Recensione di Safecracker

Copertina Videogioco Safecracker
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Puzzle game
  • Data uscita:

     19 febbraio 2010 DS
- Interfaccia di facile interpretazione.
- Enigmi di vario genere e "sostanza".
- Uno dei dei sempre più rari esempi di "avventura punta e clicca"...
- La lingua inglese potrebbe causare qualche problema con la risoluzione dei puzzle.
- Tecnicamente non all'avanguardia.
- Solo per gli appassionati del genere...
A cura di (Iori Yagami) del
Un tempo le avventure grafiche (comunemente definite come "punta e clicca") detenevano un'ampia fetta del mercato PC e tanti sono stati i titoli del genere che sono entrati nella storia, primo fra tutti l'affascinante Myst. A distanza di tanti anni anche il mercato di dei giochi per sistema operativo Windows si è evoluto e naturalmente sono sempre più rare le uscite riguardanti questo genere.
Ogni tanto capita che qualche software house ci proponga una buona avventura punta e clicca ed è proprio il caso del recente Safecracker, realizzato dal team The Adventure Company (un nome che è già tutto un programma...). Vediamo cosa bolle nella pentola di questa nuova avventura che si affaccia sui nostri PC...

Diventiamo tutti "investigatori"...
La storia di Safecracker ci viene introdotta da una breve intro e narra di un ricco petroliere appassionato di congegni meccanici e serrature varie che muore senza aver lasciato un erede diretto. In realtà veniamo subito a scoprire che l'adorabile vecchietto (si fa per dire...) aveva confidato ai parenti, in punto di morte, di aver nascosto il testamento da qualche parte nella sua villa.
Naturalmente nessuno dei parenti è in grado di competere con sua la mente geniale e, invece di perdere la testa con tutte quelle serrature e macchinari di cui la villa è imbottita, decidono così di chiamare uno "specialista" del settore, l'unico in grado di trovare quel dannato testamento. Ma non sarà un impresa facile visto che la villa è davvero lastricata di vari congegni e serrature, a prima vista impossibili da aprire...
Come potete notare dalla storia, la trama è alquanto semplice e altrettanto sarà il nostro scopo di novelli investigatori, ovvero scovare questo testamento. Safecracker è un'avventura punta e clicca basata unicamente sulla risoluzione di puzzle di vario genere.
I programmatori di The Adventure Company non sono nuovi a questo genere di giochi, ma stavolta non si tratta di un'avventura dalle atmosfere affascinanti (o fumettose come Salanmbò) e lo stesso filmato d'introduzione è alquanto scarno e per nulla accattivante. Con Safecracker, infatti, non si è badato all'estetica ma solo alla "sostanza" e questa caratteristica è la chiave di lettura dell'intero gioco.
Il gameplay rimane quello tipico delle avventure punta e clicca, con il cursore che cambierà la forma a seconda della destinazione da intraprendere o dell'enigma da risolvere. I puzzle sono tutti visivi o numerici, o comunque logici, mentre l'interfaccia è semplice e intuitiva.
Gli enigmi sono abbastanza vari e differenziati, ma difficili da risolvere (almeno nella maggior parte dei casi). La villa da setacciare è così piena di puzzle che alla fine si rimane con il cervello fuso! Questi comprendono, oltre ai classici puzzle del genere, le traduzioni di codici, il celeberrimo Master Mind, o addirittura gli enigmi a logica sequenziale. Non mancano gli oggetti da raccogliere e da utilizzare al momento giusto per aprire porte o accedere ad altri macchinari infernali (è proprio il caso di dirlo!).

Una villa da setacciare da cima a fondo!
Parlare dell'aspetto tecnico di Safecracker è come fare un tuffo indietro nel tempo, non tanto per la validità dei fondali (peraltro buona) ma per il tipico approccio grafico che offrono i titoli del genere e quindi la sua naturale "staticità".
I programmatori hanno svolto complessivamente un buon lavoro, ma non siamo ai livelli eccelsi di capolavori del genere quali Myst V. Safecracker propone quindi degli ambienti sufficientemente dettagliati e un buon uso dei colori, ma chiaramente si tratta di un impianto tecnico che non sfrutta neanche minimamente la potenza delle nuove schede video attualmente disponibili sul mercato.
Và comunque sottolineato che in questo genere di giochi l'aspetto tecnico è relativo e passa sicuramente in secondo piano rispetto alla profondità degli enigmi. Tenendo presente che si tratta di un'avventura punta e clicca, di stampo abbastanza classico nella struttura, si può facilmente sorvolare sull'aspetto prettamente tecnico.
Il sonoro è piuttosto semplice e non offre grandi spunti o suoni ambientali. Il doppiaggio è invece di buon livello, ma interamente localizzato in inglese (sottotitoli compresi). Questo potrebbe rappresentare un problema per gli "enigmisti" che non hanno una buona dimestichezza con la lingua inglese, ma và comunque sottolineato che gli enigmi sono di facile interpretazione (almeno nello svolgimento). Il problema casomai è "risolvere" gli enigmi, anche perchè molti puzzle sono tutt'altro che semplici...

E' una questione di feeling?
Forse sì. Gli appassionati di avventure punta e clicca troveranno il nuovo lavoro di The Adventure Company abbastanza stuzzicante e divertente, ma chi non digerisce questo genere di giochi potrebbe addormentarsi davanti al monitor anche solo dopo pochi minuti di gioco.
Safecracker è dunque un gioco che si rivolge prettamente agli appassionati del genere e sotto questo punto di vista il titolo di The Adventure Company non delude, anzi. L'interfaccia è molto semplice e gli enigmi sono molteplici, alcuni davvero spaccacervello. La giocabilità si attesta dunque su buonissimi livelli, dato che per tutta la durata dell'avventura il giocatore troverà pane per i suoi denti e una storia diversa dal solito, a tratti persino ironica e divertente.
Non c'è molto da dire sul gameplay: inquadra la stanza e con il cursore scegli la direzione, poi, quando questo cambia forma, clicca con il tasto sinistro del mouse per avanzare. E poi montagne di puzzle da risolvere, alcuni simpatici, altri meno. Tutto qui. In fondo la staticità è sempre stata la caratteristica principale di questo genere di giochi.
La longevità del titolo risente proprio della mancanza di nuovi incentivi a giocare, caratteristica propria di tutte le avventure punta e clicca. Infatti, una volta finita l'avventura e risolti tutti i puzzle, sarà davvero difficile ritornare a giocarlo ancora. Questo non è solo un problema di Safecracker, ma un pò di tutte le avventure punta e clicca di natura "semplice" e priva di grossi traguardi. Non siamo quindi al cospetto del maestoso Myst, che, data la sua storia affascinante e gli scenari visionari, può far tornare la voglia di giocare ancora. Per Safecracker vale infatti la regola di altri titoli del suo genere: ci si diverte per tutta la durata dell'avventura, poi prende posto nel dimenticatoio.
Riassumendo in parole spicciole, ci troviamo di fronte ad un'avventura punta e clicca piacevolemente complessa che saprà tenere impegnati gli enigmisti più incalliti per tutta la sua durata. E di questi tempi è già molto, almeno considerando che si tratta di un genere ormai morto.

Multiplayer
Assente.

Hardware
Requisiti minimi di sistema:
WINDOWS® 98SE/ME/2000/XP
PROCESSOR: PENTIUM® III/ATHLON™ 800 MHz
MEMORY: 64 MB RAM
SOUND CARD: DIRECTX® 9.0c COMPATIBLE
CD/DVD-ROM: 16x CDROM
HARD DISK: 700 MB AVAILABLE
DIRECTX® 9.0c (INCLUDED)
GRAPHICS CARD: 64 MB DIRECTX® 9.0c COMPATIBLE
Recensione Videogioco SAFECRACKER scritta da IORI YAGAMI Safecracker rappresenta un genere ormai defunto, dato che sono sempre più rare le uscite sul mercato di giochi PC con queste caratteristiche. The Adventure Company continua eroicamente a proporre, di tanto in tanto, qualche buon esempio del genere, ma siamo ancora ben lontani dai fasti dello storico Myst, sia per complessità tecnica che per la sceneggiatura.
Safecracker è dunque un'avventura punta e clicca dal gameplay abbastanza classico, con l'aggiunta di tanti puzzle differenziati che faranno la felicità di tutti i sostenitori più accaniti del genere. Forse in alcuni punti può sembrare un pò angusto, dato che troveremo più enigmi in una stanza sola, ma tutto sommato ci si può divertire in tutta tranquillità. Il livello di difficoltà è impegnativo al punto giusto, senza esagerare troppo.
Detto questo, possiamo consigliare senza ombra di dubbio Safecracker a tutti gli appassionati di avventure punta e clicca. E vista la mancanza di titoli del genere sul mercato PC, è anche un obbligo provarlo.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.