Recensione di Pc Calcio 2007

Copertina Videogioco Pc Calcio 07
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     Gaelco
  • Distributore:

     Planeta de Agostini
  • Lingua:

     Italiana
  • Giocatori:

     1-32
  • Data uscita:

     Dsponibile
- Prezzo
- Simulatore 3D
- Aspetto finanziaro e gestionale molto curato
- Database vasto....
- Presenza di vari bug
- Scelte incomprensibili
-....ma non impeccabile
A cura di (Alex90) del
Ragazzi, finalmente! E’ arrivata la cura alle vostre notti insonni. Dite stop alle ore perse a pensare e ripensare, in modo furioso, quale errore avesse commesso l’allenatore della vostra squadra del cuore, dopo una tremenda sconfitta. Eccola li’, da poco esposta in vetrina, la nuova edizione del manageriale calcistico più apprezzato e venduto al mondo, che vanta milioni e milioni di giocatori e che detiene incontrastato la leadership del titolo migliore nel suo genere.
Aspettate un attimo, ma è Pc Calcio 07? Purtroppo sbadatamente avevo letto un ’97 e allora si che sarebbe stata giusta un’introduzione di questo tipo. Scusate, ma è difficile stare al passo coi tempi.. C’è bisogno allora di un cambio di programma, radicale. Ricominciamo…
Dopo un paio d’anni di assenza sul mercato, Pc Calcio è ritornato a far parlare di sé con l’edizione 2005 e il suo rifacimento nel 2006. Grandi erano le aspettative dei fans della serie che dovevano essere onorate. Ormai da tempo si attendeva il ritorno di un mito del genere. Tuttavia, vuoi perché rappresentava una sorta di prima volta, vuoi per l’emozione (qualche giustificazione dobbiamo pure trovarla, no?), l’edizione 2005 fu un flop, la seguente, un’opera compiuta a metà. E allora viene da domandarsi: è riuscita Gaelco a fare quello in cui altri hanno fallito? Scopriamolo, insieme…

Facciamo un passo indietro
Prima ancora di cominciare la nostra nuova attività di manager, però è doveroso fare un salto nel passato, ai fini di comprendere al meglio la situazione globale in cui riversava la serie Pc Calcio, ancora prima di quest’ultima uscita. Come potrete immaginare, dopo due anni di spasmodiche attese dei fans (2005 e 2006), che hanno accompagnato le due ‘rinascite’, ripagate con cocenti delusioni, visto che era comprensibile a tutti che il titolo non avrebbe potuto reggere il confronto con i manageriali del momento, quest’edizione si porta dietro tutto i dubbi e lo scetticismo, provocati dalle amarezze subite negli anni addietro. Sicuramente, non è stata casuale, infatti, la mia simpatica svista sull’edizione che mi accingevo a recensire (ricordate 07 e non 97?). Non preoccupatevi non ero impazzito, volevo solo mettere a confronto il modo in cui io avrei potuto presentare il titolo del lontano 97’(sempre se avessi potuto la possibilità…ma a 7 anni sarebbe stato un po’ difficile) e quello dell’anno in corso…. e come avrete notato, l’atteggiamento e l’impostazione attuate sono state del tutto differenti. Questo perché, in quegli anni, ormai passati, Pc Calcio non era un titolo come tutti, un semplice manageriale piazzato sul mercato, ma rappresentava un modello per tutti, da imitare e offriva il divertimento assicurato per chi lo avesse avuto tra le mani. Insomma era una sorta di Football Manager dei nostri tempi. Ora però le cose sono cambiate, e non credo che scendiate dalle nuvole dopo quest’ ultima affermazione, anzi. Ormai, infatti, Pc Calcio non è più quello di una volta, quello che ci faceva sognare, quello che ci faceva passare ore e ora davanti al pc per trovare la mossa giusta nelle operazioni di mercato e sul campo. Ormai è tutta un’altra cosa ed è anche semplice scovare il motivo di tante critiche: il divertimento si tramuta troppo spesso in noia, una cura non eccelsa verso i particolari e un disordine generale delle impostazioni, che avrebbe fatto strizzare i capelli ai neofili. Insomma tutto quello di cui un manageriale calcistico dovrebbe eccellere e invece....ci siamo capiti. Nonostante tutto, Gaelco, ancor prima della release del ‘suo’ Pc Calcio ci aveva rassicurati che le cose sarebbero cambiate. E’ vero è stato cosi’, però vi annuncio che sarà doveroso prendere con le pinze queste parole.

Dietro la scrivania.
Ora però bando alle ciance, cominciamo ad esaminare il titolo per quello che è, non per i suoi precedenti. E allora apriamo l’armadio di papà e indossiamo giacca e cravatta perché è il momento di entrare in azione, è il momento di divenire manager. All’avvio, ecco la prima novità. Abbandonati i toni rossi,decisamente inadeguati, che hanno caratterizzato la scorsa edizione, quest’anno i developers di Gaelco hanno optato per un’interfaccia più stilizzata, dove predominano i classici toni azzurrati e linee più ammorbidite e arrotondate. Al momento del grande passo, quello per cui siamo qui, ovviamente dopo aver inserito i nostri dati e le nostre preferenze, il gioco ci mette di fronte a un bivio: la modalità ‘Manager’ o quella ‘Promanager’. Nella prima potremo scegliere tranquillamente la nostra squadra preferita tra i molti campionati disponibili, senza alcune limitazioni. Nella seconda modalità, sicuramente indirizzata ai più navigati, avremo un campo di scelta molto più ristretto. Ossia tre squadre di categorie inferiori (nel nostro caso la Serie C1 o C2) che, seppur con budget limitati, riporranno in voi le speranze di promozione. Una volta sciolti i dubbi iniziali e in seguito a un caricamento dei dati abbastanza veloce, entriamo nel vivo del gioco. Al fine di rendere l’interfaccia principale semplice e di facile comprensione, si è optato per una divisione in sezioni delle varie opzioni. Questi quattro gruppi in rilievo (competizioni, allenatore, acquisti, dirigenza) saranno a loro volta spartiti in altre sottosezioni. Tale divisione, ha dato sicuramente i suoi frutti benefici e ha migliorato il complesso. Ma per amor di cronaca è doveroso ammettere che l’obiettivo che si è prefissato Gaelco non è stato pienamente raggiunto. Questo poiché, comunque, il contesto risulta un po’ disordinato e non di facile utilizzo, se poi a ciò ci aggiungiamo una scelta incomprensibile di alcuni particolari, allora ci accorgiamo che non stiamo cercando, come si suol dire, il ‘pelo nell’uovo’. Il modo in cui è stato organizzato il sistema dei messaggi, aspetto importante per un titolo del genere, ne è un esempio: riservato a una finestrella davvero ridotta, nella quale potremo leggere solamente l’ultimo messaggio disponibile. Sarà sicuramente annoiante andare a cercare una per una le varie notizie, con una conseguente grande perdita di tempo. Dunque, davvero strana questa scelta, sarebbe stata certamente una soluzione più congeniale assegnare una sezione intera a ciò, nella quale poter leggere tranquillamente tutto quello che si vuole. Altre pecche sono rappresentate da alcuni bug e un IA dei giocatori ridotta al minimo. Per non parlare della presenza di una mappa 3D, davvero bella, ma inutilizzabile (per la serie si vede ma non si tocca) e dell’adozione di una simbologia ‘originale’ si, ma a dir poco strana che completano l’opera.
Sul fronte gestionale, però è doveroso spezzare una lancia a favore di Pc Calcio 2007. Qui, veramente non si può recriminare niente sul lavoro svolto dagli sviluppatori. Infatti a differenza di come è stata ‘trattata’ la ‘messaggistica’, tanto spazio è stato invece dedicato e riservato all’aspetto economico e finanziaro. Finalmente avremo modo di trovarci di fronte a tante e soprattutto interessanti opzioni, introvabili in altri manageriali, che ci faranno sentire davvero i manager del…bhè della mamma. Come detto quindi, potremo sfiziarci come vorremo su tutto l’apparato gestionale: vorremo puntare sull’affluenza del pubblico per avere magari un tutt’esaurito al big-match? Semplice, bisognerà abbassare i prezzi così in curva come nelle tribune. Ci sentiamo un po’ stretti allo stadio, tant’è che dopo qualche migliaio di biglietti è già sold-out? E’ ora di ampliare la capienza della struttura. Non abbiamo i dindini per farlo? Le TV ci stanno apposta. Basterà vendere i propri diritti ai migliori offerenti. Oppure, vi sono le banche, sempre pronte per dei prestiti qualora lo vogliate (attenti però a non indebitarvi). Infine, saremo sempre NOI a scegliere le persone che ci dovranno coadiuvare in quest’avventura…insomma i nostri bracci destri. E anche in questo, il titolo eccelle, visto che le opportunità di scelta saranno tante: un secondo allenatore, un segretario tecnico, un allenatore dei portieri, un medico, uno psicologo, un allenatori di giovani, un osservatore e un responsabile finanziario. Mi raccomando fate attenzione, i migliori costeranno di più, però una volta eletti si vedrà di che pasta sono fatti.
Approvato il sistema gestionale, passiamo al calciomercato. E’ abbastanza realistica la formulazione dei contratti, anche se non vediamo nessuna innovazione apportata rispetto ad altri manageriali. Il database, invece, è importante, grazie alla licenza FIFPro, ma andando a controllare a fondo ci accorgiamo che di alcune squadre non si è acquisita la licenza, specialmente quelle che militano nelle categorie inferiori, e che i valori di molti giocatori stranieri sono alterati e quindi non realistici.

Scendiamo in campo.
Manca un’ora alla partita. Giusto il tempo di scegliere la formazione e dare le direttive ai calciatori. Sembra facile a dirlo, eppure anche qui Pc Calcio 2007 ci lascia un po’ con l’amaro in bocca. Infatti, poteva essere sicuramente meglio gestita e organizzata questa sezione, decisamente troppo compressa e non del tutto curata. Non si è badato, certo, molto all’estetica e alla sensazione di spaesamento che tutte quelle statistiche e quelle simbologie ‘strane’ possono colpire il giocatore. Dunque, non pienamente soddisfatti, ci tocca di scendere in campo e dimostrare a tutti di che pasta siamo fatti. Come ben sappiamo Pc Calcio è l’unico manageriale che riproduce le partite in 3D, cosa che di per sé è sicuramente un passo in avanti al confronto dei i pallini di Football Manager e deii giocatori solamente abbozzati e accennati di Championship Manager. Ma, chiarito ciò, è comunque doveroso ammettere che il simulatore grafico non vi farà di certo gridare al miracolo, anzi, la modellazione dei calciatori è abbastanza primitiva per non parlare di una fisica del pallone irrisoria. Inoltre, come già precedente accennato, ci troveremo di fronte ad un’ IA dei giocatori non esaltante, i quali spesso saranno protagonisti di giocate assurde, che metteranno alla prova anche i coach più calmi (per non parlare dei Serse Cosmi della situazione).
Per completare il comparto tecnico, non ci resta che spendere due parole sul sonoro. Tralasciando un telecronaca un po’ lenta e noiosa (dimenticatevi Fabio Caressa e Beppe Begomi), le musiche di sottofondo, finalmente inserite nei momenti di silenzio totale, saranno abbastanza orecchiabili, seppur, e questo dispiace, ripetitive e poco variegate.

Multiplayer
La modalità online vi pemetterà di confrontarvi, con la vostra squadra, contro fino a 32 giocatori simultanei, con i quali, un particolare sistema di chat, vi permetterà di scambiare messaggi e di farvi, dunque, nuovi amici

Hardware
REQUISITI MINIMI:

Sistema Operativo: Windows 2000/XP
Processore: Pentium III 1,7 Ghz
Scheda grafica con accelerazione 3D da 64 MB
Memoria RAM: 256 MB
Spazio sul disco fisso: 2 GB
LEttore DVD-ROM
DirectX: Versione 9 o superiore
Connessione Internet per la modalità online

REQUISITI CONSIGLIATI:

Sistema operativo: Windows XP
Processore: Pentium IV 2,4 Ghz
Scheda grafica con accelerazione 3D da 128 MB
Memoria RAM: 512 MB
Spazio sul disco fisso: 2 GB
Lettore DVD-ROM
DirectX: Versione 9 o superiore
Connessione Internet per la modalità online
Recensione Videogioco PC CALCIO 2007 scritta da ALEX90 Gli sviluppatori l’avevano annunciato: ci saranno molti cambiamenti. Detto, fatto. Eppure non tutti hanno sortito gli effetti sperati. Anzi molte sono le incongruenze e i dubbi che ancora una volta quest’edizione si porta dietro, come fossero degli enormi macigni, che non riesce a scrollarsi da dosso. Nonostante ciò, Pc Calcio 2007 è un titolo finalmente ‘nuovo’, nel vero senso della parola, dal quale qualcosina dovrebbero imparare anche i colossi del genere (qualcuno ha citato Football Manager?). E non mi riferisco solo all’apparato tecnico, sicuramente innovativo, grazie a un simulatore 3D e delle musiche di fondo almeno presenti, ma anche a un aspetto finanziario curatissimo, che farebbe invidia a tutti, e che ben riproduce la realtà delle cose. Insomma, un gioco consigliato a tutti gli appassionati della serie, e a coloro che vogliono farsi un bel regalo sotto l’albero, spendendo poco. Per tutti gli altri, forse è ancora prematuro puntare su questo titolo, anche perché il re dei manageriale anche quest’anno è stato eletto…e non è Pc Calcio 2007.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.