Recensione di Monumental

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Whipstitch Games
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     22 gennaio 2016
- L’interfaccia grafica propone soluzioni interessanti
- Difficoltà degli enigmi piacevole
- Una certa superficialità narrativa
- Tecnicamente non è il massimo
A cura di (Mastelli Speed) del
Gli appassionati di puzzle game su PC, tutto sommato, non se la passano proprio male di questi tempi: The Talos Principle è stato reso disponibile a prezzo irrisorio durante gli ultimi saldi invernali, e anche l’immortale Portal 2 è salito nuovamente agli onori delle cronache, grazie a interessanti progetti come Portal Stories: Mel. Non possiamo tacere, poi, del recente The Witness, che ha sorpreso giocatori e critica andando anche oltre le più rosee aspettative. Che dire, però, di chi vuole una sfida più “alternativa”? Le attenzioni di questi giocatori potrebbero essere attratte dal titolo oggetto di questa recensione, chiamato Monumental. Scopriamo perché.


Poche chiacchere, dobbiamo risolvere enigmi
Sviluppato da Whipstitch Games, e disponibile esclusivamente su PC, Monumental è un puzzle game in prima persona in cui si dovrà investigare sulla scomparsa di una squadra di ricerca della Mandrake Research Facility. L’incipit del gioco, in effetti, è quanto di più sintetico abbiamo visto negli ultimi tempi, visto che una volta cliccato sul pulsante che farà iniziare la partita, tutto quello che il giocatore potrà apprendere relativamente alla trama è una linea di testo (in inglese) che recita: “Abbiamo perso i contatti con la Mandrake Research Facility. Sei stato mandato a investigare…”. Questa scarna narrazione, in verità, viene arricchita durante il gioco grazie a dei documenti testuali; questi elementi ci faranno scoprire informazioni essenziali per riuscire a risolvere gli enigmi, e ci forniranno una necessaria contestualizzazione sui membri dell’equipaggio e i loro esperimenti. In ogni caso, non è la narrazione il punto forte di Monumental; anche andando avanti nella storia, infatti, il gioco utilizzerà altre volte la soluzione che abbiamo descritto in precedenza, ovvero quella che di dare al giocatore una minima contestualizzazione di poche righe, per poi approfondire alcuni aspetti attraverso i data log sparsi per gli ambienti.

Dritti al punto
Monumental è un titolo che, come si è intuito, propone un’esperienza un po’ minimalista: la narrativa non propone soluzioni spettacolari, e il comparto tecnico non è proprio entusiasmante (di questo aspetto parleremo meglio in seguito). L’elemento che fa salire nettamente il giudizio sul titolo Whipstitch Games, allora, è il gameplay. Abbiamo detto che il gioco appartiene al genere dei puzzle game, e non è difficile capire perché: appena preso il controllo del nostro personaggio, infatti, dovremo subito capire come accedere alle diverse aree della struttura di ricerca. La prima sfida sarà quella di comprendere i meccanismi che aprono le porte dei membri della squadra scomparsa; da buon puzzle game, ogni portellone si aprirà grazie a una tipologia di codice differente, e per questo i giocatori dovranno scandagliare i vari ambienti alla ricerca di indizi. Anche andando avanti nel gioco, volendo generalizzare, gli enigmi saranno sempre legati a quello che le varie ambientazioni avranno da dirci, sia in termini di documenti testuali da trovare, che di altri stimoli sensoriali. Diciamo questo perché, in Monumental, sono presenti alcune trovate interessanti che hanno consentito agli sviluppatori di creare puzzle abbastanza complessi; le nostre strumentazioni, infatti, ci consentiranno di registrare clip audio, scattare fotografie, leggere documenti e quant’altro. Tutto ciò vuol dire che, nel momento in cui avvisteremo qualche strano segno su un muro, o una melodia che si ripete senza apparente motivo in una stanza, potremo registrare e fotografare il tutto. Si può star certi che, prima o poi, il materiale raccolto tornerà utile per risolvere qualche enigma.
Nel concreto, queste interessanti feature vengono inserite nel gameplay attraverso una interfaccia circolare posta sulla parte sinistra dello schermo, e manovrabile interamente col mouse. In questo modo si può facilmente giostrare tra i documenti di testo ritrovati, le foto scattate, le clip audio registrate, l’utilissima torcia (che consigliamo di tenere quasi sempre accesa), e gli ancora più utili aiuti. Monumental, infatti, non è un titolo particolarmente crudele col giocatore, che potrà dunque godere di utili suggerimenti nel momento in cui si è bloccati su un particolare enigma.
Torniamo ancora sulla natura degli enigmi: di per sé, ogni sfida logica proposta non è concettualmente complicata; come detto, il più delle volte si tratterà di aprire delle porte, ma ovviamente il punto è “come” si arriverà ad aprirle. È cosi, allora, che ci si imbatterà in puzzle dove sarà necessario riproporre alcune specifiche melodie, oppure inserire una determinata combinazione di lettere e numeri. Nessuna elucubrazione particolare, dunque, ma solo dei solidi puzzle che terranno impegnata la mente del giocatore per qualche ora.


Alieni un po’ antiquati
Ribadiamo il concetto, dunque: Monumental è un gioco che punta dritto all’essenza, piuttosto che all’apparenza, e nel fare ciò riesce comunque a proporre un’esperienza da puzzle game che gli appassionati del genere potrebbero tenere in considerazione.
La parte grafica del gioco, in effetti, rispecchia in pieno quanto detto: ci troviamo davanti a una realizzazione tridimensionale tutto sommato povera, soprattutto per quanto riguarda la qualità delle texture e dei modelli poligonali, che soffrono di una mancanza cronica di definizione. Sono difetti evidenti, questo è ovvio, ma che non inficiano più di tanto l’esperienza di gioco, considerato il carattere non proprio ad alto budget della produzione.
Il comparto audio, invece, non si segnala per la presenza di doppiaggio, ma include diversi sottofondi musicali per ogni area che si visiterà. È evidente che, essendo un puzzle game in cui si rischia di rimanere fermi nella stessa area per molto tempo, sentire di continuo la stessa sequenza di note può dare molto presto a noia. Considerato che a volte bisognerà anche estrapolare delle melodie dal contesto di gioco, per poi riprodurle in seguito, il nostro consiglio è quello di abbassare il volume dell’accompagnamento musicale.

Hardware
Requisiti minimi:
OS: Windows XP SP2
Processor: SSE2 instruction set support
Memory: 4 GB RAM
Graphics: DX9 Compatible (shader model 2.0)
DirectX: Version 9.0
Storage: 4 GB available space

Requisiti consigliati:
OS: Windows 7+
Processor: SSE2 instruction set support
Memory: 8 GB RAM
Graphics: DX11 Compatible
DirectX: Version 11
Storage: 6 GB available space
Recensione Videogioco MONUMENTAL scritta da MASTELLI SPEED Monumental è un piccolo puzzle game con delle idee interessanti. Ci è piaciuta, ad esempio, l’impostazione dell’interfaccia utente, che include in maniera semplice tutti i vari strumenti necessari alla risoluzione degli enigmi. La presenza del registratore audio, della fotocamera con cui scattare fotografie, e della torcia, ha peraltro consentito di creare puzzle anche complessi in cui ci si dovrà sforzare di usare la propria creatività. Accanto a degli enigmi quasi sempre piacevoli da risolvere, dobbiamo sottolineare una certa povertà dal punto di vista della narrativa, relegata per la maggior parte alla lettura di testi, e della grafica, un po’ antiquata. Se amate i puzzle game, però, il titolo Whipstitch Games potrebbe valere la vostra attenzione.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 4 - Visualizza sul forum
  • Mastelli Speed
    Mastelli Speed
    Redattore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da PlayerOn3

    Non si capisce dall'articolo se questo gioco ha i sottotitoli in italiano. Scusa per la critica, ma è possibile dato che viviamo in Italia che voi di Spaziogames non mettete mai le info. più importanti per farci capire se i giochi hanno i sottotitoli nella nostra lingua che è l'italiano? Potresti rimediare? Come faccio a decidere se comprarlo oppure no se non so neanche se è provvisto di sottotitoli dato che sembra che l'audio sia in inglese (anche questo non è specificato con chiarezza). Vi volete decidere ad aggiungere nella scheda tecnica in alto anche le voci: AUDIO inglese, italiano... etc. e poi SOTTOTITOLI si in inglese, italiano... etc. Ci vuole molto?
    ciao, il gioco è totalmente in inglese, come peraltro sottolineato chiaramente nella scheda presente vicino al voto ("lingua: inglese" mi sembra una indicazione chiara, anche perché altrimenti verrebbe segnalato "lingua inglese - testi in italiano"). anche nella recensione, peraltro, viene indicato come la narrazione sia in inglese ("quello che il giocatore potrà apprendere relativamente alla trama è una linea di testo (in inglese) che recita: “Abbiamo perso i contatti con la Mandrake Research Facility. Sei stato mandato a investigare…”. "). in ogni caso, è tutto in inglese
  • PlayerOn3
    PlayerOn3
    Livello: 2
    Post: 285
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Non si capisce dall'articolo se questo gioco ha i sottotitoli in italiano. Scusa per la critica, ma è possibile dato che viviamo in Italia che voi di Spaziogames non mettete mai le info. più importanti per farci capire se i giochi hanno i sottotitoli nella nostra lingua che è l'italiano? Potresti rimediare? Come faccio a decidere se comprarlo oppure no se non so neanche se è provvisto di sottotitoli dato che sembra che l'audio sia in inglese (anche questo non è specificato con chiarezza). Vi volete decidere ad aggiungere nella scheda tecnica in alto anche le voci: AUDIO inglese, italiano... etc. e poi SOTTOTITOLI si in inglese, italiano... etc. Ci vuole molto?
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    uhm,penso che lo proverò quantomeno
  • dante67
    dante67
    Livello: 5
    Post: 824
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    I call Rip-Off!
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.