Recensione di International Karate +

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Costo:

     500 Wii Points
- Sfide da tre combattenti
- Struttura migliorata
- Rappresenta un pezzo di storia
- Risente del fattore tempo
- Collisioni non sempre precise
- Poco coinvolgente
A cura di (Melkor) del
International Karate è stato uno dei capisaldi del genere picchiaduro ed il successo che generò porto ben presto allo sviluppo di un seguito. Ecco quindi a breve distanza arrivare International Karate +, gioco che andò a migliorare una struttura già di effetto, considerando il periodo di uscita ed il livello tecnico di quegli anni. Rispettando l’ordine temporale originario la Virtual Console di casa Nintendo dopo neanche un mese dalla pubblicazione del primo episodio accontenta tutti i fan della serie con questo titolo facendoci nuovamente compiere un vero e proprio salto nel passato.

Tutto in un "+"
International Karate + come detto in precedenza non differisce notevolmente per struttura dal primo capitolo, ma va ad implementare alcune caratteristiche interessanti che lo portano alcuni livelli sopra il suo predecessore. Innanzitutto le sfide che andrete ad affrontare non vi vedranno solamente faccia a faccia con un solo combattente, ma addirittura con due sullo stesso ring. Purtroppo i giocatori “umani” possono essere al massimo due e questo porta alla presenza minima di uno sfidante comandato dalla CPU. Anche il numero di mosse possibili venne migliorato ed infatti questa volta potrete contare su ben sedici differenti colpi i quali potranno essere sferrati verso lo stomaco, la testa, le gambe o i piedi. Raggiungere i sei punti ed aggiudicarsi il match sarà quindi una impresa più difficoltosa per chi fosse abituato al sistema del primo episodio e tutto questo va ad aggiungere un buon livello di profondità alla struttura. Come sempre i combattimenti saranno a tempo e dopo alcune sfide avrete accesso ad un livello bonus che vi vedrà dover respingere una serie di sfere colorate semplicemente variando la posizione del vostro karateka ed in questo mondo guadagnerete una ingente quantità di punti extra. Tutti questi piccoli cambiamenti rendono il complesso divertente e più strutturato anche se l’aspetto grafico ed il controllo risentono inevitabilmente del trascorrere degli anni.

La dura legge del tempo
Come dal punto di vista della giocabilità, anche grafica e sonoro vennero al tempo stesso migliorati con l’utilizzo di una palette di colori più variegata ed al tempo stesso mediante l’aggiunta di qualche dettaglio maggiore sullo schermo. Purtroppo, dal punto di vista del controllo, il Commodore 64 risente come sempre dell’esistenza di un solo pulsante e quindi all’aumentare dei colpi possibili corrisponde un incremento della difficoltà nell’effettuare la mossa giusta al momento giusto mediante il movimento del D Pad. Come sempre, infatti, l’emulazione fatta dalla Nintendo è perfetta in ogni aspetto e di conseguenza sono stati riprodotti tutti i lati positivi e negativi del titolo. Come nel primo capitolo anche in questo episodio della saga il massimo si raggiunge giocando assieme ad un amico e la presenza allo stesso tempo della CPU rende il livello di sfida più acceso. Tra i difetti presenti vi è da segnalare il sistema di collisioni non sempre preciso ed infatti, alcune volte, mettere a segno un colpo alla testa sarà una impresa più che ardua. Il sistema di controllo scelto per la Virtual Console Nintendo è formato dalla possibilità di utilizzare il Wii Remote in posizione orizzontale, il Classic Controller oppure il joypad del GameCube. Il prezzo è quello di tutti i titoli per Commodore 64 ed infatti per poter accedere al titolo dovrete utilizzare 500 Wii Points.
Recensione Videogioco INTERNATIONAL KARATE + scritta da MELKOR Chi ha amato il primo episodio non potrà lasciarsi sfuggire International Karate +, titolo che rappresenta una vera e propria evoluzione sia a livello strutturale che grafico, rappresentando di fatto un ulteriore passo in avanti nella storia videoludica. Ovviamente chi non apprezza il sistema di controllo datato, oppure non riesce proprio a osservare una grafica comunque di vecchio stampo farà meglio a conservare i Wii Points per qualcos’altro. In un panorama videoludico ben affollato da picchiaduro di qualità, fortunatamente, ogni nostalgico troverà pane per i propri denti.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.