Recensione di Winter Games

Copertina Videogioco Winter Games
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sportivo
  • Costo:

     500 Wii Points
- Otto discipline da giocare
- Possibilità di giocare in multiplayer...
- Necessita molta pratica nel controllo
-...ma a turni
- Parisce notevolmente il tempo trascorso
A cura di (Melkor) del
Dopo i successi ottenuti con le discipline estive ed olimpiche era inevitabile per Epix passare agli sport invernali ed infatti ben presto arrivò su Commodore 64 Winter Games, una vera e propria compilation che racchiudeva ben sette eventi più o meno conosciuti nei quali l’unico obiettivo, come sempre, era quello di portare la propria nazione alla conquista di più ori possibili. Dopo ventiquattro anni ecco che il Nintendo Wii ripropone tramite oò servizio offerto dalla Virtual Console il titolo al prezzo di 500 Wii Points, in modo da completare la raccolta degli anni Ottanta ed invitando nuovamente gli utenti a compiere un balzo nel passato. Vedremo nel corso di questa recensione se ne varrà veramente la pena.

Multiplayer docet
Come in tutti i titoli sportivi pubblicati da Epyx anche in Winter Games la prima cosa che potrete ammirare sarà la cerimonia di apertura dei giochi assistendo anche questa volta all’accensione della fiaccola accompagnati da una musica, ovviamente elaborata con un sintetizzatore, che funge da introduzione alle diverse discipline che dovrete affrontare. Successivamente un semplice menu vi offrirà le varie opzioni di gioco, tra cui la possibilità di affrontare in successione tutte le prove, sia la modalità singolo evento che quella personalizzata. Potrete inoltre dedicarvi ad una sessione di pratica, nonché visualizzare i vari record. Caratteristica che rende interessante il gioco è la possibilità di affrontare i vari eventi addirittura fino ad otto giocatori, aspetto che sicuramente rese Winter Games più appetibile all’utenza, ma che era comunque limitato dalla possibilità reale di giocare contro un avversario solamente durante un evento dei sette come vedremo in seguito, mentre tutti gli altri erano composti da turni di gioco.
Dopo aver selezionato la vostra nazione di appartenenza ed aver ascoltato brevemente il vostro inno nazionale dovrete affrontare le varie gare. Nel dettaglio gli eventi sono:

Hot Dog
Questa disciplina dal nome poco conosciuto consiste nell'effettuare un salto con gli sci da una pendenza elevata e nel compiere vari trick al fine di ottenere un punteggio. Dovrete effettuare come sempre più di un tentativo e raggiungere la medaglia d'oro sarà di per sé una impresa alquanto difficile.

Biathlon
Le due prove di questo evento si divideranno in una fase dove non dovrete fare altro che affrontare un lungo percorso di fondo con i vostri sci e solo successivamente avrete il compito di colpire più bersagli possibili con il vostro fucile. Completare la gara potrebbe sembrare facile tuttavia, nelle fasi di fondo, dovrete stare attenti a non aumentare troppo il vostro battito cardiaco, visibile mediante un indicatore in basso a destra, in quanto maggiore sarà la vostra stanchezza, maggiore sarà la difficoltà con la quale dovrete compire i vostri bersagli.

Pattinaggio Artistico
Per affrontare questa disciplina non dovrete fare altro che compiere più evoluzioni possibili sul ghiaccio mediante la giusta combinazione del tasto azione con le varie direzioni da impartire. Anche in questo caso il livello di difficoltà risulta assestarsi su standard alti soprattutto nel caso vogliate essere valutati dalla giuria nel migliore dei modi.

Pattinaggio Libero
Totalmente identico al pattinaggio artistico, ma con l'unica differenza di poter scegliere prima della gara le movenze da compiere.

Salto in Lungo
Come nella gara di Hot Dog dovrete saltare da un dirupo, ma in questo caso il punteggio sarà calcolato non solo in base alla postura utilizzata, ma anche in riferimento alla distanza raggiunta.

Corsa sui Pattini
Questa è l'unica modalità dove potrete sfidare in tempo reale un vostro amico e come in Summer Games per raggiungere il traguardo dovrete agitare il controller da sinistra verso destra in modo da incrementare la vostra velocità. Sicuramente l'evento più divertente.

Bob
In quello che probabilmente è l'evento più facile non dovrete fare altro che indirizzare il vostro mezzo nel migliore dei modi al fine di raggiungere incolumi il traguardo.

Il "controllo" della vittoria
Dal punto di vista tecnico Winter Games rappresentò al suo tempo un buon titolo caratterizzato da sprites ben elaborati e da un livello di dettaglio che, pur non facendo grandi passi in avanti, offriva una divertente esperienza visiva (d'altra parte ci trovavamo negli anni dei primi sistemi d'intratenimento e le pretese non erano certo elevate). Quello che potrebbe però rendere il titolo Epyx di difficile apprendimento ai giorni nostri è il complesso sistema di controllo scelto. La difficoltà di alcune gare e la necessità di compiere movimenti più che acrobatici con sicuramente rappresenterà un ostacolo che al giorno d'oggi potrebbe essere insormontabile. Il comparto migliore può comunque considerarsi quello sonoro ed infatti, oltre alle musiche che accompagneranno le cerimonie di apertura e di chiusura, ogni evento è contornato da una serie di effetti di pregevole fattura. Divertente inoltre la possibilità di ascoltare l'inno della nazione scelta. Il Wii come sempre emula il titolo alla perfezione non apportando alcuna modifica e lasciando inalterati pro e contro in uno stile quasi celebrativo. Come per tutti i giochi del C64 potrete utilizzare il Wii Remote in posizione orizzontale, ma anche il Classic Controller (caldamente consigliato) o il joypad del GameCube. Per quanto riguarda il costo di 500 Wii Points il discorso generale resta quello che riproporre titoli vecchi di quasi trent'anni ad un prezzo di circa cinque euro potrebbe fare storcere il naso a più di un giocatore, pertanto valutate attentamente il prodotto ed orientatevi di conseguenza.
Recensione Videogioco WINTER GAMES scritta da MELKOR Winter Games è un titolo che al suo tempo sicuramente venne apprezzato da gran parte dell'utenza. La possibilità di giocare fino ad otto giocatori, seppure a turni, nelle sette gare a disposizione ne incrementa la longevità anche se i limiti tecnici a distanza di quasi trent'anni sono palesemente evidenti. Un difetto presente è comunque l'estrema difficoltà insita nel sistema di controllo che richiede una notevole pratica e che potrebbe causare una serie frustrazione a chi magari vuole semplicemente fare un salto indietro nel tempo. Ciò nonostante il Wii compie comunque il suo dovere emulando il gioco al meglio delle sue possibilità.
Un titolo consigliato soprattutto per chi ha amato gli altri prodotti di Epyx o ricorda con piacere i bei tempi del C64.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.