Recensione di Monopoly

Copertina Videogioco Monolopy
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     EA
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     Autunno 2008 (Wii e iPhone) - 14 luglio 2011 (iPad)
- Racchiude tutti gli elementi classici
- Mr. Monopoly è uno spasso
- E' proprio il Monopoly...
- Modalità online assente
- Minigiochi ripetitivi
- ... con le consuete fasi lente di gioco
A cura di (Melkor) del
Quando il mercato dei videgames non era ancora così diffuso e ci si voleva divertire passando una serata in compagnia si ricorreva ai classici giochi da tavolo. Quegli scatoloni enormi e ricchi di illustrazioni hanno riempito molte delle nostre stanze e ci hanno fatto passare tanti bei momenti divertenti. Anche se il tempo ha inciso parzialmente sulla loro distribuzione in quanto fascino e giocabilità sembrano in gran parte non subire le evoluzioni tecnologiche, tanto è vero che ogni tanto qualche casa di sviluppo decide di avvicinare i due mondi presentando una o più versioni videoludiche anche se non sempre centrando l’obiettivo. Questa volta a provarci è l'Electronic Arts che, sotto la licenza ufficiale della Hasbro, porta nelle nostre case il padre dei giochi da tavolo: il Monopoly.

Il ritorno di Mr. Monopoly
Descrivere il gioco del Monopoly è superfluo in quanto è quasi impossibile trovare qualcuno che non lo conosca. Semplificando il tutto, lo scopo non è altro che avanzare nella apposita tavola da gioco per acquistare più proprietà possibili e quindi tassare i propri avversari nel momento in cui, malauguratamente per loro, i dadi li facciano andare a finire proprio su una di quelle caselle. Lungo il percorso sono inoltre disseminate le caselle degli “Imprevisti” e delle “Probabilità”, le quali aggiungeranno un tocco di caos al tutto. Detto questo, quello che bisogna analizzare in un videogioco che ripropone un classico da tavola è semplicemente se l’emulazione avvenga in maniera accurata e tutte le caratteristiche siano state riprodotte in maniera fedele. Sotto questo aspetto Monopoly per Nintendo Wii fa il suo dovere andando ad implementare tutte le caratteristiche presenti nella versione base e aggiungendo qualche variabile in più al fine di incrementare la giocabilità. Una volta scelta la lingua non dovrete fare altro che selezionare una delle dieci tavole da gioco a disposizione nella modalità classica per poter accedere alla partita. Prima però è ovviamente necessario scegliere il segnalino preferito selezionandolo tra i classici cappellini o trenini che hanno accompagnato quasi tutte le nostre partite reali.
All’inizio avrete a disposizione solamente due tavole ossia quella classica e quella mondiale ed in generale le variazioni saranno rappresentate solamente da particolari come segnalini e nomi delle zone presenti. Ben presto dovrete tirare il dado per vedere di quanto passi muovervi e per fare ciò dovrete agitare il Wii Remote simulando il movimento del lancio che contemporaneamente produrrà il rumore dei dadi che si muovono. Dopo il lancio il gioco vero e proprio prenderà forma e dovrete gestire tutto quello che siete abituati a vedere nel Monopoly. Le fasi in cui si divide il turno sono in pratica due: movimento e gestione account. Nella prima non dovrete fare altro che osservare dove i dadi vi faranno finire e successivamente potrete scegliere, nel caso vi fermiate sopra un terreno libero, se acquistarlo o fare partire una vera e propria asta in cui tutti i giocatori potranno offrire il proprio denaro per conquistare la zona in questione. Se andrete a finire su un terreno già comprato da un altro giocatore dovrete pagare un dazio mentre imbattendosi nelle suddette caselle degli imprevisti o delle probabilità accederete a degli eventi che, indipendentemente dal vostro volere, andranno a modificare le carte in gioco in maniera più o meno rilevante. Superata la fase di movimento potrete scegliere se passare il turno ad un vostro avversario o se accedere alla fase più "strategica", occupandovi dei vostri terreni, magari con l’aggiunta di case o di alberghi. Più il vostro terreno sarà ricco di immobili e peggiore sarà il destino dell’incauto visitatore avversario, ovviamente a forte vantaggio delle vostre tasche. Completata la vostra fase toccherà al giocatore successivo e così via fino a quando non manderete sul lastrico tutti quanti (fortunatamente è possibile salvare la partita per proseguirla in un secondo momento).

Chi non gioca in compagnia…
Non poteva esistere una riproduzione del Monopoly senza una vera e propria modalità multiplayer. Fortunatamente anche in questo caso il gioco della EA compie il suo dovere in quanto potrete scegliere se giocare insieme ad un massimo di altri tre amici, potendo anche selezionare la presenza o meno di personaggi comandati dalla CPU. Uno dei problemi tuttavia è la lentezza delle fasi che, come nella versione reale, sono molto elaborate e quindi farete meglio a limitare le vostre partite agli amici in modo da evitare i tempi morti che purtroppo non potrete saltare. Per chi non ritenesse abbastanza divertente la versione classica del Monopoly è presente fin dalla prima partita una versione denominata Richest, la quale contiene numerose tavole per altrettante modalità di gioco.
Ogni tabellone presenta delle proprie regole tra le quali la durata stessa della partita in modo da rendere un break con amici sicuramente più veloce. Purtroppo proprio in questa versione il gioco non riesce a compiere il proprio volere in quanto, cercando di porsi su un piano più vicino ad un Mario Party che ad un semplice gioco da tavolo, vengono introdotti dei piccoli minigiochi in ogni fase, che purtroppo risultano fin troppo elementari ed allo stesso tempo frustranti. In questi piccoli intermezzi, che potranno anche essere selezionati attraverso il menu principale, non dovrete fare altro che muovere in maniera ripetitiva il vostro Wii Remote cercando di raggiungere per primi l’arrivo in varie modalità di gare. Il controllo in questa modalità purtroppo non è molto accurato e più che altro vi troverete a vincere o perdere senza neanche capire come. Ogni partita inoltre vi permetterà di sbloccare determinate zone in quello che si presenta come il vostro passaporto e che vi consente successivamente di sbloccare i vari contenuti extra del titolo. Per nostra sfortuna manca una modalità online, che avrebbe potuto incrementare il fattore giocabilità di molto andando a modificare la valutazione complessiva.

Attenti a non rovinare il tabellone
Dal punto di vista tecnico Monopoly non presenta ovviamente obiettivi difficili da raggiungere e nel complesso potremo anche essere soddisfatti dalla realizzazione che presenta elementi 3D funzionali e che, in generale, comprende varie ambientazioni come sottofondo al vostro tabellone. In ogni movimento sarete accompagnati da Mr.Monopoly che, in maniera molto simpatica, è presente in ogni fase della partita. Il controllo, minigiochi a parte, è semplice ed intuitivo e molto simpatici sono i vari effetti sonori che verranno emessi dal vostro Wii Remote anche in corrispondenza dell’inizio del vostro turno. In base alla pedina scelta infatti varierà il suono e potrete ad esempio udire le sirene di una nave come l’incalzare di un treno. Le musiche di sottofondo sono discrete e comunque non risultano ripetitive. Peccato per la mancanza dell’online in quanto gran parte dell’essenza di questo gioco viene a mancare se non si è in compagnia di almeno altri due amici, cosa non sempre possibile nella propria casa. Tirando le somme si tratta di un prodotto atipico e lontano dai caotici standard attuali, che forse sarebbe stato il caso di supportare con un prezzo budget, venendo incontro a coloro che desiderano provarne l'esperienza, seppur infinitamente meno coinvolgente rispetto alla controparte reale.
Recensione Videogioco MONOPOLY scritta da MELKOR Monopoly riesce nel proprio intento fino a quando non prova a spingersi dove non dovrebbe. Se la versione base è totalmente identica a quella reale, sia i minigiochi che le altre modalità sono un mediocre tentativo di incrementare la giocabilità di quella che dovrebbe semplicemente essere una partita ad un gioco da tavolo. La mancanza dell'online non può che penalizzare quasi totalmente il voto finale in quanto sarebbe bastato veramente poco per implementarla andando ad aggiungere un elemento di longevità molto più consistente. Peccato inoltre per qualche tempo morto durante le fasi della CPU. Un titolo assai limitato e decisamente inferiore a molti party game già presenti su Wii.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.