Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Empire: Total War

Empire: Total War

Le grand bleu

PC

Strategico

Halifax

4 Marzo 2009 - 3 Marzo su Steam

A cura di Valerio “Folken” De Vittorio del 13/02/2009
I ragazzi di Creative Assembly in queste ultime settimane sono alacremente al lavoro sul loro Empire: Total War, ultimo esponente dell'importante serie strategica che, nel corso degli anni, ha saputo catturare l'attenzione di una folta schiera di appassionati. Grazie al codice preview fornitoci, possiamo raccontarvi le prime impressioni mouse alla mano su questo titolo che ci racconta il XVIII secolo a suon di battaglie e spettacolari combattimenti navali.

La lunga strada verso il dominio del mondo
Questo nuovo capitolo vi chiederà di costruire un impero, giostrandovi tra guerre, trattati diplomatici, accordi commerciali tra voi e una quindicina di altre fazioni come la Gran Bretagna, Prussia, Impero Svedese e Ottomano e così via. Costruita similmente a quella dei predecessori Rome e Medieval II, la campagna principale, strutturata a turni, presenta diverse migliorie al fine di semplificare il micromanagement, ovvero la gestione di diplomazia, tassazione e scambi commerciali. Tra le altre novità, segnaliamo la gestione dei nuovi soldati, la cui produzione è stata demandata ai generali che potranno reclutare nuove leve direttamente dagli insediamenti vicini. L'avanzamento tecnologico viene, invece, gestito tramite uno schema ad albero che permetterà al giocatore sia di fare ricerca pura, sia di costruire e migliorare i diversi edifici. Oltre a poter scegliere di dominare il mondo del diciottesimo secolo con una delle dodici fazioni disponibili dall'inizio (le altre verranno sbloccate in seguito), potrete affrontare una diversa modalità campagna che ricostruisce reali fatti storici, mettendovi alla guida dei britannici durante la colonizzazione dell'America, in tre differenti missioni. La prima vi chiederà la creazione e sviluppo della colonia di Jamestown, la seconda si focalizzerà sulla guerra tra voi, la Francia e nativi americani nella guerra franco-indiana. L'ultima vi metterà, invece, alla guida dell'armata continentale americana contro gli inglesi per combattere la Guerra di Indipendenza. Insomma, come potete vedere, Creativa Assembly ha messo insieme un bel pacchetto che farà la felicità di tutti gli appassionati.

"Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere"
Oltre alla sezione più gestionale di cui abbiamo appena descritto a grandi linee il funzionamento e che, migliorie a parte, si presenta simile a quella dei predecessori, è sul campo di battaglia che troverete la vera grossa novità. Da una lato le battaglie a terra si svolgeranno nel segno della tradizione dei vari Total War, con grandi numeri di unità divise in battaglioni, guidati da una rigida struttura sasso-carta-forbice, dove grande importanza è stata ovviamente data alle armi da fuoco e alla cavalleria la quale potrà lanciarsi alla carica, sbaragliando le truppe nemiche. Dall'altro lato, Empire: Total War mostra i muscoli in mare. Le battaglie navali sono infatti finalmente disponibili, con una gestione diretta delle diverse unità. Grazie ad un'apposita missione disponibile nella versione preview a nostra disposizione, abbiamo potuto provare con mano questa graditissima aggiunta. Le battagie navali sono state sviluppate in linea col resto della produzione, permettendovi un controllo dettagliato di ogni unità. In basso allo schermo troverete la barra che vi permetterà di tenere sotto controllo tutte le navi, mentre sulla destra potrete gestire con precisione i movimenti della nave selezionata grazie ad appositi comandi. Le manovre in mare si sono rivelate meno semplici del previsto, soprattutto a causa di una gestione della fisica realistica che vi vedrà combattere col vento, l'inerzia della nave e la forza del mare; a questo si aggiungono naturalmente le navi nemiche, gestite da un'ottima intelligenza artificiale. Una volta danneggiati i vascelli avversari grazie a diversi tipi di attacchi avrete la possibilità di abbordarli. Lasciando alla recensione finale un giudizio più globale su questa importante aggiunta, possiamo già confermarvi le nostre ottime impressioni sul lavoro svolto fin'ora.

L'arte di gestire migliaia di soldati
Dal punto di vista tecnico Empire: Total War punta tutto sulla spettacolarità. Per quanto si noti la necessità di un ulteriore lavoro di pulizia al fine di ottimizzare al meglio il motore grafico, piuttosto esigente in termini di richieste hardware, il risultato ottenuto dagli sviluppatori è davvero di altissimo livello. Il numero di unità presenti a schermo è sempre molto elevato ed in alcuni casi davvero impressionante; il dettaglio è ottimo e solo al livello di zoom massimo si nota qualche imperfezione. L'ampiezza dell'orizzonte, i diversi livelli di altitudine su cui gli stessi si sviluppano e i vari elementi di contorno vanno a comporsi in scenari notevoli per impatto scenico. Ma è nelle battaglie navali che il motore grafico, aggiornato per l'occasione, mette in mostra tutte le proprie capacità, con una realizzazione dell'acqua semplicemente spettacolare e navi dettagliatissime, con tanto di equipaggio a bordo. Già ad un mese di distanza dal rilascio il titolo si presenta davvero molto curato sotto ogni aspetto, mentre il comparto audio, per quanto ben realizzato e funzionale allo scopo, non risulta per ora all'altezza del resto della produzione.

Tirando le somme delle nostre prove, possiamo tranquillamente dire che il titolo prodotto da SEGA ha tutte le carte in regola per soddisfare gli esigenti appassionati della serie, riproponendone le caratteristiche tipiche, correggendo parte dei difetti che non avevano permesso a Medieval II di convincere del tutto e inserendo avvincenti e spettacolari battaglie navali gestite in tempo reale. Per tutti i fan dei giochi di strategia l'appuntamento è fissato per il 4 marzo 2009.

0 COMMENTI