Anteprima di Dragon Ball: La Vendetta del Re Piccolo

Copertina Videogioco Dragon Ball
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Azione
  • Data uscita:

     Disponibile
Loading the player ...
A cura di (Star Platinum) del
Come ogni buon appassionato di manga (fumetti giapponesi) sa, Dragon Ball rappresenta una delle serie più popolai e amate dell’intero firmamento nipponico e deve le sue origini all’abilità del maestro Akira Toriyama, ispiratore tra l’altro negli ultimi anni di numerose produzioni altrettanto apprezzabili. Dal suo esordio, nel lontano 1984, quest’opera ha collezionato un numero sempre maggiore di apparizioni in ambito videoludico e se è pur vero che i primi esperimenti non furono certo indimenticabili per qualità, restando spesso confinati al solo Giappone, di recente la serie è riuscita a farsi apprezzare notevolmente anche dagli appassionati di videogames più esigenti, grazie al filone Budokai Tenkaichi, ispirato a Dragon Ball Z e ottimamente proposto su Wii e PS2. Fino ad oggi ogni appassionato ha quindi potuto approfondire tutte le vicende legate al Goku adulto, ma tutti coloro che hanno apprezzato e ancor oggi ammirano la prima serie saranno ben felici di sapere che presto arriverà sull’ammiraglia Nintendo una produzione ad essa ispirata, intitolata per la precisione Dragon Ball: La Vendetta del Re Piccolo. Scopriamo insieme cosa bolle in pentola.

Goku conosce Bulma
Come accennato in precedenza, la quasi totalità delle recenti produzioni ispirate alla popolare serie di Akira Toriyama possono essere identificate nel genere picchiaduro e riferite unicamente alla serie Z. Andando indietro nel tempo di qualche anno, l’unico capitolo dedicato alla prima parte della storia (quella con Goku bambino per intenderci) è riscontrabile in un valido action game pubblicato per Game Boy Advance e proprio ad esso sembrerebbe essere ispirata questa produzione Namco Bandai che vedrà la luce nel prossimo autunno in esclusiva per Wii. Considerando che il gioco si collocherà all’interno di un contesto cronologico molto interessante, che approfondiremo a breve, appare chiaro fin d’ora che ogni appassionato potrebbe ritrovarsi di fronte ad un gioco per certi versi imprescindibile nonché dotato potenzialmente di uno spessore ludico ben superiore alla media.
La vicenda ripercorrerà in maniera molto fedele la storia del manga partendo dalle origini, ossia dall’incontro con Bulma, fino a giungere alla resa dei conti con il Grande Mago Piccolo. Non pensate però che il cammino per incontrare questo terribile avversario si rivelerà semplice, né breve. Le recenti dichiarazioni degli sviluppatori hanno lasciato intendere che ogni vicenda di Son Goku sarà seguita con molta attenzione attraverso una struttura che cercherà di proporre una ricostruzione narrativa molto particolareggiata, attraverso un’interminabile successione di situazioni che dovrebbero rendere disponibili tutti gli scontri che hanno caratterizzato l’avventura, anche quelli meno importanti, portando alla riscoperta di tali e tanti nemici che solo chi non ha mai letto il manga potrebbe non ricordare. Dalla ricerca delle sette sfere all’incontro con il Maestro Muten, dallo scontro con il Re Pilaf fio ad arrivare alla coinvolgente saga del Red Ribbon, senza dimenticare i tornei Tenkaichi e molto altro ancora.
Per rendere l’atmosfera coinvolgente fin dall’inizio, il titolo supporterà una meccanica action non condizionata unicamente da fasi di combattimento. Vi saranno quindi diversi elementi esplorativi e numerosi richiami al genere platform, nonché la possibilità di poter scoprire aree nascoste all’interno dei livelli ed ottenere così importanti bonus necessari ad esempio al recupero di preziosi oggetti o al ripristino dell’energia vitale. In base alle prime informazioni rilasciate appare dunque chiaro che il gioco cercherà di offrire un’esperienza quanto più fedelmente al manga di Akira Toryama, attraverso un gameplay ben articolato e supportato da alcune idee idealmente molto valide.

La ricerca continua
Analizzando più nel dettaglio la struttura proposta e premesso che una parte predominante sarà costituita attorno ai combattimenti che Son Goku si ritroverà ad affrontare con avversari di diverso calibro, emergono subito alcuni elementi degni di nota. Per prima cosa le mosse a disposizione saranno piuttosto elevate ed anche se non vi sono ancora dettagli in proposito è possibile che inizialmente non si potrà disporre degli attacchi più potenti, che potrebbero rendersi disponibili soltanto dopo aver superato alcuni punti della storia e successivamente all’incontro con particolari personaggi. In aggiunta a questo, il vostro piccolo eroe sarà accompagnato da tutta una serie di mosse che gli consentiranno di mettere in mostra le estreme qualità atletiche e di agilità di cui egli dispone, senza dimenticare il mitico bastone magico.
Ogni sessione sarà accompagnata quindi da un mix di diversi elementi e gli scontri con i nemici di poco conto si concluderanno spesso e volentieri con l’arrivo di temibili (e spesso demenziali) boss di fine stage che proveranno in tutti i modi ad ostacolare il vostro cammino. Goku potrà muoversi in ambienti interamente poligonali ed oltre alla classica barra d’energia disporrà di un indicatore composto da tre settori, corrispondenti ognuno dalla possibilità di poter effettuare un particolare attacco speciale.
Per quanto non sia stata ancora comunicata la configurazione ufficiale che assumerà la disposizione dei comandi, appare molto probabile che il Wii Remote sarà impiegato in diverse situazioni, quali ad esempio per incrementare l’aura di Goku e caricare la barra d’energia sopra citata, oltre all’effettuare varie tipologie.
Nessuna novità è stata comunicata relativamente alle modalità che si renderanno disponibili, ma è difficile che vi sarà un supporto al multiplayer, almeno stando a quanto mostrato dagli sviluppatori. La giocabilità comunque non dovrebbe affatto risentirne e ancor meno il divertimento, a fronte dell’interessante storia proposta e dei tanti momenti cult che finalmente sarà possibile rivivere in prima persona.
Per quanto riguarda l’aspetto tecnico il gioco si affiderà all’ormai collaudata tecnica del cell shading, particolarmente raffinata ed in grado di riprodurre in maniera pregevole tutto lo spirito dell’anime. La qualità dell’engine poligonale sembrerebbe essere altrettanto valida e supportata da una fluidità su schermo notevole, mentre a livello di elementi poligonali è possibile riscontrare qualche paesaggio non certo ricco di dettagli, anche se coerente con lo stile della serie.
Sarà interessante capire quanto il comparto sonoro sarà fedele all’anime, fattore che potrebbe far pendere ulteriormente l’ago della bilancia verso un livello qualitativo che appare fin d’ora apprezzabile e non afflitto da particolari difetti.
In attesa di maggiori informazioni gli appassionati di Dragon Ball possono iniziare ad essere ottimisti verso un titolo che potrebbe finalmente completare il mosaico dando modo a tutti di approfondire al meglio una delle più belle storie mai raccontate in un manga, sperando che tutte le promesse saranno mantenute.
Recensione Videogioco DRAGON BALL: LA VENDETTA DEL RE PICCOLO scritta da STAR PLATINUM Una dimensione narrativa più profonda e fortemente legata alla riproposizione di una vicenda coinvolgente e supportata da un gameplay gradevole e divertente potrebbero presto fare di Dragon Ball: La Vendetta del Re Piccolo una delle esclusive più interessanti per Wii. La giocabilità si baserà su un mix di diversi elementi, e se anche il livello di sfida sarà all’altezza delle aspettative il gioco potrebbe risultare interessante non soltanto per gli appassionati della serie. In attesa dei prossimi aggiornamenti restate sintonizzati ed iniziate la raccolta delle sette sfere del Drago. Son Goku vi sta aspettando.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.