Recensione di Madden NFL 08

Copertina Videogioco Madden NFL 08
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Sports
  • Distributore:

     EA
  • Lingua:

     Italiana
  • Giocatori:

     1-4
  • Data uscita:

     Disponibile
- Ottimo sistema di controllo
- Gameplay profondo
- Comparto sonoro eccellente
- Migliorabile a livello grafico
- WFC non impeccabile
- Uno sport non per tutti
Loading the player ...
A cura di (Star Platinum) del
Il football americano è sempre stato considerato come uno degli sport più affascinanti ma allo stesso tempo misteriosi, almeno agli occhi degli appassionati sportivi residenti in Europa. Nel corso degli anni però, la famosa serie Madden, prodotta dal colosso Electronic Arts, è riuscita a conquistare sempre più consensi, grazie ad un gameplay solido anche se non sempre supportato da una meccanica in game altrettanto semplice. Adesso che siamo arrivati all’edizione 2008 vediamo quali novità sono riusciti a introdurre gli sviluppatori nel tentativo di migliorare la già interessante versione approdata su Wii la scorsa stagione.

Uno sport per tutti
Nonostante quanto si possa pensare, l’avvicinamento a questo Madden NFL 08 risulta fin dall’inizio meno traumatico del previsto e sarà gradito anche a tutti coloro per cui lo sport per eccellenza su console è rappresentato unicamente dal calcio. La profondità di gioco emerge infatti in molteplici sfumature e anche se non vi è mai capitato di assistere ad una partita di football apprezzerete non poco non soltanto la cura per i dettagli, ma anche l’elevato livello simulativo e tattico presente in ogni partita. I primi passi saranno infatti supportati da comode e utilissime spiegazioni che vi permetteranno di comprendere in breve tempo sia le dinamiche del gioco che –cosa fondamentale in questo contesto- tutte le regole. A differenza di altri titoli molto più improntati verso il dinamismo, in Madden le azioni saranno supportate e subordinate a precise istruzioni tattiche da assegnare ai propri atleti, strategie difensive e offensive e innumerevoli pause che frammenteranno le partite definendo in modo estremamente chiaro la natura di questo titolo, fortemente improntata alla riflessione senza però dimenticare una forte componente di spettacolarità.
Le piccole migliorie a livello di gameplay risulteranno quasi ininfluenti per tutti coloro che hanno già avuto modo di provare un episodio di questa saga in passato, ma acquisteranno valore se invece sarete tra coloro che si avvicinano a questo mondo per la prima volta e con molta voglia d’imparare a giocare.
Le modalità principali implementate dagli sviluppatori riescono a risultare tutte interessanti per differenti motivi. Il Franchise, ormai non più una novità per questo prodotto, dimostra tutta la sua importanza trasformando questo titolo in un vero e proprio simulatore a livello gestionale e permettendovi di decidere le sorti della squadra non solo a livello di risultati, ma interagendo con tutta una serie di parametri che le consentiranno di crescere a livello di notorietà e possibilità economiche, con marketing, merchandising, campagna acquisti e naturalmente una buona fetta di attività legate alla salute e all’allenamento degli atleti.
Questa versione Wii presenta la possibilità di scegliere una particolare opzione chiamata party game, che come suggerisce il nome stesso vi permette di partecipare a numerose prove che serviranno per allenarvi e all’occorrenza sfidare un avversario umano per fare pratica con le situazioni di gioco più consuete. Il problema è che il livello generale di sfida offerto dalle prove presenti pare decisamente sopra la media per poter rappresentare un semplice svago rispetto allla stagione vera e propria, per cui a lungo andare dedicherete a questa modalità davvero poco tempo.
Anche la possibilità di partecipare ad un vero e proprio quiz strettamente legato al variopinto mondo del football appare onestamente molto discutibile, in quanto difficilmente qualcuno potrebbe avere una conoscenza talmente buona in materia da riuscire a divertirsi in questo modo, anche se non escludiamo che tra voi lettori ci sia qualche appassionato ben più competente di noi in materia.
Il vero fulcro del gioco, in grado di garantire una longevità elevata a questo prodotto, dovrebbe in teoria essere rappresentato dal supporto alle partite online, come di consueto grazie al servizio offerto da EA Nation. Rispetto a quanto accadeva con Fifa 08 però, probabilmente anche a causa della particolarità di questo sport, la ricerca di sfidanti in rete non si rivela molto facile e a volte si rischia di attendere anche diverso tempo prima di trovare qualcuno disposto a disputare un incontro. Fortunatamente a compensare questo difetto vi è uno svolgimento degli incontri che si rivela sempre fluido e quasi mai soggetto a lag, permettendo a chiunque di godere di un’esperienza ugualmente piacevole sia in locale che online.

Controllo da campioni
Così come era avvenuto nel precedente episodio, anche in questa occasione il sistema di controllo si rivela uno degli aspetti migliori del gioco, confermando l’ottima esperienza acquisita da EA nello sviluppo sempre più accurato su Wii. Il movimento degli atleti sarà gestito dallo stick analogico del Nunchuk, mentre tutte le classiche azioni di gioco quali passaggi, calci dell’ovale e simili saranno gestite interamente da movimenti del Wii Remote nello spazio con alcune combinazioni dei pulsanti A e B. Il rilevamento dei comandi impartiti si rivela estremamente preciso e in breve tempo è possibile calibrare alla perfezione ogni lancio sia a livello di forza che di precisione, riuscendo a elaborare azioni fluide e spettacolari anche nelle fasi più concitate.
Un’altra componente estremamente importante e che valorizza non poco la qualità globale di questo titolo sportivo è contraddistinta dall’efficacia delle tecniche più elaborate, in grado di far eseguire ai vostri giocatori tutte quelle abilità offensive o difensive quali finte, sfondamenti, placcaggi, stiff arm e via dicendo, in grado di arricchire la qualità delle vostre giocate consentendovi di elaborare in modo sempre più articolato ogni strategia. Dal punto di vista tattico la situazione appare molto positiva ed entusiasmante, in quanto trattandosi di uno sport che richiede un forte approccio “tecnico” la profondità è garantita dalla possibilità di poter selezionare numerose tattiche in base alle situazioni che si presenteranno a partita in corso, beneficiando inoltre dell’opzione Ask Madden nei casi in cui la vostra sola esperienza non sia sufficiente a permettervi di superare gli avversari più ostici.

Vittoria ma non per tutti
Fa piacere ritrovare in questo Madden NFL 08 tutte le migliori caratteristiche del precedente capitolo e un miglioramento generale a livello di gameplay, ora leggermente più immediato per quanto riguarda l’utilizzo di alcune tattiche difensive. Il problema nasce però da un reale confronto con il passato, in quanto non sembrano esserci reali motivi che potrebbero spingervi nettamente all’acquisto di questo titolo.
Per quanto riguarda la realizzazione tecnica, a livello grafico il lavoro svolto dagli sviluppatori è discreto ma troppo in linea con la precedente edizione e non mancante di difetti, riscontrabili soprattutto osservando le texture utilizzate per gli spettatori e le masse erbose, decisamente troppo indefinite e povere di dettagli. Discorso diverso per la caratterizzazione e le animazioni dei giocatori, che seppur non eccezionali risultano ben riprodotte. Resta un po’ di amaro in bocca in quanto sarebbe stato molto gradito un miglioramento anche a livello cosmetico, ma speriamo che presto si possano ottenere entrambe le cose.
Decisamente appagante il sonoro, con un piacevole ed energica telecronaca (John Madden non tradisce mai!) ed una soundtrack di alto livello. Nella media gli effetti sonori ma comunque apprezzabili.
Nel complesso ci troviamo davanti a un prodotto dotato di ottima profondità e supportato da un sistema di controllo ben confezionato e in grado di sfruttare pienamente le caratteristiche del Wii. A livello di sfida e longevità, se siete appassionati di football potrebbe durare molto a lungo, ma se la vostra conoscenza di questo sport è solo marginale le motivazioni potrebbero venire a mancare anzitempo anche a causa del fatto che, come da tradizione, l’intera localizzazione è in lingua inglese e questo potrebbe scoraggiare chi ha poca dimestichezza con la lingua. Se supererete queste perplessità, vi ritroverete però con un gioco estremamente divertente e giocabile, che merita di far parte della vostra ludoteca non fosse altro perché di fatto rappresenta uno dei titoli third party più riusciti per la console Nintendo. Se vi piacciono gli sport made in Usa non lasciatevelo sfuggire.
Recensione Videogioco MADDEN NFL 08 scritta da STAR PLATINUM Madden NFL 08 non porta a evidenti cambiamenti rispetto all'edizione precedente, ma, pur essendo dotato di un comparto tecnico per certi versi discutibile, riesce a coinvolgere grazie ad un sistema di controllo davvero convincente, che lo fa risultare immediato e coinvolgente fin dalle prime partite. Indispensabile per gli amanti del football americano ma ugualmente apprezzabile da tutti coloro che cercano un buon titolo sportivo longevo e profondo. Servirebbe qualche nuova idea per rivoluzionare la serie, ma per adesso il gioco della palla ovale funziona a dovere anche così.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.