Recensione di XCOM 2

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Strategico
  • Sviluppatore:

     Firaxis
  • Data uscita:

     5 Febbraio 2016 - 27 settembre 2016 (PS4-Xbox One)
- Più vario, esaltante e impegnativo del predecessore
- Secco aumento di ricerche, avversari e possibilità in battaglia
- Longevo e rigiocabile
- Moddabile e con una community molto attiva
- Il movimento dei nemici una volta scoperti può creare situazioni spiacevoli
- Qualche bega di natura tecnica, e alcuni bug
A cura di (Pregianza) del
Il primo XCOM è stato un grande ritorno, un titolo che nessuno si aspettava, capace di riportare nelle case una forma di strategia, quella isometrica a turni, che sembrava ormai morta e sepolta tra le macerie di un’industria incentrata sempre più sull’azione e la spettacolarità pura. Era un guerriero solitario contro un’armata di mercenari armati fino ai denti, e al momento dell’uscita lo hanno premiato tutti per il suo coraggio e per ciò che rappresentava. Il titolo però aveva dei problemi, principalmente legati a una complessità inferiore a quella vista nei suoi diretti predecessori e a una ripetitività di fondo che incrinava facilmente l’esperienza verso le fasi finali. 
I Firaxis han fatto parecchia strada da allora, lavorando su vari titoli e ascoltando la community. Ed era ovvio che sarebbe arrivato un seguito diretto, visto il successo più che discreto del primo capitolo. XCOM 2 è quindi giunto tra noi passeggiando con la sicurezza di chi poggia su una base facilmente migliorabile, ma già solida abbastanza da assicurare un nuovo successo. Noi ovviamente lo abbiamo giocato a fondo, e oggi siamo qui per rispondere a una semplice domanda: “far la guerra agli alieni è ancora divertente o il conflitto è durato troppo a lungo?


Non un bel mondo in cui tornare
Come detto all’inizio dell’articolo, una delle problematiche del primo XCOM era la ripetitività, unita ad alcuni momenti in cui ci si trovava a dover fare delle scelte obbligatorie nonostante risorse più che sufficienti per portare a termine missioni multiple. Questo seguito risolve entrambe le problematiche con un secco colpo di spugna, legato in primis alla nuova condizione in cui il giocatore viene a trovarsi. Dopo un rapido tutorial (in cui peraltro si capisce subito che i propri soldati sono tutt’altro che immortali) si vestono infatti nei panni dello stesso geniale comandante che aveva combattuto la minaccia aliena in passato, ma in un mondo ormai soggiogato dagli alieni, che sotto la maschera di una pacifica alleanza dominano la razza umana col pugno di ferro da ben 20 anni.
Il rinnovato background narrativo ha offerto molte possibilità agli sviluppatori, che hanno innanzitutto messo l’utente in una situazione di enorme svantaggio rispetto alle forze da sconfiggere. Prima lo stacco era solo tecnologico e lo si recuperava in fretta, mentre ora si ha davvero l’impressione di dover affrontare un’armata inarrestabile e di far parte di una forza di resistenza allo stremo delle forze. Tale ribaltamento di prospettiva ha avuto due effetti semplici ma fondamentali: il primo è stato eliminare lo straniamento per le “situazioni critiche” del primo episodio quando le risorse erano al massimo, mentre il secondo è stato un aumento secco di tensione e difficoltà della campagna, ora estremamente più tirata e brutale rispetto al passato. 
Con mezzi limitati a disposizione, è obbligatorio farsi largo nelle missioni al comando di forze poco numerose e spesso non sostituibili, la cui salute diventa centrale durante i combattimenti. Tra un compito e l’altro, peraltro, bisogna prodigarsi in numerose attività per mantenere una gestione sensata delle risorse, e visto che si possono concentrare le proprie attenzioni su un compito alla volta nella complessa mappa di gioco, diventa indispensabile scegliere con criterio se perdere qualche giorno per recuperare prezioso denaro, uomini extra, scienziati e ingegneri, o informazioni poi utilizzabili anche nell’utilissimo mercato nero. 
Questa massa di scelte diventa ancor più poderosa quando nell’equazione entrano i potenziamenti e le ricerche scientifiche, in numero enormemente maggiore rispetto al primo XCOM, al punto da permettere una personalizzazione delle strategie senza pari per quanto riguarda le proprie truppe. Le classi presenti non sono molte, ma bastano un paio di abilità diverse scelte durante lo sviluppo (sempre tra due possibili soluzioni di livello in livello) per mutare del tutto il loro utilizzo in battaglia, e con i potenziamenti alle singole armi e le nuove tecnologie inventate dai laboratori la situazione si fa gradualmente sempre più variegata e imprevedibile. 
Imprevedibili, poi, sono le stesse missioni, che ora si svolgono in mappe con elementi del paesaggio generati proceduralmente e obiettivi sempre differenti. La diversificazione dei compiti non è stratosferica e si limita di solito al ritrovamento di specifici artefatti, al salvataggio di civili, o al recupero di VIP ostili o alleati, ma siamo comunque spanne sopra al predecessore da questo punto di vista. 


Poco tempo per salvare l'umanità
L’unico appunto va fatto sui timer, a nostro parere non perfettamente calcolati per lo stile di gioco. Visto l’aumento piuttosto secco della difficoltà, avere missioni con una decina di turni o meno a disposizione per recuperare un oggetto costringe a strategie da scavezzacollo in alcuni casi, che mal si sposano con la necessità crescente di stare attenti a come ci si muove e di posizionarsi a dovere. La casualità in fondo è un elemento portante di XCOM 2 e, anche se la gestione delle percentuali perché i colpi vadano a segno ci è sembrata molto più sensata in questo nuovo capitolo, basta mancare un paio di attacchi per osservare una situazione di totale vantaggio che si trasforma all'improvviso in un massacro. Chiaramente le missioni a turni limitati sono adrenaliniche e non vanno sottovalutate, eppure il gioco di Firaxis dà il meglio di sé quando lascia il tempo di agire nel modo più sicuro ed efficiente possibile, dunque avremmo volute vederne in minor numero.
Ma torniamo alle novità, perché c’è un’altra meccanica piuttosto importante che è stata infilata nel già complicato mix, ed è a tutti gli effetti lo stealth. In pratica alcune missioni sono attacchi a sorpresa (sensato, quando si interpreta una forza di resistenza che adotta tattiche di guerriglia), pertanto le proprie truppe a volte partono nascoste dal nemico, e possono posizionarsi in modo furbo per eliminare rapidamente intere pattuglie prima che gli avversari sparsi per l’area si accorgano di loro. È una trovata arguta, che aggiunge un altro livello di strategia al tutto e viene sfruttata anche nelle abilità avanzate di certe classi. 
Insomma, Firaxis non ci è andata leggera, e ha sfornato un gioco dove già alla difficoltà base ci si trova spesso a dover affrontare nemici in larga superiorità numerica e poco propensi alla pietà. Perderete molto tempo a calcolare il miglior corso d’azione in ogni mappa, mentre ad ogni pausa vi troverete ad avere a che fare con una gestione di edifici e risorse tutt'altro che facilitata, e a dover fare trucchi da giocoliere professionista per equilibrare lo stato di salute delle truppe, le comunicazioni con i ribelli sparsi per il pianeta, e lo sviluppo economico della resistenza. Il senso di minaccia non è assolutamente paragonabile a quello del primo XCOM, e di battaglia in battaglia tremerete sentendo avvicinare il completamento del misterioso “Progetto Avatar” a cui gli alieni stanno lavorando, o vi strapperete i capelli per capire quali missioni affrontare per impedire i “Dark Events”, eventi che potenziano le forze nemiche temporaneamente in vari modi e non possono venir quasi mai del tutto contrastati. Strategici in grado di mettere addosso un tale livello di apprensione ne abbiamo visti pochi, e la sensazione che si prova quando si superano ostacoli all’apparenza insormontabili è di pura estasi. Però occhio, per quanto la creatura di Firaxis sia uscita bene dal suo guscio, non tutto è impeccabile.


Dove son finiti gli omini grigi?
Parliamo appunto dei difetti, che non sono molti, ma possono risultare fastidiosi. I nemici ad esempio hanno ancora a disposizione un’azione di movimento regalata nel momento in cui vengono avvistati: agire con la consapevolezza di dove questi si trovino permette di sfruttare la cosa a proprio vantaggio, ma è anche vero che, vista l’efficacia dell’IA alle difficoltà maggiori, una missione che stava andando alla grande può venir facilmente compromessa da spostamenti nemici improvvisi su cui non si ha controllo. Come in passato, si può arginare il problema con un posizionamento più difensivo delle truppe, tuttavia quando c’è di mezzo il timer sopracitato non è sempre una cosa possibile e può generare frustrazione quando si ha a che fare con le forze aliene più potenti.
Gli altri problemi sono invece di natura tecnica. XCOM 2 è un titolo piacevole da guardare, ma non particolarmente poderoso dal punto di vista grafico. Fatto sta che il peso del motore pare nettamente maggiore rispetto al primo capitolo, perché abbiamo visto configurazioni medio-elevate faticare quanto si setta il livello di dettaglio ad “alto”. Per carità, il motore è molto scalabile, ma l’ottimizzazione non è una cosa che andrebbe trascurata al giorno d’oggi. Anche la pulizia del gioco lascia leggermente a desiderare, con alcuni blocchi delle animazioni, problemini minori con la telecamera (anche se la situazione è in generale migliorata), strani crash dopo un caricamento, e via così. Chiaramente, la review build era priva della prima patch correttiva e svariati bug verranno corretti al lancio, ma viste le beghe che XCOM aveva al momento dell’uscita non siamo fiduciosi al 100%. Ah, c’è pure uno strambo bug dei save che sballa completamente gli orari degli stessi nel menu di selezione, seppur si tratti di robetta.
Poche infine le lamentele sulla longevità. La campagna principale può durare dalle 20 alle 30 ore e la sua natura procedurale la rende rigiocabile con gusto alle difficoltà successive. Le opzioni di personalizzazione dei soldati sono infine rimaste notevolissime, quindi ci sarà parecchio pane per i denti di chi adora creare squadre di amici e lanciarle in battaglia, poiché dopo un po’ ci si affeziona per davvero ai veterani del proprio esercito. 
Recensione Videogioco XCOM 2 scritta da PREGIANZA Dotato di una narrativa più concreta e appassionante, di una complessità sensibilmente maggiore, e di una struttura abbastanza intelligente da equilibrare ogni elemento senza mandare tutto all'aria, XCOM 2 è un secco passo avanti rispetto al titolo che lo ha preceduto, che non mancherà di soddisfare gli appassionati di strategia di tutte le età. Si tratta di un gioco difficile e vecchio stampo, come non se ne fanno quasi più. E per carità, non è perfetto, ma risulta sicuramente uno strategico eccellente, tra i più ricchi di tensione e impegnativi che abbiamo mai avuto modo di provare. Quindi lo premiamo esattamente come avevamo premiato il suo predecessore ai tempi, consigliandovelo senza remore. Anzi, con un solo avvertimento... occhio alle difficoltà maggiori, vi faranno raggiungere livelli di rabbia pericolosi per la vostra salute
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 66 - Visualizza sul forum
  • Pontazza
    Pontazza
    Livello: 0
    Post: 6
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Volevo chiedere a qualcuno che già lo possiede, un parere su missioni e campagna di questo XCOM 2: ho letto numerose recensioni su Metacritic in cui si diceva che troppo spesso si incontrano missioni con un countdown sui turni a disposizione, volevo capire se erano così frequenti e così assurde come mi è capitato di leggere. Premetto che sto giocando il primo XCOM e mi sta piacendo moltissimo, vorrei acquistare il 2, però ho notato che lì ci sono davvero pochissime missioni "a tempo" e giocando a difficoltà "classic" sono già al limite del proibitivo (per me).
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da sunder1990

    inutile che si faccia tanto i spiritosi , ribadisco per bloodborne molti utenti hanno tirato fuori scenate + ridicole di altre per non vedere l'unica esclusiva decente sony del 2015 venir spostata in altre piattaforme . Con la serie uncharted idem , quindi è inutile che ora ridicolizzi su queste cose . Noi abbiamo portati i dati dicendo che la stessa firaxis ha detto che non ha venduto una mazza su console , con tanto di link con dati alla mano . Quindi potete anche dire che voi l'avete comprato , che volete un applauso?. E' un gioco di nicchia su pc , figurarsi su console quanto realmente venderebbe. Questa è la differenza dei nostri dubbi , rispetto a quello dei consolari che" dicono è esclusiva sony , se la volete prendetevi una ps4". Se i moderatori non hanno già cancellato tutti i commenti , vai a vederti la esclusiva di bloodborne e vedi che putiferio si era creato .Per non parlare della petizione dove i fan sony chiedevano espressamente di non fare bloodborne su pc, quindi per piacere va .
    OT - A me fa pensare anche quanto alcune persone siano così attente ai dettagli e a riproporli magari a distanza di mesi e mesi, per riuscire ad attaccare in maniera convincente in un contesto fuori luogo un gruppo di persone che, nel caso della petizione, probabilmente non superavano i 12 anni di età media. Mi sembra già tempo perso nell'intervenire su simili argomenti, figuriamoci star li a farci su i discorsi. - Fine OT
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    volevo prenderlo al D1... MA il mio occhio è caduto casualmente sul voto utenti di metacritic e direi che aspetterò un pochino, magari il parere di qualche contatto fidato.
  • BONZO1
    BONZO1
    Livello: 6
    Post: 656
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Comunq provato il gioco poco fa l'hype mi ha tenuto sveglio, e posso dire che prima di qualunque porting devono ottimizzare con la 970 e un fx8320 4ghz e il filtro minimo antialiasing Fxaa sto gioco nn fa 60 fissi manco per la ceppa, oltre a stuttering nelle cazin lockate sui 30 quindi devono ottimizza parecchio che è un mattone
  • sunder1990
    sunder1990
    Livello: 4
    Post: 1726
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Sekkolo

    la petizione è epica ahahahahah
    si guarda non sai quanto mi abbia fatto ridereXD. Mi vedevo tanto i ragazzini con la braccia incrociate e a battere i piedi XD.
  • Sekkolo
    Sekkolo
    Livello: 1
    Post: 8
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da sunder1990

    inutile che si faccia tanto i spiritosi , ribadisco per bloodborne molti utenti hanno tirato fuori scenate + ridicole di altre per non vedere l'unica esclusiva decente sony del 2015 venir spostata in altre piattaforme . Con la serie uncharted idem , quindi è inutile che ora ridicolizzi su queste cose . Noi abbiamo portati i dati dicendo che la stessa firaxis ha detto che non ha venduto una mazza su console , con tanto di link con dati alla mano . Quindi potete anche dire che voi l'avete comprato , che volete un applauso?. E' un gioco di nicchia su pc , figurarsi su console quanto realmente venderebbe. Questa è la differenza dei nostri dubbi , rispetto a quello dei consolari che" dicono è esclusiva sony , se la volete prendetevi una ps4". Se i moderatori non hanno già cancellato tutti i commenti , vai a vederti la esclusiva di bloodborne e vedi che putiferio si era creato .Per non parlare della petizione dove i fan sony chiedevano espressamente di non fare bloodborne su pc, quindi per piacere va .
    la petizione è epica ahahahahah
  • sunder1990
    sunder1990
    Livello: 4
    Post: 1726
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Viola4ever_95

    Non voglio inasprire ulteriormente la polemica, però vorrei far sapere a chi ancora non ne fosse a conoscenza che TLoU e Uncharted sono IP di proprietà di Sony in quanto i Naughty Dog non sono sviluppatori indipendenti ma non sono altro che un ramo della Sony stessa (ed essa si sa, ci tiene a vendere le sue console), ecco perché saranno sempre esclusive così come ogni altro titolo futuro dei ND. Un po' diverso è il discorso per Bloodborne ma non sono qui per parlare di questo. Quello che voglio dire è che il PC non è di proprietà di nessuno e quindi tutte le sue esclusive non hanno nessun vincolo. Gli sviluppatori di XCOM 2 sono quindi liberi di produrre il loro gioco anche per console per questo motivo a differenza dei due casi sopracitati. Detto questo, mi tiro fuori la discussione, sono intervenuto solo per ribadire questo concetto, giusto o sbagliato che sia.
    Neanche la firaxis è uno sviluppatore indipendente ( dietro c'è 2k) , specialmente per xcom 2.Vorrei vedere i dati di vendita di wasteland 2 e divinity , vedere i soldi spesi per fare il porting ( modifiche grafiche + interfaccia) e vedere se sono riusciti a rientrare nei costi del porting.Sono sempre + dell'idea che sony potrebbe aprire uno store sui pc come anche microsoft e vendere li le loro "esclusive" se vogliono ulteriori soldi. Il punto è che per loro un porting porterebbe comunque un guadagno visto le categorie di giochi che hanno ( ACTION-ADVENTURE) , questa tipologia di giochi è uno strategico tattico vecchia scuola di nicchia già su pc , figuriamoci su console quanto venderebbe visto che i giochi maggiormente venduti sono fifa-cod-AC e battlefield. Se faranno un porting , metto la mano sul fuoco, faranno ancora vendite scarse nel mondo console. Se lo fanno spero che almeno questa volta vengano calcolati di più.Infine concordo che parlare di esclusive nel senso più bambinesco :- "questo è proprietà xxxxx , per averlo prenditi la piattaforma" è una bambinata assurda, ma reputo alquanto sensato dire che un eventuale porting di un titolo di nicchia potrebbe portare a brutti risultati per la firaxis e che quindi gli convenga usare quei soldi sulla piattaforma di riferimento ( pc ) per aggiornamenti futuri oppure un eventuale sequel. Se poi faranno un porting e venderà lo stesso quantitativo di copie pure sulle console , tanto meglio per tutti, ma questo rimane un dubbio sia per me che per molti utenti (pc) fraintesi .
  • Viola4ever_95
    Viola4ever_95
    Livello: 5
    Post: 1130
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da lionkiller

    Pensa che The Last of Us (esclusiva PS come tutti sanno) nonostante su PC le previsioni di vendita fossero altissime (non c'è da sorprendersi) hanno mantenuto l'esclusiva e su PC il capolavoro non si è visto. Figuriamoci nel caso in cui non ci sono previsioni di vendita invitanti...
    Non voglio inasprire ulteriormente la polemica, però vorrei far sapere a chi ancora non ne fosse a conoscenza che TLoU e Uncharted sono IP di proprietà di Sony in quanto i Naughty Dog non sono sviluppatori indipendenti ma non sono altro che un ramo della Sony stessa (ed essa si sa, ci tiene a vendere le sue console), ecco perché saranno sempre esclusive così come ogni altro titolo futuro dei ND. Un po' diverso è il discorso per Bloodborne ma non sono qui per parlare di questo. Quello che voglio dire è che il PC non è di proprietà di nessuno e quindi tutte le sue esclusive non hanno nessun vincolo. Gli sviluppatori di XCOM 2 sono quindi liberi di produrre il loro gioco anche per console per questo motivo a differenza dei due casi sopracitati. Detto questo, mi tiro fuori la discussione, sono intervenuto solo per ribadire questo concetto, giusto o sbagliato che sia.
  • pino cammino
    pino cammino
    Livello: 6
    Post: 2295
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Ogni tanto qualche gioco di qualità fa bene al mondo dei videogiochi. Da lodare questi sviluppatori che per una volta hanno preferito concentrarsi per prima sulla versione di riferimento e cercare di creare un titolo eccellente. Di port orrendi, castrati e sopratutto la cui interfaccia non è affatto adatta alle periferiche principali del pc (mouse e tastiera) non se ne poteva più. Non vi preoccupate comunque per chi desiderava la versione console, perchè tanto arriverà a tempo debito come è giusto che sia e tutti potremmo godere di questo titolo per una volta in modo espressamente pensato per le varie piattaforme. Ed a tal proposito trovo tristi è bambinesche le polemiche su questo punto. Farsi la guerra sulle esclusive è stupid0 tanto quanto farsela sulle risoluzioni di Ps4 e Xbox one. Tanto si sa, le esclusive sono la cosa più idiot@ del mondo ed hanno senso di esistere solo per vendere qualche console in più. Se credete davvero che una manciata di titoli esclusivi (la cui qualità è tutta da verificare), faccia la differenza e che chi non può giocarle si strappi i capelli e pianga la notte, siete completamente fuori strada.
  • sunder1990
    sunder1990
    Livello: 4
    Post: 1726
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Puch89

    No, non dirlo sennò poi fai andare il sangue al cervello a certa gente che se esce il medesimo gioco su console per qualche motivo si sentono lesi interiormente, come se avessi trombato loro la madre. Assolutamente no, per noi consolari niente XCOM e niente babbo natale, carbone nella calza e psicanalista per aver cercato di spiegare che in fondo si tratta di poter usufruire di un prodotto videoludico valido ipotizzando il porting. NONONONO
    inutile che si faccia tanto i spiritosi , ribadisco per bloodborne molti utenti hanno tirato fuori scenate + ridicole di altre per non vedere l'unica esclusiva decente sony del 2015 venir spostata in altre piattaforme . Con la serie uncharted idem , quindi è inutile che ora ridicolizzi su queste cose . Noi abbiamo portati i dati dicendo che la stessa firaxis ha detto che non ha venduto una mazza su console , con tanto di link con dati alla mano . Quindi potete anche dire che voi l'avete comprato , che volete un applauso?. E' un gioco di nicchia su pc , figurarsi su console quanto realmente venderebbe. Questa è la differenza dei nostri dubbi , rispetto a quello dei consolari che" dicono è esclusiva sony , se la volete prendetevi una ps4". Se i moderatori non hanno già cancellato tutti i commenti , vai a vederti la esclusiva di bloodborne e vedi che putiferio si era creato .Per non parlare della petizione dove i fan sony chiedevano espressamente di non fare bloodborne su pc, quindi per piacere va .
  • Dragonjarl
    Dragonjarl
    Livello: 3
    Post: 1287
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Da prendere assolutamente .
  • Alby_74
    Alby_74
    Livello: 4
    Post: 278
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Wallace80

    Pregi, perché non prendere spunto da questa discussione e magari il prossimo episodio della rubrica "Il Rant" tratterá proprio l'argomento "le esclusive" (se non ricordo male non era stato ancora trattato come argomento).
    Assolutamente d'accordo... questo e' un bel tema... anche se temo condivisioni di opinioni molto calde
    Sono curioso di conoscere l'opinione sull'argomento del nostro capo redattore superintergalattico
  • Alby_74
    Alby_74
    Livello: 4
    Post: 278
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da lionkiller

    Pensa che The Last of Us (esclusiva PS come tutti sanno) nonostante su PC le previsioni di vendita erano altissime (non c'è da sorprendersi) hanno mantenuto l'esclusiva e su PC il capolavoro non si è visto. Figuriamoci nel caso in cui non ci sono previsioni di vendita invitanti...
    Ti diro'... avessero fatto un porting di Uncharted per PC e per X-Box a me non sarebbe dispiaciuto affatto. Il gioco e' bellissimo e non vedo perche' anche i possessori di altre piattaforme non possano goderselo... viva la liberalizzazione del divertimento!!!!!!
  • Alby_74
    Alby_74
    Livello: 4
    Post: 278
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Puch89

    No, non dirlo sennò poi fai andare il sangue al cervello a certa gente che se esce il medesimo gioco su console per qualche motivo si sentono lesi interiormente, come se avessi trombato loro la madre. Assolutamente no, per noi consolari niente XCOM e niente babbo natale, carbone nella calza e psicanalista per aver cercato di spiegare che in fondo si tratta di poter usufruire di un prodotto videoludico valido ipotizzando il porting. NONONONO
    Semplicemente un mito
  • lionkiller
    lionkiller
    Livello: 7
    Post: 440
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da Wallace80

    E poi sarei io quello con i problemi.....
    ahahahah! Ma che problemi hanno?
caricamento in corso...

 
 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.