Recensione di A New Beginning
PC

Copertina Videogioco
  • Genere:

     Avventura
  • Sviluppatore:

     Daedalic Entertainment
  • Distributore:

     Blue Label Entertainment
  • Lingua:

     Sottotitolato in italiano (parlato in inglese)
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     3 giugno 2011
8.3
Voto lettori:
7.0
- Comparto narrativo di alto livello
- Fondali bidimensionali di qualità
- Gameplay solido
- Piccole imprecisioni nella grafica
A cura di Francesco Ursino (Mastelli Speed) del
Nel mondo dei videogiochi il genere dell’avventura grafica è probabilmente uno dei più maturi, capace com’è di avvolgere l'utente nella narrazione grazie a ritmi cadenzati e ragionati. Anche per questo molto spesso i giochi di questo tipo affrontano tematiche importanti, serie e senza dubbio attuali. Ne è un brillante esempio questo A new beginning, avventura prodotta dai Daedalic Entertainment, già creatori dell’ottimo The Whispered World, totalmente incentrato sul problema della produzione (sostenibile) di energia.

2500: l’umanita sull’orlo del baratro
La storia narrata da A new beginning comincia nel 2500: il pianeta Terra è ormai una landa desolata a causa del terrificante aumento della temperatura, accelerato dall’esplosione di alcune centrali nucleari avvenuta in Brasile quasi mezzo secolo prima. L’umanità è rintanata in rifugi sotterranei e per alimentare gli apparecchi elettrici si affida all’energia prodotta da particolari alghe, seguendo quanto descritto secoli prima dallo scienziato norvegese Bent Svensson. In questo contesto entra in scena la protagonista femminile del gioco, la radio-operatrice Fay, che insieme al suo collega Salvador avrà il compito di effettuare un salto temporaneo fino ad arrivare ai giorni nostri ed impedire che la costruzione di nuove centrali nucleari, tra cui quella in Brasile protagonista della catastrofe descritta sopra, possa alterare per sempre il futuro del pianeta Terra. Oltre a questo, compito primario di Fay sarà quello di raggiungere Bent Svensson, protagonista maschile, scienziato ormai in pensione che con la sua forma di energia pulita potrebbe evitare per sempre l’utilizzo di petrolio ed energia nucleare. Nel fare tutto ciò i due dovranno scontrarsi contro affaristi senza scrupoli, che pur di mettere al riparo i propri interessi personali saranno pronti a mettere in pericolo il loro stesso pianeta.

Troppe responsabilità per una radio-operatrice
Dal punto di vista tecnico A new beginning è una tipica avventura punta e clicca, priva di puzzle molto complessi o enigmi di particolare difficoltà, nel quale il giocatore potrà controllare due personaggi (Bent e Fay); l’attività principale sarà costituita dalla attenta osservazione dei fondali e dalla conseguente ricerca di oggetti. E' molto importante quindi il ruolo dell’inventario, che in sostanza compone l’intera interfaccia di gioco; questo è richiamabile attraverso il tasto destro del mouse e permetterà di combinare gli oggetti raccolti. Il pulsante sinistro invece servirà per compiere le varie azioni disponibili; tenendo premuto il suddetto tasto su un oggetto apparirà un ventaglio delle varie interazioni realizzabili con l’ambiente di gioco (ispeziona, apri, chiudi, parla e così via). Nel caso si rimanesse bloccati in un determinato punto, inoltre, la pressione della barra spaziatrice evidenzierà tutti gli hot spot presenti nella schermata. Il gameplay quindi si presenta estremamente collaudato e senza particolari difetti, supportato anche da una narrazione priva di cali di tensione. Appare chiaro come gli sviluppatori abbiano voluto valorizzare l’aspetto narrativo, così come risulta evidente il fatto che il livello di sfida complessiva non sia mai estremamente elevato, considerato anche che i pochi puzzle presenti possono essere “skippati” trascorsi tre minuti dal loro inizio. Questa scelta appare sensata e, nell’ottica di un giudizio complessivo del gioco, tutto sommato positiva; l’introduzione di enigmi particolarmente astrusi avrebbe potuto far distogliere l’attenzione dal plot, vero punto di forza della produzione, che presenta una longevità più che sufficiente di circa dieci, undici ore.

Una bella catastrofe
L’aspetto tecnico del titolo risulta positivo; la grafica è interamente bidimensionale, e si affida a fondali disegnati a mano e di ottima qualità, sebbene sia fruibile solo fino ad una risoluzione massima di 1024x768 (questo significa che i possessori di schermi widescreen avranno a che fare con le due consuete bande laterali nere). Un appunto inoltre può essere mosso alla qualità della resa dei personaggi che, per quanto realizzati in modo positivo e con stile grafico vicino al fumetto, presentano movimenti legnosi e composti da un numero limitato di frame. Si tratta tutto sommato di un difetto di poco conto, considerati anche gli intermezzi narrativi, che ricordano lo stile delle graphic novel con l'aggiunta di vignette animate. Un ultimo difetto è relativo ad alcune inesattezze grafiche: durante le nostre prove, in special mondo durante la fruizione del gioco in finestra, è capitato (per la verità di rado) che la pressione del tasto destro del mouse non facesse aprire l’inventario. Il problema si è risolto per la maggior parte delle volte da solo, continuando a premere il medesimo pulsante; nei casi più gravi è stato necessario riavviare il gioco. Il sonoro, infine, presenta un doppiaggio in inglese sufficiente, con qualche sbavatura (una scarsa immedesimazione) nelle situazioni più concitate. La colonna sonora, venduta peraltro insieme al gioco nella versione scatolata del titolo (particolare questo decisamente curato), è composta da brani di qualità, realizzati dallo studio tedesco Knights of Soundtrack.

Hardware
Sistema operativo: Windows 2000/XP/Vista/7
Processore: Pentium IV 1.8 Ghz (o equivalente)
RAM: 1 GB
Scheda Video: compatibile DirectX 9
Hard Disk: 3,5 GB
Mouse e tastiera
Recensione Videogioco A NEW BEGINNING scritta da MASTELLI SPEED A New Beginning è un'avventura grafica solida, coerente, che affronta tematiche estremamente serie e mature come la produzione sostenibile di energia, la paura del fallimento e la fragilità della condizione dell'esistenza umana su questo pianeta. Tutto questo è accompagnato da un comparto tecnico più che sufficiente, comunque molto curato stilisticamente, ed un gameplay privo di particolari difetti, se si eccettua qualche imprecisione. Un'avventura che rappresenta la conferma del team di sviluppo Daedalic Games, raccomandata alla maggioranza degli appassionati del genere; in essa troveranno una delle storie meglio narrate e mature degli ultimi tempi
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 21
  • docdisco81
    Livello: 2
    183
    Post: 44
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Mastelli Speed
    caspita! hai ragione, ci sarà sfuggito in sede di correzione: perdono


    Tranquillo! I refusi capitano a tutti!
  • Mastelli Speed
    Redattore
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da docdisco81
    L'ultima avventura grafica che mi ha preso è stato l'intrigrante Gray Matter. E prima di lui, i capolavori Lucas. Non vedo l'ora di metterci le mani sopra!!!!

    Ps.
    Piccolo errorino nella recensione: "effettuare un salto temporaneo fino ad arrivare ai giorni nostri" il salto dovrebbe essere "temporale"


    caspita! hai ragione, ci sarà sfuggito in sede di correzione: perdono
  • docdisco81
    Livello: 2
    183
    Post: 44
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    L'ultima avventura grafica che mi ha preso è stato l'intrigrante Gray Matter. E prima di lui, i capolavori Lucas. Non vedo l'ora di metterci le mani sopra!!!!

    Ps.
    Piccolo errorino nella recensione: "effettuare un salto temporaneo fino ad arrivare ai giorni nostri" il salto dovrebbe essere "temporale"
  • Dacrikka
    Livello: 8
    1768
    Post: 168
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ok, ok, ok, ok. Lo prenderò.

  • Livello: 6
    9572
    Post:
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    anche io è da syberia che cerco un avventura grafica come si deve. sembra bello e sicuramente di faccio un serio pensierino passata la febbre shogun2. purtroppo è vero che il genere è di nicchia (più per pregiudizi secondo me) però almeno significa che gli sviluppatori rimasti lo fanno per passione e non solo per soldi permettendo prodotti come questo.
  • f0ssile
    Livello: 5
    780
    Post: 433
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Pare bello. È parecchio che non mi immergo in un'avventura grafica (azz, i Syberia non li fanno più). Di sicuro, i pro sono quello che cerco in questo genere.
  • Ctekcop
    Redattore
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    purtroppo non è il mio genere....................... (diffidate dall'avatar a sinistra)
  • A s u r a
    Livello: 5
    5959
    Post: 22045
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    mi ispira moltissimo, probabilmente quest'estate lo prendo
  • John1905
    Livello: 6
    0
    Post: 111
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Consigliatissima a tutti!
  • Evil Knight
    Livello: 7
    285
    Post: 4480
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Mastelli Speed
    il genere è di nicchia, è vero, e "va saputo" giocare come forse pochi altri; resta il fatto che esistono comunque ancora oggi realtà molto interessanti e che sfornano titoli veramente maturi come questo. per noi appassionati, tanto meglio
    Ma io ne son soddfisfatto,però se ripenso a quanto il genere era in voga.....mi vien da pianger.
  • Mastelli Speed
    Redattore
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    ok, adesso va bene
  • Gentaro
    Livello: 3
    642
    Post: 430
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Mi pare... to have!
  • Mastelli Speed
    Redattore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    perdono, ho fatto un po' di confusione
  • Mastelli Speed
    Redattore
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Folken
    Consigliatissimo, scritto molto bene e lo stile artistico mi è piaciuto da morire


    beh, se lo sottoscrive anche il signor caporedattore, oltre che il qui presente umile Mastelli, mi sembra che siamo a cavallo


    Originariamente scritto da Evil Knight
    Preso ieri,per me è un capolavoro ha tutto ciò che voglio da una avventura grafica.

    Peccato che il genere sia sempre più di nicchia...


    il genere è di nicchia, è vero, e "va saputo" giocare come forse pochi altri; resta il fatto che esistono comunque ancora oggi realtà molto interessanti e che sfornano titoli veramente maturi come questo. per noi appassionati, tanto meglio
  • Evil Knight
    Livello: 7
    285
    Post: 4480
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da The_Train
    Daltronde parliamo dei creatori di quel magnifico titolo che è The Whispered World... *__*
    Sono dei maestri a narrare trame mature.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967