Recensione di Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Square
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1
  • Costo:

     900 Wii Points
  • Data uscita:

     9 marzo 1996 SNES (JAP) - 22 agosto 2008 Virtual Console
- Un grande classico finalmente in Europa
- Graficamente eccellente
- Ottima emulazione
- Uno dei migliori titoli disponibili su SNES...
- ...ed anche su Wii
- Solito euro in più...
- Dialoghi in inglese
- Non piacerà a chi non ama il genere
A cura di (Mauro.Cat) del
Non sono più tuo amico
Quando Nintendo annunciò al mondo l’esistenza di un canale che dava la possibilità di ripescare direttamente dal passato videoludico di Nintendo, e non solo, molti capolavori considerati ormai perduti, certamente parecchi utenti avranno ripensato all’enorme quantità di RPG di grande valore pubblicati ai tempi del Super NES. Uno dei titoli più attesi, frequentemente nominato nei forum, era proprio quello stravagante gioco di ruolo nato dall’unione delle forze di Square e Nintendo intitolato Super Mario RPG.
Spesso nella recensioni per Virtual Console ci siamo dilungati nel tentativo di illustrare, soprattutto ai più giovani, quale fosse il contesto storico e commerciale dei titoli più importanti. Nel caso del capolavoro in questione l’inquadramento storico ha un valore ancora maggiore.
Square ha contribuito in maniera talvolta impressionante al successo del Super Nintendo lanciando una serie di titoli che sono divenuti in breve tempo un vero e proprio punto di riferimento nel genere dei giochi di ruolo. Chrono Trigger, che presto vedrà un remake su Nintendo DS, e Secret of Mana, solo per citarne alcuni e tralasciando gli ottimi episodi di Final Fantasy, erano e sono tuttora nell’Olimpo dei migliori GDR di sempre. Gli idilliaci rapporti tra Nintendo e Square sono culminati nello sviluppo e nel lancio, era il marzo 1996, di Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars.
Questo titolo è un solido gioco di ruolo di stampo classico inserito in un contesto “mariesco”.
Mario RPG ottimo e ben accolto in patria, fu il gioco più venduto in Giappone nell'anno, rappresentò per lungo tempo il canto del cigno nella collaborazione tra le due software house.
La scelta di Nintendo di insistere sul supporto a cartuccia, e la conseguente limitazione della memoria dei giochi per N64, mal si sposava con i sempre più complessi titoli Square. Il passaggio di FFVII alla neonata console Sony, una certa Playstation, segnò la rottura definitiva dei rapporti.

L’Europa è in ritardo
Queste situazioni di fatto bloccarono la conversione del titolo in Europa, che come sempre era il fanalino di coda nelle conversioni Square, e per questo LOTSS divenne per i giocatori europei un sogno irraggiungibile. Il titolo, tra l’altro, faticava a funzionare sui nostri Super NES anche con i più diffusi adattatori e questo rese Mario RPG ancor più desiderato.
Per fortuna dopo alcuni anni la situazione è in parte mutata; Square si è fusa con Enix e poco per volta sono cominciati a ricomparire titoli di questa casa sulle console Nintendo.
Ora e con dodici anni di ritardo grazie all’Hanabi Festival ed al Nintendo Wii possiamo, ormai bambini cresciuti, mettere le mani su questo interessante Gioco di Ruolo.
Mario RPG differisce stilisticamente dalle successive incarnazioni “Paper”, ma al tempo stesso presenta alcune caratteristiche che si ritroveranno negli episodi successivi.
Questo titolo, pur essendo più abbordabile di un Chrono Trigger, è senza dubbio più ostico dei vari Paper Mario e presenta gli schemi classici del genere senza concedere molti sconti ai meno esperti.
La trama parte dal classico rapimento di Peach e si sviluppa in maniera abbastanza interessante. Mario incontra molti amici e compagni di avventura, a volte noti altre no, e segue un percorso guidato ma sempre ricco di spunti interessanti e di piccole gradevoli variazioni sul tema.
L’emulazione della Virtual Console è assolutamente impeccabile e, nonostante i tasti siano ottimizzati solo per il Classic Controller, anche l’utilizzo del Game Cube controller non presenta particolari difficoltà. Il titolo costa 900 Wii Points, ma in questo caso l’euro in più lo spendiamo più volentieri.

3D sul Super Nes
Il primo impatto con il gioco non è ottimale. Graficamente, per quanto eccellente per i canoni di allora, il tutto risulta inizialmente un po’ scialbo e specialmente lo sprite principale non convince del tutto. Proseguendo nell'avventura invece, non possiamo che osservare ammirati l’ottimo lavoro svolto dai grafici. La visuale isometrica ed un buon effetto tridimensionale svolgono egregiamente il compito rendendo questo RPG uno dei titoli per SNES più pregevoli a livello tecnico.
Gli effetti sonori, evidentemente superati, riescono comunque a tenerci incollati al video ed a garantire quel coinvolgimento necessario in un titolo di questo genere.
I veri punti di forza sono quelli legati alla giocabilità vera a propria. LOTSS funziona alla grande e, nonostante alcuni rari cali di ritmo, la lunga avventura vola via senza mai stancare. Il titolo, come accennavo in precedenza, non ammette sconti ed i mondi da esplorare talvolta sono costruiti con una giusta dose di “crudeltà” da parte dei programmatori. Dimenticatevi le scampagnate dell’ultimo e divertente Paper Mario; qui bisogna affilare gli artigli e fare moltissima attenzione ai particolari.
I combattimenti si svolgono a turni, il party è composto da tre personaggi, ma i nemici sono visibili su schermo e non esistono scontri casuali. In questo modo è possibile, nella maggior parte dei casi, decidere se affrontare o meno i nemici. Ovviamente tutti i canoni dei GDR sono rispettati, per cui è necessario eliminare parte degli avversari sparsi per le ambientazioni allo scopo di acquistare esperienza e denaro. Salendo di livello il giocatore può scegliere come capitalizzare l’esperienza ottenuta (come nei vari Paper Mario o in Superstar Saga). Esistono ovviamente i bonus, gli item, le mosse speciali ed una infinità di armi ed armature (meno però di quelle a cui ci ha abituato Square).
La varietà è ottima ed in alcuni piccoli momenti ci viene richiesta anche una discreta abilità nel salto (si parla di Mario del resto…). Come sempre è necessario visitare villaggi, dialogare con gli abitanti (in inglese) e capire come e dove muoversi. L’avventura è piuttosto guidata, e molto longeva, ma lascia anche un discreto spazio per agire.
Super Mario RPG è un solido, classico ed eccellente gioco di ruolo ed uno dei migliori prodotti mai pubblicati per Super Nintendo. Ottimo sotto ogni punto di vista, non fatevelo sfuggire.
Recensione Videogioco SUPER MARIO RPG: LEGEND OF THE SEVEN STARS scritta da MAURO.CAT Super Mario RPG è un classico gioco di ruolo calato nel mondo dell’idraulico di Nintendo. Le meccaniche di gioco Square sono meno addolcite rispetto ai successivi GDR in versione Paper Mario pubblicati per Wii, GC e N64. Se amate il genere tenete in seria considerazione questo titolo che, grazie anche ad un aspetto ancora oggi più che dignitoso, vi coinvolgerà in un’avventura assolutamente fantastica e garbata ricca di momenti ironici e di fasi che vi metteranno davvero alla prova.
Il valore storico del titolo è notevole, ma anche il valore effettivo. Legend of the Seven Stars è un gran titolo, intelligente, curato e maestoso, un vero capolavoro senza tempo. Occuperà sul vostro Wii solo sessantaquattro blocchi di memoria e vi costerà soltanto nove euro. Non scaricatelo solo se odiate i GDR o quel baffuto ed onnipresente Mario. Questo è uno dei migliori titoli disponibili attualmente su Virtual Console.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.