DLC Mario Kart 8 - Set 1

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     Wii U
  • Genere:

     Guida arcade
  • Sviluppatore:

     Nintendo
  • Distributore:

     Nintendo
  • Data uscita:

     30 maggio 2014
- Otto circuiti fantastici
- Link è un'introduzione riuscitissima
- Ancora più contenuti per Mario kart 8!
- Davvero servivano altre versioni di Peach e Mario?
Loading the player ...
A cura di (FireZdragon) del
I DLC non ci piacciono. Non ci piace soprattutto la piega che hanno preso negli ultimi anni, con contenuti tagliati dai titoli per poi essere venduti come pacchetti aggiuntivi in un secondo momento, non facendo altro che finire per essere considerati una vero e proprio tentativo di guadagno facile per le Major. Certo, le eccezioni non mancano ma quasi tutte le case, con Ubisoft ed Electronic Arts in testa, hanno ormai abituato l’utenza a questo tipo di transazioni.
Nell’industry però, qualcuno che non vuole piegarsi alle semplici regole del mercato a quanto pare c’è e porta il nome di Nintendo, una casa che da sempre offre prodotti di qualità legati a doppio filo alla propria solidissima fanbase. Il primo DLC per Mario Kart 8 uscì in maniera completamente gratuita e l’enorme mossa commerciale, si parlava infatti di una collaborazione pubblicitaria con Mercedes, non soddisfò le necessità degli appassionati, che da Mario Kart si aspettavano molto di più. Nintendo non ci ha messo tuttavia molto a raccogliere tutte le idee e i feedback ricevuti e confezionare finalmente due pacchetti di espansione enormemente ricchi con i quali farsi perdonare, il primo dei quali approdato proprio da pochi giorni su Nintendo e-shop. Ci abbiamo messo le mani sopra e ci siamo ammazzati di gare online tra fantasmi e piloti abilissimi, eccovi il nostro responso definitivo.



Prima di tutto l’offerta
Partiamo dalle basi quindi, mettendo le mani avanti e dicendo che Mario Kart 8 aveva una qualità e una quantità tale di contenuti da non necessitare di espansioni o aggiornamenti per essere considerato soddisfacente e che tutto ciò che Nintendo sta gettando ora sul prodotto è da considerarsi come un vero e proprio contenuto extra e non come una semplice pezza a una precedente mancanza. Ci troviamo così sulla carta con due DLC venduti ad un prezzo estremamente contenuto per quanto offerto: otto euro singolarmente o dodici per una sorta di mini “season pass” per un totale di sei personaggi, sedici tracciati e ben otto veicoli. Le novità però non finiscono qui e acquistando entrambi i pacchetti si riceveranno gratuitamente anche otto ulteriori colori per Yoshi e altrettanti per tipi timidi.
Ma è il cuore dei due pacchetti a far sorridere l’acquirente.
Partiamo quindi dagli otto tracciati di questa prima espansione, suddivisi ovviamente in due campionati ben distinti giocabili tranquillamente in modalità offline, con fantasmi e sfide a tempo al seguito. Se molte piste sono rivisitazioni e riproposizioni di alcune già viste nei vecchi Mario Kart, la cura con cui sono arrivate in Mario Kart 8 è davvero encomiabile. Eccellente la pista arcobaleno dallo SNES, piatta e con curve a gomito da mangiarsi letteralmente in derapata mentre enormi Twomp fanno tremare il circuito fornendovi l’occasione perfetta per eseguire accelerazioni in volo. Divertente e velocissima, anche se semplificata di molto rispetto al passato, la miniera di Wario, con i carrelli che ora correranno in una zona anti gravitazionale e vi daranno un boost piuttosto che rallentarvi, e con scorciatoie e tagli nuovi utili a portare un po’ di varietà. L’antigravità è altresì l’elemento chiave della pista ispirata completamente a F-ZERO, probabilmente il circuito più veloce di tutto il gioco con acceleratori sparsi in ogni dove da superare in sequenza e il classico stile del gioco di corse futuristico targato Nintendo a fare da scenografia. Altro circuito richiesto a gran voce dalla community era un semplice ovale alla Daytona e le richieste dei fan, anche questa volta, sono state esaudite grazie ad una pista ispirata ad Excitebike, ricca di salti, dune e dossi e ideale per prendere mano con le diverse meccaniche, grazie alle due uniche curve verso destra e i pochissimi ostacoli disseminati sullo sterrato.



Un nuovo circuito di Yoshi, estremamente tecnico e ricco di scorciatoie, la pista polare, anch’essa complessa e ricca di incroci e di varianti, e la muraglia del drago con curve sinuose e aperte faranno letteralmente impazzire i giocatori, stupende in ogni loro più piccolo dettaglio e dal design particolarmente ricercato.
A chiudere il pacchetto dei circuiti arriva la ciliegina sulla torta, un circuito inatteso ma capace di lasciare tutti di sasso. Il castello di Hyrule nasconde un’amore spassionato per la serie di Zelda e i tocchi di classe si sprecano. Al posto dei soliti gettoni troveremo le Rupie, mentre effetti sonori unici accompagneranno la raccolta degli item box. All’interno del castello troveremo poi una scorciatoia da attivare colpendo tre cristalli di fila, mentre salti, pipistrelli e Deku Baba vi aspettano poco prima del traguardo. Ogni novità, insomma, trasmette passione e per quanto concerne i tracciati tutto riesce a sommarsi facilmente ai vecchi contenuti, evitando spiacevoli cloni e offrendo nuove attrattive a chi si era stancato di correre sulle precedenti piste.



Tanooki amor mio
Stesso non si può dire purtroppo per i tre personaggi aggiuntivi. Se Link infatti si propone come una novità assoluta, Mario Tanooki e una nuova versione della principessa Peach ci sembrano eccessivamente ridondanti e avremmo preferito indubbiamente personaggi freschi e inediti per questo DLC. Il costume di Mario quantomeno si distingue grazie ad animazioni particolari ed effetti sonori unici, ma al posto di Peach avremmo visto decisamente meglio Diddy Kong o un altro personaggio leggero, giusto per riempire ogni categoria. Ad ogni modo i modelli poligonali sono eccellenti e lo stesso Link, estraneo al Mushroom Kingdom, se la cava più che egregiamente nonostante le sue dimensioni generose, facendoci sorridere quando viene incastrato in un kart con le ginocchia che al pelo rientrano nei limiti della carena. La stessa identica qualità si trova nei quattro nuovi Kart, in particolar modo per la moto di Zelda, ispirata a Epona, velocissima e dotata di ruote e aliante di Hyrule personalizzato.
La velocità è la chiave di questo DLC e anche il gradito ritorno del kart Fulmine è qui a dimostrarlo con la navicella di F-Zero, probabilmente la seconda aggiunta più particolare di questo primo pacchetto, ad accompagnarlo a braccetto. Chiude il discorso kart il nuovo fuoristrada Tanooki, praticamente mai visto durante le nostre lunghissime sessioni Online.
Ad aggiungersi all’aggiornamento 3.0 di Mario Kart 8 sono anche gli Amiibo che con questo nuovo update potranno essere letti dal paddone WiiU per sbloccare interessanti nuovi costumi per il nostro Mii, ovviamente solo con modifiche estetiche e non funzionali.
Recensione Videogioco MARIO KART 8 - SET 1 scritta da FIREZDRAGON Il primo DLC di Mario Kart arriva con tutta la prorompenza Nintendo: un prodotto solido e immancabile per tutti gli appassionati, che va ad aggiungere oltre a nuovi personaggi e nuovi kart anche otto circuiti incredibilmente riusciti e curati, ad un prezzo davvero contenuto.
Peccato solo per Mario Tanooki e per l’ennesimo reskin di Peach, che potevano essere messi da parte per lasciare spazio a qualcosa di realmente nuovo. Anche così comunque non ci si può lamentare, correte sul vostro Nintendo E-Shop e scaricate al volo i nuovi contenuti!
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.