Recensione di A caccia di umani! Big Willy alla riscossa

Copertina Videogioco Big Willy
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Azione
  • Data uscita:

     Febbraio / 3 Marzo USA
- Discretamente divertente…
- Il doppiaggio italiano dei “Pali & Dispari” è eccellente
- Numerose sequenze ironiche
- …per i primi minuti
- Graficamente mediocre
- Sistema di controllo problematico
Loading the player ...
A cura di (Melkor) del
Alcuni giochi hanno come obiettivo non solo proporre una grafica nuova o strutture innovative, a volte il loro punto di forza è semplicemente il divertimento ed il risultato è intrattenere piacevolmente il giocatore durante le sessioni. Uno di questi è sicuramente A caccia di umani! Big Willy. Titolo parallelo alla famosa serie distribuita per PS2 ed XboX che si presenta in una versione inedita appositamente per il Nintendo Wii.

Attenti alle bombe atomiche
La trama di A caccia di umani! Big Willy segue quella dei due predecessori e vi vedrà impersonare un alieno arrivato sulla la Terra per moltiplicarsi… A causa di anni ed anni di guerre atomiche infatti la sua razza non può più riprodursi e per generare una prole ha bisogno di affidarsi all’inseminazione artificiale. Per nostra sfortuna gli esseri umani sono l’unica forma di vita compatibile a questo processo ed ecco che l’impossibile diviene realtà. Nel particolare gli eventi prenderanno una brutta piega quando, per una serie di sfortunate azioni, il ristorante aperto dallo zio di Crypto (è cosi’ che si chiama il vostro alter ego alieno) viene minacciato di chiusura per un piccolo problema... La scoperta dell’utilizzo dei corpi degli esperimenti umani fatti nel corso di anni come pietanza principale non è infatti vista di buon modo e quindi la voglia di distruggere gran parte della razza terrestre prende piede. Il tutto è ambientato negli anni settanta ed avrete a disposizione moltissimi modi per mettere a tacere la moltitudine di umani che vi si parerà contro. Che la guerra abbia inizio?!

Usare con cautela
Chiarita la vostra missione il quesito successivo è quello di valutare i mezzi a disposizione. Sotto questo punto di vista il gioco rende la fase di sterminio alquanto divertente puntando, oltre che su numerose armi devastanti, anche sulla propria astronave aliena nonché sul Big Willy. Potrete infatti prendere il controllo della mega insegna pubblicitaria del locale di vostro zio che grazie alle sue fattezze da “omino delle ciambelle” contribuirà notevolmente al vostro obiettivo. Tutta l’azione è contornata da una serie di battute e di eventi alquanto improbabili che rendono il tutto più che divertente. Dovrete infatti svolgere una serie di missioni al fine di proteggere la vostra razza e di garantirvi un futuro ed allo stesso tempo, quando non sarete presi dallo sterminio, dovrete evitare di dare troppo nell’occhio utilizzando i vostri due poteri alieli. Crypto infatti potrà usare sia la telepatia che il controllo mentale e se il primo vi servirà a spostare oggetti anche di grandi dimensioni sia per utilizzarli come arma che per avanzare nei livelli, il secondo sarà fondamentale quando vi troverete a camminare tra le persone in modo da non farvi notare. Per riuscire a comandare una mente inconsapevole dovrete inoltre affrontare un minigioco e starà alla vostra abilità di cecchino cercare di colpire determinate parti del cervello mediante l’utilizzo dell’ accoppiata Wii Remote - Nunchuk. Entrando nel particolare, la totalità del controllo è fedele ai canoni visti in numerosi giochi per la console nipponica ed infatti userete il puntatore della vostra arma per mirare allo schermo tramite l’IR del Wii Remote mentre per muovermi utilizzerete la levetta analogica del Nunchuk. Anche le fasi di volo hanno un controllo simile ma il Wii Remote è utilizzato in maniera semplice per gestire l’andamento verticale della vostra astronave. Le fasi in cui controllerete Big Willy seguiranno una struttura simile a quella base e l’unica variazione sarà l’impatto distruttivo che avrete nei confronti dei vostri nemici. Ogni cosa sembra essere studiata nei minimi particolari, ma proprio quando sembra tutto perfetto ecco la minaccia apparire da dietro un angolo…

Il buio oltre la collina
Una volta accurato che la trama è solida e che il divertimento è assicurato resta da analizzare se le idee sono state messe in pratica mediante una struttura all’altezza ed è proprio sotto questo aspetto che il titolo perde tutti i punti guadagnati. La grafica è di livello mediocre ed il Wii non riesce mai a superare i trenta frame nel corso dell’avventura. Le texture sono buone ma sicuramente non all’altezza di altri titoli mentre il comparto sonoro è sicuramente “particolare”. Nella versione italiana del gioco infatti le voci dei protagonisti sono state affidate alla coppia di comici “Pali & Dispari” e questo rende un tocco di originalità che nella versione inglese non è presente. Le battute ed i dialoghi risultano più di effetto anche se allo stesso tempo si allontanano dal’idea che gli sviluppatori volevano utilizzare. Qualche problema è presente anche nel sistema di controllo che a volte perde notevolmente di efficacia e risulta alquanto complesso diventando molto frustrante durante alcune azioni. Tutti questi difetti purtroppo rovinano un titolo che nel complesso poteva risultare più accurato e pur se a volte i divertenti sketch comici fanno dimenticare, una volta ritornati all’azione tutto torna come prima. Per quanto riguarda il fattore longevità il tutto è difficilmente rigiocabile mentre sicuramente migliore poteva essere la modalità multiplayer che viene limitata a pochissime missioni dalla durate complessiva di una trentina di minuti. Ci saranno sicuramente invasioni aliene migliori…
Recensione Videogioco A CACCIA DI UMANI! BIG WILLY ALLA RISCOSSA scritta da MELKOR A caccia di umani! Big Willy alla riscossa appare un prodotto interessante, ma troppo legato ad una struttura che sarebbe andata bene alcuni anni fa e che ora risulta troppo fragile rispetto alla concorrenza. Le numerose idee mal sfruttate dagli sviluppatori e in generale una realizzazione tecnica davvero penosa, da cui si salva soltanto il comparto sonoro, non fanno che accentuare il senso di frustrazione del giocatore, che in più di un’occasione si ritroverà ad agire nel modo corretto a causa del complesso e impreciso sistema di controllo, a tratti davvero ingestibile. Peccato, perché la storia è comunque ricca di spunti comici e in grado di strappare un sorriso in più d’una occasione, ma considerando anche il prezzo elevato cui questo titolo viene venduto nei negozi ne sconsigliamo caldamente l’acquisto in favore di prodotti ben più meritevoli e divertenti.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.