Recensione di FIFA 11

Copertina Videogioco FIFA 11
  • Piattaforme:

     PC
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Sports
  • Distributore:

     EA
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 22 (Multiplayer Online)
  • Data uscita:

     1 Ottobre 2010
- Finalmente una conversione next gen da console...
- Profondo e realistico
- Grande giocabilità
- Longevo ed appassionante
- C'è il Club Online!
- ...ma non di Fifa 11
- Telecronaca sottotono
Loading the player ...
A cura di (ViKtor) del
Esattamente un anno fa stroncavamo Fifa 10 in versione PC. Ne condannavamo l'ancoraggio con il passato, ne constatavamo l'imbarazzante parallelo con i fratelli maggiori per Xbox360 e PS3. Tra Fifa 10 e la next-gen c'era un oceano, nel quale sguazzava felice PES 2010 conscio di mantenere saldo il controllo su uno dei pochi feudi rimasti.
Oggi, a sorpresa proprio come nelle più belle partite della storia, la EA ha segnato il gol decisivo.

We are...10
Se “We are 11” è il motto di Fifa 11 in versione console maggiori, “We are 10,5” si sposa perfettamente con la controparte PC, come è possibile vedere dal nostro Video Gameplay. Ciò che stiamo valutando, lo chiariamo immediatamente, altro non è che un porting rifinito e debitamente migliorato di ciò che era Fifa 10 su Xbox360 e PS3. Certo nasce subito la prima obiezione, considerando che di fatto siamo ancora un passo indietro rispetto alle console, ma vista la drammatica situazione del recente passato il pubblico pagante può già ritenersi soddisfatto.
L'impronta next-gen è visibile al primo impatto con i menu: la rinnovata grafica accompagna le stesse voci che formavano le opzioni next-gen dello scorso anno, sia per quanto riguarda le modalità single player sia per il multiplayer (di cui parleremo dopo).
La prima cosa da fare, una volta arrivati al menu principale, è creare il proprio “calciatore virtuale”. Questo giocatore personale ci accompagnerà, se lo vorremo, attraverso tutta l'avventura nel gioco e diventerà il nostro alter-ego per il Club Online. Più giocherà, più il calciatore virtuale sbloccherà risultati e sfide e aumenterà le caratteristiche personali, diventando una pedina fondamentale del Club.
Il calciatore virtuale viene inserito nella rosa della formazione scelta nella modalità fulcro di Fifa 11, ovvero la carriera da allenatore. Il nostro compito, una volta scelta la squadra, sarà quello di fare il manager nel puro stile inglese, curando ogni aspetto del team: dall'allenamento al mercato, dallo scouting alla gestione delle risorse. La dirigenza controllerà ogni nostra azione e, se non soddisfatta, ci esonererà. Tutto ciò è affrontabile sia come allenatore, ovvero simulando o guardando le partite, sia come giocatore controllando direttamente la squadra.
I campionati in cui sfidare il destino sono tantissimi, in un'offerta che come sempre annichilisce la concorrenza e che quest'anno si arricchisce di tornei interessanti e in crescita come quello Russo.
Insomma, anche se deciderete di non testare le vostre capacità online (sarebbe un'eresia però, sappiatelo), Fifa 11 vi farà giocare per mesi e mesi senza stancarvi garantendo una longevità elevatissima,.

Controllo totale
Ciò che rende davvero “next-gen” la produzione EA è la profondità del gameplay, mai vista a questi livelli in un gioco di calcio su PC. L'altro dettaglio grafico e le numerose animazioni sono funzionali al metodo di controllo, complesso quanto soddisfacente.
La libertà concessa al giocatore è davvero a 360°: nelle nostre mani c'è la possibilità di mandare il pallone dove e come vogliamo, costruendo l'azione a seconda della situazione e mantenendo sempre quella sensazione di avere il controllo completo sulla squadra. La CPU reagirà di conseguenza alzando o abbassando il ritmo, giocando sempre con astuzia (ai livelli di difficoltà più elevati); sta a noi saper leggere la partita e cambiare in corsa modulo o giocatori, pena uno scialbo pareggio se non una sconfitta.
Il fulcro del gameplay risiede nella sua malleabilità. Tramite l'apposito menu possiamo decidere il grado di aiuto che la CPU ci darà sulle giocate: passaggi, tiri, cross, filtranti e filtranti alti sono personalizzabili in tal senso, potendo così delegare in parte o del tutto la forza e la precisione del tocco. Il purista prediligerà una configurazione tutta in “manuale” (il massimo grado di sfida e di libertà), mentre il neofita almeno inizialmente opterà per un settaggio “semiautomatico” o addirittura “automatico” (la CPU indirizza il pallone calcolandone anche la forza), per poi eliminare gradualmente gli aiuti.
Chi vi scrive predilige un'impostazione con passaggi, tiri e cross in “semiautomatico”, filtranti e filtranti alti in “manuale”. Questo è probabilmente il compromesso migliore tra fluidità dell'azione e controllo del pallone. La scelta è personale, l'unico consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di evitare una configurazione completamente automatica: Fifa 11, giocato così, perde totalmente il suo spirito; capiamo che, soprattutto online, pur di vincere spesso si sacrificano il divertimento e la profondità di gioco sull'altare del trionfo, però il gameplay è studiato per regalare soddisfazioni se dominato con sensibilità e precisione.
Tutto ciò sarebbe inutile senza un felice connubio con un solido e credibile motore fisico: per fortuna Fifa 11 vince anche sotto questo aspetto, grazie a un alto grado di simulazione del comportamento del pallone e alla fisicità dei giocatori nei contrasti, duri e realistici (anche se non al livello di quelli della versione console). Chiellini o Thiago Silva, ad esempio, riusciranno a contenere Ibra grazie alla loro robusta corporatura, mentre un giocatore come Puyol dovrà affidarsi alla classe. La buona riuscita della giocata, insomma, dipende da chi è in possesso del pallone. Questo si riflette su tutto, dal più semplice del passaggio al tiro al volo, costringendoci a capire in anticipo qual è la scelta più giusta per mantenere il controllo della sfera.
Purtroppo il “Personality +”, peculiarità che aumenta ancora di più questi fattori andando a definire diverse caratteristiche personali giocatore per giocatore e garantendo un impatto ancora più realistico alla partita, rimane esclusiva delle versioni Xbox360 e PS3, almeno per quest'anno. Poco male: se questo è l'antipasto, l'utente PC può essere molto ottimista per il futuro.
Meritano infine segnalazione alcune correzioni a problemi che affliggevano Fifa 10 su console: innanzitutto non è più così facile segnare su pallonetto, metodo abusato da tutti i giocatori per via dell'efficacia realizzativa che garantiva. In secondo luogo, e questo è più importante, sembrano corretti parecchi dei bug che minavano l'esperienza nella modalità allenatore, arrivando addirittura a corrompere il file di salvataggio.

A che ora è il ritrovo?
Con Fifa 09, EA ha introdotto su console una modalità innovativa che all'uscita ebbe un successo immediato quanto meritato: il Club Online. Finalmente, per la gioia di tutti, la troviamo anche su PC.
Da tre a dieci giocatori possono fondare una squadra utilizzando i propri calciatori virtuali e iscriverla a un campionato mondiale, in cui incontreranno gli altri Club. Ogni giocatore assumerà un ruolo preciso in squadra e dovrà muoversi in relazione a ciò che fanno i compagni, proprio come se si trovasse su un vero campo di calcio. Le potenzialità di una modalità del genere sono enormi e il divertimento è smisurato, provatela e difficilmente riuscirete a staccarvi dallo schermo.
Per il resto il multiplayer prevede le tipiche sfide amichevoli o classificate, nonché i campionati personalizzati da organizzare con i propri amici.
L'online, di fatto, è da oggi il lato migliore di Fifa 11 anche su PC, questo grazie all'ineguagliabile offerta di modalità e all'ottimo net-code che garantisce partite sempre fluide e senza esitazioni.
Tecnicamente siamo su alti livelli: anche il motore grafico è davvero di nuova generazione, e non più quell'ibrido mal riuscito che muoveva Fifa 10. Il livello di dettaglio è alto e, pur non raggiungendo la minuziosità della concorrenza, anche i volti dei giocatori più famosi sono resi molto bene. L'impressione, comunque, è che il codice poteva essere ottimizzato meglio: per spingere al massimo Fifa 11 non ci vuole l'ultimo sistema presente sul mercato, però su sistemi di fascia medio-bassa qualcuno potrebbe notare sporadici rallentamenti. La disattivazione del v-sync, in questi casi, diventa d'obbligo.
Sul fronte del sonoro registriamo i soliti alti e bassi: alcuni cori ed effetti sono azzeccati, ma la coppia Caressa-Bergomi perde colpi ogni anno. La ripetitività della telecronaca è uno dei pochi difetti su cui EA dovrà lavorare per il futuro, perché rimane una piccola magagna in una produzione, altrimenti, di assoluto valore.

Multiplayer
Fino a 10 giocatori (Club online)

Hardware
Requisiti minimi
CPU: 2.4 GHz (single-core)
RAM: 512 MB (XP) o 1 GB (Vista)
GPU: GeForce 6600 o superiore, ATI Radeon 9800 Pro o superiore
Video: compatibile con DirectX 9.0c
Hard disk: 4.4 GB di spazio libero o superiore

Requisiti consigliati
CPU: 2.4 GHz (dual-core)
RAM: 1 GB (XP) o 2 GB (Vista)
GPU: GeForce 7800 o superiore, ATI Radeon x1800
Recensione Videogioco FIFA 11 scritta da VIKTOR Ci sono voluti quattro anni e altrettante versioni di Fifa, ma alla fine EA ce l'ha fatta: ha regalato all'utenza PC una simulazione di nuova generazione. Fifa 11 porta sui nostri schermi la profondità e la maturità di un gameplay assodato come quello di Fifa 10 in versione console, andando a correggere quei pochi difetti emersi durante la passata stagione calcistica virtuale. Il risultato finale è un prodotto completo e competitivo in tutto, dal gameplay maturo e realistico alle modalità online finalmente all'altezza della situazione. Fifa 11 sbaraglia la concorrenza in uno dei pochi feudi rimasti fino a ieri chimera. Da oggi, anche su PC, il miglior calcio è targato EA.
caricamento in corso...
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.