Recensione di Job island

Copertina Videogioco Job Island
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Hudson Soft
  • Data uscita:

     Marzo 2009
- Cinquanta differenti mestieri...
- Single player molto longevo
- Sistema di controllo ben sfruttato
- ...non sempre coinvolgenti
- Graficamente troppo semplice
- Alla lunga potrebbe stancare
A cura di (Melkor) del
Chiunque possegga un Nintendo Wii avrà nella propria ludoteca almeno un paio di party game, ma nonostante questo le software house continuano a sfornare prodotti che in linea generale possono sembrare molto simili fra di loro. Fortunatamente ogni tanto viene alla luce un progetto che prova a differirsi dalla massa grazie a delle idee divertenti e ad un concept in parte origiale. E’ questo il caso di Job Island, scopriamo insieme di che si tratta.

Alla ricerca del trasformorologio
La trama che vi troverete davanti giocando a Job Island è sicuramente una delle più originali che abbiamo potuto osservare negli ultimi mesi. Una meteora sta per colpire quello che potrebbe sembrare il pianeta Terra, ma che il realtà è un universo parallelo, ed il vostro compito sarà quello di guadagnare una somma di denaro abbastanza alta per poter acquistare mediante una televendita il “trasformorologio”. Questo strumento infatti permette a colui che lo indossa di potersi trasformare in un supereroe e di conseguenza salvare il pianeta dall’imminente impatto. Inizialmente avrete solo sette giorni a disposizione, ma ben presto riuscirete a ritardare l’arrivo della meteora grazie ad alcuni interessanti oggetti. Come raggiungere la cifra necessaria? Semplice, lavorando in pratica tutti i giorni impegnandosi in più di cinquanta differenti mestieri che mano a mano saranno messi a vostra disposizione.
Con gli euro guadagnati infatti potrete accedere a nuove divise e di conseguenza guadagnerete l’accesso ai rispettivi lavori in modo da poter migliorare maggiormente la vostra situazione economica. I livelli saranno suddivisi in base alle giornate e nell’arco delle ventiquattro ore potrete scegliere solamente un lavoro da completare. Fortunatamente é possibile anche restare a casa e di poter quindi accedere alla vostra amata televisione in modo da acquistare vari oggetti che, oltre ad "allontanare il momento dell'impatto della meteora, potranno anche facilitare i vostri compiti e di conseguenza farvi guadagnare una paga extra. Tutto questo con uno stile ed una comicità che più di una volta strizza l’occhio alla serie Wario Ware, anche se la durata dei minigiochi è sicuramente maggiore. Quanto raccontato fino ad ora riguarda solamente la modalità storia ed ovviamente come in ogni party game che si rispetti potrete anche sfidare un vostro amico in varie gare basate sia sul numero di vittorie che sulla migliore valutazione monetaria raggiunta su un certo numero di match. Per tutti coloro che vogliono allenarsi è stata messa anche a disposizione una modalità prova dove visualizzerete fin dalla prima partita tutte le modalità di lavoro presenti nel gioco. Tutto questo per garantire una longevità a Job Island che sicuramente non ci si aspetta in un gioco del genere.

L'abito fa il monaco
Come avrete ben capito dal paragrafo precedente, ad ogni mestiere viene legato un preciso minigame e la vostra performance verrà trasformata in una retribuzione monetaria che potrà essere migliorata mediante il successivo utilizzo di particolari power up, ma anche incrementando la difficoltà del lavoro stesso. Scegliendo ad esempio di fare il pompiere il vostro compito sarà quello di spegnere un incendio divampato all’interno di una casa mediante il sistema di puntamento del Wii Remote. Oltre che cercare di estinguere le fiamme dovrete dare un occhio al vostro serbatoio d'acqua, che sarà riempito dai vostri colleghi a meno che non li colpiate accidentalmente col getto della vostra pompa causandone la rovinosa caduta e la conseguente perdita di tempo. Allo stesso modo, diventando guardia giurata avrete a disposizione una serie di monitor mediante i quali dovrete controllare eventuali sospetti e di conseguenza far suonare l’allarme degli uffici. Divertente risulta anche il lavoro di modello nel quale dovrete mettervi nella giusta posa effettuando i corretti movimenti attraverso l'utilizzo di Wii Remote e Nunchuk. Dal pizzaiolo all’agricoltore ogni lavoro ha il suo personale ed unico sistema di controllo e questo porta ad una azione mai ripetitiva e sempre divertente, cosa da apprezzare in un party game.
Una volta compiuto il vostro dovere in un preciso contesto avrete accesso ad una schermata riepilogativa che vi mostrerà oltre alla vostra valutazione anche un determinato indicatore che andrà a riempirsi in base al numero di tentativi effettuati e che una volta completo vi consentirà di accedere a livelli di difficoltà successivi. Potrete scegliere anche di utilizzare vari oggetti acquistabili nelle televendite, ma le vostre azioni dovranno essere oculate in quanto tali potenziamenti si distruggeranno dopo il loro utilizzo. Per aumentare ulteriormente il fattore sfida alcune volte al vostro risveglio avrete accesso a particolari eventi i quali vi sfideranno ad esempio nel migliorare un vostro record oppure a raggiungere un determinato target in modo da raddoppiare l’apposita paga e guadagnare del tempo prezioso contro l’avvento della meteora. Tutto questo rende Job Island sicuramente unico e soprattutto dona una varietà alla modalità single player, che raramente riesce ad offrire molto divertimento in altri titoli simili, considerando che si tratta di un genere dedicato al multiplayer.

Il lavoro del grafico
Lo stile utilizzato in Job Island è per molti aspetti simile ad un cartone animato e delle divertenti scene animate vi faranno da intermezzo fra una giornata e l’altra. Come volevasi dimostrare la realizzazione tecnica è sicuramente l'aspetto meno curato del prodotto Hudson e per quanto alla fine risulti funzionale all'azione, ciò non toglie che sarebbe stata gradita una più ampia ottimizzazione sia della grafica che del comparto sonoro, entrambi aspetti poco più che sufficienti e in linea con gli standard attuali.
Quando tornerete a casa per godervi il vostro meritato riposo accederete invece ad una modalità 3D dove il vostro personaggio potrà vagare liberamente per i tre piani dell’appartamento ed interagire con gli elementi fondamentali della trama. Avvicinandovi al pc potrete infatti accedere ai vari mestieri a disposizione mentre selezionando il letto concluderete la giornata. Potrete anche recarvi sul tetto in modo da osservale grazie ad un potente quando innovativo cannocchiale la meteora ed i giorni precisi che vi separano dalla collisione. Il risultato non è sicuramente di effetto, ma compie il suo dovere in un gioco che pone ovviamente al primo posto il divertimento ed il sistema di controllo.
Proprio quest’ultimo infatti sembra essere più che ottimale ed infatti difficilmente riscontrerete qualche difetto nel corso della vostra avventura. Fin dai primi momenti noterete un ottimo tempo di reazione ed ogni mestiere sarà caratterizzato da una risposta veloce e sempre intuitiva. La vera mancanza risiede nella modalità multiplayer dedicata soltanto a due giocatori, che comunque viene compensata dall’accuratezza con la quale è stata sviluppata ogni singola sfida. Ciliegina sulla torta viene ad essere il prezzo budget al quale viene venduto il titolo, cosa che sicuramente farà piacere a coloro che vogliono un gioco divertente e spensierato senza spendere allo stesso tempo un capitale. Tirando le somme si tratta di un gioco semplice, ma dal gameplay immediato che potrebbe risultare anche appagante a patto di non cercare un capolavoro di giocabilità e contenuti. Sembra proprio che questa volta non avrete scuse per non andare al lavoro.
Recensione Videogioco JOB ISLAND scritta da MELKOR Job Island è un titolo divertente che riesce a catturare l'attenzione grazie a una modalità single player che difficilmente vi farà annoiare nonostante il titolo sia sorprendentemente una piccola delusione per quel che riguarda il multiplayer. La possibilità di affrontare tantissimi mestieri e la presenza di eventi random riescono a rendere l'azione sempre stimolante. Solo discreto dal punto di vista tecnico, grazie al prezzo budget il titolo Hudson potrebbe riuscire ad entrare in molte case, rendendosi una valida alternativa a giochi più blasonati come Wario Ware Inc. o i vari Rayman Raving Rabbids.
Nel complesso il concept introdotto risulta accattivante quanto basta per garantire uno spensierato divertimento, e questo è già un valido motivo per prenderne in considerazione l'acquisto, senza aspettarsi un capolavoro.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.