Recensione di Sonic Riders

Copertina Videogioco Sonic Riders
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Sonic Team
  • Data uscita:

     disponibile
- E' Sonic - Zero fantasia
- Troppi difetti
- Grafica old-style
- Solo per fan accaniti
A cura di (Threepwood) del
Il riccio di Sega torna su pc
Sonic è l’icona più importante di Sega ed è uno di quei miti che a furor di popolo reclama giustizia, visto e considerato che è ormai parecchio tempo che non si riesce a vedere un titolo degno di nota come succedeva ai tempi del Megadrive.
Dopo aver analizzato un buon approccio alla nuova generazione del riccio su Nintendo Wii, ci apprestiamo a verificare se Sega riesce a ripetersi anche su Pc.
Sonic Riders ci vede ancora una volta nei panni dell’essere più veloce della terra affiancato dai suoi immancabili compagni d’avventura. Questo capitolo dedicato alla mascotte Sega, non è di certo un titolo impegnato, si tratta dell’ennesimo gioco di corse dedicato ad un mito videoludico. Di opere di questo genere ne abbiamo ormai viste tante, come ad esempio Mario Kart e Crash Bash, ora non ci resta che verificare se anche Sega è riuscita a realizzare una perla o un ennesimo flop, dedicato solo agli sfegatati fan della serie.

Sonic Riders…un altro gioco di corse…wow proviamolo…
Tamarro è certamente l’aggettivo adatto a questo titolo, anche se il personaggio tutto blu non sembra, secondo noi, potersi calare bene in questi panni. Ma procediamo con ordine e iniziamo ad analizzare la storia del gioco che risulta essere piuttosto banale. Il riccio si troverà invischiato in un torneo chiamato Gran Premio EX organizzato dal perfido Eggman. Il nostro protagonista coglierà subito l’occasione per gareggiarvi visto che poco prima uno strano partecipante al torneo, lo aveva appena battuto in una gara di velocità. Ora il vostro compito sarà quello di vincere la competizione per riscattare il vostro onore e sventare i misteriosi piani del perfido Eggman.
La parte strana di questo titolo è subito lampante, visto che non correrete usando le vostre belle gambine (o forse sarebbe più adatto 'zampine'?), ma destreggiandovi su degli Extreme Gear una sorta di snowboard fluttuanti.
Il titolo è un classico gioco di corse, oltre alla modalità storia avrete una modalità squadra per sfidare un altro giocatore e il computer sui circuiti, e la modalità sopravvivenza che a sua volta si divide in due sotto classi, la prima chiamata quadro gara nella quale dovrete collezionare dei Chaos Emerald e la seconda chiamata Battaglia, tipica gara nella quale rinchiusi in un’arena dovrete eliminare i vostri avversari. Infine c’è la solita gara normale, nella quale avrete modo di sfidare i vostri amici, effettuare gare a tempo o piccoli tornei in single o in multiplayer.

Analizzando il gameplay notiamo subito che i circuiti sono abbastanza lineari e hanno come unica variante la possibilità di compiere salti e acrobazie che come nei giochi di Snowboard vi garantiranno punti e bonus. Il sistema di comandi è alquanto limitato e non è particolarmente difficile da apprendere. Per quanto riguarda le poche differenze che dovrebbero contraddistinguere il titolo non possiamo che abbassare il pollice, in quanto risultano essere solo dei tentativi per far passare per nuovi idee già viste in giochi di questo genere.
All’interno delle piste ci saranno i mitici anelli di Sonic, raccogliendoli incrementerete le vostre abilità nel destreggiarvi alla guida del mezzo e oltretutto sarete più veloci e in grado di spiccare salti più alti. C’è una piccola traccia di RPG in questo sistema dato che ogni n anelli raccolti sarete in grado di salire di livello, con le conseguenze descritte prima ma attenzione, se cadrete o andrete a sbattere, perderete ogni anello conquistato.
L’ Extreme Gear che piloterete sarà alimentato ad aria e compiere acrobazie o prendere punti d’accelerazione consumerà questo economico carburante; per evitare di fermarvi sul tracciato sono distribuiti dei pit stop o dei piccoli bonus da prendere per ricaricare l’indicatore. Infine, nel menù principale avrete accesso ad un negozio nel quale potrete comprare dei nuovi Extreme Gear utilizzando gli anelli guadagnati nelle gare.
Giocando alle altre modalità, il nostro entusiasmo non è certamente andato in crescendo, anzi, Sega si è letteralmente tagliata le gambe, visto che presenta alcune lacune o difetti imperdonabili in questo suo nuovo titolo.
La modalità principale non è proprio esaltante, quindi speravamo che il titolo si sarebbe scatenato sul multiplayer, sulle sfide con gli amici e sulla modalità battaglia. E invece le corse in multi, come nella modalità storia, sono lente e per niente esaltanti e come se non bastasse la modalità battaglia sia in single sia in multi giocatore è al limite del sonno. Le motivazioni che ci spingono ad affermare ciò sono soprattutto incentrate sul gameplay che sembra essere legnoso, antidinamico e non in grado di esaltare come riuscivano a fare le sfide mozzafiato dei titoli del passato. Uno degli errori che mi hanno sorpreso riguarda il numero di giocatori che possono partecipare allo scontro, che si ferma a due, mentre sullo schermo in certe competizioni, si vede il video diviso in quattro parti, inquadrando così anche la partita del com.

E’ per caso una demo?
Oltre a proporre un gameplay un po’ lento e noioso, il gioco si presenta con una serie d’errori e difetti, perdonabili solo in un titolo in fase di sviluppo. Per citarne qualcuno segnaliamo ingiustificati rallentamenti, sia all’interno del menu che in alcune fasi del gioco; ad esempio, nella modalità squadra, con schermo diviso in quattro, il motore grafico arranca mostrando evidentissimi segni di rallentamento. Durante la nostra sessione di gioco, dopo alcune ore, senza motivazione alcuna, l’audio si è interrotto, lasciando il posto ad un fischio che si è prolungato anche dopo la chiusura del gioco, costringendoci a riavviare il sistema e come se non bastasse… si è ripetuto.
In definitiva Sonic Riders, nonostante presenti una buona grafica in alcuni filmati, nella fase di gioco scende ad un livello appena sufficiente, deludendoci non poco.

Hardware
Windows 2000 o XP
Pentium 3 1GHz o AMD
128Mb di RAM
3.0 GB liberi su Hard-Disk
DirectX 9.0c.
Recensione Videogioco SONIC RIDERS scritta da THREEPWOOD Sonic Riders rappresenta uno scivolone per Sega, anche se ad onor del vero ormai siamo quasi abituati. Dopo aver recensito il titolo per Wii speravamo che anche su Pc il riccio fosse in grado di fare una figura quantomeno decente, invece si ritrova ancora una volta al tappeto. L’idea era buona, solo che i programmatori avrebbero dovuto crederci di più, creando qualche spunto ben studiato per il personaggio e cercando di realizzare un gioco capace di divertire almeno in modalità multiplayer. Come se non bastasse, Sonic Riders presenta alcuni errori imperdonabili, rallentamenti e difetti che potevano essere facilmente risolti con maggiore attenzione.
In conclusione ci troviamo di fronte ad un titolo esclusivamente dedicato ai fan e a coloro che amano alla follia Sonic, per tutti gli altri il mio consiglio è di guardare altrove.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.