Anteprima di Assetto Corsa

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Simulazione guida
  • Sviluppatore:

     Kunos Simulazioni
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     Disponibile - 26 agosto 2016 (PS4 - XONE)
ASPETTATIVE
- Modello simulativo già a livelli più che buoni
- Le possibilità di modding fanno ben sperare
A cura di (Mastelli Speed) del
La competizione riguardante i simulatori di guida si fa sempre più intensa: la sorta di cambiamento generazionale a cui si assiste sta facendo nascere nuovi protagonisti e, forse, minando alcune certezze che sembravano acquisite col tempo. Anche le strategie utilizzate dai vari attori chiamati in causa sembrano essere differenti; se da una parte abbiamo l’intensa presenza mediatica di Project CARS (titolo ancora in fase pre-alpha), che con le sue build settimanali riesce sempre ad attirare una certa attenzione, dalla parte opposta troviamo strategie maggiormente di nicchia, con titoli come rFactor 2 (in fase di open-beta) che fondano la loro fortuna sulla solida base di appassionati di cui dispongono. Non è da dimenticare poi il ruolo di Simbin, che quasi nell’ombra ha comunque annunciato due titoli, GTR 3 e RaceRoom Racing Experience, di cui però al momento ci si può limitare alla sola analisi di trailer e immagini.
Che ruolo ha l’Italia in tutto questo? Al contrario di quanto avviene in molti altri settori videoludici, nel campo dei simulatori di guida il Bel Paese può dire la sua anche grazie allo studio Kunos Simulazioni, già conosciuto dagli appassionati del genere grazie a netKar Pro e Ferrari Virtual Academy. Lo sviluppatore romano prova ora a compiere un nuovo salto di qualità grazie ad Assetto Corsa: complice il materiale trapelato dalla Gamescom, allora, andiamo a vedere se queste speranze sono ben riposte



Considerazioni pre-gara
Partiamo subito col dire che il gioco, allo stato attuale delle cose, è ben lontano dall’essere considerato ultimato: difatti, anche il titolo Kunos Simulazioni è da considerarsi in fase pre-alpha, per cui le considerazioni che produrremo sono per forza di cose suscettibili a prevedibili cambiamenti.
Nonostante ciò, è possibile dire che Assetto Corsa proporrà un’esperienza totalmente dedicata all’utenza PC e, in secondo luogo, al multiplayer: è stato confermato infatti che il titolo non proporrà una modalità carriera in single player in senso vero e proprio. Diversamente da Project CARS (che punterà anche su una campagna in singolo), ma in modo simile a rFactor 2, dunque, il titolo permetterà di guidare fin dall’inizio tutte le auto e i tracciati presenti. Nello specifico, è possibile dire già da ora che i giocatori potranno guidare la P4/5 Competizione, la Lotus Type 49, la Tatuus FA 01, cosi come la KTM X-Bow, la BMW Z4 GT3 e differenti Lotus. Il parco tracciati, invece, al momento prevede, tra gli altri, i circuiti realizzati in laser-scan di Imola, Monza e Silverstone.
Lo sviluppatore, in ogni caso, ha dichiarato che la creazione di contenuti continuerà anche nella fase di post-release: è possibile dire già da ora quindi che saranno presenti contenuti addizionali gratis e a pagamento, che andranno a dare più profondità al gioco; solo per fare un esempio, la possibilità di gareggiare sul bagnato verrà inserita tramite DLC dopo il rilascio ufficiale del titolo.
Soffermandoci sulle possibilità di gioco, è bene dire che Assetto Corsa è il primo titolo Kunos Simulazioni a implementare dei piloti guidati dalla IA. A differenza di quanto accade in netKar pro e Ferrari Virtual Academy, dunque, sarà possibile lanciarsi in duelli anche in single player.
Da segnalare, inoltre, l’introduzione di una modalità drift, che permetterà di esibirsi in sgommate e derapate varie: come avremo modo di accennare nel paragrafo successivo, anche in questo ambito il titolo sembra promettere più che bene.

Passione e velocità
Qual è la filosofia dietro ad Assetto Corsa? La risposta a questo quesito sembra possa essere trovata sul sito stesso del gioco, laddove si parla di ”massimo realismo”, ”vere auto con veri tracciati”, e soprattutto ”modding”.
La competizione agli altri simulatori PC, dunque, è lanciata in modo abbastanza chiaro, e c'è da dire che in questo senso Assetto Corsa si rivolgerà senza dubbio a un tipo di giocatore esigente e in cerca di una simulazione accurata; il materiale mostrato alla Gamescom, intanto, sembra far ben sperare: la sensazione è che il titolo, già da ora, sia ben bilanciato, in modo da offrire un livello di sfida sempre soddisfacente. Questo non vuol dire che Assetto Corsa sarà un titolo “facile”: una volta impegnati nella ricerca del limite, il peso di frenate ritardate, cordoli presi un po’ troppo aggressivamente e accelerazioni affrettate si farà sentire. In altre parole, sembra che il feedback dato da ogni differente situazione restituirà sensazioni positive in fatto di realismo. Si tratta di considerazioni da verificare, ma sembra che, almeno dal punto di vista della fisica, la strada imboccata sia più che positiva. Anche le prime sequenze relative alla IA, inoltre, hanno lasciato una buona impressione, con un comportamento tutto sommato coerente. Le stesse sessioni di drifting appaiono una sfida decisamente interessante, con il motore fisico del titolo che restituisce reazioni delle vetture credibili e realistiche.
Le considerazioni relative al modding, invece, si fermano alle intenzioni dello sviluppatore: l’idea, in ogni caso, sarebbe quella di fornire un sistema semplice capace di creare auto e tracciati. Sarà inoltre possibile modificare l’interfaccia di gioco in modo intuitivo, utilizzando il mouse per spostare i vari elementi presenti sullo schermo; potenzialmente, questo sistema è in grado di regalare una varietà tale da risultare un elemento vincente della produzione, specie se il titolo sarà in grado di raggiungere una buona fetta di utenti.



Estetica in movimento
L’aspetto tecnico, arrivati a questo stadio di sviluppo, è quello che si presta più facilmente a paragoni tra i vari titoli di guida in preparazione, in special modo in ambiente PC.
Se, quindi, anche in questo campo, vale il solito corollario di frasi buono a sottolineare come i giudizi non possano che essere parziali, è pur giusto dire che Assetto Corsa, spinto da un engine grafico con supporto a DirectX 11, mostra già una buona grafica, se non altro in linea con gli screenshot mostrati in questi mesi; si nota qualche scalettatura, per esempio negli interni delle auto, cosi come la realizzazione dei tracciati (in particolare Monza e Imola, i più mostrati alla Gamescom) denota ancora differenti livelli di sviluppo in relazione ai diversi elementi di contorno. Anche in questo senso, però, il paragone con Project CARS ci viene in soccorso, perché astrattamente riferibile anche al titolo Kunos Simulazioni: considerando la fase pre-alpha, l’aspetto grafico mostrato non può che far ben sperare per il futuro, ponendo graficamente Assetto Corsa già a un livello superiore rispetto a rFactor 2 (più avanti nello sviluppo e limitato alle sole DirectX 9) e, almeno per il momento, inferiore a Project CARS.
Per quanto riguarda il sonoro, il lavoro da fare sembra debba andare soprattutto in direzione della diminuzione di alcuni fenomeni di lag tra l’evento mostrato a schermo e il suono riprodotto, e la migliore riproduzione di alcune particolari dinamiche. Da questo punto di vista, il paragone con Project CARS appare un po’ più alla pari; in ogni caso, la sensazione è che i titoli Simbin, in particolare il più recente RaceRoom Racing Experience, dispongano già da ora di un comparto audio superiore a tutti gli altri giochi del genere in uscita.
Parliamo infine di una caratteristica decisamente peculiare del titolo, ovvero la possibilità di navigare tra i menù di gioco attraverso un tablet, grazie alla quale si potranno scegliere tracciati e auto direttamente dal dispositivo portatile: si tratta, presumibilmente, di una soluzione che tornerà utile a coloro i quali possiedano una postazione di guida “professionale”, e quindi distante dal PC. Anche questo particolare, dunque, conferma a che tipologia di utente Assetto Corsa va a indirizzarsi.
Recensione Videogioco ASSETTO CORSA scritta da MASTELLI SPEED Partiamo dalle certezze: nella corsa al titolo dei simulatori di guida PC l’Italia è presente e, stando a quanto visto alla Gamescom, in ottima posizione sulla griglia di partenza. Assetto Corsa si è dimostrato infatti come un titolo estremamente promettente dal punto di vista simulativo, con una gestione della fisica che già da queste fasi di sviluppo appare coerente e profonda.
Permangono, ovviamente, dei settori in cui la mano degli sviluppatori dovrà farsi sentire, ma la sensazione è che i vari rFactor 2, Project CARS e GTR 3 abbiano trovato un avversario decisamente tosto da superare.
In ogni caso, queste non possono che essere delle mere considerazioni pre-gara: per poter parlare con un minimo di cognizione di causa in più, allora, non resta che aspettare l’uscita del titolo che, sebbene non sia stata ancora ufficializzata, potrebbe arrivare entro la fine del 2012. Rimanete con noi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.