Recensione di My Sims Kingdom

Copertina Videogioco My Sims
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Gestionale
  • Sviluppatore:

     EA
  • Data uscita:

     28 Ottobre 2008
- Stile molto divertente
- Sistema di costruzione ben realizzato
- Moltissimi dettagli da scoprire
- Visuale non sempre perfetta
- Gameplay decisamente lineare
Loading the player ...
A cura di (Melkor) del
Il Nintendo Wii, grazie all'innovativo sistema di controllo di cui dispone, ha contribuito alla realizzazione di numerosi titoli interessanti che in altre condizioni non sarebbero mai venuti alla luce. In alcuni casi tuttavia non è stato il solo gameplay a mutare a causa delle potenzialità del Wii Remote, ma gli sviluppatori in primis hanno deciso di trasformare alcune loro serie classiche per adattarle ad un target di utenza che sicuramente si differenzia da quello delle altre due console di questa generazione. Tra gli esperimenti maggiormente riusciti è da ricordare il primo My Sims, simpatico spin-off della famosa serie, il quale sembra essere totalmente permeato dallo stile caratteristico di casa Nintendo. Sull’onda del successo ottenuto nel recente passato, ecco arrivare nelle nostre case My Sims Kingdom, secondo episodio ambientato questa volta in un mondo che non ha niente da invidiare a quello delle favole. Che l’avventura abbia inizio.

Benvenuti nel regno di Re Rolando
La trama di My Sims Kingdom è molto lineare e serve soprattutto da punto di partenza per le numerose avventure che dovrete affrontare. Il vostro alter ego sarà un semplice abitante del vastissimo e magico regno di Re Rolando. Tempo addietro l’ordine della nazione era gestito dai cosiddetti “bacchettieri reali” i quali, tramite vari poteri magici provenienti appunto dalle loro bacchette, riuscivano a risolvere i numerosi problemi che si manifestavano quotidianamente. Purtroppo con il trascorrere del tempo i bacchettieri iniziarono a scarseggiare e di conseguenza la solidtà del Regno iniziò inevitabilmente a logorarsi. La vostra personale storia inizierà proprio da qui, con l’annuncio da parte del Re stesso di una gara per la proclamazione di un nuovo bacchettiere ed ovviamente sarete voi a vincerla grazia all’aiuto dei vostri due amici: Lyndsay e Pino. Da questo momento in poi sarete voi a dovere risolvere tutti i problemi del Regno...

Un colpo di magia per cambiare le cose
Il primo passo da compiere come in ogni gioco dei Sims che si rispetti sarà realizzare il vostro personaggio ideale. L’editor a disposizione è molto ben fatto e potrete, mediante la semplice pressione del tasto A sulla parte da modificare, scegliere tra numerose acconciature e vestiti che più vi piaceranno. Potrete, tra le altre, cose anche decidere se posizionare sul viso qualche divertente immagine come un simpatico arcobaleno o un cuoricino ed inoltre selezionare il tono della voce potendo optare anche per una tonalità acuta o grave. Il tutto ovviamente è totalmente in stile allegro e colorato, simile in tutto e per tutto al primo episodio.
Una volta conclusa la fase iniziale di ambientazione verrete subito messi alla prova dal susseguirsi di brevi missioni, le quali saranno assegnate dai vari sudditi che presenteranno un punto esclamativo sulla propria testa. Fulcro del gioco sarà quindi la modalità di costruzione che vi servirà a portare a termine le vostre imprese. Un breve training vi sarà offerto dal Mago Marlon, il quale vi insegnerà i comandi base e le funzioni svolte dal mana e dalle essenze. Per costruire infatti è necessario recuperare del mana, senza il quale non potrete fare apparire le magiche strutture. Inizialmente avrete a disposizione pochissimi pezzi con i quali realizzare le vostre opere, ma fin da subito potrete accedere alla funzionalità delle ricette. Tramite queste ultime infatti potrete accedere a nuove strutture, ma per completarle vi serviranno le cosiddette essenze, sparse per tutto il regno e non sempre facili da reperire. Le prime che dovrete trovare saranno quelle del legno e delle mele e se per le prime non dovrete fare altro che usare l’accetta per tagliere alcuni pezzi dagli alberi, per le seconde dovrete selezionare i tronchi e scuoterli, ovviamente mediante il movimento del Wii Remote. Successivamente utilizzerete decine e decine di essenze le quali potranno essere scovate mediante dei metal detector o semplicemente picconando le varie pareti di pietra che incontrerete per la vostra strada. Anche rendere felici i vari abitanti del regno vi permetterà di recuperare le cosiddette essenze di felicità, molto utili per costruire opere importanti. Una volta raggiunta la giusta quantità non dovrete fare altro che parlare con la vostra amica Lyndsay la quale, mediante un sacchetto magico donatogli dal Re, trasformerà le essenze in progetti da utilizzare. Interessante è la possibilità di creare elementi meccanici come rondelle e cingoli che saranno utilissimi per sistemare gli elementi sparsi per le varie zone. Se inoltre vi troverete senza mana nel bel mezzo di una costruzione non dovrete fare altro che parlare con la vostra amica per convertire gli elementi che preferite nella sostanza di cui avrete bisogno. Anche la vostra interazione con gli altri abitanti sarà di vitale importanza, in quanto essere ben accettato porterà a numerosi vantaggi come regali o punti felicità e potrete facilmente scegliere come porvi mediante varie opzioni che visualizzerete in basso allo schermo al momento opportuno. Ogni aspetto sembra quindi essere stato considerato nel migliore dei modi, a favore di un divertimento costante e ben bilanciato.

L'arte del progettare
Una menzione a parte merita il sistema di costruzione che dovrete utilizzare. Innanzitutto dovrete switchare fra la modalità base e quella che vi consentirà di accedere ai vari elementi da utilizzare e questo avverrà facilmente mediante la pressione del tasto + del Wii Remote. Vedrete di conseguenza il vostro protagonista prendere la bacchetta magica ed iniziare a sventolarla sopra il capo. Puntando il telecomando verso il basso avrete poi accesso alle varie strutture suddivise per classi e facilmente selezionabili con il tasto A. Una volta effettuata una scelta noterete sullo schermo una serie di punti sulla quale posizionare l’oggetto ed inoltre potrete cambiarne la posizione mediante il D-Pad. Detto questo non dovrete fare altro che scegliere la migliore locazione secondo il vostro gusto e premere nuovamente il tasto A. Se inoltre dovrete inserire più elementi uguali premendo anche il tasto C del Nunchuk potrete facilmente inserirli in serie senza dover passare nuovamente per la selezione.
Anche se potrebbe sembrare una serie di passaggi piuttosto complessa, fin dai primi minuti vi sembrerà di non aver fatto altro talmente è immediato il gioco e vedrete sorgere davanti ai vostri occhi degli edifici anche molto complessi. Completati gli esterni dovrete accedere mediante il menu a tendina in alto a destra alla modalità di colorazione e potrete scegliere la texture migliore per rendere colorata o meno la vostra creazione. Anche gli interni dovranno essere gestiti dalla vostra bacchetta e per fare questo è possibile entrare nell’edificio (ricordatevi di fare prima una porta...) per poter accedere alle varie stanze da ornare con mobili, quadri, vasi di fiori e pentolame. Niente sarà lasciato al caso e l’unico criterio con il quale dovrete effettuare le vostre scelte sarà la felicità che queste porteranno al vostro commissionario, cosa facilmente monitorabile mediante delle icone rappresentanti i parametri da dover rispettare.

Attendo a quel tetto!
Fondamentale per un titolo del genere è ovviamente il sistema di controllo scelto e, se per muovere il vostro personaggio dovrete utilizzare la classica levetta analogica del Nunchuck, tutto il resto sarà affidato al puntatore del Wii Remote. Unica piccola pecca sembra essere il sistema di telecamere che non sempre vi renderà la vita facile ma, fortunatamente, potrete posizionare la visuale dietro le vostre spalle mediante la pressione del tasto Z, evitando così di posizionare pezzi di case o scale in maniera totalmente asimmetrica. Anche il D-Pad vi verrà incontro grazie alla possibilità di alzare o abbassare la visuale ma alcune volte sentirete la necessità di un punto di vista differente da quello concesso.
Dal punto di vista tecnico il lavoro svolto è pregevole. Modelli poligonali e textures sono ben realizzate e la cosa è facilmente riscontrabile grazie allo stile scelto per il gioco, che sembra provenire più da un titolo Nintendo che non dagli studi della EA. Anche il comparto sonoro risulta molto apprezzabile ed ovviamente sentirete i vostri abitanti parlare in lingua Simlish (la lingua dei Sims), fortunatamente sottotitolati in italiano. Non mancheranno movimenti ed espressioni che più di una volta vi “costruiranno” un sorriso sul volto.
Qualcuno potrebbe storcere il naso sulla eccessiva linearità delle missioni, le quali vanno ad annullare quasi totalmente le cosiddette “azioni libere” che da sempre caratterizzano la serie principale dei Sims e che non troverete assolutamente in questo episodio tuttavia, nel complesso, questo titolo risulta molto interessante ed appagante, pensato forse non certo per stupire dal punto di vista tecnico ma in grado di proporre una struttura valida e giocabile.
Recensione Videogioco MY SIMS KINGDOM scritta da MELKOR My Sims Kingdom è un buon titolo per chi ama il mondo dei Sims e che, allo stesso tempo, cerca una variante alla struttura caratterizzante della serie originale. Il sistema di controllo è ben sviluppato e anche se qualche volta la telecamera vi sarà avversa, completare le varie quest risulta molto divertente. L'ambientazione fiabesca scelta è ben ricreata e lo stile è ottimamente realizzato. Sconsigliato comunque a chi preferisce i canoni originali o a chi voglia in questo momento un titolo più impegnativo, mentre per tutti gli altri si tratta di un titolo da prendere in considerazione in quanto nei suoi elementi base convince e, cosa più importante, propone una giocabilità piuttosto elevata che, di questi tempi, è merce assai rara.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.