Recensione di Dr. Mario & Sterminavirus

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Nintendo
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 2 (Multiplayer online)
  • Costo:

     1000 Wii Points
  • Data uscita:

     20 Maggio 2008
- Divertente ed immediato
- Adattissimo a partite mordi e fuggi
- Buon supporto online
- Novità quasi nulle
- Tecnicamente povero
A cura di (AP) del
Da quando il mondo fu travolto dal fenomeno Tetris, i puzzle game cominciarono a proliferare e a proporre varianti diverse per far cadere dall'alto mattoncini colorati e simili. Nintendo non si lasciò scappare l'occasione e, nel 1990, appena un anno dopo l'uscita del gioco inventato da Aleksej Pažitnov, fece uscire sul mercato un titolo analogo e, per attirare più persone possibili, decise di far laureare in medicina il suo personaggio più famoso e di chiamare questo suo esperimento Dr. Mario. Il successo non tardò ad arrivare e, anche grazie ad una giocabilità semplice e immediata, il tentativo di proporre un buon diversivo si potè definire riuscito. Curiosa la preoccupazione dei media che dichiararono il gioco pericoloso poichè avrebbe indotto l'utente a giocare con le pillole anche nella vita reale.

Scusi dottore: va tutto bene?
Quello che vi troverete davanti una volta scaricati i 103 blocchi che compongono il software è un gioco dal gameplay identico all'originale che, ci teniamo a precisarlo, ha ben diciotto anni sul groppone. Per sua fortuna la bontà dell'idea originale riesce ancora a divertire e a farci eliminare virus con le pillole che vi verranno lanciate dal noto protagonista Nintendo.
Qualche novità è stata comunque introdotta e, già dall'inizio, potrete scegliere se giocare il titolo originale o provare l'inedito Sterminavirus. In entrambi i casi lo scopo rimane lo stesso, ossia eliminare tutti i virus presenti nelle boccette. Questi buffi nemici si presentano con tre colori diversi: rosso, blu e giallo. Per eliminarli dovrete allineare verticalmente o orizzontalmente quattro blocchi dello stesso colore. Ogni pillola è infatti composta da due parti che enumerano tutte le combinazioni possibili tra questi tre colori formando una varietà di sei pillole diverse. Cercando di essere più chiari, se per esempio riuscirete ad impilare tre blocchi rossi sopra ad un virus rosso, questo scomparirà insieme ai tre blocchi restanti. Così, se doveste avere necessità di eliminare una pillola blu finita per errore su un virus giallo, lo fareste componendo una fila con altri due blocchi blu per poi dedicarvi alla distruzione del nemico giallo attraverso tre segmenti dello stesso colore.
Nella modalità originale muoverete le pillole in caduta libera attraverso il Wii Remote messo in orizzontale e le ruoterete con i tasti 1 e 2. Potrete scegliere il livello di difficoltà che va da zero a venti (aumenterà il numero di virus da eliminare e di conseguenza l'altezza della pila) e la velocità di caduta. Una piccola novità in questo campo è l'introduzione della nuova modalità Flash in cui per vincere occorrerà eliminare i virus che lampeggiano. Presentandosi come l'unica nuova variante alla classica formula del gioco originale, la sensazione che si potesse fare di più è davvero molto marcata.
Nella modalità Sterminavirus invece dovrete puntare la pillola da muovere con il telecomando Wii e spostarla dove ritenete più giusto posizionarla. A questa variante possono partecipare fino a quattro giocatori che coopereranno tra loro per ripulire il livello. Purtroppo, però, la confusione che si verrà a creare sarà tale che rimpiangerete le vostre tranquille partite in solitario.

Colori di un grande passato
Nonostante la grafica sia un po' più curata ed aggiornata alla console su cui gira (simpatico l'uso dei Mii durante il gioco), Dr. Mario rimane quello che era diciotto anni fa, né più né meno. La più grande novità è da ricercarsi nel comparto multiplayer poichè ora oltre a potersi sfidare attraverso lo split screen, vi è concessa la possibilità di giocare online con sconosciuti o con conoscenti attraverso il solito codice amico. Purtroppo anche in questo caso si notano delle limitazioni poiché il gioco attraverso la WiFi Connection è disponibile solo in modalità classica, lasciando totalmente fuori la parte inerente a Sterminavirus e alla nuova modalità Flash. Nonostante questo le partite si svolgono benissimo e senza particolari lag o disconnessioni. Piuttosto veloce e senza inutili attese la ricerca dello sfidante.
Recensione Videogioco DR. MARIO & STERMINAVIRUS scritta da AP Purtroppo il più grande difetto di questa versione per WiiWare di Dr. Mario è il continuo senso di incompiutezza che pervade un qualunque giocatore che abbia già sperimentato il gameplay del titolo in una delle sue incarnazioni precedenti. Non è stata apportata nessuna operazione di svecchiamento e nonostante il prezzo non sia altissimo, ci si aspettava tutti qualcosa di più da un puzzle game con questo nome. La modalità online è l'unico vero motivo per acquistare questa "nuova" versione. Se non avete mai provato il titolo Nintendo compratelo pure, ma non aspettatevi nulla di rivoluzionario, altrimenti riflettete bene sull'acquisto poichè per quel prezzo si possono reperire prodotti ben superiori.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.