Recensione di Fishing Master

Copertina Videogioco Fishing Master
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Simulazione
  • Data uscita:

     1° trimestre 2008
- Gameplay immediato...
- Numerose specie di pesci da ammirare
- Discreto uso di Wii Remote e Nunchuk
- ...ma poi subentra il nulla più assoluto
- Tecnicamente mediocre
- Idee mal sfruttate
Loading the player ...
A cura di (Star Platinum) del
Il mondo della pesca è da sempre considerato uno dei più affascinanti (oltre che di nicchia) all'interno di un mercato videoludico da sempre contraddistinto da rapporti di forza ben definiti e che negli ultimi anni ha visto sempre più prendere piede ad alcuni generi a discapito di altri, ormai quasi scomparsi. Le possibilità fornite da Nintendo grazie al Wii hanno però permesso di riciclare alcuni vecchi titoli arcade e soprattutto di svilupparne di nuovi, applicando idee sulla carta interessanti all'innovativo sistema di controllo di cui la console dispone. Non basta una buona esca però per far abboccare il giocatore esperto...

Pesci piccoli in un mare di squali
La trama che fa da cornice al gioco risulta molto semplice e lineare, mostrando subito una complessità praticamente inesistente oltre che una struttura pensata per coinvolgere più persone possibili, senza considerare però i gusti e le esigenze che potrebbero avere giocatori di una certa età, desiderosi di lanciarsi in sfide ben più impegnative all'interno di titoli dotati di un buon grado di profondità e, come in questo caso specifico, di un livello simulativo almeno sufficiente.
Nei panni di un giovane ed inesperto pescatore, guidati unicamente dalla vostra passione per questo sport e spronati a partecipare a numerose competizioni dal vostro caro nonno, inizierete confrontandovi con sfide ed avversari abbordabili per poi lanciarvi in competizioni sempre più paticolari, in cui anche i pesci diverranno vostri acerrimi nemici e dove il minimo errore vi costerà molto caro.
Progredire ottenendo buoni risultati vi permette ovviamente di migliorare non soltanto le caratteristiche personali del vostro alter ego virtuale, ma anche e sprattutto di perfezionare il vostro stile e di ottenere di pari passo strumenti migliori che vi aiuteranno a rendere ogni battuta di pesca leggermente più tecnica e inizialmente divertente. Ci teniamo a sottolineare inizialmente perché come avremo modo di approfondire a breve, i motivi per rallegrarsi sono davvero minimi e risulteranno spazzati via da un'ondata di difetti difficilmente arginabile anche dal più paziente dei gamers.

L'insostenibile peso del Wii Remote
Fishing Master, alla pari di altri giochi del genere proposti per Nintendo Wii, propone un sistema di controllo solo in apparenza realmente efficace. La possibilità di poter gestire quasi interamente la fase di lancio e recupero dei pesci attraverso l'utilizzo di Wii Remote e Nunchuk si dimostra infatti poco approfondita e non sempre corrispondente ad una convincente simulazione dei movimenti, decretando in breve tempo un approccio impreciso nella risposta ai comandi. Una volta che avrete preso la mano con le poche fuzioni e azioni realmente utili, il tutto si ridurrà ad una serie di gare da disputare cercando di ottenere il massimo dei risultati possibili per incrementare le proprie abilità, fino ad arrivare a quelle successive e così via fino alla fine del gioco.
La possibilità di disputare una sorta di torneo mascherato da una sessione multiplayer fino a quattro giocatori, sulla carta sarebbe anche divertente, ma all'atto pratico si basa maggiormente sul fattore fortuna che non su vere e proprie abilità richieste, trasformando il tutto in una modalità priva di quel senso di sfida che sarebbe lecito attendersi da un prodotto del genere e che invece è quasi interamente mancante da questo punto di vista. Peccato perchè la modalità in singolo dispone invece di numerose competizioni, seppur molto simili tra loro, senza dimenticare di una sorta di enciclopedia virtuale in grado di fornire utili spiegazioni sulle decine di pesci presenti. La meccanica però, molto superficiale, appare decisamente datata e non ci si spiega come mai un prodotto così superficiale in termini di contenuti sia venduto ad un prezzo pieno rispetto alla versione Usa, ingiustificato ed a tratti anche irritante per l'utente medio.

Tecnica alla deriva
Come se il non perfetto gameplay non fosse già sufficiente a sconsigliare l'acquisto di questo titolo da parte di qualsiasi appassionato di videogames che si rispetti, a peggiore ulteriormente la situazione ci pensa un comparto tecnico decisamente sottotono e mal realizzato. A livello grafico il gioco risulta elementare e molto lontano dagli standard visti su Wii, risultando inoltre poco simpatico rispetto ad altri prodotti che basavano la loro fortuna (o sfrotuna) su un character design dall'aspetto accattivante e colorato. I personaggi presenti nel corso dell'intera avventura, ad eccezione del vostro caro nonno virtuale, saranno ben pochi e in generale sia le animazioni che le strutture poligonali inserite rasentano il ridicolo e sono gestite da un motore poligonale che a fatica riesce a gestire una mole di lavoro per certi versi ridicola.
Discorso analogo per il sonoro, anonimo nel complesso e che non riesce a fornire nemmeno il più piccolo contributo atto a migliorare una situazione già presantemente compromessa.
Nel complesso, anche dopo un'attenta analisi, non vi è davvero nulla che si potrebbe salvare all'interno del gioco, a causa dei tanti e troppi difetti a livello di programmazione e struttura, che per certi versi si potrebbero definire addirittura incomplete e mancanti di elementi portanti. Se proprio siete appassionati di pesca risparmiate per qualcosa di meglio, altrimenti siate pronti ad affondare con tutta la barca.
Recensione Videogioco FISHING MASTER scritta da STAR PLATINUM Fishing Master non offre davvero nulla d'interessante né a livello di gameplay né per realizzazione tecnica. Il supporto al controller del Wii è sufficiente ma lontano da risultati visti in numerose altre produzioni di questo stesso genere e l'azione tremendamente ripetitiva sottolinea come il lavoro in fase di programmazione sia stato svolto davvero in modo superficiale, senza badare a rendere l'esperienza di gioco piacevole ma puntando tutto su un approccio user friendly che però risulta ingannevolmente lontano dall'offrire un divertimento adatto a tutti, mentre invece appare sicuramente in grado di mettere d'accordo ogni utente circa la scarsa qualità del gioco in questione, decisamente indegno di far parte della ludoteca Wii.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.