Speciale Hearthstone al BlizzCon 2014

A cura di (Il Fe) del
Al BlizzCon 2014 tutti si aspettavano grandi novità sulle tre maggiori saghe di Blizzard Entertainment, Diablo, Starcraft e World of Warcraft. Ma non esistono solo questi giochi, infatti è stato aggiunto da poco al parco titoli della casa di Irvine anche Hearthstone. Si tratta di un gioco di carte collezionabili digitale e free to play, basato sull’universo di Warcraft, disponibile per PC, Mac, tablet iOS e da dicembre tablet Android. Dopo un periodo in Beta di circa un anno il titolo è stato rilasciato l’11 marzo 2014 ottenendo un notevole successo per la sua immediatezza e la grande quantità di contenuti.


Hearthstone
Il gioco prende il nome da un oggetto di World of Warcraft che tutti conoscono, la Pietra del Richiamo (Hearthstone in inglese), che, quando usata, teletrasporta il proprio personaggio alla locanda preferita dove poter riposare in pace. Cosi come il nome anche il resto del gioco si basa su elementi del famoso MMO e li utilizza per creare carte o eroi da utilizzare, come Jaina, Garrosh o Thrall. Infatti ogni mazzo di carte è legato ad uno specifico personaggio la cui abilità speciale cambia, si passa dallo sparare palle di fuoco con Jaina fino all’evocare totem casuali con Thrall. Prima di una partita ogni giocatore sceglie il proprio mazzo, di trenta carte, con cui giocare, dopodichè il sistema Battle.net trova l’avversario adatto e il game ha inizio. 

World Championship
A soli otto mesi di distanza dal rilascio ufficiale di Hearthstone è stato già trovato il primo campione mondiale del nuovo titolo Blizzard. Durante il BlizzCon 2014 che si è appena tenuto si sono svolte le fasi finali del primo Campionato Mondiale, dove i migliori giocatori provenienti dalle quattro maggiori regioni, Americhe, Europa, Cina ed Asia (Taiwan e Corea) si sono dati battaglia per conquistare la gloria.
Per arrivare a partecipare all’evento di Anaheim il percorso è stato lungo e difficoltoso, infatti nell’arco dell’anno i giocatori che hanno raggiunto un alto grado nelle partite classificate sono stati chiamati a confrontarsi in piccole competizioni organizzate proprio da Blizzard Entertainment. Una volta superata la prima fase i player si sono scontrati in svariati tornei maggiori di qualificazione, volti a scremare il più possibile i partecipanti per arrivare a trovare i migliori quattro giocatori di ogni regione. In sedici sono arrivati al World Championship 2014 di Hearthstone e hanno dato vita ad un grande spettacolo da seguire per tutti gli appassionati del gioco di carte digitale. Oltre al titolo di campione mondiale c’era anche una bella cifra in palio per il primo classificato, ovvero 100.000$, insomma due bei motivi per dare il meglio e fare di tutto per raggiungere la vittoria. Proprio questo spirito ha reso tutte le partite davvero ricche di emozioni e colpi di scena, con ottime giocate e contromosse preparate ad hoc per ristabilire il proprio vantaggio sul tavolo della taverna di Hearthstone.
Tutte le sfide del Campionato Mondiale si sono tenute con il formato al meglio delle cinque partite denominato “ultimo eroe sul campo”. Questa modalità prevede che, quando un giocatore perde una partita, il mazzo perdente viene eliminato e il giocatore deve scegliere un mazzo diverso tra quelli rimasti. Ogni giocatore porta con sé quattro mazzi di classi diverse e può scartare uno dei mazzi dell'avversario prima dell'inizio del match. I giocatori si affrontano finché uno non riesce a eliminare tutti e tre i mazzi dell'avversario.


Risultati del World Championship
- Quarti di Finale
La prima sfida dei quarti di finale ha visto scontrarsi il cinese Tiddler Celestial e l’americano Tarei. Le partite iniziali sono andate a favore di Celestial che, utilizzando il mazzo stregone, è riuscito a sconfiggere il suo avversario per due volte di fila. Il risultato del terzo match sembrava ormai scontato ma Tarei è riuscito a ribaltare la situazione grazie alle molte magie presenti nel suo mazzo sciamano, con le quali ha inflitto ben 21 danni in un unico turno portando il risultato sul 2 a 1. Nel quarto game l’americano non è riuscito a proseguire la sua rimonta e così il cinese è passato in semifinale.
Il secondo match della giornata ha visto impegnati Kranich contro Kolento. Questa sfida è stata davvero equilibrata, nessuno dei due voleva cedere il passo e così si è creata una serie di duelli ricca di emozioni. Ci sono volute ben cinque partite per decretare il vincitore e così, nella sfida decisiva, il mazzo guerriero di Kranich ha avuto la meglio grazie ad una carta pescata proprio all’ultimo turno che si è rivelata decisiva per la vittoria.
La terza sfida del giorno ha avuto come protagonisti l’americano Firebat e l’italiano Kaor. Purtroppo per l’unico rappresentante del nostro paese in questa competizione i primi due match gli sono stati sfavorevoli. Il mazzo druido di Firebat, grazie alle sue molte creature e svariati potenziamenti, ha distrutto le difese di Kaor che solamente nella terza partita è riuscito a conquistare il primo ed unico punto della giornata. Il match successivo ha visto ancora una volta la vittoria dell’americano e la conseguente eliminazione dal torneo del ragazzo italiano.
L’ultimo quarto di finale ha visto impegnati StrifeCro e DTwo in uno scontro per la conquista dell’ultimo posto disponibile in semifinale. Anche questa sfida è stata una delle più equilibrate e combattute con continui colpi di scena e rimonte. Ci sono volute ben cinque partite per decretare un vincitore e dopo oltre un’ora di gioco DTwo ha dato il colpo di grazia al suo avversario passando così il turno.

-Semifinali
La prima semifinale è stata una sorpresa inaspettata: invece di una sfida combattuta tra i duellanti il match si è risolto con uno schiacciante 3 a 0 in favore di Tiddler Celestial che passa così direttamente in finale. Il suo mazzo stregone ha dominato tutte le partite indipendentemente dalle scelte e dalle strategie messe in atto da Kranich per contrastare il proprio avversario.
L’ultima semifinale della giornata è stata l’opposto rispetto alla precedente, infatti Firebat e DTwo hanno messo in piedi uno spettacolo degno di una sfida di questo livello. I continui colpi di scena hanno tenuto incollati allo schermo le migliaia di spettatori in sala, fino al verdetto finale che ha visto trionfare Firebat per un sudatissimo 3 a 2.

-Finale
Dopo lo spettacolo delle semifinali arriva il momento dell’ultimo scontro che ha visto duellare Tiddler Celestial contro Firebat per contendersi il primo titolo di campione mondiale e l’ambito premio di ben 100.000 $. Nonostante Celestial fosse reduce da un’incredibile vittoria nella sfida precedente dove aveva dominato, si è trovato completamente impotente di fronte al mazzo druido costruito alla perfezione da Firebat. Ogni partita di questa finale è stata controllata dalle scelte tattiche del giocatore americano, aiutato anche da una buona dose di fortuna nel pescare la carta giusta al momento giusto. E così con un inaspettato 3 a 0 Firebat diventa il primo campione mondiale della storia di Hearthstone in questo BlizzCon 2014.


Il primo World Championship di Hearthstone ha attirato un grandissimo pubblico, migliaia di visitatori del BlizzCon si sono diretti verso la sala dedicata ai duelli di carte digitali per seguire dal vivo le emozionanti sfide. Anche online l'evento ha attirato l'attenzione di molti fan che si sono collegati sui maggiori siti di streaming per vedere in diretta le tattiche utilizzate dai giocatori professionisti di questo gioco che sta riscuotendo sempre più successo. Firebat è riuscito a dominare la scena e a portarsi a casa il premio di 100.000 dollari nonché il titolo di primo campione mondiale nella storia del free to play targato Blizzard. Due parole vanno spese anche in favore del nostro giocatore Kaor che purtroppo non è riuscito a superare i quarti di finale dove è stato sconfitto proprio da quel ragazzo che il giorno successivo ha sollevato la coppa. Finalmente anche sulla scena competitiva mondiale si inizia a vedere qualche giovane talento italiano, speriamo che questo successo di Kaor sia di ispirazione per molti altri.
Recensione Videogioco HEARTHSTONE AL BLIZZCON 2014 scritta da IL FE Hearthstone sta riscuotendo sempre più successo grazie alla sua immediatezza e quantità di contenuti, e il primo Campionato Mondiale di questo titolo ha attirato davvero molti spettatori sia in fiera che in streaming. Sicuramente questo è un ottimo risultato per Blizzard Entertainment che continuerà a supportare in maniera grandiosa il suo gioco di carte digitali. Durante il torneo il giovane Firebat ha dato prova di essere il più forte in gara; i complimenti però vanno fatti anche a Kaor, nostro connazionale, che ha dimostrato che anche in Italia ci sono degli ottimi talenti pronti a sfondare nel panorama internazionale.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.