Speciale League of Legends

Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
Shanghai - L'evento conclusivo dello speciale evento intraseason di League of Legends è finalmente giunto e a fronteggiarsi sono gli All star di casa contro il team coreano. Dopo due giorni di sfide intense, anche se poco combattute visto che i risultati hanno fatto registrare sempre 2 – 0 secchi, i migliori esponenti mondiali del MOBA più popoloso degli ultimi anni si affrontano nella grande arena di Shanghai, in un duello che decreterà la regione più potente dell'intero globo.

China LPL Team vs Korea Champions Team 0-1
I ban sono piuttosto classici e tarati ad hoc per i protagonisti dello scontro, Pdd banna Hecarim, Jarvan e Kha'Zix mentre Shy toglie dai giochi Rumble, incredibile nelle mani del team leader cinese, Kennen e Ryze.
Pick solidi per entrambi i team, che rispecchiano grossomodo il meta della stagione in corso: a Twisted Fate, per i coreani, seguono Caitlyn e Diana, Lulu come support e Nocturne in jungle. La squadra di casa invece opta per Zac, Thresh, Jayce, l'inedita Tristana e il temuto Lee Sin: si prospettano veri e propri fuochi d'artificio.
Dopo aver pulito la propria parte della giungla, Lee Sin tenta la sortita dal lizard elder degli avversari ma la risposta è feroce e solo grazie all'intervento di Thresh InSec porta a casa la pellaccia, per il first blood bisognerà attendere.
E' proprio InSec a tentare il primo gank nella bot line, purtroppo senza esito positivo.
Cait e Lulu riescono a salvarsi entrambe grazie alla Death Sentence a vuoto di Thresh e il salto di Tristana nel nulla, l'azione pero costringe ADC e Support cinesi ad abbandonare la lane, permettendo ai ragazzi coreani di distruggere la torre già al sesto minuto.
Farmare si farà molto piu pericoloso per Caitlyn.
Anche top Zac non se la passa bene contro Shy, e Pdd è costretto a giocare sulla difensiva sotto la propria torre. Al livello 7 Twisted Fate attiva la sua ultimate sulla lane inferiore carente della torre, il gank viene premiato con due uccisioni per il team ospite.
Nocturne intanto carica la top lane tentando di alleggerire la pressione e riesce ad uccidere Jayce dopo un breve inseguimento, Lee Sin è costretto a coprire mentre Shy aspetta di tornare in vita. Al decimo minuto si sente l'aria di teamfight e mentre Thresh dà manforte a Twisted Fate per spingere la lane centrale Lee Sin si ripropone nella top lane per un gank. La risposta è rapida e a supporto di Zac arriva Nocturne che tenta di uccidere Jayce ancora una volta. E' Twisted Fate con la sua ulti a capovolgere la situazione, prima stordisce Zac e poi riesce ad uccidere sia Pdd che Troll.
Dal lato opposto dela mappa intanto Diana cade sotto i colpi di Tristana, dopo quindici minuti il punteggio è fissato a cinque a due per i coreani.
La risposta non si fa attendere e pochi secondi dopo è Thresh a morire in una teamfight nella mid lane. Una partita senza respiro.
Al sedicesimo altro numero incredibile di Ambition, che non solo evita il gank ma riesce ad uccidere Nocturne dopo aver ridotto male la torre centrale. La superiorità coreana è evidente in questi minuti, ma la Cina non sembra volersi dare per vinta, forte di un pubblico di ottomila spettatori in loco.
 L'attacco successivo del team coreano abbatte la torre finalmente, e Tresh si rivela essere un support estremamente forte. Continui i salvataggi di Lee Sin, la Corea ha un teamplay davvero eccezionale.
Con un continuo push su tutte le linee, Shy e i suoi riescono ad arrivare alle porte della base nemica al venticinquesimo, con le sei torri esterne distrutte e una differenza di tredicimila gold. Quattro minuti dopo avviene l'assalto che dà il via alla distruzione della torre centrale e dell'inhibitor. Il barone arriva di conseguenza, senza pressione da parte dei cinesi che si arrendono poco dopo.
Honor to: Shy
Report to: Troll


Tutte le build del Match




China LPL Team vs Korea Champions Team 0-2
Il secondo match vede esclusioni simili a quelle della prima partita, ma l'inversione dell'ordine di ban permette a Pdd di selezionare e accaparrarsi Thresh per primo. Seguono Jarvan, Malphite, Vayane e Zac. 
La Korea si schiera invece con Jayce, Kha'Zix, l'accoppiata classica Caitlyn e Lulu e un Gragas selezionato nello stupore generale.
Dopo otto minuti Jayce riesce a spingere Zac all'utilizzo della sua abilità passiva azzerandoli gli hp e solo tre minuti dopo replica l'uccisione, questa volta definitiva. Lulu intanto si aggiudica una kill su Jarvan e bot si scatena un teamfight proprio sotto la torre cinese: Lulu raddoppia il suo score eliminando Thresh, ma Jarvan trapassa Caitlyn che si era spinta troppo lontana dal gruppo nel tentativo agguantare una facile kill.
L'uccisione viene punita al quattordicesimo, quando Gragas termina Troll con un barile esplosivo dalla distanza.
Sei a due per la Corea, l'incoronazione dei campioni sembra ormai una pura formalità.
Jarvan domina la sua linea e porta a tre le uccisioni su Pdd, inerme senza il suo Rumble. Quando tutto il team si sposta nella parte superiore della mappa per sfondare, la Cina non riesce a resistere e Jayce ottiene altre due kill. Con un 5 a 0 personale Shy è pronto a fare da carry ai suoi. Dieci kill a tre e diecimila gold di vantaggio, ormai è solo una questione di tempo.
Al ventunesimo ultimo push nella linea centrale da parte del Korea Champions Team, Ace e sfondamento di torre e inhibitor.
Al regroup successivo la Cina prova, spinta dal suo pubblico, un folle arrembaggio, Caitlyn cade ma sull'evoluzione dello scontro sono ancora una volta i coreani ad avere la meglio, respingendo gli avversari e ritagliandosi del tempo anche per fare il barone e il drago.
Con il buff attivo e il vantaggio accumulato l'ultimo attacco è devastante: I ragazzi coreani si aggiudicano il primo All Star Event nella storia di League of Legends.

Honor to: Shy
Report to: Pdd


Tutte le build del Match
Recensione Videogioco LEAGUE OF LEGENDS scritta da FIREZDRAGON I ragazzi coreani escono imbattuti e campioni dall'All Star di League of Legends in quel di Shanghai. Dopo tre giorni di scontri è emersa nuovamente la dura realtà: Europa e America non riescono a competere ad armi pari con i giocatori orientali. Troppa la differenza di skill e soprattutto completamente differente la mentalità per la preparazione a questo tipo di tornei.
Il nostro augurio è che, con la crescita dell'e-sport anche in occidente, i ragazzi che vogliono dedicarsi a questa disciplina riescano a farlo in maniera completa, grazie anche al supporto finanziario degli sponsor.
Rincariamo la dose di complimenti verso l'organizzazione perfetta dell'evento e rimandiamo l'appuntamento con voi al prossimo grande torneo di League of Legends, magari per la finalissima della Season 3.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.