Anteprima di Mortal Kombat

Copertina Videogioco Mortal Kombat
  • Piattaforme:

     PS3
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     NetherRealm Studios
  • Distributore:

     Warner
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 2
  • Data uscita:

     21 aprile 2011
ASPETTATIVE
- Nuovo sistema di combo
- Visivamente impressionante
- Un ritorno alle origini
- Sanguinolento oltre ogni limite
A cura di (FireZdragon) del
Amanti dei picchiaduro e del sangue gioite, Mortal Kombat sta per tornare! Il creatore della serie Ed Boon, ha deciso di riportare la serie ai fasti di una volta mantenendo il classico sistema di gioco basato su combinazioni di colpi e violenza brutale ma rinnovandolo con nuove mosse speciali ed una storia che andrà a riprendere gli eventi narrati nei primi tre capitoli. Andiamo a scoprire insieme quali sono state quindi le novità rivelate durante l'E3 appena passato.

Un roster dell'altro mondo
Il nuovo Mortal Kombat includerà tutti i personaggi più amati dai fan. Attualmente sono stati rivelati solo Scorpion, Mileena, Reptile, Sub-Zero, Kung Lao, Johnny Cage, Night Wolf e Sector, ma a loro andranno ad aggiungersi nei prossimi mesi ulteriori diciotto lottatori portando, così, il roster totale alla ragguardevole cifra di 26 personaggi. Nonostante sembrino pochi rispetto a quelli presenti in Mortal Kombat Armageddon, il quale ne contava ben 62, i programmatori hanno assicurato che ognuno di essi sarà caratterizzato in maniera esemplare e verrà curato nei dettagli. Possiamo solo provare ad indovinare chi farà la sua comparsa nelle arene quindi, ma ci aspettiamo quantomeno di rivedere Raiden, Goro, Baraka, Sonya e Liu Kang, nomi che hanno fatto la storia di questa serie.

Your soul is mine!
Dai video e dalla demo mostrati all'E3 sembra proprio che l'anima del gioco sia rimasta immutata. Il combattimento seguirà ancora una volta i fondamenti dei picchiaduro 2D, sfruttando principalmente attacchi frontali e in salto ma senza la possibilità di girare liberamente per le arene. Il sistema di combo è stato completamente rivisto e le meccaniche inserite garantiranno ai giocatori piena libertà durante la loro esecuzione. Non sarà obbligatorio infatti eseguire delle mosse in sequenze prefissate ma sarà possibile concatenare tra loro svariati attacchi in modo da creare combo personalizzate secondo lo stile di ogni giocatore. Questo, unito ai combattimenti in tag team inseriti per l'occasione, garantirà una varietà infinita di mosse attuabili, pronte per essere utilizzate nel modo più naturale possibile e senza obbligare nessuno a memorizzare infinite serie di tasti per la loro realizzazione. Si, avete letto bene: il nuovo Mortal Kombat includerà oltre alla classica modalità singleplayer anche quella tag team dove combatteranno squadre composte da due lottatori con la possibilità di alternarsi durante lo scontro e realizzare attacchi speciali. Le novità del sistema di combattimento pero' non si fermano qui. Sul lato inferiore dello schermo è stata inserita una barra di energia speciale divisa in tre segmenti. Questa si ricaricherà sia con i colpi subiti che sferrando vari attacchi. Ogni segmento avrà una funzionalità specifica, se ne utilizzerete uno il vostro personaggio guadagnerà effetti più potenti sulle abilità e sui colpi. Nella demo mostrata Sub Zero, ad esempio, poteva congelare una parte dello schermo grazie ad una mossa speciale, mentre con l'utilizzo di un segmento quella stessa mossa era in grado di congelare tutta l'area di combattimento. Con l'utilizzo di due segmenti sarete in grado di porre fine ad una combo dell'avversario, allontanandolo da voi e dandovi il tempo di contrattaccare. Se riuscirete a raccogliere energia sufficiente in grado di caricare la barra completamente, potrete scagliare un potentissimo attacco denominato X-Ray. Questa tipologia di attacco farà partire una sequenza animata nella quale il vostro personaggio causerà ingenti danni all'avversario, la visuale si avvicinerà rapidamente ai punti colpiti e tramite una visione a raggi X potrete vedere quello che succede all'interno del corpo. Sub zero sarà in grado per esempio di congelare un organo e farlo esplodere in mille schegge di ghiaccio mentre Reptile potrà cavare gli occhi del nemico solo per poi sfoderare un pugno potentissimo al costato che manderà in frantumi la gabbia toracica. Non è chiaro ancora se questi set di mosse saranno preimpostati o lasceranno al giocatore la facoltà di decidere quali punti colpire e se avranno o meno ripercussioni sull'esito del combattimento. Ci stupiremmo comunque del contrario visto che durante gli scontri mostrati a ogni pugno, calcio o mossa portata a segno corrispondeva una ferita nella zona colpita. La cura nei dettagli rende il tutto ancora più macabro e non sarà raro vedere pezzi di carne ciondolare dalla schiena dei protagonisti o ferite aprirsi in modo vistoso durante i combattimenti, una gioia per gli amanti del gore.

Finish Him!
La particolarità di Mortal Kombat è sempre stata quella di poter porre fine alla vita di un avversario sconfitto tramite l'esecuzione di una trucida Fatality. Ovviamente il nuovo titolo non potrà esimersi ed ecco quindi tornare in tutta la loro brutalità le mosse finali per eccellenza. Durante l'E3 ne sono state mostrate solo alcune, come quella di Kung Lao che taglia in due il malcapitato grazie al suo cappello affilatissimo (visibile anche nel trailer di presentazione del titolo) o quella di Scorpion nella quale il ninja giallo divide in tre pezzi il tronco dell'avversario per poi impossessarsi della testa. Ed Boon ha inoltre confermato che saranno presenti nel prodotto finale almeno due diverse Fatality per ogni personaggio. Per la felicità dei nostalgici faranno la loro apparizione anche molte delle arene famose come The Pit o Dead Pool dove eseguire Fatality alternative gettando rispettivamente l'avversario in un baratro o nell'acido.

Sangue e ossa, ad ognuno il suo
Il motore grafico di questo nuovo capitolo è stato sviluppato utilizzando una versione modificata dell'Unreal Engine 3 ed è stato garantito che girerà stabilmente a 60 frame per secondo. A differenza degli altri episodi, nel nuovo Mortal Kombat nessuna animazione sarà condivisa tra i personaggi, ognuno quindi avrà il proprio set di mosse compresi pugni e calci semplici. Sono già stati previsti inoltre futuri DLC; questi consisteranno in nuove arene ed in nuovi lottatori e porteranno anche la possibilità di eseguire nuove Fatality. Stando a quanto detto da Ed Boon in un'intervista, non saranno invece previste Animality, Babality o Friendship visto il taglio ancora più violento che si è voluto dare alla serie o, perlomeno, nessuno le ha ancora confermate. E' stato inoltre annunciato inoltre che la versione PS3 del titolo avrà anche il supporto per il 3D, non presente invece sulla console di casa Microsoft.
Recensione Videogioco MORTAL KOMBAT scritta da FIREZDRAGON Mortal Kombat sembra voler fare le cose in grande e le premesse perché il titolo si riveli un grande successo ci sono tutte. Un gioco che per quanto visto fino ad ora farà sicuramente la gioia di tutti i fan di vecchia data e potrà avvicinare con tutta probabilità anche qualche nuova leva. Il comparto tecnico rinnovato, il nuovo sistema di combo e le nuove mosse speciali sono riuscite a farsi apprezzare già dopo soli pochi minuti di video, inoltre la possibilità di giocare online sia in solo che in modalità tag team potrebbe far pendere l'ago della bilancia per il miglior capitolo della serie verso questo nuovo titolo. Rimaniamo ansiosi di scoprire il roster completo in attesa di poter mettere mano al prodotto finito e testarne tutte le capacità. In ultimo vi ricordiamo che Mortal Kombat è previsto su Playstation 3 ed Xbox 360 entro la primavera del 2011, l'invito come sempre è a restare su queste pagine per tutti i futuri aggiornamenti.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.