Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
A New Beginning

A New Beginning

La speranza di un nuovo inizio

Hands On

PC

Avventura

Sottotitolato in italiano (parlato in inglese)

Blue Label Entertainment

3 giugno 2011

A cura di del
Tra i tanti titoli di grosso calibro che a breve fino a questa primavera affolleranno gli scaffali del vostro rivenditore di fiducia, potrete scovare nel reparto PC una copertina atipica, disegnata a mano, caèace di attrarre magicamente gli sguardi degli amanti delle avventure grafiche. Il titolo è A New Beginning, nuovo lavoro dei teutonici Daedalic Entertainment, autori dell’affascinante The Whispered World, che provano a riconquistare il loro pubblico tramite uno stile cartoon rigorosamente tratteggiato a mano ed una trama profonda. Vincitore di tre premi al German Developers Awards, questa classica avventura grafica punta e clicca, cela un messaggio ecologista. Grazie ad un codice preview giunto in redazione, ci siamo potuti immergere nei primi due capitoli di questo intrigante titolo.

La speranza di un nuovo inizio
L’incipit di A New Beginning catalizza subito l’attenzione del giocatore illustrando un futuro datato 2500 in cui gli umani vivono sottoterra, nascosti dalle insidie di un pianeta devastato da qualche fenomeno di cui non si conosce la natura, ma quasi certamente causato dagli umani stessi. Nelle loro roccaforti sotterranee le comunità sono arrivate ad elaborare un piano per la salvezza del pianeta che vedrà una squadra di esperti tornare indietro nel tempo. Un incastro di flashback ambientati in epoche diverse ci raccontano l’incontro tra i due protagonisti, il bio-ingegnere Bent Svensson e la viaggiatrice del tempo Fay. Il primo è un uomo distrutto dal proprio passato, che cerca disperatamente di tenersi lontano da un lavoro che ne ha completamente fagocitato la vita personale, mentre la ragazza pretenderà da Bent proprio di rimettersi all’opera per dare al loro futuro una seconda possibilità. Scene animate realizzate con artwork dallo stile molto peculiare che rendono gli intermezzi assimilabili a dei fumetti animati, ci hanno portato per mano attraverso i primi capitoli svelando un intreccio non molto originale, almeno nelle premesse, ma decisamente ben scritto. A rovinare parzialmente il coinvolgimento vi è la poco convincente interpretazione del doppiatore di Svensson, davvero troppo monocorde. Da quanto visto, comunque, quella che è una dei componenti fondamentale di un’avventura grafica, la narrazione, sembra decisamente solida grazie a personaggi intriganti e dialoghi piacevoli.
Il gameplay si presenta da subito molto classico, basato sull’investigazione di ambientazioni statiche da esplorare col puntatore del mouse. Quando raggiungerete un punto sensibile, tenendo premuto il tasto sinistro farete comparire un’interfaccia che permette di selezionare le interazioni possibili con il determinato oggetto. Al fine di scongiurare il tanto odiato pixel hunting, tenendo premuta la barra spaziatrice potrete evidenziare tutte le zone interattive della schermata. Un breve tutorial iniziale vi introdurrà alle meccaniche di gioco, mettendo subito in mostra una selezione di enigmi piuttosto logici, basati principalmente sulla raccolta di oggetti, da rinvenire in giro per le varie schermate di gioco e conservare nel capiente inventario. I vari elementi raccolti saranno poi combinabili tra loro e da utilizzare per sbloccare porte, aprire passaggi, attivare arnesi di vario genere e così via, in un repertorio abbastanza classico, ma comunque ancora gradevole. Uno schema di gioco, in definitiva, ben noto e metabolizzato, ma allo stesso tempo solido ed implementato con maestria che promette di soddisfare gli appassionati del genere.

Fantascienza a cartoni animati
Con The Whispered World gli sviluppatori tedeschi avevano già messo in mostra grandi capacità artistiche, caratterizzando il proprio titolo con uno stile estetico molto caratteristico e ricercato, fatto di fondali e personaggi disegnati a mano, che sembrano usciti da un cartone animato di qualche decennio fa. Con questo A New Beginning hanno scelto di riproporre il medesimo insieme di tavolozze e protagonisti artisticamente ricercatissimi, nonostante questa volta non vengano chiamati in causa mondi fantasiosi. Quanto visto nella prima fase dell'avventura ci fa ben sperare sul lavoro di Daedalic Entertainment che ha saputo mescolare il caratteristico stile cartoon con personaggi e ambientazioni reali. Bellissima la San Francisco disegnata con matita e pennelli, vittima di disastri naturali, così come molto accurate le scelte di design legate alla ricostruzione del mondo futuristico, chiaramente ispirate dalla fantascienza del secolo scorso. Se dal punto di vista del gameplay il titolo non sembra riservare particolari sorprese, l'aspetto estetico molto elaborato e la trama intrigante, rimangono i punti di forza del titolo, capaci da soli a catalizzare l'attenzione dell'appassionato. Purtroppo non ci ha convinto del tutto il comparto sonoro, fatto di musiche orecchiabili ed effetti sonori nella norma e caratterizzato da un doppiaggio originale non particolarmente ispirato, fattore che potrebbe penalizzare il gradimento dell'opera, vista l'importanza dei dialoghi in un titolo del genere.
  • [+] Gameplay classico, ma ben realizzato
    [+] Stilisticamente molto interessante
    [+] Trama accattivante

A New Beginning si configura come un titolo potenzialmente molto valido, dal gameplay collaudato ed implementato con competenza e forte di una caratterizzazione estetica e stilistica molto marcata. Intrigante anche la trama che, sebbene non spicchi per spunti particolarmente originali, è popolata da personaggi a cui sarà facile affezionarsi e saprà coinvolgere l'appassionato con colpi di scena e citazioni dal mondo della fantascienza. I Daedalic Entertainment potrebbero quindi ancora una volta presentarsi sugli scaffali con un prodotto assolutamente valido e che i fan delle avventure grafiche non dovranno assolutamente farsi scappare. La data d'uscita è fissata per il 4 aprile, vi rimandiamo alla nostra futura recensione, a brevissimo su queste pagine.

0 COMMENTI