Recensione di New Play Control! Mario Power Tennis

Copertina Videogioco Mario Power Tennis
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     Camelot
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 4
  • Data uscita:

     6 marzo 2009
- Controlli ben implementati...
- Tantissime competizioni da affrontare
- Numerosi extra e contenuti sbloccabili
- Prezzo budget
-... ma molto simili rispetto a Wii Sports
- Poche novità rispetto all'originale
Loading the player ...
A cura di (Dr. Frank N Furter) del
Eccoci qui a parlare del secondo titolo della serie New Play Control!, ovvero, il gioco tennistico dedicato al baffuto idraulico ed alla sua sgangherata compagnia. Ci stiamo riferendo a Mario Power Tennis, prodotto sviluppato da Camelot nel 2004 per GameCube che aveva riscosso un ottimo successo di critica e pubblico. Questo, insieme a molti altri titoli, ha ricevuto l’onore (e l’onere) di ripresentarsi al grande pubblico in veste di Wiimake. Del resto per un gioco sportivo come il Tennis l’utilizzo del Wii Remote porta con sé enormi vantaggi a tra cui un maggior livello d'interazione e un approccio più immediato. Scoprite con noi come si è comportato Mario con i nuovi controlli.

Dove eravamo rimasti
Nel mondo dei funghi il Tennis non è giocato allo stesso modo che nel mondo "normale". Certo le regole di base sono identiche, ma con delle aggiunte davvero particolari. In questo senso avrete a che fare con supercolpi, pannelli mobili, coccodrilli, saette e chi più ne ha più ne metta: tutti ingredienti che renderanno esplosive le sfide di Mario Power Tennis. Come abbiamo descritto in precedenza, il titolo in questione è un Wiimake, termine che indica una particolare tipologia di prodotti appartenenti alla recente serie New Play Control!. In sostanza si tratta di titoli appartenenti alla libreria GameCube ed ottimizzati sfruttando al meglio le potenzialità offerte dal Wii principalmente in termini di sistema di controllo.
E' infatti facile intuire come un prodotto a carattere sportivo/tennistico come questo possa dare il meglio di sé nello sfruttare l’accoppiata Wii Remote - Nunchuk, regalando un feeling di gioco notevole capace di soddisfare l'utente esperto e il neofita allo stesso tempo.
Prima di partire nel descrivervi il gameplay, andiamo ad analizzare la struttura del gioco per quanto concerne i tornei, i minigiochi e le altre modalità.
Tutti quelli che hanno già provato MPT si troveranno subito a loro agio nella navigazione dei menu non esendo intervenute variazioni di rilievo. A dire il vero tutto il gioco è rimasto sostanzialmente identico all’edizione originale e, anche se ciò non rappresenta in realtà un difetto rilevante, questo si traduce con un generale senso di familiarità nell'approccio alle opzioni. Potrete giocare nei tornei per sbloccare modalità e personaggi extra, affrontare i minigiochi speciali cercando di battere i vostri record e, infine, partecipare alla modalità Esibizione dove avrete a che fare con diverse prove, una più folle dell’altra. Giusto per fare un esempio concreto, in una delle sfide denominata Rissa Strumenti potrete usare vari oggetti per ostacolare gli avversari (banane, stelle, funghi, saette, coccodrilli etc…etc…) con la conseguenza che il match sarà decisamente caotico e in qualsiasi istante la situazione potrebbe prendere risvolti imprevisti.

L’importanza dello stile
Scegliere il proprio personaggio non è così scontato come si potrebbe credere: bisogna infatti valutare la sua caratteristica principale e capire se adatta al vostro stile di gioco. Ognuno dei partecipanti dispone di una qualità specifica in grado di renderlo versatile, tecnico, potente, veloce, difensivo e astuto. In aggiunta a questi elementi base, il supercolpo cambia molto da personaggio a personaggio con effetti nettamente diversi. Mario, ad esempio, può contare su un tiro dritto e potente, mentre Peach o Shy Guy possono fare affidamento su un colpo più ad effetto e in grado di provocare delle conseguenze negative anche se l’avversario dovesse riuscire ad intercettarlo. Per questi motivi la scelta di un character deve essere ben ponderata se si vogliono ottenere i risultati migliori.
Tutto questo serve anche ad introdurre la nostra spiegazione sul sistema di controllo, completamente rivisitato per l'occasione. Fino ad oggi i titoli tennistici usciti su Wii hanno dovuto fare i conti con il capostipite, l’inossidabile Wii Sports. Tutti quanti ne sono usciti malconci nel raffronto, eppure di tempo a loro disposizione per prendere le dovute contromisure ne è passato e lo stesso Wii Sports non è di certo un prodotto irraggiungibile tecnicamente. Fatta questa doverosa premessa, andiamo a vedere come è stato strutturato il sistema di controllo. Per prima cosa è opportuno fare una precisazione: il gioco chiede di fare una scelta importante prima di cominciare, ovvero impostare tre diverse azioni in modalità automatica o manuale. Queste ultime riguardano il tuffo, l’esecuzione del supercolpo e quale tipo di supercolpo effettuare, se difensivo o offensivo. E’ importante, nel determinare le migliori impostazioni, capire il proprio livello di abilità prima di settare ogni opzione su manuale, altrimenti potreste trovare il gioco frustrante fin dalle prime battute.
Il sistema di controllo è molto simile a quello visto in Wii Sports dal momento che sono presenti tre movimenti essenziali: il colpo piatto, il classico top spin e lo slice. Il primo è il tiro più semplice da effettuare: basterà infatti muovere il Wii Remote da destra verso sinistra (o viceversa a seconda della posizione) in orizzontale per sferrare un tiro potente e dritto. Il Top Spin prevede un movimento dal basso verso l’alto in diagonale, mentre lo Slice funziona dall’alto verso il basso sempre diagonalmente. Acquisiti questi tre fondamentali non sarà difficile entrare nell'ottica del gioco, anche se i movimenti precalcolati non sono sempre precisi come ci si aspetterebbe richiedendo una corretta analisi dei tempi per impattare la pallina. Nel caso in cui abbiate settato su manuale il supercolpo e il tuffo, dovete sapere che il primo si effettua premendo il tasto A in abbinamento ad uno scossone del Wii Remote (per l'attacco), mentre il pulsante B attiverà quello difensivo. Per tuffarsi il sistema è lo stesso descritto per il supercolpo, ma stavolta dovrete premere + oppure - per eseguire la mossa.

Sfide e sfidanti
Nonostante i controlli siano implementati in maniera efficace e con la dovuta precisione nella risposta agli input impartiti, non si è riusciti ancora a superare il feeling stabilito da Wii Sports. Molto probabilmente si dovrà attendere l’arrivo del Wii Motion Plus per godere pienamente di un gioco di tennis superiore a livello di realismo, ma i risultati fino ad ora raggiunti lasciano comunque ben sperare per il futuro.
Dal punto di vista tecnico le cose non sono cambiate rispetto a cinque anni fa. La grafica è colorata ed accattivante, supportata da un engine poligonale che svolge in maniera pregevole il proprio dovere supportato da un frame-rate stabile, ma che mostra un utilizzo fin troppo eccessivo di aliasing. Avremmo apprezzato delle migliorie supplementari, tuttavia il carisma dei personaggi Nintendo unita alla presenza di alcune novità a livello visivo, tra cui le nuove possibilità offerte da zoom e replay ed il supporto widescreen in 16:9, consentono al gioco di risultare apprezzabile anche a livello cosmetico.
Discreto il comparto sonoro, che pur beneficiando di un miglioramento dei campionamenti presenta il solito campionario di effetti, brani e musiche di sottofondo rilassanti e sufficientemente orecchiabili.
In definitiva l'unico difetto che si può rimproverare a questa riedizione sta nella mancanza del gioco online, punto debole di molte produzioni Wii che avrebbe potuto rendere l'esperienza ancor più entusiasmante, forte già dell'elevata giocabilità ottenibile sia in single player che con altri avversari umani.
Considerando l'ottimo rapporto qualità - prezzo del prodotto in questione, l'acquisto appare più che consigliato soprattutto per chi ama i personaggi Nintendo ed i titoli sportivi ad essi ispirati.
Recensione Videogioco NEW PLAY CONTROL! MARIO POWER TENNIS scritta da DR. FRANK N FURTER Mario Power Tennis è un buon antipasto in vista dei futuri prodotti tennistici annunciati per Wii che supporteranno la nuova periferica Nintendo, il Wii Motion Plus. Nel frattempo potreste prendere in considerazione l'acquisto se volete un gioco che, oltre ad essere valido quanto Wii Sports, offra una miriade di minigiochi, competizioni varie e sbloccabili in grado di tenervi occupati per un lungo periodo di tempo. Consigliato a tutti gli amanti di questo nobile sport e in generale a chi cerca un prodotto valido, divertente e rilassante.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.