione Videogioco TEKKEN 5: DARK RESURRECTION ONLINE scritta da GARESE Tekken 5: Dark Resurrection è sicuramente uno dei migliori titoli scaricabili attualmente presenti sul mercato. La conversione dalla versione arcade è realizzata ottimamente, con l’aggiunta dell’alta definizione, ed i numerosi personaggi a disposizione non fanno sentire in modo grave la mancanza di modalità extra, che comunque avrebbero rappresentato una gradita aggiunta al titolo. Per gli amanti di Tekken, e dei beat‘em-up in generale, l’acquisto è pressoché obbligato, complice anche il prezzo, quasi irrisorio se relazionato alla qualità del titolo.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.