Speciale Saldi autunnali di Steam

A cura di (Redazione SpazioGames) del
Il mondo intero in questa settimana ha deciso di infierire con cattiveria sugli ultimi risparmi che disperatamente stiamo cercando di non sperperare prima del periodo natalizio. Black Friday da una parte, Saldi Autunnali di Steam dall'altra (anche se ammettiamo che quest'anno non siano eccezionali) hanno chiuso in una tenaglia il portafoglio, che ora invoca l'amnistia in una guerra che di sicuro non lo vedrebbe vincitore.
Noi una cosa però possiamo farla e se i soldi non possiamo trattenerli nelle vostre tasche, almeno possiamo suggerirvi dove spenderli. Per cui bando alle ciance: ecco a voi quello che per ogni redattore è il miglior affare reperibile in questa settimana di sconti su Steam.

Matteo "Buddybar" Bussani
Wolfenstein The New Order - Perchè di FPS vecchia scuola sviluppati con tutti i crismi forse non ne giochiamo abbastanza. The New Order è ambientato in una variante della storia alternativa dove i nazisti dominano il mondo grazie a un sorprendente avanzamento tecnologico che ha permesso loro di sconfiggere tutte le altre super potenze. In questo contesto dovrete combattere contro tutto e contro tutti nei panni del soldato Blazkovicz, una vera macchina di morte incarnata in un omaccione grande grosso, per ristabilire i giusti equilibri del mondo, sempre imbracciando armi devastanti. Il prezzo? Poco meno di 7€, e non venite a dirmi che non siete stati avvertiti.

Domenico "Valthiel" Musicò
This War of Mine - (3,79 euro con l'80% di sconto) - Spietato ed emotivamente destabilizzante, This War of Mine è l’impietoso ritratto di ciò che il male dell’uomo è capace di causare. Il conflitto visto dagli occhi dei civili è terribile almeno quanto quello vissuto sui campi da guerra, con effetti devastanti su chi, suo malgrado, è costretto a sopravvivere con l’umiliazione di non potersi nemmeno ribellare per salvarsi. Si tratta di un gestionale che disegna con grande fedeltà le lotte quotidiane della gente comune, ed è capace inoltre di trattare l’argomento con la complessità che merita, lasciando intendere che è proprio questo il destino di ogni uomo coinvolto in un conflitto che non ha mai scelto. Non c’è una storia a fare da sfondo al gioco, perché la vera protagonista è la guerra personale che ogni individuo ha da combattere. E l'esito finale è quasi sempre il medesimo, anche se nessuno di loro potrà mai raccontarvelo. 

Stefania "Tahva" Sperandio

Firewatch - Se siete in cerca di un'esperienza narrativa di personalità, mi sento di raccomandare FireWatch. Proposta con un taglio di prezzo del 40% (11,99€ anzichè 19,99€), l'avventura di Campo Santo, ambientata nella natura incontaminata del Wyoming, gioca tra il bisogno di evadere dalla quotidianità e le più cupe suggestioni, rendendovi partecipi di una vicenda in cui non c'è da elevarsi a supereroi, ma solo da riscoprirsi umani.

Gianluca "DottorKillex" Arena
Doom e Arx Fatalis - Nonostante i saldi di Steam non siano più quelli di una volta, proprio non posso esimermi dal consigliarvi uno degli sparatutto più veloci, divertenti e adrenalinici dell'ultimo decennio, che omaggia a dovere l'originale offrendo una campagna che vi farà bollire il sangue nelle vene, soprattutto se giocata ai livelli di difficoltà più alti. Piccola menzione anche per un vecchio titolo degli Arkane Studios (sì, quelli del recente Dishonored 2), Arx Fatalis, un RPG in prima persona con qualche piccolo elemento stealth e una classica ambientazione medievaleggiante, che gira ormai anche sui tostapane e costa come un cappuccino.

Flavio "Jinchamp" Porcaro

Civilization V: The Complete Edition - Circa 9€ per portarvi a casa un gran titolo con tutti i suoi DLC. Con Civ dovreste solo preoccuparvi di mettere la sveglia per scollarvi dalla tastiera prima che albeggi. Se poi avete un paio di amici con cui condividere partite online, il divertimento è assicurato.

Daniele "SpikeDani" Spelta
Cities: Skyline - Un elenco di validi motivi per cui dovreste approfittare dii questi sconti per gettare i vostri soldi su Cities: Skyline. Primo: è di gran lunga il miglior city builder sulla piazza e fa mangiare la polvere ai vari SimCity e Cities XXL. Secondo: si stanno avvicinando le ferie e dunque vi serve un valido motivo per sfuggire dai parenti e Cities: Skyline offre tante di quelle ore di gioco che cugini e zii li rivedrete a Pasquetta. Terzo: l'abusivismo edilizio è una brutta piaga e Cities: Skyline vi insegna come piazzare un palazzo in montagna, in spiaggia o di fianco ad una centrale nucleare. Per un domani, non si sa mai. Quarto: risponde al primo comandamento di Steam: "Mai comprare nulla che costi più di 10€" ed infatti il titolo di Colossal Order ve lo portate a casa con circa 7€. Quinto: risponde al secondo comandamento di Steam: "Lo sconto deve essere almeno del 75%" e Cities: Skyline è appunto scontato di quella percentuale.

Francesco "Mastelli Speed" Ursino
Tales From the Borderlands - I saldi di Steam sono diventati una faccenda impegnativa, e riuscire a scovare un affare veramente buono è impresa non da poco. Girovagando per le pagine del catalogo è possibile trovare però alcune opportunità interessanti. Tra quelle che ho individuato, una delle migliori riguarda la serie Borderlands, e il bundle "Take Over Your Life Bundle". I possessori dei tre giochi Gearbox, con relativi DLC, hanno l'opportunità di acquistare a poco meno di tre euro (con uno sconto superiore all'80%) Tales From the Borderlands, a mio modo di vedere la migliore avventura sviluppata da Telltale, e uno dei migliori giochi dello scorso anno.

Francesco "FraFont" Fontana
The Witcher 3 - Non è ancora nella vostra liberia? Male! Rimediate subito perchè questa è l'occasione che aspettavate per immergervi in uno dei mondi RPG più completi e curati di sempre e attualmente è a solo 14,99€. Scenari enormi e intriganti faranno da sfondo alle vostre gesta; ogni personaggio, primario o secondario che sia, avrà una piccola anima da scoprire e amare e per coronare il tutto un po' di sangue e margia arcana che non guasta mai. Insomma, must have.

Nicolò "Dark Nightmare" Bicego
The Secret Of Monkey Island - Con i saldi di Steam potete portarvi a casa, a soli 2,49€ il primo capitolo di una delle saghe più acclamate di sempre. Dalla compianta Lucasarts, un'avventura grafica senza tempo che riesce a divertire e intrattenere ancora dopo tanti anni. Siete pronti a tuffarvi in una storia di pirati, maledizioni, scimmie a tre teste e duelli a suon di insulti?

Domenico "SirDrake" Siciliano

The Vanishing of Ethan Carter - Titolo fragile e imperfetto, che personalmente non ho potuto far altro che amare. A metà tra avventura grafica e simulatore di passeggiate, merita senza dubbio un acquisto per una misera manciata di euro, evitando possibili sensi di colpa per la sua scarsa longevità. Consigliata la versione in bundle con la sua magnifica OST.

Valentino "BigV" Cinefra
Mother Russia Bleeds - Perchè di beat'em up vecchia scuola non ce n'è mai abbastanza, perchè la violenza in pixel art è cosa buona e giusta, e perchè è scontato dignitosamente. In attesa di un nuovo Hotline Miami dovreste godervi Mother Russia Bleeds e non sentirvi troppo in colpa nel farlo.

Francesco "Gwonam"Corica

Axiom Verge - Perchè è la cosa più vicina a un sequel di Super Metroid che abbiamo avuto modo di giocare in tempi recenti. Atmosfera inquietante, pixel art ben fatta e soprattutto divertentissimo, un ottimo titolo indie da fare vostro se non ne avete ancora avuto l'occasione.

Andrea "erik369" Paone
Undertale - Un'avventura incredibile, una vera e propria rivoluzione all'interno del panorama dei GDR. Undertale distrugge le tipiche barriere del medium, conducendo inevitabilmente il giocatore a profonde riflessioni su concetti come quelli del bene e del male. La genialità che permea il titolo si accompagna a un umorismo di prim'ordine, nonchè a una colonna sonora memorabile. Non fatevi ingannare dal comparto grafico, Undertale è una perla dalla bellezza più unica che rara.

Vittorio "VikTor" Valerisce
Life is Strange - Perchè il primo episodio è gratis, quindi provarlo non costa nulla (letteralmente). Perchè la maturità ed etica incontrano il teen-drama, in un'unione unica e magnetica. Perchè un'esperienza come Life is Strange non la rivivrete più per un bel pezzo.

Paolo "DjPralla" Gimondi
To The Moon - Quanto può essere interessante ripercorrere la vita di un uomo ormai in punto di morte? Quanto può essere difficile arrivare sulla luna? Quanto può essere bello piangere? To the Moon risponde a queste domande in un'avventura grafica 16bit che a distanza di cinque anni dalla sua uscita ancora fatica ad avere concorrenti al pari per qualità della narrazione e coinvolgimento emotivo. Un'esperienza che vi spiegherà quanto siano importanti le parole e quanto la vostra immaginazione possa riempire il resto. In attesa dell'imminente seguito Finding Paradise.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 19 - Visualizza sul forum
  • alessandro42
    alessandro42
    Livello: 7
    Post: 1630
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PsychoPlay

    Finalmente cosa???
    3 anni che è uscito e sta ancora a 60 euro di listino......
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da MARBAS

    Se a qualcuno interessa, Gta V sta a 30€. Finalmente un prezzo abbordabile.
    Finalmente cosa???
  • Hospital
    Hospital
    Livello: 6
    Post: 1486
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da alessandro42

    Bene benissimo. Ma sai, dopo che siamo riusciti ad andare sulla Luna e a imbrigliare l'energia dell'atomo quella spuntina nel menù opzioni>audio>lingua dovrebbe averla ogni videogioco. Vero rockstar? "Si perde lo slang americano". Ok, dateci la facoltà di scegliere anziché prenderci in giro!
    Potrei rigirarti la stessa frase, visto che siamo così evoluti, l'apice dell'evoluzione è trovare una lingua con cui tutti possono intrattenere un discorso e capirsi a vicenda senza limitazioni linguistiche/razziali. Attualmente tale lingua è l'inglese. Se una compagnia fa una scelta, sono affari suoi, l'unico modo per far capire ad una azienda che la loro scelta è stata sbagliata è non comprare il prodotto, semplice. L'azienda fa i propri interessi, se quelli a cui interessa la localizzazione sono una minoranza, stai sicuro che l'azienda non investirà denaro, a meno che abbia soldi da sprecare. Se aprirai un giorno un'azienda tutta tua capirai cosa intendo.
  • alessandro42
    alessandro42
    Livello: 7
    Post: 1630
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Hospital

    SPOILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEER NON LEGGETE: Quando si ripercorre il passato di Hodor, nel momento in cui lui ha le convulsioni, in inglese dice "Hold the door" fino a farlo diventare "Ho-dor", il che è quello che sta facendo nel presente nel medesimo momento, in italiano dice "trova un modo" e diventa "Hodor".....non ha minimamente senso il passaggio da "trova un modo" a "Hodor", la frase tradotta perde la sfumatura che c'è in inglese (e anche il suo significato). Questo è un piccolo esempio
    Bene benissimo. Ma sai, dopo che siamo riusciti ad andare sulla Luna e a imbrigliare l'energia dell'atomo quella spuntina nel menù opzioni>audio>lingua dovrebbe averla ogni videogioco. Vero rockstar? "Si perde lo slang americano". Ok, dateci la facoltà di scegliere anziché prenderci in giro!
  • Hospital
    Hospital
    Livello: 6
    Post: 1486
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da LoSCRY

    Per me puoi andare tranquillamente di spoiler, sono curioso 🙂
    SPOILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEER NON LEGGETE: Quando si ripercorre il passato di Hodor, nel momento in cui lui ha le convulsioni, in inglese dice "Hold the door" fino a farlo diventare "Ho-dor", il che è quello che sta facendo nel presente nel medesimo momento, in italiano dice "trova un modo" e diventa "Hodor".....non ha minimamente senso il passaggio da "trova un modo" a "Hodor", la frase tradotta perde la sfumatura che c'è in inglese (e anche il suo significato). Questo è un piccolo esempio
  • EdwardStrife
    EdwardStrife
    Livello: 6
    Post: 871
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SailenT

    A sto punto la logica sarebbe giocarlo in francese sottotitolato, dato che probabilmente anche da francese a inglese si perdono le citazione ecc... Poi comunque a seconda della lingua, ci sono citazioni e battute diverse
    La logica si. Ma Life Is Strange (l'ho cominciato prima) è ambientato in una tipica cittadina statunitense in un liceo, quindi non importa chi lo sviluppa, se il prodotto dev'essere credibile è chiaro che in questo caso l'inglese è la lingua ottimale. Comunque LoSCRY i sottotitoli ita ci sono, non ti posso dare un'opinione perché io sono masochista e lo sto giocando eng sub eng, ma a occhio mi fiderei della traduzione anche amatoriale, che per certi versi potrebbe essere meglio di certi strafalcioni fatti dai professionisti (sia chiaro che non sono uno di quelli che vuole sempre il prodotto in inglese perché "ingleseèmejo" anzi, quando posso mi godo il nostro doppiaggio italiano che sa essere superbo). La morale del mio commento è: buttati, le probabilità che ti risulti ingiocabile per via della lingua sono bassissime.
  • ViKtor1
    ViKtor1
    Redattore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da LoSCRY
    E te pareva se non arrivava l'anglofono. La mia domanda era rivolta per conoscere l'opinione delle traduzioni ita. E poi perché dev'essere "assolutamente" meglio l'inglese? In questo caso l'inglese non è la lingua originale del gioco e quindi avrà i suoi difetti di traduzione e adattamento dal francese. Stesso discorso per i fanatici dell'inglese per altri giochi come The Witcher che viene concepito in polacco. Scusate il mio piccolo sfogo.
    Come altri ti hanno già detto, il gioco è stato sviluppato basandosi sulla lingua inglese (per una questione di ambientazione). Fisiologicamente, quindi, la traduzione in italiano rischia di perdere citazioni e modi di dire tipiche della lingua d'oltremanica, in questo caso nello specifico delle sfumature d'oltreoceano. Quindi la mia risposta è più che legittima e spero di avere ora chiarito meglio il concetto.
  • LoSCRY
    LoSCRY
    Livello: 2
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Hospital

    lo studio è francese, ma il gioco è stato sviluppato totalmente in inglese proprio per abbattere la barriera linguistica. Ció che dici è vero, probabilmente se il gioco fosse stato concepito totalmente in fracese molte sottigliezze si sarebbero perse in fase di adattamento. Guarda ti farei un esempio diretto con una puntata del trono di spade per spiegarti ció che intendo con "perdita" durante la traduzione, ma sarebbe spoiler quindi mi astengo, @LoSCRY la traduzione italiana ufficiale è decente, non so per quella amatoriale
    Per me puoi andare tranquillamente di spoiler, sono curioso 🙂
  • Hospital
    Hospital
    Livello: 6
    Post: 1486
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SailenT

    A sto punto la logica sarebbe giocarlo in francese sottotitolato, dato che probabilmente anche da francese a inglese si perdono le citazione ecc... Poi comunque a seconda della lingua, ci sono citazioni e battute diverse
    lo studio è francese, ma il gioco è stato sviluppato totalmente in inglese proprio per abbattere la barriera linguistica. Ció che dici è vero, probabilmente se il gioco fosse stato concepito totalmente in fracese molte sottigliezze si sarebbero perse in fase di adattamento. Guarda ti farei un esempio diretto con una puntata del trono di spade per spiegarti ció che intendo con "perdita" durante la traduzione, ma sarebbe spoiler quindi mi astengo, @LoSCRY la traduzione italiana ufficiale è decente, non so per quella amatoriale
  • LoSCRY
    LoSCRY
    Livello: 2
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Hospital

    Non hai capito. Ti spiego meglio forse perchè la risposta puó essere fraintesa: é meglio non per un motivo stupido, ma perché con la traduzione alla nostra lingua molte citazioni, modi di dire, neologismi perdono significato rendendoti meno godibile l'esperienza. Non è perchè "l'inglese èmmeglio, impara capra ecc.", ma per una motivazione con fondamenta valide. Spero di essere stato chiaro
    Mi rendo perfettamente conto delle problematiche degli adattamenti, ma io avevo chiesto un opinione sulle 2 traduzioni ita e ViKtor1 mi dice che è meglio in inglese....
  • SailenT
    SailenT
    Livello: 1
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Hospital

    Non hai capito. Ti spiego meglio forse perchè la risposta puó essere fraintesa: é meglio non per un motivo stupido, ma perché con la traduzione alla nostra lingua molte citazioni, modi di dire, neologismi perdono significato rendendoti meno godibile l'esperienza. Non è perchè "l'inglese èmmeglio, impara capra ecc.", ma per una motivazione con fondamenta valide. Spero di essere stato chiaro
    A sto punto la logica sarebbe giocarlo in francese sottotitolato, dato che probabilmente anche da francese a inglese si perdono le citazione ecc... Poi comunque a seconda della lingua, ci sono citazioni e battute diverse
  • Hospital
    Hospital
    Livello: 6
    Post: 1486
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da LoSCRY

    E te pareva se non arrivava l'anglofono. La mia domanda era rivolta per conoscere l'opinione delle traduzioni ita. E poi perché dev'essere "assolutamente" meglio l'inglese? In questo caso l'inglese non è la lingua originale del gioco e quindi avrà i suoi difetti di traduzione e adattamento dal francese. Stesso discorso per i fanatici dell'inglese per altri giochi come The Witcher che viene concepito in polacco. Scusate il mio piccolo sfogo.
    Non hai capito. Ti spiego meglio forse perchè la risposta puó essere fraintesa: é meglio non per un motivo stupido, ma perché con la traduzione alla nostra lingua molte citazioni, modi di dire, neologismi perdono significato rendendoti meno godibile l'esperienza. Non è perchè "l'inglese èmmeglio, impara capra ecc.", ma per una motivazione con fondamenta valide. Spero di essere stato chiaro
  • Morfeus
    Morfeus
    Livello: 4
    Post: 520
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da LoSCRY

    E te pareva se non arrivava l'anglofono. La mia domanda era rivolta per conoscere l'opinione delle traduzioni ita. E poi perché dev'essere "assolutamente" meglio l'inglese? In questo caso l'inglese non è la lingua originale del gioco e quindi avrà i suoi difetti di traduzione e adattamento dal francese. Stesso discorso per i fanatici dell'inglese per altri giochi come The Witcher che viene concepito in polacco. Scusate il mio piccolo sfogo.
    appoggio pienamente il tuo sfogo... la penso come te
  • MARBAS
    MARBAS
    Livello: 6
    Post: 2601
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Se a qualcuno interessa, Gta V sta a 30€. Finalmente un prezzo abbordabile.
  • LoSCRY
    LoSCRY
    Livello: 2
    Post: 0
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da ViKtor1

    Se conosci l'inglese è da giocare assolutamente in inglese. La traduzione ufficiale è buona, comunque.
    E te pareva se non arrivava l'anglofono. La mia domanda era rivolta per conoscere l'opinione delle traduzioni ita. E poi perché dev'essere "assolutamente" meglio l'inglese? In questo caso l'inglese non è la lingua originale del gioco e quindi avrà i suoi difetti di traduzione e adattamento dal francese. Stesso discorso per i fanatici dell'inglese per altri giochi come The Witcher che viene concepito in polacco. Scusate il mio piccolo sfogo.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.