Anteprima di Diablo III

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PS3
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Blizzard
  • Distributore:

     Activision
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     15 Maggio 2012 PC - 3 Settembre 2013 PS3 e Xbox 360 - TBA PS4
ASPETTATIVE
- Si giocherà offline (anche in multiplayer)
- Il nuovo sistema di controllo promette bene
- Gestione dell'inventario più semplice e immediata
A cura di (Specialized) del
Mentre scriviamo queste righe, il lead designer di Diablo III Joshua Mosqueira ha dichiarato in un'intervista a Penny Arcade che non esiste nessuna esclusiva del gioco su una sola console, facendo quindi intendere che il bestseller hack'n'slash di Blizzard potrebbe approdare anche su Xbox 360 e Wii U (e magari anche su Xbox 720). Dopotutto se il team americano è riuscito a portare Diablo III su Playstation 3 e PlayStation 4, non vediamo perché non debba poterlo fare anche con le altre piattaforme. Pronostici a parte, al PAX East di Boston dei giorni scorsi si è visto per la prima volta Diablo III in azione proprio sulla console di Sony, dove dovrebbe approdare entro la fine dell'anno forse in contemporanea con la versione per PlayStation 4.


Un ritardatario di lusso
Certo, i tempi non sono dei più celeri quando c'è di mezzo Blizzard. Su PC e Mac Diablo III è uscito circa dieci mesi fa e quando tornerà nei negozi in versione console sarà trascorso oltre un anno e mezzo, senza per altro contenuti inediti o sezioni di gioco esclusive. Il rischio di un titolo sì atteso ma ormai "vecchio" e sorpassato al day one è insomma plausibile, anche perchè su PC il gioco non è stato accolto come quel nuovo capolavoro del genere che un po' tutti si aspettavano. Blizzard però ha diversi jolly da giocare in suo favore. Da un lato Diablo III ha venduto qualcosa come 12 milioni di copie (un risultato strepitoso per un titolo PC) e quindi, anche per chi non apprezza o conosce l'hack'n'slash ruolistico, si tratta di un fenomeno difficile da trascurare. Dall'altro lato i risultati visti al PAX East paiono molto incoraggianti e si ha quindi la sensazione che il passaggio dall'accoppiata mouse-tastiera al gamepad non sarà poi così traumatico. Terzo fattore da non trascurare è l'assenza di una connessione online come requisito fondamentale per giocare. Dopo i mille problemi su PC al day-one, con server caduti e connessioni balbettanti, potremo giocare a Diablo III su PlayStation 3 completamente offline, con in più il co-op a quattro giocatori in locale sulla stessa console e sullo stesso schermo. 


Meno roba ma più preziosa
Cambiamenti non da poco studiati appositamente per chi è abituato a giocare su console, ma le novità non finiscono certo qui. L'ostacolo più grande (i controlli) sembra essere stato superato alla grande da Blizzard. Lo stick analogico sinistro servirà per muovere il nostro alter ego, mentre con quello destro potremmo eseguire una schivata sotto forma di capriola nella direzione voluta, mossa del tutto assente nella versione per PC. Anche la selezione dei nemici da colpire è stata resa il meno traumatica possibile, ma in questo caso, almeno vedendo la demo presentata al PAX East, ci si dovrà abituare con un po' più di pazienza, soprattutto se vorremo concentrare gli attacchi su un solo nemico (magari un boss). La gestione dell'inventario, fondamentale in un titolo del genere, pare invece impeccabile. Tanto per cominciare ci saranno meno oggetti da raccogliere ma di maggior valore e importanza, in modo da non ingolfare troppo l'inventario e da non perdere troppo tempo con la microgestione di armi, pozioni e armature. Inoltre con i tasti direzionali potremo selezionare gli ultimi oggetti trovati, confrontarli con quelli già posseduti e agire di conseguenza (tenerli o scartarli subito) senza coinvolgere nessun menu apposito. Parlando sempre di inventario, le aste online saranno abolite, ma ci si potranno comunque scambiare gli oggetti tra amici un po' come i vecchi tempi.


Sarà ancora un successo?
A livello visivo Blizzard ha optato per un'inquadratura più ravvicinata rispetto a quella per PC e i risultati potranno piacere o meno a seconda di come si è abituati. Da un lato infatti un maggior livello di zoom fornisce un'immersione maggiore del gioco e permette di vedere più particolari grafici, oltre a rendere i combattimenti più ricchi di suspense (ci accorgeremo infatti solo all'ultimo dell'arrivo di alcuni nemici). Chi invece preferisce avere sotto controllo un'area della mappa più ampia possibile, proprio per evitarsi sgradevoli sorprese e vedere fin da subito tutti i nemici in campo, non gradirà più di tanto questa inquadratura ravvicinata. Il comparto grafico visto nella demo non fa certo gridare al miracolo, come d'altronde già successo su PC. Su PlayStation 3 però il frame-rate non proprio eccezionale, l'aliasing e il dettaglio meno elevato non forniscono un grandissimo colpo d'occhio; va però detto che quella mostrata a Boston non è certo una versione finale del gioco e Blizzard avrà ancora parecchi mesi per rifinire al meglio il codice. Non dimentichiamo poi che la versione per PlayStation 3 includerà già al day one tutti i cambiamenti e i miglioramenti apportati dalle patch fino alla versione 1.07; ciò significa che anche su console Diablo III offrirà tra i vari update dell'ultima patch l'esperienza PvP, nuovi oggetti per il crafting e un aumento del level cap a livello Inferno. Che dite? Diablo III farà furore anche su PlayStation 3 e 4 o arriverà su queste due console fuori tempo massimo?    
Recensione Videogioco DIABLO III scritta da SPECIALIZED Diablo III arriverà su PlayStation 3 quasi un anno e mezzo dopo l'uscita su PC e in fondo per Blizzard è proprio questo il rischio maggiore. Sarà percepito come un titolo ormai vecchio e sorpassato? Interesserà al pubblico delle console? Graficamente quanto sarà indietro rispetto a PC? I dubbi sono molti, ma da quanto visto pochi giorni fa al PAX East di Boston Blizzard si è comunque impegnata al massimo nel realizzare un porting con tutti i crismi del caso. L'ostacolo più grande rappresentato dai controlli con il gamepad pare superato alla grande, la gestione dell'inventario non poteva essere più liscia di così e anche l'abolizione dell'online come requisito necessario per giocare è cosa buona e giusta. L'impegno insomma c'è, ma basterà a fare di Diablo III un bestseller anche su console?
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.