Recensione di DanceStart Party
PS3

Copertina Videogioco
  • Genere:

     Rhythm Game
  • Distributore:

     Sony
  • Data uscita:

     19 ottobre 2011
7.0
Voto lettori:
N.P.
- Immediato
- Consigliato agli appassionati di musica e ballo
- Molto divertente in compagnia
- Move sfruttato
- Modalità di gioco carine
- Sistema di ballo vago e dispersivo
- Poche canzoni
- Da soli perde molto del suo fascino
Loading the player ...
A cura di Filippo Barbuscia (Fatum92) del
Con l’arrivo delle nuove periferiche di Sony e Microsoft, rispettivamente PlayStation Move e Kinect, generi solitamente disprezzati da coloro che si definiscono hardcore gamer hanno infine raggiunto anche le console HD. Dopo aver fatto fortuna sulla piattaforma Nintendo, il Wii, i party games e i giochi musicali sono ora pronti a spopolare anche tra l’utenza casual di PlayStation 3 e Xbox 360. DanceStart Party è uno di questi!

 A tempo di musica

Dopo i due episodi di Dance Central in esclusiva Microsoft, anche Sony può finalmente accontentare tutti i patiti di musica e ballo. DanceStart Party è infatti stato realizzato per offrire la miglior esperienza di ballo usufruendo unicamente del PlayStation Move (e annessa telecamera ovviamente).
Il gioco permette di cimentarsi in diverse modalità così denominate: Balla Ora, Studio di Ballo e Party. La prima rappresenta l’opzione più corposa e permette di mettersi alla prova con quaranta tracce musicali pescate dai generi più disparati (in calce all’articolo potete trovare la lista delle canzoni presenti). Selezionando un brano si ha la possibilità di scegliere di ballare l’intera canzone o soltanto una sequenza parziale, oltre a giocare a diverse difficoltà (Principiante, Intermedio, Professionista) e all'opportunità di sfidare un amico. Una volta cominciata la partita il giocatore ha il semplice (?) compito di imitare i movimenti eseguiti da un personaggio mostrato al centro dello schermo, il quale effettuerà la rispettiva coreografia della canzone. In principio ci si troverà spaesati nel cercare di riprodurre le eleganti movenze, constatata anche la difficoltà di alcune mosse e il tempismo necessario per ottenere un buon punteggio, nonostante il gioco ci avverta in anticipo, attraverso delle sagome stilizzate, dei movimenti da effettuare a breve. In ogni caso, con la giusta dose di pratica e soprattutto una volta memorizzate a dovere le coreografie, non è poi così impossibile raggiungere buone od ottime prestazioni, valutate secondo una scala di cinque stelle. Dopo aver acquisito la giusta sicurezza e confidenza con il PlayStation Move si potrà dunque passare alle difficoltà maggiori, caratterizzate da coreografie più veloci e arricchite da nuove mosse.
Nella modalità Studio di Ballo, invece, si potranno realizzare le proprie personali coreografie, ballando mentre la PlayStation Eye registrerà i nostri movimenti, i quali andranno poi ad alternarsi a quelli originali. Infine, con Lezioni di Ballo potrete allenarvi ripetendo alcune parti delle canzoni e addirittura visualizzare le calorie perse durante la performance, utile per chi vuole mantenersi in salute facendo un po’ di sano ballo, pur trattandosi di una cifra approssimativa.

Party Time!

Un titolo come DanceStart Party dà ovviamente il meglio di sé quando giocato in compagnia. Ebbene, se volete passare una divertente serata con i vostri amici, la modalità Party fa proprio al caso vostro. Infatti, tramite essa , da due a venti giocatori possono alternarsi e sfidarsi a tempo di musica. Inutile dire che per poter usufruire appieno delle opzioni multigiocatore dovrete possedere uno spazio decisamente ampio e ben illuminato. Inoltre la telecamera registrerà ogni vostra performance (quindi anche in singolo giocatore) con foto e video, che poi potranno essere condivisi su Facebook e/o Twitter, giusto per mostrare a tutti le proprie abilità. DanceStart Party risulta quindi assolutamente consigliato a chi vuole passare spensierate e allegre serate con i propri amici o famigliari: lasciarsi contagiare dal ritmo della musica è davvero questione di attimi e tutti, ma proprio tutti, possono divertirsi.

Si, ma… funziona?
Funziona, funziona. Seppur sia possibile ingannare il sistema di rilevamento cercando di muovere solo il PlayStation Move nella giusta posizione, vi assicuriamo che a conti fatti è più facile gettarsi a capofitto nella musica e cercare di imitare al meglio le coreografie, muovendo quindi non solo la periferica, ma tutto il corpo. Calibrando il Move correttamente, il gioco rileverà in maniera ottimale le nostre mosse, sia in profondità che in larghezza e altezza. Non mancheranno momenti in cui si gesticolerà in preda al panico nel tentativo di seguire le immagini a schermo, ma dopo una buona dose di pratica le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare e verrà spontaneo seguire i movimenti. Inoltre, una periferica come il PlayStation Move appare comoda e funzionale, evitando di affaticare ulteriormente il giocatore, già comunque abbastanza sollecitato. Preparatevi a sudare, e per un bel po’! Quaranta canzoni non sono poi un quantitativo così elevato, ma le varie modalità da sperimentare, le spassose partite multigiocatore e la possibilità di acquistare nuovi brani dallo Store fanno schizzare la longevità alle stelle. Si tratta comunque di un parametro che varia da persona a persona: tutto sta in quanto vorrete dedicarvi al gioco e soprattutto a quante persone vorranno partecipare.
Di seguito potete trovare la lista delle canzoni presenti in DanceStart Party, che ricordiamo vengono eseguite con tanto di video ufficiale e testo.

Amerie 1 Thing
Barry White You’re The First, The Last, My Everything
Basement Jaxx Where’s Your Head At?
Billy Idol With Generation X Dancing with Myself
Bodyrockers I Like The Way You Move
Carl Douglas Kung Fu Fighting
CeCe Peniston Finally
Chemical Bros Hey Boy Hey Girl
Chromeo Night By Night
Deadmau5 ft. Rob Swire Ghosts ‘N’ Stuff
Diana Ross Upside Down
Duck Sauce Barbra Streisand
Ellie Goulding Starry Eyed
Elton John I’m Still Standing
Example Kickstarts
Groove Armada (Fatboy Slim remix) I See You Baby
Ida Corr vs Fedde Le Grand Let Me Think About It
Iggy Pop Lust For Life
Jay Sean featuring Lil Wayne Down
Jessie J Do It Like A Dude
Kool & the Gang Get Down On It
Lady Gaga Born This Way
LMFAO Party Rock Anthem
Los Del Rio Macarena
Miami Sound Machine Dr Beat
New Kids On The Block You’ve Got The Right Stuff
Nicole Scherzinger Don’t Hold Your Breath
Ok Go Here It Goes Again
Outkast The Way You Move
Republica Ready To Go
Rihanna Rude Boy
Snap! The Power
Tavares Heaven Must Be Missing An Angel
Tiesto vs Diplo ft Busta C’Mon (Catch Them By Surprise)
Tinie Tempah Pass Out
Usher ft. Pitbull DJ Got Us Falling In Love
Usher ft. will.i.am OMG
Venga Boys We like to Party
Willow Smith Whip My Hair
Yolanda Be Cool We No Speak Americano
Recensione Videogioco DANCESTART PARTY scritta da FATUM92 DanceStart Party va consigliato a tutti gli amanti dei party game a sfondo musicale. Intraprendere impegnativi balletti a fianco dei propri amici o famigliari è finalmente un’esperienza possibile anche per i possessori di un sistema PlayStation 3. Già in solitaria il gioco diverte, con tracce musicali per tutti i gusti e coreografie in grado di rilassare e mettere di buono umore chiunque. Rimane comunque scontato affermare che il vero divertimento lo si raggiunge in compagnia, ballando tutti insieme. Inoltre, la periferica PlayStation Move si comporta bene, risultando abbastanza precisa e affidabile, anche se per ovvi motivi non sempre è facile capire come ci si è effettivamente comportati. Le uniche raccomandazioni da fare riguardano questioni prettamente pratiche: per giocare infatti occorre molto spazio e una buona fonte di illuminazione in modo da permettere alla telecamere di registrare foto e video, ed è consigliato essere in possesso di almeno due Move. Avete tutto questo e la musica e il ballo sono la vostra passione? Bene, DanceStart Party non vi deluderà! Rimane tuttavia un prodotto fortemente indicato a una ristretta fascia di utenza casual, che potrà quindi soprassedere a una quantità di brani non eccezionale, a un sistema di ballo immediato, ma un po’ vago e dispersivo e a tante modalità carine, ma che alla fine risultano ripetitive, così come le coreografie. Futuri DLC (piuttosto utili in questo caso) potranno comunque riempire qualche buco. Un’ultima cosa: vi avevamo già detto che c’è da sudare, vero?
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967