Recensione di Shaun White Snowboarding: Road Trip

Copertina Videogioco Shaun White
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sportivo
  • Data uscita:

     fine 2008
- Incredibile uso della Wii Balance Board...
- Tecnicamente valido
- Tante sfide
- Multiplayer fino a quattro giocatori
- ...che richiede pratica
- Alcune discese leggermente sottotono
- Nessuna modalità online
Loading the player ...
A cura di (AP) del
Per i vecchi frequentatori delle sale giochi è difficile dimenticare i momenti in cui inseriti i gettoni (o ancor prima le duecento lire) si saliva su un particolare cabinato e ci si cimentava in una corsa o in uno sparatutto. Solo in sala giochi infatti si potevano utilizzare attrezzature che permettessero di simulare una particolare disciplina o qualcosa che comunque facesse immedesimare maggiormente il giocatore durante le proprie partite. I tempi corrono, la tecnologia avanza e ora parecchi gamers si trovano con una bianca bilancia da collegare (ovviamente senza fili) al Wii, console che ha stupito da subito grazie alle sue particolari peculiarità e ha rilanciato Nintendo nel mondo. Se però fino ad ora la Balance Board è servita per farci allenare quotidianamente con Wii Fit, o a simulare timide discese sugli sci con Family Ski, sembra giunta l’ora di appendere gli sci al chiodo e di infilarsi una tavola da snowboard ai piedi, facendosi accompagnare da Shaun White, atleta giovanissimo che con la sua tavola ha già vinto olimpiadi invernali e gare in ogni dove.

Sciando con un Wii Remote
Questa versione del nuovissimo titolo Ubisoft, che come avremo modo di approfondire si differenzia molto da quella pubblicata di recente su altri lidi, vi rende partecipi di un giro intorno al mondo svolto da Shaun e dai suoi simpatici amici, tutti snowborders che non vedono l’ora di buttarsi a capofitto giù da una montagna eseguendo salti e trick. Il vostro tour si svolgerà in location come il Canada, il Cile, la Svizzera e il Giappone. Tutte vi metteranno a disposizione un buon numero di piste su cui surfare con più o meno stile. Inizierete in Canada su tracciati larghi e piuttosto semplici e dovrete eseguire sfide differenti a seconda della pista dalla quale scenderete. Ci saranno prove a tempo, slalom, gare di trick acrobatici e di rail. Per ognuna di queste ci saranno due obiettivi: il primo, più semplice, vi permetterà di proseguire, mentre il secondo, più difficile vi farà ottenere rispetto da parte degli altri snowboarders ed allungherà l’esperienza di gioco.
Prima di ogni discesa potrete scegliere il vostro personaggio ed il suo cameraman. Se il ruolo del primo è chiaro, il secondo sarà quello seguirà e filmerà le vostre acrobazie e che una volta riempita una barra a destra dello schermo permetterà di attivare il potere speciale di ciascun cameraman permettendo così al personaggio principale di ottenere bonus temporanei di salto, trick, velocità, maneggevolezza nelle curve e parecchie altre possibilità che saranno un piacere da sbloccare. Simpatica la trovata di far vedere prima di ogni pista il personaggio secondario che, guardando già nella telecamera si aggiusta gli scarponi e comincia a riprendere passando dalla modalità stand-by della telecamera alla modalità REC, che darà inizio alla vostra discesa.
La configurazione standard per scendere a valle si basa unicamente sul Wii Remote e i vostri movimenti saranno attivati dai mai troppo lodati sensori di movimento. Volete curvare verso destra? Ruotate il polso verso destra. Volete effettuare una curva stretta a sinistra? Tenete premuto il tasto B e ruotate il polso verso quella direzione. Nel caso invece vogliate frenare o guadagnare preziosa velocità extra dovrete inclinare il controller rispettivamente verso l’alto o verso il basso.
I trick ovviamente potranno essere eseguiti dopo un salto da effettuare muovendo rapidamente il Wii Remote verso l’alto e dopo di che potrete ruotare la vostra posizione nella direzione in cui vorrete, sempre tramite i sensori. I diversi grab vengono effettuati tramite i tasti A e B e quando rilasciati aiutano a bloccare le vostre rotazioni. Infine i rail vengono eseguiti automaticamente dal vostro atleta che salterà su di essi non appena vi avvicinerete. Sarà comunque vostro compito tenerlo in equilibrio cercando di agire sull’inclinazione ed effettuando eventuali trick sempre tramite i pulsanti A o B. Combinare questi trick tra loro porterà ad aumentare considerevolmente il moltiplicatore di punteggio che scomparirà dopo pochi secondi se non eseguirete eventuali acrobazie o se cadrete rovinosamente atterrando con la tavola non in linea con il salto e la pista.
Questo metodo di controllo risulta particolarmente user friendly, ma allo stesso tempo non lascia nulla al caso, rispondendo davvero bene ai diversi movimenti che effettuerete, garantendovi discese adrenaliniche e soddisfacenti. Se inoltre doveste avere a disposizione una Wii Balance Board, la situazione migliorerà ulteriormente.

Una bilancia come snowboard
Questo metodo di controllo risulta sicuramente il più particolare, il più divertente, il più immersivo e, per fortuna, altrettanto profondo. Rispetto a quanto si potrebbe pensare, la bilancia va posizionata verticalmente con il led blu rivolto verso destra. Una volta saliti dovrete tenere in mano il Wii Remote che verrà usato solo per via dei diversi tasti da premere per eseguire i grab e i trick. Iniziare a surfare è questione di un attimo e dopo la taratura del vostro peso potrete cominciare a scendere sulla vostra tavola virtuale. I comandi assumono un contesto totalmente inedito: per curvare dovrete portare il peso sulla punta dei piedi o dei talloni, mentre per frenare o aumentare la velocità dovrete portare il vostro peso rispettivamente sul piede che avrete a monte o a valle. Vedere il proprio personaggi che si inclina per guadagnare velocità vi farà comportare proprio come lui e vi ritroverete a mettere le mani dietro la schiena come se steste davvero scendendo a valle. I primi momenti saranno di estrema meraviglia e se disponete di un televisore di dimensioni generose resterete veramente soddisfatti dal lavoro svolto. Dopo la meraviglia e lo stupore però arriverà anche l’impegno e la dedizione. Ciò accadrà non appena vi verrà spiegato come eseguire i salti e i trick. Saltare fisicamente sulla bilancia non è consentito causa il danneggiamento della periferica, ma nonostante ciò caricare sulle gambe il salto e alzarsi rapidamente in piedi farà prendere il volo al vostro snowboarder. Una volta in aria, a seconda di dove sposterete il vostro baricentro, potrete cominciare a ruotare con più o meno vigore e con i tasti A e B effettuerete i grab proposti. Ricordarsi di atterrare allineati è sempre una buona idea e nonostante sulle prime sia più difficile controllare la rotazione rispetto ai soli comandi via Wii Remote, una volta padroneggiata questa abilità le piste vi si dipaneranno davanti agli occhi e difficilmente potrete smettere. L’esecuzione dei rail avviene allo stesso modo con entrambi i controller, ma sulla bilancia lo stare in equilibrio appare decisamente più veritiero, a dimostrazione di una rilevazione dei movimenti davvero eccellente. L’unica controindicazione a questa configurazione è la posizione della testa, permanentemente girata da un lato e capace di indolenzire il collo dopo diverse discese. Per il resto giocare a Shaun White Snowboarding: Road trip salendo sulla Wii Balance Board è un esperienza che qualsiasi videogiocatore dovrebbe provare prima di innamorarsene.

La bellezza delle montagne
Siccome anche l’occhio vuole la sua parte occorre precisare subito che lo stile grafico adottato non cerca di simulare la realtà come nelle meno riuscite versioni per Xbox 360 e PS3, ma si lascia trasportare da un cel-shading davvero ben fatto e capace di donare spessore ai diversi personaggi e alle montagne sulle quali gareggiare. Effetti speciali come alcune interferenze alla telecamera quando non si atterra particolarmente bene o la neve che sporca la lente quando si cade rovinosamente, sono solo alcune delle chicche grafiche che il gioco Ubisoft propone ai suoi utenti. Dai menu di gioco alle piste che, seppur non caotiche come un SSX qualunque, riescono a ricreare l’ambientazione alle quali si ispirano, il comparto grafico risulta azzeccato e scanzonato quanto i personaggi e il buffo giro intorno al mondo che viene raccontato. I modelli poligonali non godono di ottima qualità , ma il design riesce a nascondere bene questo difetto, mentre non c’è nulla da eccepire riguardo le animazioni che appaiono sempre fluide e ben collegate tra loro. Molto convincente anche l'engine poligonale, soprattutto in relazione alla grande interazione tra controlli e movimenti riprodotti.
Il comparto sonoro gode di alcune tracce musicali davvero notevoli e grazie alla possibilità di skippare da una all’altra tramite il tasto 1 vi sembrerà di cavalcare la vostra tavola con l’ipod nelle orecchie. Davvero buono il doppiaggio in italiano, completo di sottotitoli attivabili a piacimento. Infine i rumori naturali che faranno da sfondo alle vostre discese sono davvero reali, basti pensare al particolare suono prodotto dallo snowboard quando passate sui vasti lastroni di ghiaccio che caratterizzano alcune piste.
La giocabilità è godibile se si utilizza il solo Wii Remote, ma con la Wii Balance Board tutto assume una profondità davvero elevata e, complice l’immedesimazione, il divertimento globale guadagna ulteriori punti.
La longevità del titolo è sicuramente buona grazie alle diverse prove che dovrete superare e il supporto multigiocatore permette fino a quattro amici di sedersi davanti allo schermo, ma purtroppo in questo caso nessuno potrà utilizzare la bilancia Nintendo. Purtroppo è stato negato l'accesso ad una qualunque modalità online. La possibilità di scendere la montagna in una sorta di modalità libera avrebbe giovato ulteriormente a SWS:RT, ma così com’è riesce comunque a dimostrare che se ci si impegna, anche un gioco graficamente meno potente delle controparti per console next-gen, ma avente al proprio arco frecce mai lanciate prima, può centrare il bersaglio e diventare un nuovo punto di riferimento per i giochi futuri. Un acquisto decisamente consigliato per il prossimo Natale, nonché il miglior gioco in assoluto sviluppato fino ad oggi per la Balance Board.
Recensione Videogioco SHAUN WHITE SNOWBOARDING: ROAD TRIP  scritta da AP SWS:RT riesce a superare le versioni più belle esteticamente grazie ad un accorto stile grafico e, soprattutto, per via del fantastico supporto della Wii Balance Board, che riesce ad aggiungere moltissimo a uno stile di gioco che sa essere semplice e alla portata di tutti pur mantenendo una profondità notevole. Le enormi potenzialità della bilancia vengono quindi mostrate ad un mondo che pensava di poterla utilizzare solo per fare un po’ di yoga o di flessioni, spianando, siamo sicuri, la strada alle nuove incarnazioni di determinati titoli sportivi. Se questo è solo l’inizio non possiamo che aspettare con impazienza gli sviluppi futuri, mentre nel frattempo affrontiamo un 1080° tra le alpi in compagnia di Shaun e dei suoi simpatici amici.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.