Recensione di NBA Live 08

Copertina Videogioco NBA
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sportivo
  • Data uscita:

     Settembre 2007
- Ottimo comparto sonoro
- Numerose licenze originali
- Graficamente mediocre
- Sistema di controllo fastidioso
- Poco coinvolgente
Loading the player ...
A cura di (Melkor) del
Il basket è uno sport che in Italia come nel resto del mondo conquista ed affascina sempre più persone grazie alle sue caratteristiche e come oramai è tradizione la EA ci dona la sua interpretazione in chiave videoludica di questa disciplina basata su strategia e velocità di azione. Purtroppo, se da un lato programmare per Nintendo Wii può essere alquanto stimolante grazie all’immenso potenziale che viene messo a disposizione degli sviluppatori, dall’altro può comunque dimostrarsi alquanto rischioso… soprattutto se non si riesce ad implementare un sistema di controllo all’altezza. Per quanto riguarda NBA Live 08 ci troviamo sicuramente all’interno del secondo caso, come avrete modo di leggere nelle righe che seguiranno.

Voglia di vincere?
La struttura di NBA Live è molto semplice ed il gioco di base presenta quattro differenti modalità oltre al classico match veloce. Nella modalità carriera dovrete scegliere la vostra squadra tra quelle del campionato NBA oltre a qualche nazionale e ad alcuni Dream Team, con l’unico obiettivo di guadagnare un posto nei play-off. Purtroppo una delle prime carenze che balza subito alla vista è la totale mancanza di una impostazione manageriale. Durante il campionato infatti vi vedrete semplicemente passare da una partita ad un’altra senza poter gestire il vostro team o acquistare giocatori e questo sicuramente priva il titolo di un importante componente. Ottima è invece la possibilità di affrontare la carriera anche assieme ad un amico in modo da rendere più divertente le partite.
Se al campionato preferite l’agonismo e la tensione di un torneo potrete decidere di affrontare questa sfida cercando di avanzare più possibile in partite ad eliminazione diretta ed inoltre il titolo EA presenta anche una modalità online che però è limitata a singoli match sprecando in questo modo la stabilità dei server che potrebbero essere sicuramente utilizzati in maniera più accurata. Infine, se volete semplicemente passare qualche minuto spensierato potrete selezionare i due minigiochi multiplayer presenti, i quali vi vedranno affrontare una gara di tiri liberi o una di schiacciate sotto gli occhi vigili di un gruppo di giudici pronti a valutare ogni vostra singola esecuzione. Riassumendo sicuramente le idee sotto questo di punto di vista ci sono ma allo stesso tempo dovevano essere maggiormente curate sotto alcuni aspetti in modo da rendere il tutto più longevo o quantomeno profondo.

Fallo di passi
Il difetto principale che affligge NBA Live 08 è rappresentato dal sistema di controllo scelto. La modalità base infatti prevede l’utilizzo del Wii Remote e del Nunchuk ma in pratica gran parte del lavoro di movimento durante le partite viene fatto automaticamente dall’IA del gioco. Il giocatore libero al quale passerete infatti sarà scelto dalla CPU e le vostre azioni saranno davvero limitate. Praticamente potrete solamente passare, fermarvi o fare qualche finta ed anche per quanto riguarda i tiri a canestro all’utente spetta solamente la simulazione del movimento alzando ed abbassando al momento giusto i controller. Tutto questo è stato voluto dalla EA per rendere il gioco accessibile a tutti fin dalla prima partita ma è una decisione alquanto discutibile poiché si arriva ad avere una estrema facilità in diverse occasioni quali ad esempio nell'effettuare un tiro da tre o un canestro sotto rete. Il risultato è quindi una struttura molto arcade che pone strategia ed abilità da parte e questo non piacerà sicuramente agli amanti di questo sport. Se da un lato la fase di attacco può risultare eccessivamente facile, le azioni difensive risulteranno molto difficili soprattutto per il metodo di intercettazione utilizzato, che richiede un tempismo accurato. Basket inoltre è sinonimo molte volte di schiacciate a canestro e poche cose nello sport risultano più piacevoli di effettuare un mega tiro sotto rete lanciando magari per aria qualche avversario. Tutto questo è purtroppo ridotto ad un semplice movimento da compiere col Wii Remote nel momento in cui sotto il vostro giocatore apparirà un segnale verde ed anche in questo caso tutta la “magia” viene sacrificata in nome di una giocabilità immediata.

Fischio finale
Come se non bastassero i numerosi difetti sopra citati, è stato introdotto in questa edizione il sistema di controllo “Family Play” che in pratica riesce a fare a meno anche del Nunchuk rendendo ancora più elementare il controllo, che avviene semplicemente muovendo il Wii Remote mentre è in pratica la CPU a giocare la partita. Questa opzione è presente in tutti i giochi sportivi della casa canadese ma proprio nel basket riesce ad risultare troppo estrema rischiando di non essere accettata neanche dai cosiddetti casual gamer.
Parlando della realizzazione tecnica, purtroppo la situazione non migliora ma anzi inabissa definitivamente questo gioco. Per quanto riguarda il comparto grafico di NBA Live 08 possiamo notare un livello di texture mediocre ed una cerca difficoltà del Wii nel rendere il tutto fluido, nonostante un engine poligonale a cui tutto sommato non sono richiesti sforzi enormi. Alcuni effetti grafici come i riflessi sono di buona fattura e anche le caratteristiche peculiari dei giocatori sono fedeli alle controparti reali, ma vi sembrerà a volte che questa versione sia leggermene peggiore di quella PS2.
Un discorso a parte merita il sonoro che, come in tutti i titoli della EA, viene messo al primo piano e che rappresenta da sempre un grande punto di forza. Agli ottimi effetti si aggiunge una colonna sonora dallo stile rap che cercherà di farci gradire ogni intermezzo o interruzione del match. Purtroppo il commento delle partite è in lingua inglese a differenza del resto del gioco che è stato localizzato perfettamente in italiano.
In definitiva, analizzato nell'ampio panorama sportivo prodotto da EA, questo prodotto non riesce in alcun modo a convincere sia per carenze tecniche ma soprattutto per un gameplay troppo superficiale e mai in grado di appassionare in modo convincente il giocatore.
Recensione Videogioco NBA LIVE 08 scritta da MELKOR Nonostante l’impegno messo dagli sviluppatori, questa serie risulta decisamente sottotono se paragonata ad altre famose saghe sportive pubblicate per Wii dalla stessa EA. La grafica, seppur a tratti sufficiente, alterna buone cose a difetti piuttosto rilevanti quali una fisica non sempre ottimale e delle animazioni piuttosto legnose. Ottimo il sonoro, sia a livello di musiche che per telecronaca, ma assolutamente da rivedere il sistema di controllo, che fallisce dove invece dovrebbe rappresentare l’arma vincente di questo prodotto. A meno che non siate veri appassionati di basket difficilmente dedicherete a questo gioco molto tempo, dimenticandolo presto a favore di titoli ben più divertenti e soprattutto realizzati in maniera meno approssimativa. Un’occasione sprecata, sperando in un futuro più ricco d'innovazione e idee.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.