Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
The Wheelman

The Wheelman

Azione, inseguimenti e...Vin Diesel!

PC

Azione

Completamente Italiano

Cidiverte

27 Marzo 2009

A cura di del
Dotato di un carisma quasi infallibile, Vin Diesel continua a mostrarci tutta la sua, più volte dichiarata, passione per i videogiochi partecipando ad un'avventura che si preannuncia essere assolutamente fantastica. Dopo il buon Escape from Butcher Bay, che a differenza di The Wheelman (comunque co-prodotto da Vin Diesel) era stato prodotto integralmente dalla casa di produzione videoludica dell'attore americano, è lecito attendersi quantomeno un bis delle prodezze che abbiamo potuto apprezzare nel titolo dedicato al buon Riddick, nonostante si sia in presenza di un titolo decisamente differente. Vediamo assieme quali sono le informazioni che abbiamo captato al riguardo, a seguito dell'E3 di Los Angeles.

Una trama ben costruita
Le avventure del Nostro prenderanno le mosse da un pretesto piuttosto classico. Milo Burik (ossia, il nostro Vin Diesel) è un agente infiltrato che deve farsi strada tra la malavita barcellonese. Assoldato da una non meglio precisata, agenzia di Intelligence, grazie alle sue qualità di guidatore provetto e spericolato, è stato scelto proprio per potersi meglio "mischiare" ai malavitosi spagnoli. Tuttavia, la trama del gioco non si fermerà qui. Infatti, dopo le prime banali sparatorie e corse in auto, scopriremo che c'è qualcosa di ben più grosso dietro la nostra missione sotto copertura. Il team di programmazione promette un intreccio narrativo, affidato ad uno sceneggiatore cinematografico, in grado di fare da collante e non solo da pretesto alle peripezie dello spaccone più simpatico che ci sia, garantendo (o meglio, promettendo) colpi di scena, sessioni di guida adrenaliniche ed inseguimenti e sparatorie da capogiro.

The fast and the furious? Non solo...
Da quanto si è potuto osservare finora, le corse in automobile hanno un quid che ci permette di ricordare le avventure del buon Dominique Toretto all'apice della sua fama. In realtà non si tratterà di corse clandestine (o almeno, non solo), ma principalmente di inseguimenti, pedinamenti e corse contro il tempo. Sarà possibile utilizzare sia automobili che motociclette e, chissà, gli sviluppatori potrebbero anche riservarci una sorpresina con qualche inseguimento marittimo. L'emozione sarà garantita da una velocità di gioco piuttosto elevata alla quale, comunque, si accompagnerà un comparto tecnico degno di grande rispetto. Il livello di dettaglio che abbiamo potuto apprezzare finora, infatti, si attesta su livelli molto buoni (anche se con significativi margini di miglioramento), con una attenzione particolare all'utilizzo delle telecamere che promettono di rendere il tutto ancora più spettacolare di quanto non sia già. Da segnalare, innanzitutto la caratterizzazione di Vin Diesel, sulla quale il team di programmazione sembra aver concentrato una significativa parte delle sue attenzioni. Non dovrebbe mancare, inoltre, una ricostruzione abbastanza dettagliata della città di Barcellona, con tutti i sui vicoli e stradine caratteristiche.
Anche il comparto audio sembra avere ricevuto lo stesso accurato trattamento, anche se la situazione è ancora piuttosto acerba per dare un giudizio definitivo.
La fisica del modello di guida, invece, sarà contraddistinta da un'impronta prettamente arcade con un sistema di gestione delle collisioni e quindi dei danni subiti dai veicoli che guideremo decisamente verosimile.

Considerazioni finali
E' presto per tirare delle conclusioni. Al momento è possibile soltanto elaborare congetture, previsioni che tuttavia sono suffragate da premesse davvero ottime. Nonostante non si stia parlando di un capolavoro annunciato, il divertimento che The Wheelman promette di regalarci c'è ed è piuttosto consistente. Inoltre, Vin Diesel finora si è buttato a capofitto esclusivamente in progetti di sviluppo dotati di una certa sostanza ludica, quindi non c'è motivo per non ritenere che sia così anche in questo caso. Sono previste al momento, versioni per PS3, Xbox 360 e Pc (in quest'ultimo caso, temiamo che si debba disporre di un computer "ninja" per poter muovere adeguatamente il nostro pelatone), mentre non è contemplata una versione per Wii. Il titolo in questione dovrebbe farci attendere ancora un po', prima di mostrarsi sugli scaffali, ma comunque non oltre la fine dell'anno in corso. Potrebbe addirittura arrivarci una piacevole sorpresa immediatamente dopo l'estate, chissà...
0 COMMENTI