Recensione di La Terribile Minaccia degli Invasori dall'Audiogal

Copertina Videogioco TMA
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Avventura
  • Sviluppatore:

     genereAvventura
Citazionistico e ben curato
Longevità non indifferente
Completamente gratuito
Possibilità di giocarlo offline
Level design altalenante
Musiche a tratti monotone
Protagonista insipido
A cura di (Vito302) del
Nel sempre più vasto e tortuoso mercato del divertimento elettronico, una striscia di soffocata luce proveniente da una fenditura tutta italiana si affaccia all’orizzonte, un progetto ambizioso durato complessivamente ben tre anni e realizzato totalmente in flash. Sembrerebbe il solito passatempo gratuito reperibile in rete ma la verità è costituita da ben altra sostanza…

La storia
Cliccando sul sito ufficiale www.genereavventura.com vi sarà possibile scaricare o giocare online il suddetto titolo. La storia ha come protagonista un "normale ragazzo del prossimo futuro" che viene suo malgrado coinvolto nei piani di conquista del mondo da parte di un gruppo di alieni; un normale ragazzo che dovrà cercare un modo di sventare il piano e salvare il pianeta in modi e tempi che richiamano i grandi classici del passato. Il tutto si svolge in un'ambientazione a sfondo musicale dove si ripercorreranno le tappe principali dei generi che hanno rappresentato gli ultimi decenni.

Segui il tempo
Nonostante la trama assurga da un concetto alquanto abusato dai media in generale (l’invasione aliena), riesce ugualmente a divertire grazie al suo inebriante stile particolare, indubbiamente ispirato ai classici del passato che hanno scritto la storie e forgiato menti di milioni di appassionati. Da Monkey Island della Lucas Arts fino a toccare la perla di Full Throttle, i rimandi sono tanto variegati quanto azzeccati. Un “sense of humour” di vecchia data ma intonato con stile che non faticherà ad appassionare i navigatori occasionali così come i cultori del genere, che troveranno in questo progetto firmato genereAvventura un orgoglioso album dei ricordi. Lo stile grafico risulta ad impatto essenziale, decisamente primitivo ma per esplicita volontà della produzione. Tale effetto stilistico è stato reso possibile grazie ad un duro lavoro di programmazione pragmatica, attenta e volenterosa. Nulla è lasciato al caso in quanto ogni segmento fa parte di un disegno più vasto che si insinua nel giocatore in maniera del tutto graduale.

Teletrasporto
Le azioni da compiere complessivamente risultano intuitive e mai pleonastiche, tutt’altro, più di una volta vi strapperanno un sorriso spontaneo come non accadeva da tempo immemore. Ciò accade in risposta alla resa dei dialoghi effervescenti, con continue onomatopee su schermo ad accompagnare le altrettanto esilaranti espressioni facciali. Graficamente il protagonista non convince particolarmente, ma in compenso tutte le altre figure di contorno si dimostrano un piccolo tocco di genio creativo. Gli enigmi, imprinting vero e proprio su cui si basa ogni avventura che si rispetti, sono decisamente intuitivi e fuori dagli schemi. Tramite un facile menù potrete osservare, raccogliere, utilizzare e combinare i vari elementi/oggetti che incontrerete durante il vostro effervescente pellegrinaggio nel vetusto mondo 2D. Le interazioni con l’ambiente saranno il più delle volte limitate alla volontà degli sviluppatori ma tutto sommato evitano di compromettere la difficoltà generale. Inoltre il fatto di potervi teletrasportare da un epoca all’altra vi permette di apprezzare lo stile caricaturale di ogni ambiente di gioco, altalenante per qualità e realizzazione ma sempre in linea con lo stile edulcolorato della premessa. Le musiche forse troppo stagnanti a lungo andare, potrebbero essere un mero problema nel momento in cui perdono della loro freschezza iniziale mettendo alla luce una monotonia generale ma nel complesso, riescono a infondere la giusta atmosfera.

L’essenziale è invisibile agli occhi
Campionamenti sonori non sempre all’altezza, storia sbrigativa nel finale e piccole imperfezioni che a tratti intaccano la giocabilità. La terribile minaccia degli invasori dell’Audiogalassia è incompletezza allo stato puro ma anche tanta voglia di riesumare un genere ormai dimenticato. Una buona longevità unità ad una perforante ironia lo relega nei prodotti italiani -totalmente gratuiti-, da giocare e rigiocare fino allo sfinimento. Un plauso va senza dubbio ai (tre) programmatori che hanno confezionato un prodotto amatoriale degno di essere citato e diffuso nel web, rafforzato da un altrettanto raffinato sito ufficiale. Nella speranza che tale lavoro non rimanga un caso isolato, ci auguriamo di ritrovarli nuovamente all’opera da qui a qualche anno.

Multiplayer
Assente

Hardware
Non Specificato.
Recensione Videogioco LA TERRIBILE MINACCIA DEGLI INVASORI DALL'AUDIOGAL scritta da VITO302 Originale nel suo essere citazionistico, fornisce nuovi livelli di graffiante divertimento cercando la via del riciclaccio. Il risultato premia la passione con cui è stato realizzato riuscendo ad appassionare con freschezza. Il tutto se poi si pensa che viene elargito gratuitamente, acquista connotati decisamente imperdibili. Che aspettate dunque, correte a giocarlo.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.