Recensione di MySims Agents

Copertina Videogioco MySims Agents
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     The Sims Studio
  • Distributore:

     Electronic Arts
  • Data uscita:

     Disponibile
- Atmosfera simpatica e accattivante
- Struttura narrativa coinvolgente
- Numerosi casi da risolvere
- Il comparto sonoro non convince
- Gameplay nel complesso lineare
- Scarsa rigiocabilità
Loading the player ...
A cura di (Star Platinum) del
MySims Agents è l’ultimo esponente della popolare serie EA, inizialmente collocabile come una sorta di versione alternativa pensata per le console Nintendo ma che con il trascorrere del tempo è riuscita a migliorare sempre più il suo livello qualitativo divenendo un vero e proprio filone a sé e riscuotendo numerosi consensi da parte di critica e pubblico. Nonostante i limiti imposti dalla collocazione del gioco in una categoria che appare fin troppo schematica per definirne gli elementi portanti, il titolo EA appare fin da subito come un gioco d’azione dai toni rilassati ma non certo poco avvincenti, fortemente improntato sul concetto d’investigazione e sulla figura del classico agente segreto stereotipato, che in questa avventura perde tutte quelle caratteristiche “adulte” tanto care a chi predilige lo scontro, privilegiando un approccio ben più pacifico e ricco di humor. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Agenti per caso
Pur privilegiando un’atmosfera dai toni rilassati e pacifica, fin dai primi momenti di gioco si potrebbe rimanere spiazzati dalla struttura ludica implementata dagli sviluppatori, in quanto MySims Agents non è il classico titolo destinato ad un target giovane, come si potrebbe erroneamente pensare, poiché la forte componente investigativa appare evidente fin dall’inizio e il tutto sembra essere stato studiato appositamente per stuzzicare l’ingegno ed il ragionamento di ogni utente. Lo stesso stile adottato, ormai un classico della serie, facendo uso di colori vivaci e personaggi buffi nasconde però una caratterizzazione degli stessi molto ben approfondita e fin dai primi dialoghi è possibile cogliere perfettamente le sottili sfumature che li differenziano nel modo di parlare e nel carattere. Facciamo però un passo indietro e descriviamo brevemente la trama attraverso cui la vicenda prenderà il via. Impersonando un giovane con la passione per l’investigazione ed il sogno di poter un giorno divenire un vero agente segreto, vi ritroverete inizialmente ad avere a che fare con casi piuttosto semplici e di risoluzione non certo difficoltosa, ma che si riveleranno fondamentali per apprendere tutti i rudimenti della vostra attività, composta da diverse azioni quali ad esempio l’indagare, la raccolta di prove ed indizi, l’interrogatorio dei possibili sospettati e la risoluzioni di diverse tipologie di enigmi. Fin dal primo caso incontrerete però un personaggio molto misterioso, tale Morcubus, che ben presto scoprirete essere un vero e proprio genio del male intenzionato ad attuare un complesso piano di conquista, che dovrete cercare di ostacolare ad ogni costo, caso dopo caso, fino allo scontro finale. Ne deriva quindi una storia molto ben costruita e progressivamente più coinvolgente, pur senza mai sfociare in un’azione dal ritmo esasperato.
Il primo compito che vi sarà richiesto consiste come al solito nella creazione del vostro personaggio, allo stesso modo di come accadeva nei precedenti episodi della serie MySims. Le possibilità iniziali sono in verità piuttosto limitate, ma è interessante notare come nel corso del gioco potrete fare uso di numerose tipologie di abbigliamenti, trasferimenti e divise, variando enormemente il vostro look iniziale. Ogni caso da risolvere non sarà slegato dagli altri, ma anzi consentirà di entrare progressivamente in contatto con nuove situazioni, conoscere personaggi in precedenza non presenti e visitare sempre più ambientazioni o zone della cittadini in cui inizialmente vi ritroverete ad operare. Risolte le prime missioni, sarete inoltre nominati ufficialmente agenti speciali, con tanto di segretaria, quartier generale, jet privato per spostarvi nei più remoti angoli del pianeta e, vera ciliegina sulla torta, la possibilità di reclutare nel vostro team nuovi agenti cui affidare le missioni più semplici mentre voi vi occupate dei casi principali. Interessante notare come i personaggi di supporto non siano tutti uguali ma dispongano di differenti caratteristiche, abilità e specializzazioni, che solo se ben amalgamate tra loro potranno portare alla creazione di una squadra equilibrata o adatta ad una particolare tipologia di missione. Inviare le persone giuste al posto giusto si rivela quindi la scelta migliore per conseguire dei risultati positivi ed ottenere il consenso di coloro che vi avevano richiesto aiuto.

Tre indizi fanno una prova
Come descritto inizialmente, una volta presa coscienza della situazione vi ritroverete ad intralciare i misteriosi progetti della MorcuCorp e del suo CEO Morcubus, a quanto pare molto interessato all’acquisizione del maggior numero di proprietà, ma il cui vero piano sarà rivelato solo a gioco inoltrato. Partendo da questo presupposto, si sviluppa una struttura ludica molto coinvolgente e piuttosto articolata nell’insieme. Il gameplay si articola infatti attraverso delle sessioni esplorative all’interno di alcune aree, fino all’ottenimento di tutte le prove e alla conseguente risoluzione del caso. Sotto questo punto di vista è interessante notare come non mancherà mai l’umorismo e spesso e volentieri vi ritroverete a sorridere per qualche battuta o per una situazione particolarmente divertente, grazie anche alle citazioni parodistiche di cui il gioco fa ottimo utilizzo, supportate anche da una localizzazione dei testi a schermo in italiano di ottimo livello e stilisticamente molto pregevole.
Nonostante il gioco non sfrutti in maniera importante il sistema di controllo del Wii per complessità, i comandi a disposizione si rivelano ottimi sia per semplicità d’utilizzo e sia per precisione agli input impartiti dal giocatore, anche in quelle piccole fasi in cui sarà necessaria un minimo di abilità platform per accedere ad alcune aree. In tal senso si rivela molto convincente l’assegnazione degli strumenti standard al D-Pad, attraverso cui potrete inforcare degli occhiali speciali per il rilevamento delle impronte, recuperare parti di oggetti da impiegare successivamente per la riparazione di altri congegni, forzare delle serrature e così via, senza dimenticare che spesso nei livelli saranno disseminati degli items che potranno essere utilizzati per la personalizzazione estetica non soltanto del vostro personaggio ma addirittura del quartier generale. Restando in tema di dinamiche di gioco, altrettanto valida è la fase di conduzione delle indagini, in quanto le versioni dei vari soggetti sotto interrogatorio potranno anche essere approfondite attraverso l’utilizzo di particolari strumenti tecnologici utili al consolidamento delle vostre tesi d’accusa ed inoltre gli stessi enigmi che vi ritroverete ad affrontare non si riveleranno mai di semplice risoluzione ma richiederanno qualche minuto di ragionamento per essere analizzati a fondo, scegliendo cosa fare e soprattutto in che modo mettere in pratica le proprie idee.
Nel complesso, nonostante un livello di sfida che purtroppo nei primi casi appare un po’ troppo sotto gli standard rispetto alle missioni successive, il gioco si dimostra davvero accattivante e, supportato da una storia che si sviluppa in maniera impeccabile, il divertimento che ne consegue è ottimo così come il ritmo narrativo, sempre di buon livello.

L'ingegno al servizio del gameplay
Nonostante una meccanica idealmente molto semplice, il titolo EA riesce nel compito di divertire discostandosi dai soliti schemi, seppur proponendo elementi molto validi non soltanto dal punto di vista dei contenuti implementati ma anche per quanto riguarda le possibilità a disposizione del giocatore. Salvare il mondo dalle cospirazioni del malvagio e altrettanto demenziale Morcubus si rivela quindi una questione d’intelligenza, ragionamento ed intuito, ma la giocabilità è supportata anche dalla presenza di numerosi enigmi ben riprodotti ed in grado di rendere il livello di sfida sufficientemente valido anche per i giocatori più esperti.
A livello tecnico il gioco abbina buone cose ad altre un po’ meno riuscite. Il design adottato per la caratterizzazione dei personaggi appare molto ispirato ed accattivante, come da tradizione della serie. Le diverse aree visitabili sono ben riprodotte e contraddistinte da diverse strutture ed elementi con cui è possibile interagire, anche se la complessità dei modelli poligonali proposti non è certo di alto livello e lo stesso dicasi per le textures, piuttosto semplici. La varietà delle ambientazioni è ottima e la stessa cittadina sede dei primi casi presenta delle aree che potranno essere accessibili solo in un secondo tempo. Pregevoli le animazioni dei personaggi e le espressioni che questi adottano per sottolineare alcuni stati d’animo, con ironia ed umorismo.
Il sonoro è probabilmente l’aspetto meno convincente dell’intera produzione. La colonna sonora risulta gradevole e mai invasiva, ma l’ormai noto ed incomprensibile doppiaggio dei personaggi risulta fin troppo scontato nonostante si abbia la possibilità di scegliere il timbro di voce del proprio protagonista tuttavia, per dare una vera svolta alla serie su Wii, sarebbe stato bello vedere introdotta una vera localizzazione in grado di rendere più coinvolgenti i dialoghi dei personaggi.
A livello di longevità il gioco non si comporta male, per risolvere tutti i casi saranno necessarie diverse ore e non sempre le soluzioni più immediate corrisponderanno ad una risoluzione immediata dei misteri proposti, tuttavia una volta completata l’avventura principale potrebbero venire a mancare gli stimoli per tornare a giocare in quest’ottica l’assenza di modalità alternativa o di extra risulta un vincolo fin troppo evidente.
Nel complesso l’idea di collocare i simpatici personaggi della serie MySims in un contesto del genere risulta ben riuscita e non potrà che far felici tutti coloro che da tempo seguono questo brand, che episodio dopo episodio continua a migliorare regalando davvero delle esperienze ludiche di ottimo livello e, come in questo caso, consigliate a tutti.
Recensione Videogioco MYSIMS AGENTS  scritta da STAR PLATINUM MySims Agents è classificabile come un action game molto atipico, in cui il ritmo elevato lascia spazio al ragionamento e la risoluzione di enigmi dona al gameplay una meccanica investigativa molto gradevole e divertente. Rispetto ad altri esponenti della serie MySims il gioco risulta come uno dei titoli meglio riusciti in assoluto, con quel tocco di umorismo che riesce ad esaltare alcune situazioni grazie anche all’ottima localizzazione dei dialoghi.
I casi da risolvere sono numerosi e per quanto i primi si riveleranno piuttosto semplici, proseguendo nell’avventura la storia acquisisce spessore grazie al sempre crescente numero di agenti a vostra disposizione, che si renderanno disponibili per risolvere le missioni più semplici mentre il protagonista sarà invece impegnato a sventare il piano del malvagio Morcubus, aiutato da numerosi altri personaggi che si riveleranno utili per venire a capo di più di un mistero.
Nonostante quanto possa sembrare, il prodotto EA si rivela adatto per giocatori esperti e meno esperti indistintamente, grazie all’ottima dose di divertimento che è in grado di offrire attraverso un’esperienza ludica sicuramente non sconvolgente dal punto di vista tecnico ma perfettamente apprezzabile per appagamento e contenuti proposti. Se il vostro sogno è quello di diventare un agente segreto o d’intraprendere una carriera investigativa non potreste trovare titolo migliore per fare pratica con le dinamiche del mestiere.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.