Recensione di Naruto Shippuden Gekito Ninja Taisen EX 3

Copertina Videogioco Naruto GNT EX 3
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Data uscita:

     Disponibile Jap
- Ottimo character design
- Gameplay migliorato
- Numerose modalità
- Cast di personaggi simile al precedente episodio
- Nessuna modalità online
- Cpmpletamente in giapponese
A cura di (Star Platinum) del
Il potere mediatico di alcuni prodotti legati all’animazione sembra fatto apposta per approdare anche nel mercato videoludico, inscenando un’infinità di situazioni in grado di coinvolgere l’utente grazie al traino che spesso l’opera originale riesce ad attuare. La serie di Naruto, da diversi anni divenuta popolare anche in Italia, si arricchisce di un nuovo episodio dedicato al Wii e con Naruto Shippuden Gekito Ninja Taisen EX 3 ci sarebbe davvero da perdere il conto di tutti i titoli finora apparsi sulle console Nintendo, che fortunatamente a parte casi limite non sono mai scesi oltre un livello qualitativo al limite della sufficienza. Che cosa sarà accaduto questa volta?

La liberazione della Volpe a Nove Code
Se può essere imputato un difetto alle precedenti apparizioni di Naruto su Wii, relativamente alla versione giapponese del prodotto in questione, questo è legato principalmente al limitato numero di introduzioni fatte per cercare di rendere il gioco ottimizzato. Anche in questo NGNT EX 3 purtroppo non è che vi siano sostanziali cambiamenti, tuttavia più che in passato fin dalle fasi iniziali è possibile riscontrare una serie di accorgimenti che implementati all’interno in una meccanica classica come può essere definita quella di un picchiaduro, risultano interessanti arricchendo questo titolo dal punto di vista della profondità e permettendo al giocatore di percorrere alcune piacevoli varianti utili a rendere ancor più coinvolgente il prodotto.
In questo ambito la struttura dello Story Mode si colloca ancora come la modalità principale del titolo, suddivisa in numerose missioni che fungendo anche da collante tra un episodio e l’altro raccontano la vicenda narrata motivando gli scontri e definendone le caratteristiche sostanziali. Sotto questo punto di vista, considerando le conferme relative alle modalità multiplayer, oltre che all’ottimo numero di personaggi sbloccabili nel corso del gioco, la novità più interessante è sicuramente costituita dal cosiddetto Hurricane Clash Modez, in cui il personaggio che si controlla si ritroverà a dover combattere all’interno di ambientazioni molto note ai fans della serie, attraverso un approccio per certi versi simile a quello di un action game o picchiaduro a scorrimento, non fosse altro per l’elevato numero di nemici da affrontare, che appariranno spesso in tipologie molto simili tra loro. La particolarità della mappa, che sarà presente a schermo come utile indicatore visivo, rende ancor più gradevole questa opzione e sebbene all’atto pratico non si tratti di nulla di eccezionale è comunque interessante segnalare che almeno qualcosa si è mosso rispetto ai primi due capitoli.
Restando sempre in tema di miglioramenti, fin dalle prime partite è possibile riscontrare una miglior risposta ai comandi da parte del personaggio, individuabile attraverso un’ottimizzazione del posizionamento verso il nemico, questa volta molto più reattivo che in precedenza. Per chi non avesse mai avuto modo di giocare ad un Naruto su Wii, è infatti importante sottolineare come i combattimenti avvengano in un ambiente 3D non esplorabile interamente a livello di spostamenti diretti, ma solo grazie alle numerose evasive che attraverso semplici comandi consentono una vera e propria rotazione a 360 gradi del personaggio, permettendogli di arrivare alle spalle dell’avversario, effettuare grandi corse al fine di attuare un particolare attacco (le ambientazioni sono spesso di generose dimensioni) e spostarsi con un’angolazione diversa rispetto alla linea di attacco del nemico, evitando quindi di esporsi troppo al combattimento. Tutto ciò si rende necessario soprattutto considerando che, in base alle diverse circostanze, in campo potranno esserci anche quattro diversi combattenti e riuscire a restare in buone condizioni richiede anche un minimo di astuzia e strategia.

L'invasione di Alba
Come accennato in precedenza, la particolarità degli scontri necessita di un minimo periodo di apprendimento delle tecniche base, difensive ed offensive, per poi poter passare con maggiore attenzione alle varie tipologie di azioni quali le tecniche che fanno uso di chakra, le proiezioni offensive (utili ad allontanare l’avversario per rielaborare una nuova strategia) e le combo, anche questa volta presenti in numero generoso ed in grado di dare via a numerose sequenze di colpi a tratti molto spettacolari e coreografiche.
Rispetto al passato il bilanciamento tecnico dei combattenti appare più equilibrato ed anche il livello dei danni inferti, regolabile comunque nelle opzioni, appare più convincente senza eccessivi sbilanciamenti in termini di energia sottratta se non per alcuni casi particolari in cui si deve affrontare un avversario che idealmente nel contesto narrativo è nettamente più forte e richiede l’attacco combinato di più di un oppositore. Nel dettaglio i personaggi presenti in questo capitolo richiamano quelli ammirati in precedenza, con alcuni nomi celebri provenienti direttamente dagli episodi più recenti del manga. Tra essi possiamo citare ad esempio Naruto Uzumaki, Sasuke Uchiha (anche in versione Sharingan), Sakura Haruno, Kakashi Hatake, Sai, Yamato, Rock Lee, Neji Hyuga, Tenten, Choji Akimichi, Shikamaru Nara, Asuma Sarutobi, Kiba Inuzuka, Shino Aburame, Hinata Hyuga, Kurenai Yuhi, Gaara, Kankuro, Temari, Baki, Jiraiya, Orochimaru, Tsunade, Yugao Uzuki, Itachi Uchiha, Kisame Hoshigaki, Sasori, Deidara, Hidan, Kakuzu e Kabuto Yakushi. Ovviamente non tutti saranno disponibili fin dall'inizio e per poter utilizzare quelli più carismatici dovrete riuscire a sbloccarli sconfiggendoli oppure ottenendoli in altro modo.
Per quanto riguarda l’approccio ai combattimenti, il gioco si rivela simile a quanto visto nel capitolo precedente. Gli scontri risultano spesso caotici e contraddistinti da un ritmo elevatissimo (specialmente con più personaggi a schermo), tuttavia al contrario di quanto si possa pensare non serve a nulla premere i pulsanti a caso, ma occorre elaborare un minimo di strategia per poter riuscire a ricoprire in maniera efficace sia la fase difensiva che quella d’attacco, portando a segno le tecniche più potenti nel momento di maggior bisogno. Da questo punto di vista è innegabile che vi siano stati numerosi miglioramenti a livello d’intelligenza artificiale, con avversari che varieranno il proprio stile cercando di trovare il vostro punto debole, ma senza la fretta di scoprirsi per permettervi di far breccia nelle loro difese e nel caso di scontri molto tecnici è bello riscontrare che è possibile assistere anche a un prolungato scambio di colpi prima che il match prenda una certa piega.
Le tecniche che fanno uso di chakra non sono in realtà moltissime per personaggio, ma risultano decisamente appaganti e riprodotte in maniera assai fedele rispetto alla controparte animata, grazie al sistema di controllo, che a prescindere dalla configurazione scelta si rivela ben sviluppato e preciso, senza incertezze di sorta se non nel riconoscimento di alcuni movimenti quando si usa l’accoppiata Wii Remote e Nunchuk. A completare il quadro è stato introdotto una sorta di Tag Team, che appare piacevole e accattivante come ulteriore possibilità.

Obiettivo svelato
Dal punto di vista tecnico ci si trova di fronte ad un titolo molto convincente, specialmente se analizzato nell’ottica della fedeltà rispetto all’anime cui si ispira. Le dinamiche con cui avvengono i vari combattimenti sono molto ben studiate e lo stesso vale per il periodo cronologico narrato, che risulta molto interessante e coinvolgente. Per vincere non basta affidarsi al “caos” ma bisogna saper elaborare in tempo zero strategie diverse ed approfittare di ogni spiraglio per sferrare i propri attacchi senza abbassare mai la guardia. Questo è probabilmente un pregio di NGNT EX 3 ma anche un difetto, in quanto non sempre l’ottimizzazione dei “tempi morti” durante uno scontro risulta ad un ritmo accettabile ed in alcuni frangenti l’azione non concede alcuna pausa travolgendo letteralmente il giocatore che, se non sufficientemente allenato, potrebbe ritrovarsi impossibilitato a proporre un adeguato tasso tecnico contro l’avversario di turno.
A livello grafico la produzione Takara Tomy, come da tradizione, fa un utilizzo assai generoso del cell shading, mascherando ottimamente i piccoli limiti di una modellazione poligonale non sempre ottimale e riproducendo alla perfezione personaggi, ambientazioni e tecniche in maniera pregevole. Ogni character è riprodotto alla perfezione e vi sembrerà di guardare un episodio dell’anime, non fosse altro che dovrete restare concentrati sul combattimento. Sia le animazioni che le mosse speciali appaiono curate in maniera ottimale e tra combo e tecniche segrete ogni combattente dispone di oltre una ventina di combinazioni, che gli consentono di adattare il proprio stile rendendosi duttile in diverse circostanze. Ottimo l’engine poligonale, sempre fluido e mai in difficoltà nemmeno nei casi più caotici, così come intelligente appare la gestione della telecamera virtuale, che con coerenza alterna zoomate a campi larghi per seguire al meglio i combattimenti.
Molto valido anche il comparto sonoro, caratterizzato dal solito campionario di effetti sonori e voci in giapponese, oltre che di alcune musiche apprezzabili che richiamano l’anime.
Tirando le somme, pur non raggiungendo ancora una valutazione ottimale ci si trova di fronte ad un buon picchiaduro, sicuramente imperdibile per i fans di Naruto, cui sembrerà di assistere ad un episodio dell’anime. L’ottima giocabilità riscontrata, unita ad un divertimento costante e non afflitto da gravi problemi, consentono quindi al prodotto di risultare appagante e sufficientemente longevo da tenervi impegnati molto a lungo, nonostante la cronica mancanza dell’online.
Recensione Videogioco NARUTO SHIPPUDEN GEKITO NINJA TAISEN EX 3 scritta da STAR PLATINUM Naruto Shippuden Gekito Ninja Taisen EX 3 mostra finalmente dei piccoli passi in avanti verso un perfezionamento della serie, di pari passo con una maturità del prodotto, che sempre più si sta affermando ad alti livelli nel panorama nipponico. Imperdibile per gli appassionati e per tutti i possessori di Wii che hanno modo di poter utilizzare software d'importazione, il gioco si rivela convincente nel complesso, grazie ad una realizzazione tecnica pregevole unita ad una più che valida giocabilità che beneficiando di alcuni piccoli accorgimenti rende ogni combattimento avvincente e ben bilanciato anche a livello tecnico.
L'elevato numero di personaggi disponibili, unito alle numerose modalità presenti per il singolo o in multiplayer, garantiscono inoltre una longevità molto elevata. La speranza è che anche il ramo Clash of Ninja Revolution segua presto un orientamento qualitativo altrettanto valido, per la gioia di tutti gli appassionati di Naruto e compagni.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.