Anteprima di Pimp My Ride

Copertina Videogioco PMR
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Activision
  • Data uscita:

     16 Marzo 2007
A cura di (Melkor) del
In America vi sono mode e tendenze delle quali noi siamo totalmente all’oscuro. Alcune volte qualcosa arriva in Europa, ma nella maggior parte dei casi vi è un fattore di ritardo notevole. L’unica rete televisiva che ci offre una prospettiva diversa rispetto ai canali nostrani è MTV e molte volte, tramite questo canale dedicato da sempre ai giovani, veniamo a conoscenza di programmi televisivi che in altro modo sarebbero passati inosservati. Pimp My Ride è uno di questi ed il successo che questa trasmissione ha generato non poteva non passare per il mondo dei videogiochi. Ecco a voi Pimp My Ride per Nintendo Wii.

Evviva il modding
Per raccontare in modo accurato quello che sarà il gioco è obbligatorio descrivere innanzitutto cosa avviene nella trasmissione di MTV. Un gruppo di folli elementi capeggiati dal rapper americano Xzibit recupera delle macchine destinate oramai allo sfascio e tramite una azione mirata di modding crea dei veri e propri capolavori, con il ringraziamento dei proprietari stupiti. Ovviamente si tratta di capolavori per l’America in quanto camminare con un pick up dotato di decine di schermi LCD o di impianti stereo all’ultimo grido (per non parlare di tavoli da biliardo interni) dalle nostre parti porterebbe probabilmente ad essere presi per pazzi e arischiare conseguenze ben peggiori. La versione Wii di Pimp My Ride racchiude in maniera molto generica tutte le fasi del programma televisivo, cercando di aggiungere modalità di gioco delle quali probabilmente avremmo fatto tranquillamente a meno. Inizialmente dovrete infatti recuperare i soldi per le varie attrezzature e per fare ciò non dovrete fare altro che prendere la vostra autovettura ed andare a schiantarla contro più auto possibili in modo da essere premiati in base alla dinamica dell’incidente.
In un ambiente simile ad un piccolo Crazy Taxy avrete a disposizione anche delle piccole missioni alquanto folli che vi aiuteranno nel vostro intento. Alla fine si tratterà di brevi minigiochi dove l’obiettivo sarà quello di premere il pulsante giusto al momento giusto e dopo aver raccolto la cifra desiderata potrete passare alla fase di acquisto. Tramite un'ulteriore serie di minigiochi potrete accedere a vari pezzi da poter poi aggiungere alla vostra auto standard. Finita la fase di montaggio il tutto ricomincia di nuovo andando avanti fino alla conclusione delle missioni. Sicuramente niente di eccitante a meno che non siate dei patiti dei motori ruggenti in pieno stile americano.

La furia di Xzibit
Il problema di Pimm My Ride, oltre alla giocabilità banale e ripetitiva, potrebbe risultare proprio la realizzazione tecnica. Le macchine e gli ambienti visti fino ad oggi sono in stile decisamente datato ed i movimenti sembrano fin troppo artificiali. Dalle immagini rilasciate le texture delle macchine così come quelle degli ambienti sembrano più che banali e pare che vi sia veramente molto da lavorare per rendere il titolo almeno sufficiente. Anche nelle fasi di dialogo ad oggi è possibile notare imperfezioni a tratti grossolane, quali personaggi che non muovono neanche le labbra facendo sembrare il tutto veramente superficiale. La componente distruttiva al fine di reperire i soldi è approssimativa e presenta numerosi problemi di controllo e di collisione. Ci sentiamo di prevedere che le potenzialità del Wii non verranno assolutamente sfruttate a dovere e questo non può che essere una sconfitta annunciata per un titolo dedicato a tale console. Unico fattore positivo è il comparto sonoro che comprende tutte le opere del rapper Xzibit e che potrà fare la felicità per molti suoi patiti (sempre che in Italia ce ne siano). La presenza di alcuni minigiochi potrebbe risultare piacevole, tuttavia si tratta di eventi che rispecchiano lo stile del programma e che in Italia non comunicheranno assolutamente niente di eccellente. Non vi sono inoltre da segnalare modalità multiplayer o quantomeno funzionalità online. Salvo miracoli ci troveremo dinanzi ad un titolo che ad oggi lascia davvero poco spazio all'ottimismo e che in pratica potrebbe risultare totalmente fuori luogo se inserito nel contesto del mercato italiano.

Considerazioni finali
Pimp My Ride potrebbe tranquillamente essere non considerato all’uscita da gran parte dell’utenza Wii in attesa di giochi validi e originali. Se siete fan di Xzibit o se la sera prima di andare a letto salutate la vostra macchina invece che la vostra ragazza allora potrete essere interessati dal titolo, ovviamente sperando che lo stesso venga venduto ad un prezzo ridotto. In caso negativo… meglio se vi limiterete a vedere la trasmissione in tv in quanto titoli del genere non fanno altro che andare ad impoverire il parco giochi del Nintendo Wii. Confidiamo che le nostre perplessità vengano smentite da una realizzazione che superi l'attuale livello di sviluppo, ma questo lo scopriremo solo al termine dell'estate.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.