Recensione di Actionloop Twist

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Mitchell
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 4
  • Costo:

     1000 Wii points
- Gameplay ottimo
- Altissima rigiocabilità
- Multiplayer ben sviluppato...
- Tantissime modalità
- Tecnicamente povero
- Su internet è gratis
- ... ma piuttosto caotico
A cura di (AP) del
Nell’universo videoludico odierno produrre un puzzle game è una scommessa con ben poche possibilità di riuscita. Essendo sommersi da prodotti che macinano poligoni e che hanno costi di produzioni esorbitanti, questa categoria che tende a colpire più per la giocabilità che per la grafica spesso essenziale, viene penalizzata da scarse vendite nonostante magari trovi il plauso della critica. WiiWare si è sempre dichiarato aperto a progetti più semplici, ma non per questo meno divertenti. Così facendo ha attirato su di se diversi progetti inerenti proprio i puzzle game che, grazie al prezzo contenuto e alla comodità di poterli scaricare direttamente da casa, sembrano aver trovato la loro console ideale. Proprio per questo, a breve distanza dal poco innovativo Dr. Mario arriva Actionloop Twist, riproposizione del brand dopo il divertente rompicapo uscito più di un anno fa su Nintendo Ds e fortemente ispirato a Zuma, classico gioco in flash giocabile su internet.

Un gran girar di biglie
Actionloop Twist si presenta su Wii con la stessa meccanica che fu della sua versione portatile. Normalmente avrete una rotaia fatta a forma di vortice con due estremità: dalla prima uscirà un serpentone di biglie colorate tutte unite tra loro, dall’altra ci sarà un buco nella quale le sfere non dovranno mai arrivare pena il Game Over. Per impedire che ciò avvenga avrete una postazione fissa nella quale sarà presente il vostro Mii a bordo di un cannone. Da qui potrete sparare le vostre palline (un po’ come facevate con Puzzle Bubble) contro quelle che compongono la fila in movimento. Allineandone tre o più queste esploderanno, ma se alle estremità delle sfere eliminate ci saranno almeno due elementi dello stesso colore, questi si attrarranno magneticamente e traineranno indietro tutte le altre. Questo sistema, oltre a dare il nome al gioco in versione americana (in USA si chiama Magnetica Twist) permette di effettuare delle soddisfacenti combo che possono velocizzare ancor di più l’eliminazione di eventuali biglie vicino al bordo. Nel caso il meccanismo vi possa sembrare complesso non preoccupatevi poiché sarà presente un esauriente tutorial che spiegherà dettagliatamente lo svolgersi del gioco. Per muovere il vostro cannone dovrete ruotare il Wii Remote e per sparare dovrete premere il tasto A. Siccome in molte occasioni potreste aver bisogno di lanciare una pallina oltre una riga o a distanza rispetto al cannone usato da un secondo giocatore, potrete usare una sorta di pallonetto. Tenendo premuto il tasto A vedrete comparire un mirino che si allontanerà sempre più nella direzione in cui sarete rivolti. Questo indica il punto di atterraggio del vostro colpo e con un po’ di tempismo e allenamento la mossa vi risulterà parecchio utile, specie in multiplayer.
Per fortuna non sembra soffrire della scarsa implementazione di idee nuove rispetto al (recente) passato, come invece ha fatto Dr. Mario. Nonostante la mancanza di una qualunque modalità online, la varietà delle soluzioni proposte, insieme ad un multiplayer a quattro giocatori piuttosto esilarante, fanno dimenticare abbastanza presto questa carenza.
Le modalità a giocatore singolo sono:

Allenamento: si gioca su una classica rotaia a spirale e si cerca di sopravvivere fino a che non si vede il razzo che spinge le palline. Colpendolo lo si distrugge e si passa al livello successivo e si ricomincia con il campo di gioco totalmente sgombro.

Duetto: molto simile ad Allenamento ma si gioca insieme ad un secondo personaggio che può essere un vostro amico oppure un bot guidato dalla CPU.

Maratona: si possono scegliere tra tre rotaie più lunghe o più corte in base ai loro livelli di difficoltà. Simile all’Allenamento se non fosse che una volta arrivati a fine livello e distrutto il razzo, il campo da gioco rimane pieno delle biglie non eliminate e la fila si muove più rapidamente. Se fossimo in un picchiaduro questa modalità si chiamerebbe “Survival”.

Missioni: all’inizio dello stage ci viene dato un compito, per esempio distruggere cento sfere in sessanta secondi, quindi si deve cercare di soddisfare quel requisito. Se ci si riesce si può scegliere lo stage successivo attraverso un menu a bivi che propongono sfide sempre più difficili.

Per quanto riguarda la modalità multiplayer invece possiamo decidere di far partecipare fino a quattro giocatori e scegliere se farli competere o cooperare.
Nel primo caso si gioca in squadre di massimo due persone e si ha a disposizione:

Battaglia a suon di blocchi: prima si sceglie il percorso, poi facendo combo ed eliminando sfere si mandano delle biglie pericolosissime all’avversario. Se si riesce ad isolare queste sfere togliendo le biglie “buone” che hanno accanto, queste svaniscono, ma se vengono colpite si regala la vittoria agli avversari.

Lancia il razzo: qui vi è un razzo che accelera le biglie di una squadra. Quando questa riesce a colpirlo, invece di distruggerlo lo manda ad accelerare la fila degli avversari. Se la fila arriva in fondo si perde.

Elimina le gemme: avete un numero di sfere da eliminare e lo dovete fare prima dell’avversario.

Se invece decideste di cooperare avrete altre tre varianti:

Specialità di oggi: ogni volta viene scelta a caso una missione da farvi affrontare.

Spaccatutto: dovrete distruggere un numero complessivo di gemme prefissato.

Gocce di colore: Ogni giocatore potrà sparare solo un colore e questo sarà diverso da giocatore a giocatore. La collaborazione non è mai stata così importante.

Questa lunga lista dovrebbe farvi facilmente capire quanta cura è stata riposta in un prodotto all’apparenza semplice, ma dalle molte potenzialità per fortuna espresse a dovere tramite un controllo intuitivo e completo e uno stile di gioco che pur prendendo in prestito alcune idee da altri giochi, le riesce ad amalgamare bene risultando originale, fresco e adatto sia a partite veloci contro la CPU, sia a sfide all’ultima pallina contro i vostri amici. Non si tratta certo del miglior esempio di prodotto che vorremmo vedere su WiiWare, tuttavia qualitativamente parlando il lavoro svolto può dirsi piacevole e ben riuscito.
Recensione Videogioco ACTIONLOOP TWIST scritta da AP La varietà che Actionloop Twist mette in mostra, insieme alla semplicità del gameplay formano una combinazione davvero riuscita. Sebbene il design sia molto semplice, il concept di gioco lascia ampi spazi a strategie personali e a partite sempre diverse. Il multiplayer rappresenta la ciliegina sulla torta, grazie alla sua flessibilità e alla possibilità di coinvolgere immediatamente ogni tipo di utente. Se poi avete amato la versione per Ds non avete scuse.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.