Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
LoL Mondiale 2014 - Fase a Gironi part 2

LoL Mondiale 2014 - Fase a Gironi part 2

Continua il mondiale!

Speciale
A cura di del
Il Campionato del Mondo di League of Legends 2014 prosegue con la seconda fase a gironi, che continua ad attirare sempre più spettatori, sia dal vivo che online. Dal 25 al 28 settembre, nella città di Singapore di fronte a centinaia di fan, le squadre appartenenti ai gruppi C e D si sono date battaglia per conquistare un posto nei quarti di finale. Prevedere quale degli otto team sarebbe passato alla fase successiva era quasi impossibile data la grande qualità di ognuno di loro. Infatti in questi due gironi era racchiuso il meglio del meglio, tutte le squadre erano delle possibili finaliste, ma dopo quattro giorni di partite di altissimo livello e di giocate spettacolari da parte di tutti, finalmente si è scoperto quali saranno i team che proseguiranno l’avventura mondiale.



Risultati
-Gruppo C

All’interno di questo gruppo devo ammettere che tifavo per la squadra europea Fnatic e speravo in una sua qualificazione ma purtroppo non è stato così. Infatti il team ha concluso l’avventura asiatica in fondo al girone con solamente due vittorie e quattro sconfitte; peccato per il risultato finale perché i ragazzi erano partiti molto bene dimostrando un’ottima qualità di gioco che li aveva portati a sconfiggere i campioni coreani, i Samsung Blue. In terza posizione con due sole vittorie troviamo gli LMQ, squadra americana che sta avendo dei problemi a livello manageriale e di gestione, e forse proprio per questo motivo i ragazzi non sono riusciti a dare il massimo. Al punto che, nella partita decisiva contro il team cinese OMG, hanno perso l’occasione di passare alla fase successiva del mondiale. Al secondo posto con tre vittorie ci sono proprio i ragazzi cinesi che si qualificano per i quarti di finale, mentre in testa al girone troviamo i Samsung Blue che con cinque risultati positivi e solamente una sconfitta hanno dominato il gruppo C. Parte del merito dell’ottimo risultato ottenuto è da attribuirsi al midlaner “dade” e al carry “Deft” che insieme hanno raggiunto un totale di 85 uccisioni in sei partite. Anche nel girone C le squadre asiatiche hanno avuto la meglio sul resto degli sfidanti.



-Gruppo D
In questo gruppo troviamo i Kabum e-Sports, team brasiliano arrivato ai mondiali grazie all’International Wildcard. In Brasile sono i campioni indiscussi, ma nelle sfide del girone si è notata la differenza di preparazione rispetto alle squadre americane e coreane. I ragazzi brasiliani terminano la fase a gruppi in ultima posizione con solamente una vittoria, ma nonostante tutto il solo partecipare ad un evento di questa portata è stato sicuramente un grande traguardo per loro. Spero che possano fare tesoro di questa esperienza e magari il prossimo anno li vedremo ai quarti di finale. Le altre tre squadre del girone si sono date battaglia ad un livello davvero alto, ma purtroppo anche il team europeo Alliance non è riuscito a conquistare l’accesso alla fase successiva del torneo e con esso terminano le speranze di tutti i tifosi del Vecchio Continente. In seconda posizione si classificano i ragazzi americani di Cloud 9, mentre al primo posto troviamo i Najin White Shield. Questi due team hanno concluso il girone in parità e nella partita di spareggio i coreani hanno dimostrato la loro qualità tecnica e l’elevato gioco di squadra di cui sono capaci, conquistando così la vetta del gruppo.



I Quarti di Finale
La fase a gironi è terminata e delle sedici squadre che sono arrivate in Asia per il campionato mondiale ne restano solo la metà. Otto team si sfideranno nei quarti di finale per decretare chi passerà alla fase successiva del torneo. Le partite avranno luogo a Busan, seconda città più grande della Corea del Sud, da venerdì 3 a lunedì 6 ottobre. Le sfide si decideranno al meglio delle cinque ed ogni giornata sarà dedicata interamente ad un solo quarto di finale. Questa volta gli orari saranno un pelo più scomodi anche per noi europei, infatti le partite inizieranno alle 7 del mattino e termineranno non appena uno dei due team avrà raggiunto le tre vittorie. Come sempre la Riot trasmetterà la replica di queste sfide ad un orario più comodo per tutti, ovvero alle ore 19. I primi a scendere in campo saranno i Samsung White contro la squadra americana del Team SoloMid. Il vincitore di questo match si batterà in semifinale con il team che uscirà vittorioso dalla sfida Samsung Blue vs Cloud 9. Gli altri due quarti di finale hanno come protagoniste le squadre cinesi e coreane. Gli SH Royal Club sfideranno i ragazzi di Edward Gaming mentre nell’ultima battaglia il team coreano Najin White Shield dovrà vedersela con gli OMG. Insomma questo è davvero il mondiale degli asiatici che molti si aspettavano, tutte le squadre della Cina e della Corea hanno superato la fase a gironi, e solamente due team occidentali su sei sono riusciti a tenere il passo. Spero che i ragazzi americani di C9 e di TSM si facciano valere e che riescano ad arrivare in semifinale.

I quarti di finale che ci attendono saranno sicuramente ricchi di giocate da applauso, di momenti emozionanti che ci faranno esultare o che ci faranno rimanere con la bocca spalancata in attesa di una teamfight. Se avete il tempo e la voglia vi consiglio caldamente di seguire in diretta streaming l’evento tramite il canale Twitch ufficiale di Riot Games. Sicuramente l’orario non è dei più comodi ma se volete vedere davvero a quale livello si può arrivare a “giocare” a League of Legends guardate questi match. Come sempre spero di ritrovarvi su queste pagine per commentare insieme i risultati.

In questo campionato mondiale si può notare l’altissimo livello raggiunto dai team asiatici, in maniera particolare da quelli coreani e cinesi. Tutte le squadre di questi Paesi sono arrivate ai quarti di finale, riuscendo, nella maggior parte dei casi, a primeggiare nel proprio girone grazie a meccaniche e gioco di squadra da capogiro. Il loro modo di giocare e di gestire la mappa è del tutto diverso rispetto a quello che siamo abituati a vedere in Europa, credo che i vari team del Vecchio Continente abbiano appreso molto da questa esperienza. Le mie speranze di tifoso europeo sono state infrante, ora non mi resta che tifare per le squadre americane e sperare che almeno loro riescano a farsi valere contro il dominio orientale.

0 COMMENTI