Recensione di Hearts of Iron 2

Copertina Videogioco Hearts of Iron 2
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Strategico
  • Sviluppatore:

     Paradox Entertainment
  • Distributore:

     Leader
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     disponibile
- La Seconda Guerra Mondiale a 360°
- Svariati scenari secondari
- Manuale esauriente
- Tutorial inutile
- Difficoltà molto elevata
A cura di (Levin) del
Nel mondo dei videogiochi capita spesso di ritrovarsi di fronte a situazioni alquanto bizzarre: è il caso di Hearts of Iron, gestionale sulla Seconda Guerra Mondiale sviluppato tempo fa da Paradox: il titolo in questione era tutt’altro che un capolavoro. L’Intelligenza Artificiale era alquanto discutibile, la versione 1.0 era afflitta da bug vistosissimi e infine era un titolo dalla difficoltà mostruosa che avrebbe richiesto un manuale esauriente (e così non è stato).
Stranamente HoI (insieme ad Europa Universalis) è stato tra i titoli più venduti dalla software house scandinava che, a due anni dalla sua uscita, ne ha rilasciato il seguito: Hearts of Iron 2.

La seconda guerra mondiale a 360°
Grazie ad Hearts of Iron 2 rivivremo tutti gli accadimenti che vanno dal 1936 (anno dei primi conflitti) al 1947 (fine della II Guerra Mondiale): potremo impersonare una qualsiasi delle nazioni del mondo e vedere il conflitto da diversi punti di vista (amministrare l’Ecuador mentre il mondo va a rotoli è tutto dire). Naturalmente impersonando nazioni come Giappone, Germania e Stati Uniti seguiremo una linea di condotta che ci condurrà quasi sicuramente alla guerra. D’altro canto potremo decidere di occuparci di una nazione che nella realtà si è mantenuta neutrale e quindi avere vita più facile (ma decisamente più monotona).
Nel corso delle svariate missioni dovremo gestire il nostro Stato in campo economico, politico, industriale, diplomatico e, quando sarà necessario, in campo bellico.
Hearts of Iron 2 ci propone quattro campagne abbastanza lunghe (oltre ad una serie di scenari); ognuna di esse ha inizio in date diverse: 1936, 1939, 1941, 1944. Delle quattro campagne la prima è sicuramente quella più interessante e curata e ci vedrà alle prese con gli eventi che portarono alla guerra.
Non saremo costretti a seguire gli eventi reali e potremo ad esempio riuscire a mantenere un'Italia neutrale fino alla fine del conflitto.
Potremo inoltre scegliere alcune tra le più importanti figure storiche di quel tempo e metterle al nostro fianco: ognuna di esse avrà caratteristiche personali che influiranno sul loro operato.

Enormi miglioramenti
Paradox ha saputo migliorare notevolmente un titolo che non si era per niente distinto (fare di peggio sarebbe stato davvero difficile) dando vita ad un prodotto davvero notevole che sarà il punto di riferimento di tutti gli appassionati di storia e della Seconda Guerra Mondiale in particolare.
Una delle innovazioni più importanti riguarda i combattimenti terrestri: in uno scontro, infatti, le unità presenti nelle province vicine potranno intervenire appoggiando l’attacco o la difesa, restando sempre nella loro posizione. Questo permetterà di sperimentare nuove strategie d’attacco, cercando di portare uno sfondamento più organizzato senza però lasciare le province indifese.
Un altro aspetto innovativo è quello degli scenari disponibili: finite tutte le campagne, infatti, potremo affrontare diverse missioni “secondarie”, molto curate e interessanti. Tra i vari scenari sono presenti l’invasione della Polonia, lo sbarco in Normandia, la guerra civile spagnola e tanti altri. Ognuna di queste mini-campagne ci terrà occupati per un numero che va dalle 2 alle 8 ore.
Potremo poi giocare in modalità cooperativa sia impersonando stati diversi, sia dividendosi i compiti sul fronte di una stessa nazione: insomma, HoI2 vi regalerà ore di gioco a go go.


La grafica non conta… almeno stavolta
L’aspetto grafico di HoI2 lascia alquanto a desiderare: basti pensare che è lo stesso del primo capitolo e che le unità, anche se ben fatte, hanno dei movimenti quasi nulli.
Ma a noi non interessa la grafica: in un gioco come questo la veste da Risiko è azzeccatissima ed è l’ultima cosa che conta: HoI2 è curato in tutti i dettagli, rispecchiando fedelmente la storia.
Il titolo gira benissimo anche su un PC di fascia media e questo permetterà a tutti, ma proprio tutti, di giocarlo bene e senza rallentamenti.
L’interfaccia utente è stata totalmente rivista rendendo più semplice la gestione della ricerca scientifica: ora dovremo affidare i progetti alle società che sono davvero esistite in quel tempo (un esempio è quello dell’ammiraglio Nimitz per gli Stati Uniti).


Il manuale del perfetto comandante
La prima cosa che si nota tenendo in mano la confezione di Hearts of Iron 2 è il peso notevole. All’inizio ero sorpreso e mi chiedevo quante decine di CD ci fossero all’interno; in realtà non era il CD a persare: finalmente Paradox ha imparato la lezione ed ha inserito nella confezione di Hearts of Iron 2 un manuale di ben 180 pagine. E’ molto esauriente e tralascia solamente qualche infimo particolare: ogni neofita dovrebbe leggerlo pazientemente dato che il tutorial presente nel gioco è molto scarno e studiare i vari meccanismi in ogni loro aspetto è importantissimo.
Come il suo predecessore, Hearts of Iron 2 è un titolo molto complicato ed apprendere tutti i segreti più sviscerati sarà decisamente dura.
Purtroppo anche la versione 1.0 di HoI2 è afflitta da bug, ma per fortuna il supporto è eccellente e la versione 1.1 è già online.

Multiplayer
Internet, LAN

Hardware
Sistema Minimo: PIII 800, 128 MB RAM, 600 MB HD
Sistema Consigliato: P4 1,7 Ghz, 256MB RAM
Recensione Videogioco HEARTS OF IRON 2 scritta da LEVIN Hearts of Iron 2 è stato davvero una sorpresa: non credevo che Paradox potesse migliorare un titolo mediocre come il primo HoI, ma evidentemente mi sbagliavo. Il nuovo titolo della casa scandinava è davvero geniale, curato sotto ogni minimo dettaglio e fedelissimo agli eventi storici. La possibilità di prendere parte alla Seconda Guerra Mondiale impersonando una qualsiasi nazione e le modifiche al sistema di battaglia sono eccellenti.
Paradox finora ha avuto la cattiva abitudine di trascurare il manuale di istruzioni, ma ora si è rifatta regalandoci un manuale molto completo, che ci svelerà ogni segreto di questo titolo difficile e che rimpiazza il tutorial poco esaustivo.
Hearts of Iron 2 è un titolo che farà sognare e che non dovrà mancare nella collezione di tutti gli appassionati della Seconda Guerra Mondiale.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.