Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Speciale Hardware n.11

Speciale Hardware n.11

GeForce GTX 590: silenziosa e potente

Rubrica
A cura di del
Circa un mese fa AMD ha lanciato sul mercato la Radeon HD 6990, una scheda grafica dedicata al mercato enthusiast che monta sul suo PCB due potenti processori grafici “Cayman”, i quali l'hanno inevitabilmente portata ad essere proclamata a furor di popolo la più veloce scheda in circolazione. Con la stessa filosofia, anche la rivale Nvidia giunge sugli scaffali con la soluzione dual-GPU GeForce GTX 590.

Caratteristiche tecniche, consumi e temperature.
È dal rilascio della GeForce GTX 295, precisamente nel Gennaio 2009, che l'azienda californiana non produce schede video a doppia GPU. Una scelta probabilmente motivata dalla volontà di ridurre al minimo il tasso di consumo energetico e di surriscaldamento, particolarmente marcato nelle soluzioni dual-GPU. Tuttavia, la grande potenza creata da due processori grafici montati su un'unica piattaforma è l'unico modo che ha Nvidia, con l'attuale tecnologia, di detronizzare AMD e la sua proposta di fascia alta.
Il cuore pulsante della GTX 590 è lo stesso presente negli ultimi prodotti della line up, ovvero il chip grafico GF110 (a 40nm), che si presenta in perfetta forma e non depotenziato come nella sorella minore GTX 570. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche infatti sono presenti ben 1024 stream processor (512 x 2), 3 GB di memoria GDDR5 complessivi e 512 shader. Discorso diverso è stato fatto per le frequenze che risultano limate verso il basso rispetto a quelle presenti su GTX 570 e GTX 580: 607 Mhz per il processore grafico, 1.215 Mhz per gli stream processor e 3.414 Mhz per la memoria. Questa riduzione ha reso possibile un consumo energetico sensibilmente più basso, ad esempio: a pieno carico, la scheda richiede circa 500 Watt di potenza, contro i quasi 600 Watt di uno SLI GTX 580 o i 550 Watt di uno SLI GTX 570. Anche se a buona parte dei videogiocatori interessa poco o nulla del consumo, noi siamo dell'idea che i produttori di schede grafiche devono tenere in serie considerazione questo aspetto. Anche per il discorso  temperatura, la GTX 590 si comporta egregiamente, mantenendo cifre abbordabili grazie ad un ottimo e poco rumoroso sistema di raffreddamento, che raggiunge circa 50 dB a pieno regime (come le proposte a singola GPU).  Non dimentichiamoci che questa scheda è pienamente compatibile con la tecnologia Nvidia 3D Vision Sorround e permettere il collegamento di ben tre schermi LCD stereoscopici senza il supporto di schede grafiche supplementari.



Prestazioni
Per quanto riguarda le prestazioni sul campo, la GTX 590 si avvicina ad uno SLI di GTX 570 ( piuttosto scontato come risultato viste le caratteristiche), col valore aggiunto d'essere meno rumorosa ed esosa di energia. Quindi lo scontro con la proposta rivale, Radeon HD 6990, è, almeno a livello prestazionale, perso. Anche se è bene precisare che nei vari test il distacco fra le due è di soli 5/10 fotogrammi al secondo; niente di così eclatante. Da segnalare, inoltre, che la tecnologia del Tessellation viene digerita meglio dalla GTX 590 (anche se solo nelle situazioni più estreme), dimostrando come il sistema Fermi abbia preso a cuore questa nuova feature delle DirectX 11, implementandola ad hoc nella sua architettura. Ma la grande potenza elaborativa della top di gamma AMD porta con sé alcuni problemi, infatti, per garantire  frequenze di calcolo tanto elevate ed immutate rispetto alla controparte a singola GPU, i produttori hanno dovuto inevitabilmente innalzare i consumi, con un conseguente ed indesiderabile incremento delle temperature raggiunte e della relativa rumorosità prodotta dal sistema di raffreddamento.
Quindi se siete amanti dei sistemi silenziosi e non avete voglia di accendere un mutuo per pagare le bollette del vostro fornitore di energia elettrica, la vostra scelta deve sicuramente ricadere sulla proposta GeForce. Detto questo, la scheda più potente sul mercato rimane la proposta di AMD. A voi la scelta.
Ricordiamo, infine, che il prezzo delle due proposte non è molto dissimile e ad una cifra che va dai 580 ai 650 euro è possibile portare a casa sia la GeForce GTX 590 che la Radeon HD 6990.

Forse per la prima volta nella sua storia, Nvidia ha prodotto una scheda video intelligente e rispettosa, senza peccare come suo solito di esagerazione e potenza. Nonostante qualche fps in meno rispetto alla controparte AMD (la quale può contare su frequenze superiori, che incidono sulle performance soprattutto a risoluzioni elevate), la GTX 590 offre prestazioni massimali in tutti i videogiochi attuali, mantenendo al contempo livelli di temperatura, consumo e rumorosità decisamente ottimi. Se questa è la strada intrapresa dall'azienda californiana, e se il risparmio di 100 Watt equivale alla perdita di soli 10 fotogrammi al secondo, siamo lieti di accettare il compromesso. Speriamo solo che faccia da monito per le produzioni future.

0 COMMENTI