Recensione di Madden NFL 08

Copertina Videogioco Madden 08
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Sports
  • Distributore:

     EA
  • Lingua:

     Italiana
  • Giocatori:

     1-4
  • Data uscita:

     Disponibile
- più simulativo
- nuove animazioni
- ottima colonna sonora
- modalità identiche al passato
- grafica ormai sorpassata
- versione next-gen di gran lunga migliore
Loading the player ...
A cura di (SAH) del
La nuova stagione 2008/2009 si apre nel segno dei rookie e dei giovani talenti, mai come nello scorso draft si è assistito ad una scelta così ampia e ricca di talenti provenienti dalle principali università del paese. Il colpo più importante è stato messo a segno dagli sfortunati Raiders che si sono garantiti come prima scelta assoluta JaMarcus Russell, ex Louisiana State uscito dal college con statistiche impressionanti. Ma l'NFL come la maggior parte degli sport di squadra è un mondo strano che regala sorprese in continuazione. Riuscirà un underdog ad emulare l'impresa di un'ottava scelta come Tom Brady, attuale Quarterback dei NE Patriots e tre volte campione del mondo? Grazie a Madden 08 potrà essere il giocatore stesso a realizzare l'impresa..

Le novità
La principale critica mossa a EA Sports negli ultimi anni era una produzione troppo stagnante dei propri titoli che tendevano anno dopo anno ad assomigliarsi un pò troppo. L'avvento della nuova generazione di console aveva distratto ulteriormente gli sviluppatori che avevano spostato le loro attenzioni verso un mercato nuovo e a loro giudizio più interessante. Pertanto dopo un'edizione 2007 di transizione, che comunque aveva ottenuto un generoso 7,7 , EA Tiburion si è finalmente decisa a rinnovare la serie anche per l'ampia categoria di giocatori current-gen. Come in passato infatti la versione PC è un miglioramento della versione PS2 soprattutto per quanto concerne l'aspetto grafico. Poche le novità sul fronte delle animazioni, le scene non giocabili, come la scelta del campo, i festeggiamenti post primo down e fine partita sono rimasti pressochè identici a quelli degli anni passati. Anche i tifosi continuano ad agitarsi da anni allo stesso modo e francamente non ce la facciamo più a rivedere continuamente le medesime cose ripetute all'infinito. Per fortuna in campo la situazione è diversa. Gli attaccanti eseguono gli schemi in modo ineccepibile e i wide receiver sembrano impegnarsi di più nel raggiungere l'ovale e si dimostrano più minacciosi e reattivi durante un intercetto. E' stata completamente rivista la meccanica dei fumble, adesso i quarterback non perdono palla semplicemente correndo ma dovranno subire dei duri e ripetuti colpi per lasciar cadere la preziosa sfera. L'Hit Stick adesso funziona in modo più che adeguato e muovendo la levetta analogica destra col giusto tempismo(nel caso possediate un pad sennò tramite l'apposito tasto) si effettua un durissimo placcaggio che lascerà il segno sui vostri avversari. Un altro elemento che potrebbe determinare il corso della partita è la fatica. Ripetere continuamente lo stesso schema, magari sfruttando solo il running back provocherà un calo fisico nella velocità e nella reazione e aumenterà considerevolmente il rischio di fumble, i defensive tackle saranno i più esposti invece con un gioco principalmente aereo dato che dovranno bloccare ripetutamente i tentativi di sack dei giocatori avversari.

Caccia dei Colts
Ma la novità più rilevante è stata l'introduzione di un gran numero di parametri che definisce in modo chiaro e preciso il punto di forza dei migliori giocatori. L'icona della scarpa con le ali significa che il vostro attaccante/difensore è in grado di coprire un gran numero di yard in pochi secondi pertanto il quarterback potrebbe preferire un gioco sulla lunga distanza piuttosto che lanci brevi. Il camion simboleggia la prestanza fisica, il braccio con la palla la precisione nei lanci e così via. In totale esistono una ventina di icone differenti. I giocatori meno esperti li troveranno utilissimi per imparare a conoscere i campioni della NFL, i professionisti invece potranno creare un proprio book di schemi senza correre il rischio di non sfruttare appieno il potenziale di ciascun campione.
Una delle note dolenti della passata edizione era rappresentata dal livello di difficoltà, eccessivamente basso anche a All-Madden. Adesso il livello di sfida pare sensibilmente aumentato al punto tale che ai livelli intermedi si dovranno sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio su una squadra di alto livello.
Purtroppo non sono state inserite nuove modalità e quelle già esistenti non hanno subito cambiamenti radicali. Grafica aggiornata e maggior spazio alle statistiche per la modalità Franchise che permetterà di rivestire il doppio ruolo di giocatore e allenatore, mentre nella modalità Hall of Fame si controllerà un solo giocatore (nuovo o pre-esistente) con lo scopo finale di farlo entrare nell'arco della gloria al termine della sua carriera. Il gioco si alternerà in due diverse fasi, la stanza da cui si potrà gestire tutti i contatti(come ad esempio il sito web), gli allenamenti, le mail e ovviamente prepararsi per la partita domenicale. Man mano che il prestigio cresce migliorerà anche l'arredamento fino al trasferimento in un vero e proprio palazzo degno del miglior giocatore della NFL. Quando il giocatore è sul terreno di gioco, si controllerà solo ed esclusivamente il proprio alter-ego, con la possibilità nel caso in cui si scelga un giocatore offensivo di consigliare al proprio quarterback un lancio verso la propria traccia. Se il giocatore è fuori dal campo l'azione continuerà in modo automatico e non sarà possibile interferire in alcun modo.

Multiplayer
LAN o via Internet sui server EA Sports.

Hardware
Requisiti minimi, ovviamente bassi:

OS: Windows XP, 2k, o Vista
CPU: PIII o AMD Athlon 800MHz (1.8 GHz per Vista)
RAM: 256MB (1.0 GB per Vista)
Video: 64MB Direct3D compatibile con DirectX 9.0c (NVIDIA GeForce 6100+/ATI Radeon 9500+ video card per Vista)
Hard Drive: 2.1 GB di spazio libero su disco
Recensione Videogioco MADDEN NFL 08 scritta da SAH Da giocatore pluriennale della serie Madden sono francamente stufo di dover provare ogni anno una versione così poco curata da sembrare l'edizione precedente con una nuova veste grafica. Stesse modalità, stesso stile di gioco, innovazioni col contagocce e un confronto impietoso con lo stesso Madden per X360 e PS3. Certo la giocabilità rimane eccellente ma quanto tempo dovremo ancora aspettare prima di gustarci la stessa qualità dei giocatori next-gen?
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.